Forum: blocco intervertebrale dell'ernia

Chi ha fatto il blocco dell'ernia? Lei aiuta? Come è andata? Quali sono le conseguenze?
Leggi le recensioni qui sotto.

Cos'è un blocco di ernia?
Il blocco dell'ernia spinale è un metodo efficace per alleviare il dolore somministrando farmaci ai fini dell'anestesia. Il compito dell'anestesista è di fare una serie di iniezioni lungo la spina dorsale.

Come fare un blocco - video:

Maggiori informazioni sull'ernia spinale possono essere trovate nell'articolo: "Ernia intervertebrale: cause, sintomi, trattamento"

Forum: blocco ernia intervertebrale 6 recensioni

Diclofinac può e guadagnare un'ulcera, ho avuto la gastrite e ho gettato la sua puntura. Non ha senso, non tratta un'ernia, ma anestetizza, e anche allora non sempre, solo all'inizio...
Il blocco spinale mi ha aiutato. È punteggiato, sulla sensazione, nell'ultima vertebra della parte inferiore.
E 'stato molto utile nel trattamento dell'ernia.Obiettivo T, Traumel (omeopatia), ma è necessario pungere sottocutanea lungo la colonna vertebrale, dove l'ernia è localizzata, non ha aiutato il gluteo....
Personalmente, io, ahimè, i rimedi popolari per l'ernia vertebrale non hanno aiutato, l'ernia è troppo grande e ancora vicino al nervo. Ma l'operazione per rimuovere l'ernia è l'ultima cosa! Poi i picchi si formano ancora peggio, dicono, che fortuna... Buona fortuna e salute a tutti, come ti capisco.

Il trattamento del marito per l'ernia della colonna vertebrale nell'ospedale regionale di Tula non ha dato alcun risultato. Anche il giorno della dimissione, il medico ha fatto un blocco, che dura 2 giorni. Marito con orrore in attesa di dolore. A casa iniziò immediatamente a fare un massaggio - massaggi con miele, anche 2 volte al giorno. Il dolore atteso, grazie a Dio, non è venuto. Per il trattamento dell'ernia della colonna vertebrale, continuo il massaggio al miele, i bagni con le emulsioni di trementina, la fisioterapia medica quotidiana e anche quella di S. Neklyudov. manuale. Regione di Tula Pos. Inshinsky - c'è un risultato positivo dal trattamento. La chirurgia dell'ernia deve essere eseguita quando non è più possibile eseguire la scansione. E così tratti l'ernia della spina dorsale con rimedi popolari, prova tutto. Tutta la salute, la pazienza, la fede.

Ho avuto un'operazione il 6 dicembre 2011, dopo che non riuscivo a reggermi in piedi, il dolore era infernale, l'ernia lombare era enorme 13 * 6 mm L4-5 e la lesione focale aggiuntiva adiacente al corpo vertebrale di 9 * 9 * 24 mm era occupata quasi 2/3 del canale spinale, 4 blocchi sono impostati. Sam testa. Non mi aspettavo che il reparto non potesse fare un passo senza blocchi, la cucitura di 6 cm è guarita.
Sono stati dimessi per 11 giorni, tutto sarebbe andato bene, ma esattamente una settimana dopo l'esasperazione è iniziata, banale: ho appena starnutito in piedi in un corsetto! Questo è dove tutto è iniziato! Per un mese intero, iniezioni e pillole, dolori senza fine, si alzò solo a causa del bisogno, qualsiasi movimento causò gemiti, lacrime.
Presto 2 mesi, devi andare alla clinica di Irkutsk per un esame di controllo (io vivo in Buriazia), ma non riesco davvero a camminare, il dolore acuto si attenuò, ma quando si cammina aumenta il dolore alla gamba, faccio speciali. Esercizi una volta al giorno per rafforzare i muscoli della schiena, sono in congedo per malattia dal 2 settembre 2011.
Sono domande tormentose: se sono stato operato il 6 dicembre, per quanto tempo ho il diritto di essere in congedo per malattia, quando torno a una vita piena, non è per niente che ho accettato di sollecitare un trattamento, che mi aspetta avanti, ho solo 41 anni, durante la mia vita durante le cadute che ho acquisito 5 ernie: 2 nella colonna cervicale al livello C 5-6-7, nella regione toracica Th 12-L1 5 mm nella dimensione, L5-S1 6 mm nella dimensione. Spaventoso da vivere. Grazie in anticipo per le risposte.

Ho sofferto per l'ernia di Schmorl da molti anni. C'era anche un estratto sott'acqua, e ogni sorta di iniezioni omeopatiche (Traumel, Purpose-T...), un blocco nel canale intervertebrale, un estratto orizzontale, l'oscillazione di Yalovitsyna, ginnastica giornaliera... In generale, ho provato tutto, ma ahimè, tutto era allo stesso livello. I dolori sono passati nelle articolazioni dell'anca, è molto difficile camminare ed è doloroso cosa fare, non lo so più.

Ho un'ernia di 8 mm, vivo a Bukhara, guarisco da 2 mesi. La malattia è iniziata con acuti dolori, hanno fatto blocchi di sollievo dal dolore, due volte è stata in ospedale, in una clinica libera e privata, il risultato - posso mentire senza dolore, né camminare, né stare in piedi o seduti. Leggo molto su questa malattia, un tale panico, tutti dicono cose diverse. La cosa più importante ei medici non hanno un'opinione unanime, e alcuni di loro non fanno nulla, diventano così spaventosi! Vivrò mai senza dolore?

Ho scoperto l'ernia del disco spinale attraverso la gamba. Il dolore era selvaggio. Sono andato al medico-ernia fino a 5 mm sacrale. Probabilmente, come molti, ho speso un sacco di soldi per gli ospedali nel primo mese. Blocco, fisio, amplifulse. Un mucchio di pillole e colpi. Non ho sentito alcun miglioramento. Solo lo stomaco ha iniziato a fare scherzi. Al mattino, quando mi sono alzato, ho trovato su Internet una serie di esercizi per l'ernia (non ho fatto esercizi per molto tempo). Bubnovsky. Vecchio record di quello. Dura un'ora Avevo paura di non tirare, ma ero coinvolto. Ho dovuto alzarmi un'ora. La prima settimana è dura e dolorosa. + Pigrizia) Beh, niente, già da un mese. Leggermente facile, e generalmente si sentono meglio

Iniezione di blocchi nella colonna vertebrale

Il dolore alla schiena non è sempre piacevole, tale dolore è estenuante, interferisce con la vita normale, riduce significativamente l'attività fisica. Di che tipo di movimenti possiamo parlare quando proviamo a girare la testa "spara" nella parte posteriore della testa e attorno alla spina dorsale, e se hai bisogno di piegarti verso, ad esempio, legare i lacci delle scarpe, la vita si blocca in modo da tornare alla normale posizione verticale solo dopo il blocco della colonna lombare.

Con l'inefficacia di altri metodi di alleviamento del dolore, specialmente nel dolore cronico, il blocco è il metodo di scelta, poiché consente di ottenere rapidamente un buon risultato. La sua azione si basa sulla temporanea chiusura di uno dei collegamenti dell'arco riflesso nel dolore. Tuttavia, a volte ha un valore diagnostico, ad esempio, quando i dati dell'esame (TAC, RM) non sono correlati ai sintomi neurologici. In questi casi, il blocco selettivo (selettivo) aiuta: se il dolore è stato alleviato con l'anestesia locale del nervo, allora ecco la fonte della patologia.

I benefici di questo trattamento

  • Effetto analgesico pronunciato e rapido dovuto all'effetto diretto della sostanza del farmaco sulle guide nervose e sulle terminazioni.
  • Una percentuale relativamente piccola di effetti collaterali, poiché la sostanza attiva entra per prima cosa nell'attenzione patologica e solo dopo nella circolazione generale.
  • La possibilità di un uso multiplo della tecnica.
  • Azione antispasmodica, anti-infiammatoria e anti-edematosa nel focus patologico.

Le iniezioni vengono utilizzate per radicolite, neurite, miosite, simpatalgia e altre patologie dell'apparato muscolo-scheletrico. Non solo alleviano il dolore, ma migliorano anche i processi metabolici nei tessuti.

Per il trattamento delle articolazioni, i nostri lettori utilizzano con successo SustaLife. Vedendo la popolarità di questo strumento, abbiamo deciso di offrirlo alla tua attenzione.
Leggi di più qui...

Secondo il gruppo del farmaco usato nella manipolazione, tutti i blocchi spinali sono divisi in

  • anestetici (lidocaina, novocaina),
  • antinfiammatorio (corticosteroidi),
  • miscelato (fornire un effetto terapeutico più lungo).

Iniezione Novocain

L'essenza del blocco della novocaina è che il farmaco anestetico viene iniettato nel luogo del più grande dolore. Questi sono i cosiddetti punti di innesco in una situazione con muscoli tesi o articolazioni congestionate, ad esempio, con un forte dolore alla colonna vertebrale o punti lungo i nervi e i plessi nervosi. L'effetto terapeutico dopo tale trattamento non è molto lungo, circa mezz'ora, ma questo è abbastanza per ripristinare il tono normale del muscolo spastico.

L'effetto delle iniezioni di novocaina è di alleviare lo spasmo in tutto il muscolo interessato, ridurre l'intensità del dolore e aumentare la quantità di movimento nelle articolazioni.

Controindicazioni al blocco di Novocainic

  • Patologia cardiaca (sindrome del seno malato, bradicardia, blocco atriale 2 e 3 gradi).
  • Ipotensione.
  • Miastenia grave
  • Reazione allergica alla procaina.
  • Epilessia nella storia.
  • Grave patologia epatica

Secondo il luogo di introduzione e la tecnica, si distinguono i seguenti blocchi:

  • paravertebrale;
  • con nevralgia intercostale;
  • epidurale;
  • direttore d'orchestra;

Il blocco paravertebrale è un concetto collettivo. Viene prodotto vicino alla colonna vertebrale e può essere intracutaneo, sottocutaneo e muscolare, e perineurale e radicolare, a seconda della profondità di somministrazione del farmaco.

Blocco cervicale della colonna vertebrale

La causa più comune di dolore nella zona del collo e del collo è l'irritazione delle radici del nervo cervicale a causa di osteocondrosi, spondilosi o ernia intervertebrale. In questi casi, viene mostrato il blocco novocainico o novocainico dell'idrocortisone delle radici cervicali.

Per il blocco della radice paravertebrale, la soluzione di novocaina o la sua miscela con idrocortisone è più spesso utilizzata. Questa miscela viene preparata in questo modo: dapprima, nella siringa vengono prelevati circa 50-75 mg di idrocortisone, quindi viene aggiunta una soluzione di novocaina. La miscela risultante viene rimossa in un vetro sterile e mescolata accuratamente, aggiungendo la quantità necessaria di novocaina (di solito 100 ml). Pertanto, è necessario preparare in anticipo la seconda tazza sterile con una soluzione di novocaina.

Per il blocco delle radici a livello di CII-CVII, viene utilizzato il cosiddetto accesso laterale. Il paziente si trova in una posizione seduta con la testa rivolta nella direzione opposta rispetto al sito di iniezione. Viene tracciata una linea condizionale tra il processo mastoideo dell'osso temporale e il tubercolo del processo trasversale della VI vertebra cervicale. La seconda linea, parallela alla prima, è mezzo centimetro più vicino alla colonna vertebrale. Lei è quindi il luogo per l'introduzione della soluzione medicinale. La prima iniezione viene eseguita a meno di un centimetro e mezzo dal processo mastoideo e tutte le successive sono distanziate di uno e mezzo centimetro. Il farmaco viene iniettato ad una profondità di almeno 2,5 - 3 cm. Si raccomanda di eseguire un blocco per evitare complicazioni sotto controllo radiologico.

Blocco della colonna vertebrale lombosacrale

Primo metodo

Il paziente giace sul suo stomaco. La palpazione è determinata dal luogo del più grande dolore. Questo posto, di regola, corrisponde alla proiezione del cavo interessato. Quindi il campo operatorio viene trattato con una soluzione antisettica e una novacaina viene iniettata nel sito di blocco per via intracutanea con un ago sottile fino a quando appare una buccia di limone.

Per eseguire il blocco del cordone, un secondo ago, più lungo, viene prelevato e iniettato 3-4 cm lateralmente ai processi spinosi nello spazio intervertebrale desiderato. Allo stesso tempo, mentre l'ago avanza, viene iniettata una soluzione anestetica. L'ago è inserito completamente nel processo trasversale. Quindi l'ago deve essere parzialmente rimosso e diretto sotto il processo trasversale non più di 2 cm. A livello di ciascun segmento spinale, vengono iniettati 5 ml della miscela di trattamento.

A seconda della gravità dell'attacco doloroso e dell'estensione del processo patologico, il blocco viene eseguito da tre punti (tra la vertebra lombare L IV e L V, L V e S 1 e nella regione della prima apertura sacrale) o un blocco funicolare bilaterale da 6 punti.

Secondo metodo

Questo metodo differisce dalla tecnica di inserimento dell'ago: viene iniettato sopra il processo spinoso della vertebra desiderata o sul suo bordo esterno. A livello locale, viene creata una "crosta di limone", dopo di che viene inserito un ago lungo 9 cm e avanzato in profondità nella superficie laterale del processo spinoso, in modo che l'ago "scivoli" sopra l'osso. Novocain iniettato continuamente. Con la comparsa della resistenza ossea, l'avanzamento dell'ago viene interrotto (l'ago ha raggiunto l'arco vertebrale), viene leggermente deviato verso la linea mediana del corpo e un po 'più, non più di un centimetro e mezzo, avanzato verso l'esterno, quindi iniettato 10-15 ml di novocaina. Si estende tra la fascia dei muscoli profondi della schiena e il periostio ai bordi dell'arco vertebrale e si infiltra nella zona di uscita delle corde corrispondenti.

Blocco con ernia spinale

In caso di ernia intervertebrale, il blocco di Novocainic è il metodo di scelta per alleviare il dolore. Una procedura ben eseguita, in particolare con l'aggiunta di corticosteroidi, rimuove quasi sempre efficacemente un attacco doloroso, allevia lo spasmo muscolare nell'area del danno, aiuta a ridurre il gonfiore e l'infiammazione del nervo strangolato. A volte, secondo i pazienti, il sollievo arriva quasi immediatamente e il blocco può durare fino a tre settimane. Dopo di che la procedura può essere ripetuta. Durante il corso è consentito effettuare 3-4 iniezioni di novocaina in combinazione con altri metodi medici (massaggio, fisioterapia, allenamento fisico terapeutico).

Il blocco della novocaina intercostale è l'introduzione di una soluzione per la localizzazione del nervo intercostale nello spazio intercostale, può essere parasternale, anteriore, laterale e posteriore a seconda di dove viene iniettata la soluzione. La scelta del livello di somministrazione è determinata dalla localizzazione del focus patologico. Quando si esegue la manipolazione è necessario ricordare le caratteristiche della posizione del fascio neurovascolare rispetto alla costola.

Il blocco spinale epidurale è chiamato blocco radicolare, che viene effettuato introducendo una soluzione medicinale nello spazio epidurale. In generale, questo è il nome di uno spazio chiuso sotto forma di uno spazio tra il periostio del canale spinale e la dura madre, pieno di tessuto adiposo che circonda i nervi e massicci plessi vascolari venosi. Ma convenzionalmente, lo "spazio epidurale reale" si trova, che si trova nel canale sacrale, e lo "spazio epidurale" - in tutto l'intero canale spinale. Questi spazi sul bordo delle parti lombari e sacrali sono separati da corde di tessuto connettivo che si estendono attraverso il periostio e tra la dura madre. La soluzione introdotta nello spazio epidurale separa questi filamenti e penetra nello spazio epidurale. Pertanto, la novocaina si distribuisce più liberamente nella zona lombare in caso di iniezioni ripetute.

Quando si esegue un blocco epidurale, l'anatomia dell'area sacrale dovrebbe essere presentata chiaramente, in particolare, il fatto che l'estremità inferiore del sacco durale sia necessaria termina 6-8 cm dall'apertura sacrale. Pertanto, con un inserimento dell'ago più profondo, sono possibili gravi complicanze. I punti di riferimento dell'ingresso al canale sacrale sono le corna sacrali, che si trovano su entrambi i lati e sono ben palpabili sotto la pelle.

Indicazioni per il blocco epidurale

  • radiculite lombo-sacrale con lesioni multiple delle radici sacrale e lombare.
  • epidurito reattivo asettico.

Il blocco non è efficace nell'arachnoriculite, meningoradiculite, meningoradiculite e neurite del nervo sciatico.

Tecnica di blocco epidurale

Il paziente si trova nella posizione del ginocchio-gomito o sul lato con le gambe piegate alle ginocchia e portato allo stomaco. Allo stesso tempo con l'aiuto di tamponi e asciugamani isolare completamente l'ano. Dopo la disinfezione della pelle con soluzioni antisettiche, l'entrata del canale sacrale è determinata dalla palpazione, cioè dal forame sacrale inferiore, che si trova tra le gambe del coccige. Qui, un ago sottile crea una "scorza di limone" (anestesia locale). Quindi prendono un ago lungo 6 cm e parallelo alla superficie con un "soffio" rapido ma breve che trapassano la pelle con tessuto sottocutaneo e la membrana che copre l'ingresso del canale sacrale. Quindi modificare la direzione del percorso, abbassando l'ago quasi fino al livello orizzontale e inserire l'ago a una profondità non superiore a 5 cm.

Il controllo della posizione dell'ago viene effettuato mediante aspirazione con una siringa. Se un liquido chiaro (midollo spinale) fuoriesce dall'ago, la procedura è terminata e in questo giorno non è più tentato di essere eseguita. Se il sangue appare nella siringa, la direzione dell'ago cambia leggermente e continua a essere manipolata. Se tutto è andato bene, quindi procedere all'introduzione del farmaco, che viene servito molto lentamente. Il paziente al tempo stesso nota l'impressione di una sensazione di distensione nella regione del sacro.

La quantità totale di soluzione di novocaina è solitamente da 30 a 60 ml per il blocco epidurale. Insieme alla novocaina, è possibile inserire 3 ml di una soluzione di vitamina B1 e fino a 500 μg di vitamina B12.

Novocaino - anche le iniezioni epidurali di corticosteroidi sono usate con successo.

Durante il blocco, il medico dovrebbe monitorare attentamente le condizioni del paziente. Dopo la procedura, il paziente deve sdraiarsi per almeno 30-40 minuti sul lato interessato con un capo sollevato del letto.

Come fare un blocco della colonna vertebrale, descritto in molti manuali, ma non dovresti eseguirlo da solo, dato che è possibile privare una persona della capacità di muoversi in un movimento imbarazzante. Questa manipolazione dovrebbe essere eseguita solo da un medico esperto - un neurologo o un neurochirurgo rigorosamente secondo le indicazioni.

  • Manifestazioni e terapia dello spasmo vascolare
  • Cause dello sviluppo e prevenzione della scoliosi osteopatica
  • "Gomito del tennista" - come trattare questa malattia?
  • Tipi, manifestazioni e terapia della distorsione del ginocchio
  • Sintomi e trattamento delle ernie discali l4-l5 e l5-s1
  • Artrosi e periartrosi
  • dolore
  • video
  • Ernia spinale
  • dorsopatie
  • Altre malattie
  • Malattie del midollo spinale
  • Malattie articolari
  • cifosi
  • miosite
  • nevralgia
  • Tumori spinali
  • osteoartrite
  • osteoporosi
  • osteocondrosi
  • sporgenza
  • radicolite
  • sindromi
  • scoliosi
  • spondilosi
  • spondilolistesi
  • Prodotti per la colonna vertebrale
  • Lesioni spinali
  • Esercizi posteriori
  • È interessante
    7 febbraio 2019

    Distonia vascolare e ICH - come essere trattati?

    6 febbraio 2019

    Il cuore batte e le membra diventano insensibili, c'è poca aria

    5 febbraio 2019

    Stenosi degenerativa del disco - come curare?

    4 febbraio 2019

    Perché l'acufene e cosa fare?

    3 febbraio 2019

  • Posso prendere la colchicina con altri farmaci non steroidei?

Cos'è il blocco spinale

Il blocco spinale è una tecnica comune utilizzata nella pratica chirurgica e terapeutica per eliminare il dolore spinale. Tali manifestazioni come dolori forti, doloranti e fastidiosi nella parte posteriore indicano la presenza di malattie nella colonna vertebrale.

Può essere sia patologie degenerative della colonna vertebrale sia patologie acquisite associate a uno stile di vita sedentario ea cattive abitudini. Il blocco della colonna vertebrale è fatto per iniezione. In alcuni punti del corpo vengono eseguite iniezioni di preparazioni speciali, la cui azione è finalizzata all'effetto anestetico. Dopo la procedura, dovrebbe apparire un risultato immediato.

testimonianza

Dopo aver visitato il medico, il paziente può prescrivere uno dei tipi di procedure. Di per sé, la procedura non danneggia il corpo, ma non porta alcun particolare beneficio. Ciò è dovuto al fatto che con l'aiuto del farmaco viene interrotta solo la sindrome del dolore. In questo caso, lo strumento non influisce sullo sviluppo e sulla natura della patologia.

Il blocco spinale viene eseguito nei seguenti casi:

  • Malattie degenerative del tessuto osseo. L'osteocondrosi è considerata la malattia più comune, che è caratterizzata da una perdita di elasticità dei dischi intervertebrali, a causa del metabolismo compromesso.
  • Sporgenza del disco intervertebrale. La malattia si manifesta per protrusione delle pareti del disco senza rompere l'anello fibroso. La patologia può comparire in qualsiasi parte della colonna vertebrale: cervicale, toracica e lombare.
  • Disco intervertebrale erniato. In contrasto con la protrusione, le ernie sono caratterizzate dalla rottura dell'anello fibroso e dallo spostamento del nucleo gelatinoso. C'è una patologia a causa di carichi pesanti sulle vertebre o danni meccanici.
  • Torakalgiya. Durante la spremitura o la stimolazione meccanica dei nervi intercostali in un paziente, si osservano periodiche sensazioni dolorose.
  • Miosite. Nei processi infiammatori nei muscoli scheletrici cominciano a formarsi piccoli sigilli nodulari, il cui aspetto è accompagnato da dolori dolorosi e tiranti.
  • Spondiloartrosi di una spina dorsale. La patologia può manifestarsi nella colonna vertebrale cervicale e lombare, quindi il blocco viene effettuato sul luogo della lesione. La malattia degenerativa colpisce principalmente le articolazioni.

La conseguenza finale del blocco è l'eliminazione del dolore, gonfiore e infiammazione. Tuttavia, il paziente può avere complicazioni per diversi giorni. Ciò è dovuto al sito di iniezione e ai componenti del farmaco.

Tipi di blocchi

Il paziente inizia a chiedersi cos'è un blocco spinale e quanto spesso può essere eseguito. Per capire questo, è necessario conoscere i tipi di blocco e le loro differenze. Nella maggior parte dei casi, esegui il blocco paravertebrale, che viene eseguito direttamente vicino alla colonna vertebrale.

Si distinguono i seguenti tipi di blocco paravertebrale:

  • Tessuto: viene selezionata un'area specifica in cui si verifica l'infiammazione o la degenerazione e il medico esegue un'iniezione nei tessuti molli che circondano il segmento.
  • Recettore - vicino all'area interessata ci sono specifici recettori responsabili degli impulsi del dolore. Lo specialista esegue un'iniezione in questi punti sul corpo del paziente.
  • Conduzione - l'introduzione del farmaco viene effettuata nelle radici nervose, che sono responsabili della conduttività del dolore.
  • Gangliari: i nodi nervosi sono il bersaglio dei blocchi dei gangli.

Oltre a questi tipi, nella pratica terapeutica ci sono diversi tipi di procedure, a seconda del sito di iniezione. Può essere come diverse sezioni della colonna vertebrale e del tessuto muscolare di alcuni organi.

Farmaci per blocchi

Tutti i farmaci per il blocco spinale sono suddivisi in diverse sottospecie. Se si tiene conto del numero di componenti nella composizione del farmaco, allora ci sono i seguenti farmaci:

  • farmaci monocomponenti, che includono un ingrediente attivo;
  • bicomponente - medicinali che combinano diverse sostanze;
  • multicomponente - medicinali, che includono tre o più principi attivi.

anestetici

I farmaci più comuni che vengono utilizzati in tutti i blocchi spinali. Interagendo con le terminazioni nervose, forniscono impulsi dolorosi lungo le terminazioni nervose, rimuovendo in tal modo efficacemente il dolore e l'elevata sensibilità agli stimoli meccanici. I principali rappresentanti di anestetici locali sono i seguenti farmaci.

novocaina

Il più comune è il blocco Novocainic, che è valido per due ore. Il primo risultato viene osservato per il secondo minuto dopo l'iniezione della sostanza. Esistono diverse forme di rilascio del farmaco, quindi a seconda della gravità e della patologia, il medico determina la concentrazione di novocaina e il numero di millilitri. Un'iniezione è sufficiente per prevenire un forte attacco di dolore e fermare l'impulso del dolore.

lidocaina

Dopo la novocaina, è comune usare la lidocaina. L'anestesia combatte efficacemente il dolore lombare e l'ernia intervertebrale, senza causare danni al corpo. L'effetto a lungo termine del farmaco consente al paziente di muoversi tranquillamente e agire sul sito in vari modi. Il primo effetto si verifica rapidamente quanto dalla novocaina.

Bupivacaina o marcaina

Da forte dolore nella parte posteriore più efficacemente affronta questo principio attivo. La particolarità del farmaco è un lento inizio di azione, ma un effetto terapeutico prolungato. È necessario punzecchiare con cautela le persone con patologie cardiovascolari, poiché l'agente ha un leggero effetto tossico. Assolutamente tutti i dosaggi e il numero di soluzioni sono determinate dal medico prima della procedura.

corticosteroidi

I corticosteroidi sono forti sostanze anti-infiammatorie che aiutano a rimuovere i sintomi spiacevoli per lungo tempo. Interessano direttamente il sito di infiammazione e rimuovono tutti i sintomi associati: dolore, gonfiore e infiammazione. Agiscono anche come antistaminici a causa delle loro proprietà farmacologiche.

Per migliorare l'effetto terapeutico, uno specialista può utilizzare anestetici locali insieme a corticosteroidi, poiché questi ultimi affrontano efficacemente le patologie delle articolazioni, delle vertebre e della cartilagine. I principali corticosteroidi utilizzati in medicina per il blocco del mal di schiena sono:

  • Idrocortisone acetato. A causa della sua insolubilità in acqua, la sostanza viene prodotta sotto forma di sospensione. Prima dell'uso, deve essere accuratamente miscelato con un anestetico locale. Introdotta sostanza con malattie neurologiche della colonna vertebrale.
  • Desametasone. Il farmaco viene utilizzato per piccoli dolori, in caso di infiammazione delle articolazioni e dei tessuti molli della schiena. L'azione relativamente rapida e l'effetto a breve termine rendono la droga irrilevante nelle patologie croniche della schiena, che sono accompagnate da un forte dolore.
  • Diprospan. Lo strumento si riferisce ai corticosteroidi per uso sistemico, che sono indicati per malattie reumatiche e condizioni allergiche. Più spesso, il farmaco viene iniettato per via intramuscolare per alleviare dolori muscolari e articolazioni.
  • Kenalog. Corticosteroide ad azione prolungata, a causa delle caratteristiche farmacologiche della sostanza. È raccomandato per i dolori gravi e dolorosi della colonna vertebrale, dell'ernia intervertebrale e dei reumatismi. La durata dell'effetto dell'iniezione è superiore a 10 giorni.

Controindicazioni

Ci sono controindicazioni per le quali non si può fare un blocco vertebrale. Questi includono:

  • Aumento del sanguinamento dovuto a malattie, patologie o altre cause. Pertanto, se si dispone, ad esempio, di emofilia o trombocitopenia, si dovrà abbandonare il blocco.
  • Se nel luogo in cui verrà eseguita l'iniezione, c'è una lesione cutanea infettiva. Inoltre, non è possibile bloccare con malattie infettive comuni, esiste un enorme rischio di diffusione di microrganismi patologici.
  • Non puoi fare un blocco se una persona è in gravi condizioni, incosciente.
  • Il blocco è controindicato in caso di ipersensibilità ai farmaci che verranno introdotti nel corpo del paziente.
  • Controindicazioni all'uso di corticosteroidi.
  • Problemi cardiaci e malattie Separatamente, è necessario allocare aritmie, poiché i farmaci hanno un effetto sulla frequenza cardiaca.
  • È impossibile effettuare un blocco in miastenia, hypotension.
  • È controindicato eseguire la procedura per bambini, in gravidanza e in allattamento.
  • Violazione della psiche del paziente.
  • Grave malattia del fegato.
  • Il blocco non è possibile con attacchi epilettici nella storia.

Possibili complicazioni

Indipendentemente dal tipo di blocco che è stato effettuato, possono insorgere complicazioni in qualsiasi momento. Ma se ti rivolgi a un medico altamente qualificato, il blocco è stato eseguito solo in condizioni sterili e tu stesso sei ben preparato per la procedura, quindi tutto ciò può ridurre significativamente il rischio di conseguenze indesiderabili.

Ci sono tali complicazioni come il verificarsi di sanguinamento permanente, l'infezione nel luogo in cui è stata effettuata la puntura. A volte un'infezione può persino entrare nelle membrane del midollo spinale. Legamenti, muscoli e altri tessuti molli possono essere seriamente danneggiati da iniezioni imprecise. Potrebbero verificarsi allergie, complicazioni speciali che derivano dall'uso di anestetici locali, complicazioni dall'uso di corticosteroidi.

Riassumendo, possiamo dire che il blocco spinale è un modo rapido ed efficace per alleviare una persona dal dolore direttamente correlato alle patologie della colonna vertebrale. Ma è impossibile adottare un approccio serio alla questione del blocco, perché anche le più piccole violazioni o movimenti negligenti possono portare a serie, gravi conseguenze ea volte persino la morte.

Cos'è il pericoloso blocco spinale

Il blocco con l'ernia della colonna vertebrale non può essere evitato da persone per le quali il dolore alla schiena è già diventato familiare. Il blocco dell'ernia spinale è un metodo efficace ed efficace per alleviare il dolore. L'ernia intervertebrale compromette la mobilità, si verifica un'infiammazione dei tessuti, i nervi vengono pizzicati, si verifica un forte dolore. Il blocco spinale con l'ernia è pericoloso? Non più pericoloso della stessa malattia. La procedura viene eseguita da uno specialista qualificato ed esperto quando è necessaria l'anestesia dei nervi. Questa è la fonte della patologia.

Questo è un problema molto urgente per le persone con uno stile di vita sedentario. Per coloro che trascorrono molto tempo al volante, al computer o impegnati in pesanti lavori fisici, sport. Le persone soffrono, ma cercano aiuto medico il più delle volte troppo tardi. Molti credono che il dolore passerà da solo. Molto spesso, tutto è molto più complicato e serio.

Cause ed effetti dell'ernia

I dischi intervertebrali - una sorta di ammortizzatori situati tra le vertebre, danno elasticità e flessibilità alla colonna vertebrale. Il disco è costituito da un guscio duro - questo è l'anello fibroso, i nuclei - il nucleo polposo. Accade così che un movimento incauto possa danneggiare l'anello fibroso. Il liquido dal nucleo fluisce attraverso le aree danneggiate, i nervi vengono pizzicati. Il disco è compresso e spostato sul lato, appare un'ernia.

Ernia intervertebrale - lesioni del disco spinale. Diagnosticato all'età di trenta a cinquantacinque anni. Medici: i neurologi sono coinvolti in questa malattia. Secondo le statistiche, un'ernia si forma in cento su venticinquemila persone. Il trattamento non chirurgico delle ernie predomina.

Domestico, infortuni sul lavoro, lezioni con grandi pesi in palestra. I sintomi dell'ernia possono non apparire immediatamente, ma dopo un po '. Solo dopo l'esame e la determinazione della diagnosi, il medico prescrive un blocco per l'ernia vertebrale. Debolezze dischi intervertebrali: assenza di vasi sanguigni che forniscono nutrienti avviene attraverso la diffusione del fluido e del tessuto dalle vertebre adiacenti. Durante il movimento della colonna vertebrale, la nutrizione è più attiva.

Il movimento, la flessione, la flessione con un'ampiezza massima possono portare alla distruzione della corretta struttura della colonna vertebrale. La spina dorsale perde la mobilità, dischi intervertebrali mal forniti con sostanze nutritive diventano meno forte, non elastico, perde acqua, colonna vertebrale inizia exsiccata. Gli anelli fibrosi si stanno gradualmente rompendo, a seguito del quale si forma un'ernia intervertebrale. In questo caso, la causa principale della patologia è un disturbo metabolico all'interno dei dischi intervertebrali. Anche una delle cause probabili è l'osteocondrosi, un cambiamento distrofico nel tessuto cartilagineo.

Quando l'osteocondrosi al posto del tessuto danneggiato si forma accumulo di sale, che, stranamente, svolge una funzione protettiva. Cresce per proteggere il disco danneggiato dalla penetrazione di batteri patogeni. Se questo problema non viene trattato, col tempo l'accumulo di sale viene distrutto e ricostruito, diventa più. Il disco intervertebrale subisce la pressione da tutti i lati e alla fine si sposta, formando un'ernia.

Tecnica del blocco

Come si verifica il blocco con l'ernia spinale: il paziente è sul divano in una posa che non causa dolore intenso. Con l'aiuto del monitor, il medico determina la posizione dell'iniezione. Diverse iniezioni sono fatte in diverse parti dello strato muscolare. Il posto del dolore più forte è trafitto da anestetici, lo spasmo scompare. L'effetto positivo del blocco può durare fino a un mese. Ci sono casi in cui il dolore non scompare, ma scompare. In questo caso, la procedura viene ripetuta più volte.

  • Assicurati di leggere: cos'è il blocco spinale

Esame del paziente. Successivamente, i farmaci vengono introdotti nelle aree più dolorose. Questo aiuterà ad alleviare i crampi, rimuovere il dolore acuto, aumentare la mobilità. Il sito di iniezione è trattato con un antisettico. L'anestesia viene eseguita su entrambi i lati delle vertebre. Soluzione per iniezione di novocaina e idrocortisone. Il blocco del rachide cervicale, la seconda settima vertebra, viene effettuato mediante accesso laterale.

  • Assicurati di leggere: come fare iniezioni con ernia della colonna lombare?

Il compito del anestesista - per fare una serie di iniezioni ogni sei centimetri lungo la colonna vertebrale, e l'ago per accedere ad una profondità di due o tre centimetri. In questo momento, il paziente cerca di essere paziente, aiuta il medico, girando la testa nella direzione opposta all'iniezione.

Per bloccare con successo l'ernia intervertebrale nella colonna lombare, il paziente viene fissato sul lettino. L'anestesista sonda il punto dolente della schiena con movimenti leggeri per determinare dove il dolore è più forte. Avendo trovato il posto ottimale per l'iniezione, tratta la pelle con un antisettico, anestetizza il sito di iniezione. Quindi, allontanandosi di quattro centimetri dalle basi spinose delle vertebre, inserisce delicatamente l'ago nel processo trasversale. Innanzitutto, l'ago viene inserito finché non si arresta, dopo che è stato parzialmente rimosso, dirigendo due centimetri verso il processo.

Per il blocco, lo specialista seleziona sei punti su entrambi i lati della colonna vertebrale. Dove dipende dal grado di dolore nel paziente. Per evitare decisioni sbagliate, l'intero processo è controllato tramite apparecchiature a raggi X. Se il blocco viene eseguito correttamente, il paziente sentirà presto un potente effetto analgesico. Lo spasmo muscolare sarà rimosso, il gonfiore scomparirà, l'infiammazione scompare.

  • Vi consigliamo di leggere: antidolorifici per l'ernia intervertebrale.

L'effetto terapeutico durerà fino a quando l'effetto dell'effetto anestetico - circa tre settimane. Il blocco di ernia intervertebrale può essere fatto più volte. Il corso del trattamento contiene fino a quattro blocchi.

Quali tipi di blocco si applicano

Il blocco dell'ernia vertebrale differisce a seconda del sito di iniezione e dei farmaci di cui fa parte. Per ogni caso e ulteriori azioni vengono assegnate individualmente, tenendo conto del grado di sviluppo dell'ernia. La cosa principale - per alleviare il dolore, per poter eseguire in sicurezza la terapia:

  • Con l'iniezione transforaminale, viene effettuata un'iniezione nel punto in cui la terminazione nervosa esce dalla colonna vertebrale;
  • Con l'iniezione intralaminare - le iniezioni sono fatte esattamente tra i processi vertebrali;
  • Durante un blocco epidurale, l'anestesista fa un'iniezione nell'area intervertebrale. Allo stesso tempo conduce un agente di contrasto per tracciare il sito di penetrazione dell'ago e il percorso di distribuzione del farmaco. Il blocco epidurale ha un effetto temporaneo, ma molto forte.

Quali farmaci vengono utilizzati

Quando viene bloccata un'ernia della colonna vertebrale, il farmaco agisce sul tessuto, le terminazioni nervose al posto della localizzazione dell'ernia.

Blocco di Novocainic con ernia spinale

Un metodo comune di blocco, caratterizzato dal rapido effetto analgesico della novocaina e dei farmaci concomitanti. Al posto dell'ernia la concentrazione di droghe è massima. Il medico prescrive un blocco trattamento quando l'ernia è già generato quando protrusione discale, sequestro, e anche diverse patologie.

Gli anestetici locali allevia rapidamente il dolore. La procedura di blocco è dolorosa. Dopo la scomparsa degli spasmi del dolore, la procedura continua e il medico esegue iniezioni più accurate.

Anestetici usati

  • Lidocaina: da due a tre ore;
  • Novocaina: la durata del sollievo dal dolore è inferiore, ma il dolore è più rapido;
  • Merkain: la più lunga durata dell'azione. Possibili problemi con l'attività cardiaca, raramente utilizzati.

Controindicazioni per il blocco procaine

  • Malattie infettive con processi infiammatori;
  • febbre;
  • le allergie;
  • Varie malattie del sistema nervoso;
  • Varie carenze;
  • Non raccomandato per le donne incinte;
  • È vietato per problemi cardiaci;
  • epilessia;
  • Controindicato a pressione ridotta;
  • Proibito con varie sindromi.

Indicazioni per il blocco

  • La spondiloartrosi della colonna vertebrale è una forma di artrosi, caratterizzata da danni alle articolazioni della colonna vertebrale. Le modifiche vengono con la cartilagine delle articolazioni, diventa tocchi più sottili e meno elastici la capsula articolare, sezioni successive di osso, sorgono escrescenze ossee;
  • La miosite è un processo di infiammazione dei muscoli. C'è una miosite di muscoli, collo, schiena, spalle. La malattia può colpire la pelle, quindi è la dermatomiosite. Ci sono miosite e polimiosite. Dipende dal numero di muscoli interessati;
  • La radicolite è un'infiammazione dei nervi spinali;
  • Nevralgia - dolori locali di vari nervi;
  • Ernia - protrusione di parti in diverse cavità.
  • L'osteocondrosi è una lesione di vari tessuti spinali. I dischi tra le vertebre sono schiacciati;
  • Protrusione - spremere il disco senza rompere l'anello fibroso, fino a sette millimetri.

Blocco dell'osteoartrite

  • Idrocortisone acetato. Trattamento dei sintomi lievi della malattia;
  • Diprospanom. Inizia rapidamente ad agire e rimuove il dolore per un lungo periodo di tempo. Il farmaco inizia a funzionare dopo due tre ore, sufficienti per quattro settimane. La procedura è indolore, quindi avviene senza anestetici. Ha un'azione antinfiammatoria. Il dosaggio è determinato dal medico curante.
  • Kenalogom. Funziona ventiquattro ore dopo l'iniezione. L'effetto è di quattro settimane.

Blocco spinale in ernia è questa procedura pericolosa? Idealmente, solo il medico prescrittore prescrive farmaci. In nessun caso, non iniettare te stesso. Il trattamento individuale è prescritto solo dopo un esame completo. Su Internet è possibile trovare recensioni su una particolare clinica e medico.

commenti powered by HyperComments

Il blocco spinale viene utilizzato come metodo efficace per eliminare il sintomo principale del mal di schiena - il dolore. Il dolore grave è associato a patologie nella colonna vertebrale, in cui il nervo della colonna vertebrale è pizzicato. Questa procedura non è un metodo di trattamento delle malattie della schiena, ma solo un modo per alleviare il dolore.

Spine puntura non è una procedura facile, perché il blocco si ricorre solo in casi estremi, se i metodi ordinari di trattamento del dolore non sta aiutando.

Il dolore del nervo strangolato è dato negli arti, a seconda del nervo interessato e della sua innervazione. Nel caso del dolore cronico, si sviluppa un focolaio infiammatorio centralizzato nella corteccia cerebrale. Non è più possibile rimuovere tale attenzione con questo metodo ed è necessario ricorrere al trattamento solo con l'aiuto di forti antidepressivi e antiepilettici.

Cos'è un blocco

Blocco spinale, qual è la definizione? Blocco è la disconnessione temporanea della conduzione nervosa in fibre dolorose. Per il blocco utilizzare anestetici locali, bloccando la conduzione delle cellule con il metodo di inibizione dei canali del sodio dipendenti dal potenziale. Oltre al trattamento del dolore sintomatico, un'iniezione di dolore alla schiena può determinare con precisione dove si trova il centro del dolore. Non è sempre possibile per i medici determinare il luogo in cui il nervo o il disco spinale è bloccato, quindi questo metodo determina a quale segmento del dolore della colonna vertebrale si diffonde.

  • Vedi anche: come e perché fanno blocchi con l'ernia della colonna vertebrale.

Per il dolore nella colonna vertebrale, l'introduzione di anestetico disabiliterà istantaneamente la sindrome del dolore.

Se ciò non accade, i medici dovrebbero rivolgersi ad altri metodi diagnostici, poiché la causa del dolore è una patologia completamente diversa. Il blocco medico della colonna vertebrale viene eseguito esclusivamente da un medico con un'istruzione medica superiore. Questa manipolazione richiede una conoscenza specialistica dell'anatomia e della topografia del reparto vertebrale della schiena, poiché viene effettuata principalmente nei reparti neurologico, neurochirurgico e traumatologico.

Poiché il midollo spinale è estremamente non protetto contro minacce esterne sotto forma di batteri e virus, il blocco medico della colonna vertebrale viene necessariamente effettuato con guanti sterili e il blocco della colonna vertebrale viene eseguito nelle condizioni di una procedura operativa o sterile. In generale, il processo stesso è simile alla puntura del liquido lombare, con la differenza che il paziente giace sullo stomaco, non sul fianco, e l'iniezione non è necessariamente nella parte bassa della schiena.

Il blocco del mal di schiena come metodo di lotta ha diversi vantaggi. Prima di tutto, dà un risultato estremamente veloce per il paziente, rimuovendo la sindrome del dolore. La procedura non ha conseguenze lunghe per una persona che ti permette di eseguirla molte volte, combattendo efficacemente i sintomi.

Alcuni medicinali in soluzione hanno un effetto antinfiammatorio, ad esempio glucocorticosteroidi. Agendo sull'immunità, riducono la quantità di escrezione di istamina nel tessuto, che contrasta lo sviluppo dell'infiammazione.

Non dovresti mai provare a fare il blocco da solo a casa, specialmente senza un'educazione adeguata, anche con la conoscenza di come viene fatto il blocco. Un'iniezione scorretta può portare alla perdita della funzione spinale, alle malattie virali del midollo spinale, al deterioramento delle condizioni del paziente, alla mielite, all'encefalite e all'estrite.

Indicazioni per il blocco

Dal momento che il blocco porta l'obiettivo principale - l'eliminazione del dolore, l'indicazione è sindromi da dolore acuto per:

  • osteocondrosi;
  • Sporgenza del disco;
  • Ernia intervertebrale;
  • Nevralgia intercostale;
  • Nevralgia dei nervi sensoriali della schiena;
  • miosite;
  • Spondiloartrosi.

L'indicazione più frequente sono i disturbi degenerativi-distrofici delle sezioni spinali. Secondo le raccomandazioni, la procedura non dovrebbe essere eseguita più spesso di 4 volte all'anno. A volte i blocchi sono prescritti in cicli di 10-15 iniezioni, che vengono posti con una pausa di 5-6 giorni. Questo elimina la possibile formazione di un focus doloroso nelle regioni corticali degli emisferi.

Tipi di blocchi

A seconda della posizione del focus del dolore, ci sono i seguenti tipi di blocchi spinali:

  • Blocco cervicale;
  • Blocco toracico;
  • Blocco toraco-lombare;
  • Blocco sacro-lombare;
  • Blocco del coccige;
  • Blocco paravertebrale.

Vedi anche: come è il blocco fatto con l'ernia della colonna vertebrale lombare?

Cervicale e toracico

Il nome dei blocchi proviene direttamente dalla loro posizione. Le cervicali sono fatte a livello di 1-7 vertebre cervicali. Il blocco della vertebra soprastante consente di rimuovere non solo il dolore a livello del collo, ma in tutta la colonna vertebrale. Il torace può alleviare le sindromi dolorose dei nervi responsabili degli arti superiori, degli organi interni e dell'innervazione dei muscoli del corpo. Sono posizionati a livello di 1-12 vertebre toraciche, consentendo l'anestesia di queste aree.

Toraco-lombare

Il blocco toraco-lombare consente l'anestesia degli arti inferiori, poiché l'innervazione, che si svolge al loro livello, è responsabile dei muscoli della pelvi, degli arti inferiori e di alcune parti dell'intestino. I blocchi che vengono fatti al di sotto della transizione delle vertebre toraciche alla zona lombare hanno per lo più uno scopo diagnostico: il blocco della colonna lombare e il blocco del coccige.

paravertebrale

Blocco paravertebrale posto in un ramo separato del nervo, non toccando l'intero midollo spinale. Questo ti permette di intorpidire solo la metà del corpo, che a volte è sufficiente per alleviare il dolore e per diagnosticare la posizione dei muscoli, delle articolazioni o dei nervi. La procedura viene eseguita con il metodo di introduzione dell'anestetico nella regione della linea paravertebrale. Questa linea si trova a livello dei processi trasversi delle vertebre. Il concetto di blocco paravertebrale non significa solo il blocco sulla linea paravertebrale, ma anche un blocco che non viene eseguito nella colonna vertebrale stessa, ma nell'area adiacente.

In questo caso, il blocco paravertebrale può essere suddiviso in:

  • intradermica;
  • sottocutaneo;
  • intramuscolare;
  • Perineurale o radicolare.

Oltre ai suddetti tipi di blocco, vengono chiamati dal sito di iniezione anestetica. Intradermici e sottocutanei possono alleviare gli strati epiteliali della colonna vertebrale. Intramuscolare porta al rilassamento dei muscoli tesi e infiammati, ha un effetto antistress, alleviando la sindrome del dolore. Perineurale ha lo scopo di disabilitare il nervo del paziente.

Farmaci per blocchi

Siccome il blocco principale della medicina ha usato soluzioni di novocaine e iceocaine.

Interrompono gli impulsi nervosi lungo il nervo inibendo i canali di azione del sodio. Oltre a questi farmaci possono essere utilizzati i farmaci glucocorticoidi, il cui compito è quello di ridurre l'infiammazione delle articolazioni danneggiate. Separatamente, senza lecocina o novocaina, non vengono utilizzati perché non hanno un effetto analgesico pronunciato. Utilizzato anche vitamine, lidazy, ATP o trombolisina, a seconda del danno e della patologia in via di sviluppo.

Controindicazioni al blocco

Tutte le controindicazioni si basano sul tipo di patologia della schiena. Fare riferimento alle controindicazioni più comuni:

  • Emorragie provocate da emofilia, mancanza di piastrine, patologia dei sistemi ematopoietici, assunzione di anticoagulanti;
  • Infezione nel corpo;
  • Mancanza di coscienza;
  • Sensibilità alle soluzioni di blocco utilizzate;
  • Patologia del cuore e del muscolo cardiaco;
  • Miastenia grave;
  • Ipotonia vascolare;
  • epilessia;
  • Malattia mentale;
  • Danno al fegato;
  • Gravidanza.

Nel processo di impostazione del blocco, i tessuti sono strappati, si verifica il sanguinamento. Se il sangue del paziente non si coagula abbastanza rapidamente, il sangue entra nella cavità del midollo spinale e provoca danni al tessuto nervoso. Allo stesso modo, le infezioni penetrano nel midollo spinale e distruggono i tessuti.

La presenza di coscienza è importante ai fini diagnostici. Inoltre, senza coscienza è impossibile valutare lo stato del midollo spinale e fare una diagnosi. La principale controindicazione è la sensibilità ai farmaci: lo shock anafilattico mette a rischio la vita del paziente. Gli anestetici influenzano il ritmo cardiaco e il cuore. Se ci sono problemi con esso, quindi è necessario trovare un altro metodo per alleviare il dolore. Lo stesso vale per l'ipotensione delle navi e della miastenia. L'epilessia è una conseguenza della formazione di una focalizzazione dolorosa nel cervello, pertanto è necessario tenerne conto al momento dell'impostazione del blocco.

I farmaci iniettabili sono metabolizzati dal fegato, perché con la sua ipofunzione è necessario calcolare correttamente la dose per non avere effetti negativi sull'ittero.

complicazioni

La procedura non preclude lo sviluppo di complicanze. Questi includono sanguinamento, infezione nel sito di puntura, danni al rivestimento del cervello. Se eseguito da un medico inesperto o senza una giusta dose di accuratezza, è possibile un danno ai tessuti molli della schiena. Tale danno porta allo sviluppo di sindromi laterali indesiderabili. Questa è un'altra indicazione rigorosa per la procedura solo nelle istituzioni mediche sotto la guida di un medico. Lo shock anafilattico si applica anche a questo. Tale manifestazione richiede un intervento urgente da parte dei medici per prevenire la morte del paziente.

Le complicazioni sono possibili con l'introduzione di anestetici e corticosteroidi. La reazione del corpo esplora con un'iniezione di test per via intracutanea. Ma le droghe stesse hanno reazioni negative. Gli anestetici colpiscono il cuore e i corticosteroidi hanno una risposta immunitaria indebolita. Devi capire che la procedura è complessa e viene eseguita solo da uno specialista. Un'iniezione impropria e le sue complicazioni possono mettere in pericolo la vita di una persona. Riferisciti a te stesso sulle tue azioni.

C'è un pericolo nel blocco spinale e come vengono fatti i blocchi

Il dolore alla colonna vertebrale è particolarmente resistente e intenso. In alcuni casi, è semplicemente impossibile liberarsene, anche con una terapia completa. Ciò è dovuto principalmente alla natura del dolore. Ad esempio, con le radici nervose schiacciate, anche il massaggio non professionale può alleviare il dolore. È sufficiente riscaldare correttamente lo strato muscolare e influenzare correttamente determinati punti in modo che i dischi e le vertebre "rilasciano" la radice trasferita. In questo caso, il dolore recede, anche se non immediatamente. Tuttavia, la situazione cambia quando si tratta di ernia intervertebrale, che provoca forti dolori.

Un'ernia intervertebrale è una dislocazione del disco e una rottura dell'anulus circostante. E qui molto dipende da quanto lontano è andato il processo. L'ernia può essere limitata alla protrusione e alla distruzione del disco e può accadere che il nucleo si riversi semplicemente nel canale spinale. Raramente è possibile eliminare tale dolore con la terapia convenzionale, motivo per cui un tale metodo come un blocco per l'ernia spinale è più spesso usato.

Blocco spinale in ernia: è pericoloso e può essere fatto spesso - una domanda del genere suona in molti pazienti. In effetti, il blocco spinale è un processo difficile, che richiede un approccio quasi gioiello da parte di uno specialista e tanta esperienza. Se viene commesso un errore minore, c'è il pericolo di danneggiare una radice nervosa e rendere la vita difficile al paziente per sempre. Ma questo può essere evitato se chiedi aiuto a cliniche specializzate. Inoltre, su Internet ci sono sempre recensioni di qualsiasi clinica, sulla base delle quali è più facile trarre conclusioni circa l'idoneità professionale degli specialisti.

Cos'è un blocco e quando viene applicato

Il blocco, se semplificato, è una "disconnessione" temporanea dei fattori che causano il dolore stesso. Il compito del blocco è di fare in modo che il dolore non appaia in linea di massima come un sintomo. La procedura viene eseguita in clinica.
Il paziente viene posto su un divano, la postura dipende da quale reparto viene posizionato il blocco spinale durante l'ernia. L'intera procedura viene eseguita rigorosamente sotto il controllo del monitor. Questo è necessario per escludere incidenti. Inoltre, il monitor funge da guida per lo strato muscolare, consentendo allo specialista di determinare la posizione della successiva puntura con estrema precisione. Il principio del processo è semplice: vengono effettuate diverse iniezioni a diversi livelli dei muscoli. Ogni iniezione, a causa dell'effetto del farmaco, "spegne" il ramo del dolore.

Ci sono molte indicazioni per il blocco:

  • protrusione;
  • lombalgia;
  • la presenza di un'ernia;
  • nevralgie;
  • radicolite;
  • miosite;
  • spondiloartrosi della colonna vertebrale.

Spesso ci sono diverse indicazioni contemporaneamente, o per qualche motivo è impossibile determinare la fonte del dolore. In entrambi i casi, viene eseguito il blocco, che può aiutare con la diagnosi.

Varietà di blocchi

I blocchi possono differire in un posto di introduzione, su applicazione di farmaci. In ogni caso, la decisione viene presa solo individualmente e commisurata allo sviluppo dell'ernia stessa. È importante eseguire la procedura in modo da fermare la fonte del dolore. Poiché la presenza di dolore acuto è una controindicazione diretta per un'ulteriore terapia nel trattamento di un'ernia o di qualsiasi altra malattia della colonna vertebrale.

Il più spesso ha messo il blocco di Novokainovy ​​con ernia della spina dorsale. Ciò è spiegato dal fatto che Novocain si concentra il più possibile nella zona interessata e fornisce rapidamente l'effetto desiderato. Un ulteriore vantaggio è che si combina bene con quasi tutti i farmaci aggiuntivi che devono essere somministrati durante il blocco. La composizione dei farmaci per la manipolazione può essere diversa e consiste in diversi componenti. Dipende dalla natura del dolore e dalle condizioni del paziente.

Gli anestetici locali sono preferibili perché istantaneamente "spengono" tutte le sensazioni del dolore. Questo è importante perché la procedura in sé è piuttosto spiacevole e dolorosa. Ma quando il riflesso doloroso scompare, il medico può tranquillamente continuare l'introduzione.

Di questi anestetici:

  • lidocaina. L'effetto dura per diverse ore;
  • novocaine. L'effetto è minore, ma la reazione è molto più veloce e il dolore va più veloce;
  • merkain. Ha una durata massima, ma è usato raramente a causa del rischio di complicanze dell'attività cardiaca.

Blocco epidurale

Questo è un tipo speciale di blocco, che è indicato per il dolore grave e aggressivo. Con un tale blocco, gli effetti dei farmaci sono diretti agli strati più profondi del tessuto. Le iniezioni vengono effettuate da specialisti della più alta categoria sotto il controllo di attrezzature speciali e utilizzando un agente di contrasto. Durante la procedura, lo specialista vede non solo i punti di penetrazione dell'ago, ma anche il modo in cui i farmaci si diffondono e si diffondono attraverso il flusso sanguigno.

Il medico osserva come le sostanze penetrano nella colonna vertebrale e lasciano il corpo. La procedura richiede circa un'ora, ma la persona rimane sotto controllo per qualche ora in più al fine di evitare conseguenze indesiderabili. Dopo questo, il paziente viene rilasciato a casa, sotto la supervisione del suo specialista distrettuale.