Iniezioni di Movalis: istruzioni per l'uso

Movalis è un farmaco con effetto antinfiammatorio, antipiretico e analgesico, usato per trattare le malattie dell'apparato muscolo-scheletrico, come l'artrite reumatoide, l'artrosi, la spondilite.

Movalis è un rappresentante del gruppo di farmaci anti-infiammatori non steroidei, che si riferisce a un derivato dell'acido enolico. Allevia efficacemente l'infiammazione, elimina il dolore e riduce la febbre. Il meccanismo antinfiammatorio agisce su tutti i modelli standard dei processi infiammatori.

Il meccanismo d'azione del meloxicam a causa del suo selettivo effetto inibitorio sulla formazione delle prostaglandine nel sito di infiammazione. Ciò si verifica a seguito dell'inibizione selettiva della cicloossigenasi di tipo 2, un enzima che fornisce la sintesi delle prostaglandine. A differenza dei farmaci antinfiammatori non steroidei non selettivi che inibiscono entrambi i tipi di cicloossigenasi, il meloxicam mostra più effetti terapeutici, mentre l'inibizione della cicloossigenasi di tipo 1 porta allo sviluppo di complicanze più gravi dello stomaco e dei reni.

È dimostrato che quando si assume meloxicam in dosi terapeutiche, non influisce sull'aggregazione piastrinica e sul tempo di sanguinamento, a differenza dei membri non selettivi del gruppo. Con l'uso di meloxicam sintomi dispeptici meno sviluppati, vomito, nausea, dolore all'addome. La frequenza delle perforazioni, delle lesioni ulcerative e del sanguinamento era più bassa e dipendeva dal dosaggio del medicinale.

Movalis è un farmaco da prescrizione e viene prescritto da un medico.

Rilascia forma e composizione

La forma di dosaggio è rappresentata da fiale da 1,5 ml n. 3, 5 per confezione. La soluzione per iniezione ha un colore giallo-verde. La fiala di dosaggio 1 è:

La produzione di questo medicinale è di proprietà di Boehringer Ingelheim Espana (Spagna).

Indicazioni per l'uso

Nella forma di soluzione per iniezione, Movalis viene utilizzato per alleviare la sindrome da combattimento e il sollievo a breve termine dei sintomi nell'artrite reumatoide, nella spondilite anchilosante e nell'osteoartrosi.

Controindicazioni

  • ipersensibilità al componente attivo o ad altri componenti;
  • propensione a sviluppare reazioni allergiche di tipo immediato dopo assunzione dell'acido acetilsalicilico e dei suoi derivati;
  • ulcera / perforazione dello stomaco o dell'intestino;
  • enterite granulomatosa;
  • colite ulcerosa;
  • grave disfunzione epatica;
  • grave insufficienza renale;
  • malattie del sistema di coagulazione;
  • sanguinamento dal tratto digestivo o malattia cerebrovascolare;
  • insufficienza cardiaca grave;
  • il periodo di gravidanza e allattamento;
  • bambini fino a 18 anni;
  • rimozione del dolore durante l'intervento di bypass delle arterie coronariche.

Si deve prestare attenzione nell'utilizzare il farmaco per le malattie dell'apparato digerente, il ristagno del sistema circolatorio, la disfunzione renale, l'ischemia cardiaca, le patologie dei vasi cerebrali e delle arterie periferiche, la sindrome dislipidemica o iperlipidemica, il diabete mellito, nella vecchiaia, mentre si fuma e si abusa di alcol.

Bisogna fare attenzione mentre si assumono anticoagulanti, agenti antipiastrinici, glucocorticosteroidi orali, alcuni antidepressivi, terapia prolungata con farmaci antinfiammatori del gruppo di farmaci non steroidei.

Dosaggio e somministrazione

La forma di iniezione di Movalis è prescritta solo per il sollievo rapido (prima 2-3 giorni) del dolore e delle manifestazioni acute delle malattie dell'apparato muscolo-scheletrico. L'ulteriore trattamento viene effettuato applicando il modulo tablet.

La dose giornaliera, a seconda della gravità del dolore e dell'infiammazione, può variare da 7,5 a 15 mg. È necessario iniettare la medicina per via intramuscolare in profondità, senza mescolarla con altri farmaci in una siringa.

In caso di disfunzione renale, la dose terapeutica raccomandata è di 7,5 mg. L'amministrazione endovenosa è proibita.

Effetti collaterali

  • sistema ematopoietico: diminuzione del numero di elementi del sangue, cambiamenti nella formula dei leucociti, sindrome anemica;
  • reazioni immunitarie: anafilassi, altre manifestazioni di ipersensibilità di tipo I;
  • disturbi nervosi: mal di testa, vertigini, tinnito, sonnolenza, compromissione della coscienza, labilità emotiva;
  • disturbi digestivi: perforazione delle pareti, emorragie, lesioni ulcerative dello stomaco e del duodeno, infiammazione della mucosa dello stomaco, intestino, esofago, bocca o fegato, dolore addominale, sintomi dispeptici, diarrea, stitichezza, nausea, vomito;
  • manifestazioni cutanee: necrolisi tossica, angioedema, dermatite bollosa, eritema multiforme o essudativo, prurito, rash, orticaria, fotosensibilità;
  • sistema respiratorio: asma bronchiale in presenza di allergia a farmaci non steroidei;
  • sistema circolatorio: ipertensione, tachicardia, vampate di calore, edema;
  • sistema urinario: infiammazione renale, sindrome nefrosica, disfunzione renale, aumento dei valori dei parametri renali, disuria;
  • sintomi visivi: congiuntivite, disturbi della vista;
  • reazioni locali: infiammazione nel sito di iniezione.

Istruzioni speciali

  1. L'uso del farmaco in seno in gravidanza o in allattamento è controindicato.
  2. In presenza di malattie dell'apparato digerente, è necessario un attento monitoraggio di questa categoria di pazienti. In caso di sviluppo di sanguinamento o comparsa di un'ulcera, è necessario il ritiro. Per le persone anziane, gli effetti di questi effetti collaterali sono più gravi.
  3. Con l'uso di questo farmaco può aumentare la funzionalità epatica o transaminasi. Più spesso, è insignificante e temporaneo. In caso di modifiche pronunciate o prolungate, l'uso di Movalis deve essere interrotto e osservare gli indicatori.
  4. Nei pazienti debilitati o debilitati, gli effetti collaterali possono aumentare, motivo per cui dovrebbero essere attentamente monitorati.
  5. Come altri rappresentanti del gruppo di farmaci antinfiammatori non steroidei, Movalis può mascherare i sintomi della malattia infettiva sottostante.
  6. Una categoria speciale è costituita da pazienti che hanno segnalato l'insorgenza di effetti collaterali da pelle e mucose, la presenza di ipersensibilità al farmaco. Queste manifestazioni negative di solito si verificano nel primo mese di terapia e, di regola, non richiedono il prelievo di fondi.
  7. Il meloxicam aumenta il rischio di trombosi, infarto, angina con uso prolungato, se c'è una tendenza a queste patologie, così come con queste malattie già sofferte.
  8. agenti non steroidei, oltre all'inibizione della sintesi dei mediatori infiammatori nel punto desiderato, può anche inibire il rene, che può innescare lo sviluppo di scompenso latente di insufficienza renale. Con la cessazione dell'uso della funzione renale non steroidea è ripristinata per intero. Molto spesso questo fenomeno si verifica negli anziani e nei pazienti con la disidratazione, la congestione del sistema circolatorio, cirrosi epatica, insufficienza renale, durante l'assunzione di diuretici, e subito un intervento chirurgico complesso, che porta a ipovolemia. Prima della nomina di Movalis a questo gruppo di pazienti, è richiesto il monitoraggio della diuresi e delle funzioni renali. nesteroidov reception in comune e diuretici possono causare ritenzione di sodio, potassio e acqua, nonché riduzione dell'escrezione di sodio quando riceve diuretici. Questo può aumentare i segni di insufficienza cardiaca o ipertensione nei pazienti inclini a queste patologie. Pertanto, questa categoria richiede anche un attento monitoraggio della condizione, un'adeguata idratazione e lo studio delle capacità funzionali dei reni.
  9. Il meloxicam può influenzare la capacità di concepire, con il risultato che non è raccomandato per le donne che hanno problemi in questo campo. Quando si esamina la funzione riproduttiva di una donna di questo tipo, l'uso di Movalis deve essere interrotto.
  10. La ricerca sulla sicurezza dell'uso di meloxicam durante la guida di un veicolo o l'esecuzione di lavori che richiedono maggiore attenzione non è stata condotta. Tuttavia, quando si eseguono queste azioni, si dovrebbe prendere in considerazione la possibilità di capogiri, sonnolenza e altri disturbi del sistema nervoso.

Interazioni farmacologiche

  • altri agenti che inibiscono la sintesi delle prostaglandine, in combinazione con meloxicam, aumentano il rischio di azione ulcerosa e sanguinamento dal tratto digestivo, con il risultato che la loro combinazione è indesiderabile;
  • gli antidepressivi dal gruppo degli inibitori dell'assorbimento della serotonina possono anche aumentare il rischio di sanguinamento;
  • con una combinazione di farmaci non steroidei con preparati di litio, vi è un aumento del contenuto di litio nel sangue a causa di una diminuzione della sua escrezione. In questo caso, è necessario monitorare la concentrazione di litio nell'applicazione di meloxicam, modificare il regime di dosaggio e annullare;
  • i farmaci antinfiammatori non steroidei possono aumentare la concentrazione ematica e la tossicità ematologica del metotrexato. Pertanto, l'uso di metotrexato e meloxicam ad un dosaggio superiore a 15 mg a settimana non è auspicabile;
  • quando si assumono farmaci non steroidei, l'effetto dei dispositivi contraccettivi intrauterini è ridotto;
  • con l'uso simultaneo di nonsteroidi e farmaci diuretici in caso di disidratazione può sviluppare insufficienza renale;
  • i farmaci non steroidei causano un indebolimento dell'effetto vasodilatatore dei farmaci antipertensivi come risultato dell'inibizione della sintesi delle prostaglandine;
  • farmaci steroidei e antagonisti dell'angiotensina tipo 2 recettore provocano una riduzione della velocità di filtrazione glomerulare, che possono minacciare l'insorgenza di insufficienza renale. Con questa combinazione di farmaci è necessario monitorare regolarmente l'attività renale;
  • con una combinazione di nonsteroidi e ciclosporina, i suoi effetti tossici sui reni possono essere migliorati;
  • possibile manifestazione dell'interazione di meloxicam con inibitori degli enzimi epatici o dei loro substrati;
  • Esiste la possibilità dell'interazione di meloxicam con agenti ipoglicemizzanti orali.

Analoghi per Iniezioni di Movalis

Movalis ha un gran numero di analoghi strutturali di produzione nazionale ed estera:

  1. L'amelotex ha una vasta gamma di forme di dosaggio, rappresentate da fiale, gel, compresse e candele. Fiale, simili a Movalis, № 3 e 5 nella confezione. Produttore: Sotex FarmFirma (Russia).
  2. Artrozan è una droga domestica che ha una forma di dosaggio iniettabile e compressa. Produttore: Pharmstandard-UfAVITA.
  3. Bi-xikam: iniezione e compresse. Veropharm OJSC è prodotto in Russia.
  4. Il liberium, simile ai farmaci precedenti, è disponibile in 2 forme. La produzione appartiene alla compagnia ucraina Farmak PAO.
  5. Melbek è disponibile sotto forma di ampolle e compresse con un dosaggio di 7,5 mg. Le compresse con un dosaggio di 30 mg sono chiamate Melbek forte. Produttore: Nobel Ilac Sanayii e Ticaret (Turchia).
  6. Meloxicam DS è prodotto in Cina da Zhangjiakou Kaiwei Pharmaceutical.
  7. Meloxicam-teva è anche una medicina identica. Teva (Israele) è emesso.
  8. Meloflex Rompharm è un farmaco prodotto in Romania prodotto esclusivamente in forma iniettabile. Produttore: C.O. Rompharm Company S.R.L.
  9. Mesipol è anche prodotto solo per iniezione. La produzione appartiene a Polpharma (Polonia).
  10. La movasin è una droga russa. Prodotto da Sintez.

Termini e condizioni di conservazione

Il farmaco deve essere protetto dall'esposizione alla luce solare e dall'accesso dei bambini. Intervallo di temperatura di conservazione - non superiore a 30 gradi. Periodo di validità - 5 anni.

Punte di Movealis Prezzo

Il costo medio delle iniezioni Movalis nelle farmacie di Mosca è:

  • 3 fiale - 209-895 rubli.
  • 5 fiale - 564-969 rubli.

Qual è lo scopo delle iniezioni Movalis?

Movalis è utilizzato nelle iniezioni per un rapido sollievo dal dolore. Molto spesso, questo strumento è prescritto per le malattie del sistema muscolo-scheletrico, che si riferiscono a danni alle articolazioni e alla colonna vertebrale.

Movalis - che tipo di droga?

Movalis appartiene al gruppo di farmaci anti-infiammatori non steroidei (FANS), è disponibile in diverse forme di dosaggio (compresse, supposte, sospensione, fiale con una soluzione). Iniezioni Movalis per iniezione intramuscolare - un appuntamento popolare di ortopedici e neurologi a causa della vasta lista di indicazioni. Il costo è di 700 rubli.

Tra i componenti aggiuntivi della soluzione vi sono l'iniezione di acqua, cloruro di sodio, glicina, meglumina. Il farmaco appartiene ai moderni FANS, ha un effetto analgesico e antinfiammatorio pronunciato. Come un derivato dell'acido enolico, dà anche un effetto antipiretico (antipiretico). Il meloxicam agisce su tutte le aree di infiammazione del corpo, inibendo la sintesi dei mediatori del dolore (prostaglandine).

Un enorme vantaggio del farmaco è un debole accumulo del principio attivo nella membrana mucosa del tratto gastrointestinale, quindi ha un effetto meno irritante. Il principio attivo non ha praticamente alcun effetto sui reni. A differenza di altri FANS, Movalis aumenta a malapena il tempo di sanguinamento, poiché ha scarso effetto sul processo di incollaggio delle piastrine.

Indicazioni per la nomina di iniezioni

Le principali indicazioni per le iniezioni di Movalis sono le malattie del sistema muscolo-scheletrico di origine infiammatoria. Tra le patologie della colonna vertebrale, le iniezioni sono prescritte per l'osteocondrosi della colonna cervicale, lombare, per l'osteocondrosi e la scoliosi del segmento toracico. Altre indicazioni dal lato della colonna vertebrale:

  • anchilosante;
  • spondiloartroz;
  • sciatica;
  • sciatica, lombalgia;
  • sporgenze ed ernie;

Inoltre, le iniezioni di Movalis sono prescritte come mezzo di terapia sintomatica e per alleviare l'esacerbazione dell'artrite reumatoide, l'artrite psoriasica e le lesioni infettive dell'articolazione. Il farmaco aiuta a ridurre il dolore, la rigidità nella malattia degenerativa delle articolazioni - l'artrosi, in particolare con la coxartrosi e la gonartrosi. Il trattamento con Movalis eliminerà il dolore causato dalla gotta e dall'artrite gottosa. Negli adolescenti, i farmaci sono indicati per l'artrite giovanile.

Il meloxicam dopo la somministrazione viene rapidamente assorbito, la disponibilità è al 100%. La massima concentrazione nel sangue viene raggiunta in un'ora. Il farmaco penetra bene nel liquido sinoviale, che è dovuto al suo potente effetto sulle articolazioni. Il principio attivo viene elaborato dal fegato, escreto nelle feci e nelle urine.

controindicazioni del farmaco

Nonostante l'effetto lieve e parsimonioso sul corpo, ci sono molte controindicazioni al farmaco. Spesso c'è un'intolleranza ai FANS e in alcune persone si verifica in modo grave. Allo stesso tempo, si sviluppano asma bronchiale, orticaria, poliposi nasale. Tali reazioni sono una severa controindicazione all'uso di qualsiasi FANS.

Movalis non può essere accoltellato durante un'ulcera o un'erosione del tratto gastrointestinale, così come con la gastrite nella fase acuta.

La malattia di Crohn, la colite ulcerosa dell'intestino crasso servono anche come proibizioni sull'uso dei farmaci. Il farmaco ha scarso effetto sui reni, ma in stadio grave di insufficienza renale non può essere messo. Altre controindicazioni:

  • insufficienza cardiaca scompensata;
  • malattia infiammatoria epatica attiva;
  • sanguinamento dal tratto gastrointestinale, recente emorragia cerebrale;
  • gravi malattie del sistema di coagulazione del sangue;

Movalis è trattato con estrema cautela in presenza di patologie croniche dell'apparato digerente senza esacerbazioni, con insufficienza renale e cardiaca moderata, con diabete mellito, in pazienti anziani.

Come applicare la medicina?

Quanti e in quale ordine inserire iniezioni, decide solo il medico curante. Lo specialista seleziona il dosaggio in base alla gravità della patologia. Con un moderato grado di dolore, l'infiammazione è amministrata da? ampolle (7,5 mg), con un grado pronunciato della malattia - 1 fiala (15 mg).

Nell'artrite reumatoide, di solito è prescritto a 15 mg / die.

In qualsiasi patologia del sistema muscolo-scheletrico, è possibile assegnare una dose più alta (15 mg) con la sua successiva riduzione. Nelle persone ad alto rischio di effetti collaterali, la terapia, al contrario, inizia con una dose minima. Nell'insufficienza renale, il dosaggio non supera 7,5 mg / die. Raccomandazioni terapeutiche separate sono:

  • un giorno non può mettere più di 15 mg;
  • le iniezioni vengono somministrate una volta al giorno in profondità nel muscolo;

Il corso dura 3-7 giorni, dovrebbe essere il più breve possibile. Inoltre, è possibile prolungare il corso delle compresse orali di Movalis. L'uso parallelo di vitamine del gruppo B (Milgamma, Combibipen) fornisce un maggiore effetto antinfiammatorio e analgesico.

Cos'altro hai bisogno di sapere?

Secondo gli studi, gli effetti collaterali si verificano meno frequentemente che con l'introduzione di ibuprofene, diciclofenac e molti altri analoghi. La frequenza delle complicazioni più spiacevoli (ulcera, perforazione intestinale) è molto bassa. Tuttavia, un numero di pazienti ha sensazioni sgradevoli da parte del tratto gastrointestinale:

  • nausea;
  • dolore addominale;
  • dolori allo stomaco;
  • dispepsia;
  • gonfiore;

In rari casi, ci sono cambiamenti nella composizione del sangue - una diminuzione del numero di leucociti, eritrociti, piastrine. Con un lungo percorso possono verificarsi vertigini, mal di testa, cambiamenti di umore, acufeni, disturbi visivi. Nelle persone con malattie cardiache, aritmie, palpitazioni, afflusso di sangue alla testa, sono stati registrati salti di pressione. In violazione della funzionalità epatica può aumentare AST, ALT nel sangue, in rari casi - lo sviluppo di epatite da droga.

Analoghi e interazioni con altri farmaci

Un certo numero di farmaci simili con lo stesso principio attivo sono più economici nelle fiale, possono essere sostituiti da Movalis nella prescrizione di un medico. Ci sono anche farmaci dal gruppo di FANS in iniezioni con un effetto di risparmio sul corpo, che fungerà anche da controparti.

Iniezioni di Movalis: istruzioni per l'uso

struttura

1 fiala contiene:

Ingrediente attivo: meloxicam 15,0 mg.

Eccipienti: meglumina, glicofurolo, polossamero 188 (pluronic F68), sodio cloruro, glicina (Е640), sodio idrossido (Е524), acqua per preparazioni iniettabili.

descrizione

Trasparente, giallo con una soluzione di colorazione verde, contenente quasi nessuna particella, in fiale da 2 ml incolori.

Azione farmacologica

MOVALIS è un agente antinfiammatorio non steroideo (NSAID) del gruppo ossicam, ha un effetto antinfiammatorio, analgesico ed antipiretico. L'effetto antinfiammatorio del meloxicam è stabilito su tutti i modelli standard di infiammazione. Il meccanismo d'azione del meloxicam è la sua capacità di inibire la sintesi delle prostaglandine - noti mediatori dell'infiammazione.

farmacocinetica

Il meloxicam è completamente assorbito dopo somministrazione intramuscolare. La biodisponibilità relativa rispetto alla biodisponibilità quando somministrata per via orale è quasi del 100%, pertanto, quando si passa dall'iniezione alle forme orali, non è richiesto un aggiustamento della dose. Dopo iniezione intramuscolare di 15 mg del farmaco, il picco di concentrazione plasmatica di circa 1,6-1,8 μg / ml è raggiunto entro 1-1,6 ore. Dopo somministrazione intramuscolare, la linearità della dose è stata dimostrata in maniera terapeutica

Il meloxicam è quasi completamente metabolizzato nel fegato per formare 4 derivati ​​farmacologicamente inattivi. Il principale metabolita del 5'-carbossimimoxicam (60% della dose) è formato dall'ossidazione del metabolita intermedio 5'-idrossimetilmeloxicam, che viene anche escreto, ma in misura minore (9% della dose). Studi in vitro hanno dimostrato che in questa trasformazione metabolica un ruolo importante è svolto da SUR 2S9, l'isoenzima CYP ZA4 svolge un ruolo aggiuntivo. L'attività della perossidasi nel corpo del paziente può causare la comparsa di altri due metaboliti, che rappresentano rispettivamente il 16% e il 4% della dose iniettata.

Il meloxicam è derivato principalmente sotto forma di metaboliti in ugual misura con feci e urina. In una forma immodificata con escrezione di feci inferiore al 5% della dose giornaliera, nelle urine il farmaco si trova in forma immodificata solo in tracce. L'emivita media di meloxicam varia da 13 a 25 ore dopo l'ingestione, la somministrazione intramuscolare e endovenosa.

La clearance plasmatica totale è di circa 7-12 ml / min dopo una singola dose per via orale, per via endovenosa o per via rettale.

Pazienti con insufficienza epatica / renale Insufficienza epatica e insufficienza renale moderata non influenzano significativamente la farmacocinetica di meloxicam. Nei pazienti con insufficienza renale allo stadio terminale, si è osservata una diminuzione del legame con le proteine ​​plasmatiche. Nell'insufficienza renale terminale, un aumento del volume di distribuzione può portare a concentrazioni più elevate di meloxicam libero, pertanto, in questi pazienti la dose giornaliera non deve superare i 7,5 mg.

I parametri farmacocinetici per i pazienti anziani di sesso maschile erano simili ai parametri farmacocinetici per i pazienti maschi giovani. Le pazienti anziane avevano un valore di AUC più alto e un'emivita più lunga rispetto ai pazienti più giovani di entrambi i sessi.

Nei pazienti anziani, la clearance plasmatica media durante la farmacocinetica allo stato stazionario è leggermente inferiore rispetto ai pazienti più giovani.

Indicazioni per l'uso

Il farmaco MOVALIS nella soluzione di dosaggio per iniezione intramuscolare è indicato per il periodo iniziale di trattamento e terapia sintomatica a breve termine.

- sindrome del dolore nell'osteoartrite (artrosi, danno articolare degenerativo)

Questa forma di dosaggio è prescritta se le forme di somministrazione orale e rettale non possono essere utilizzate.

Controindicazioni

- Ipersensibilità nota a meloxicam o qualsiasi componente del farmaco.

- Esiste la possibilità di sensibilità crociata all'acido acetilsalicilico e altri FANS.

- Pazienti che precedentemente avevano sintomi di asma, polipi nasali, angioedema o orticaria dopo aver assunto acido acetilsalicilico o altri FANS.

- Controindicato per il trattamento del dolore intraoperatorio durante l'intervento chirurgico di bypass dell'arteria coronaria (CABG).

- Ulcera / perforazione gastrointestinale acuta o recente / perforazione (due o più episodi confermati).

- Malattia infiammatoria intestinale non specifica nella fase acuta (morbo di Crohn, colite ulcerosa).

- Grave insufficienza epatica

- Insufficienza renale grave (se l'emodialisi non viene eseguita).

- Aprire sanguinamento gastrointestinale, recente sanguinamento vascolare cerebrale o altri disturbi somatici identificati associati a sanguinamento.

- Grave insufficienza cardiaca incontrollata.

- Bambini e ragazzi sotto i 18 anni.

- Gravidanza o allattamento.

- Pazienti con compromissione dell'emostasi o assunzione di anticoagulanti: si possono formare ematomi intramuscolari.

Gravidanza e allattamento

MOVALIS è controindicato durante la gravidanza.

La soppressione della sintesi delle prostaglandine può avere un effetto indesiderato sulla gravidanza e sullo sviluppo fetale. I dati degli studi epidemiologici indicano un aumento del rischio di aborti spontanei, malformazioni cardiache e gastrochisi nel feto dopo l'uso di inibitori della sintesi delle prostaglandine nelle prime fasi della gravidanza. Il rischio assoluto di sviluppare malformazioni cardiovascolari è aumentato da meno dell'1% all'1,5%. Questo rischio aumenta con l'aumentare della dose e la durata della terapia.

Nel terzo trimestre di gravidanza, l'uso di inibitori della sintesi delle prostaglandine può portare ai seguenti disturbi dello sviluppo fetale:

- chiusura prematura del dotto arterioso e ipertensione polmonare dovuta a effetti tossici sul sistema cardiopolmonare;

-disfunzione renale, con ulteriore sviluppo di insufficienza renale con oligoidroamniosi.

La madre durante il travaglio può aumentare la durata del sanguinamento e l'effetto antiaggregazionale può svilupparsi anche a basso dosaggio, la contrattilità dell'utero può diminuire e, di conseguenza, la durata del travaglio può aumentare.

Nonostante la mancanza di dati sull'esperienza con l'uso di MOVALIS, è noto che i FANS penetrano nel latte materno. Pertanto, questi farmaci sono controindicati durante l'allattamento.

L'uso di meloxicam, così come altri farmaci che bloccano la sintesi della cicloossigenasi delle prostaglandine, possono influenzare la fertilità, pertanto, questo farmaco non è raccomandato per le donne che stanno pianificando una gravidanza. Il meloxicam può causare un'ovulazione ritardata.

Quando si verifica una compromissione della capacità di concepire donne o di condurre un'indagine sull'infertilità, è necessario organizzare la questione dell'abolizione del meloxicam.

Dosaggio e somministrazione

La dose raccomandata di MOVALIS soluzione iniettabile è di 7,5 mg o 15 mg 1 volta al giorno, a seconda dell'intensità del dolore e della gravità del processo infiammatorio. Nei pazienti con un aumentato rischio di reazioni avverse e con insufficienza renale grave in emodialisi, la dose non deve superare i 7,5 mg al giorno.

La dose giornaliera massima raccomandata di MOVALIS è di 15 mg.

Il trattamento è solitamente limitato a una singola iniezione, in casi eccezionali la durata del trattamento con l'uso di questa forma di dosaggio può raggiungere 2-3 giorni. Poiché la probabilità di reazioni avverse aumenta con l'aumentare del dosaggio e la durata della terapia, si raccomanda di prescrivere la dose giornaliera efficace più bassa nel più breve periodo di tempo.

Terapia di associazione con varie forme di dosaggio:

La dose giornaliera totale di MOVALIS sotto forma di compresse, supposte e soluzione iniettabile non deve superare i 15 mg.

La soluzione iniettabile di MOVALIS deve essere iniettata lentamente in modo profondamente intramuscolare nel quadrante esterno superiore del gluteo rispettando le regole di asepsi. In caso di somministrazione ripetuta, si raccomanda di alternare le iniezioni sinistra e destra. Prima dell'iniezione, devi essere sicuro; che la punta dell'ago non si trova nel vaso sanguigno. In caso di forte dolore durante l'iniezione, la somministrazione deve essere interrotta immediatamente.

La soluzione iniettabile di MOVALIS non può essere somministrata per via endovenosa.

A causa della possibile incompatibilità di MOVALIS, la soluzione iniettabile non deve essere miscelata con altri farmaci nella stessa siringa.

Poiché il dosaggio per bambini e adolescenti non è installato, la soluzione iniettabile può essere utilizzata solo per gli adulti.

Effetti collaterali

Studi clinici e dati epidemiologici suggeriscono che l'uso di alcuni FANS (specialmente in dosi elevate e con trattamento a lungo termine) può essere associato a un lieve aumento del rischio di trombosi arteriosa (ad esempio, infarto miocardico o ictus).

È stato riportato sullo sviluppo di edema, ipertensione, insufficienza cardiaca associata all'assunzione di FANS. Le reazioni avverse più frequenti sono disturbi del tratto gastrointestinale. Complicazioni di ulcera peptica possono svilupparsi: perforazione o sanguinamento gastrointestinale, a volte fatale, soprattutto nelle persone anziane.Non sono state segnalate nausea, vomito, diarrea, flatulenza, stitichezza, dispepsia, dolore addominale, melena, vomito con sangue, stomatite ulcerativa esacerbazioni di colite ulcerosa e morbo di Crohn, meno spesso gastrite.

Reazioni avverse di frequente insorgenza secondo la seguente scala: molto spesso "(>

T / 10), spesso "(> da 1/100 a 1/1 LLC a 1/10 000 a 1 g di dose singola o> 3 g di dose giornaliera totale).

- Anticoagulanti per somministrazione orale, agenti antipiastrinici, eparina per uso sistemico, agenti trombolitici e inibitori selettivi del recettore della serotonina: un aumento del rischio di sanguinamento. L'uso simultaneo di FANS e anticoagulanti orali o eparina per pazienti anziani non è raccomandato. Se è impossibile evitare l'uso simultaneo di questi farmaci, è necessario un attento monitoraggio degli effetti degli anticoagulanti: è necessario un attento monitoraggio dell'INR (atteggiamento normalizzato a livello internazionale).

-Litio: i FANS aumentano la concentrazione di litio nel plasma sanguigno riducendo l'escrezione renale di litio. La concentrazione di litio nel plasma può raggiungere valori tossici. L'uso combinato di litio e FANS non è raccomandato.

Se necessario, una tale terapia combinata dovrebbe controllare la concentrazione di litio nel plasma all'inizio del trattamento, nella scelta della dose e nell'abolizione del meloxicam.

- Metotrexato: i FANS possono ridurre la secrezione tubulare del metotrexato e quindi aumentare la concentrazione plasmatica di metotrexato. A questo proposito, i pazienti che ricevono alte dosi di metotrexato (più di 15 mg a settimana), l'uso simultaneo di FANS non è raccomandato. Il rischio di interazione con l'uso simultaneo di metotrexato e FANS è anche possibile nei pazienti che ricevono basse dosi di metotrexato, specialmente in pazienti con funzionalità renale compromessa. Se necessario, la terapia combinata deve monitorare il conteggio ematico e la funzione renale. Bisogna fare attenzione se i FANS e il metotrexato vengono usati contemporaneamente per 3 giorni, perché le concentrazioni plasmatiche di metotrexato possono essere superate e, di conseguenza, possono verificarsi effetti tossici. Simultanea: l'uso di meloxicam non ha influenzato la farmacocinetica di metotrexato alla dose di 15 mg a settimana, ma dovrebbe essere preso in considerazione che ematologico | la tossicità del metotrexato aumenta durante l'assunzione di FANS.

- Contraccezione: l'efficacia dei dispositivi contraccettivi intrauterini è stata ridotta anche quando si utilizzano i FANS, ma questa informazione necessita di ulteriore conferma.

-Diuretici: l'uso di FANS aumenta il rischio di insufficienza renale acuta in pazienti con disidratazione. Nei pazienti che assumono MOVALIS e diuretici deve essere mantenuta un'idratazione adeguata. Prima di iniziare il trattamento, è necessario test della funzione renale.

- Agenti antipertensivi (ad esempio, beta-bloccanti, inibitori dell'enzima di conversione dell'angiotensina (ACE), vasodilatatori, diuretici): i FANS riducono l'effetto dei farmaci antipertensivi a causa dell'inibizione delle prostaglandine con proprietà vasodilatanti.

- L'uso combinato di FANS e antagonisti del recettore dell'angiotensina II (così come degli ACE-inibitori) potenzia l'effetto della riduzione della filtrazione glomerulare. In alcuni pazienti con funzionalità renale compromessa (ad esempio, pazienti disidratati o pazienti anziani con funzionalità renale compromessa), l'uso combinato di un ACE-inibitore o di un antagonista degli inibitori dell'angiotensina II e della cicloossigenasi può portare ad un ulteriore deterioramento della funzionalità renale, inclusa la possibilità di sviluppare insufficienza renale acuta, di norma reversibile. Questa combinazione deve essere prescritta con cautela, specialmente nei pazienti anziani. Si raccomanda un'adeguata idratazione del paziente e il controllo della funzione renale dopo l'inizio della terapia concomitante e periodicamente durante il trattamento.

- La colestiramina, legante il meloxicam nel tratto gastrointestinale, porta alla sua eliminazione più rapida.

- I FANS, agendo sulle prostaglandine renali, possono aumentare la nefrotossicità della ciclosporina, il tacrolimus. Nel caso della terapia di associazione, la funzione renale deve essere monitorata.

Il meloxicam viene eliminato dal corpo principalmente dal metabolismo epatico, circa 2/3 della quantità del farmaco metabolizzato nel fegato viene distrutto dagli enzimi del sistema del citocromo P450 (la via metabolica principale è il citocromo 2С9, in aggiunta - dal citocromo ZA4), circa 1/3 viene metabolizzato da altri meccanismi, ad esempio, per perossidazione. Se usato in combinazione con farmaci meloxicam che hanno una nota capacità di inibire CYP 2C9 e / o CYP ZA4, o metabolizzati con la partecipazione di questi enzimi, deve essere presa in considerazione la possibilità di interazione farmacocinetica.

Con l'uso simultaneo di meloxicam e antiacidi, cimetidina, sono state identificate significative interazioni farmacocinetiche di digossina.

La possibilità di interazione con agenti antidiabetici orali non può essere esclusa.

Caratteristiche dell'applicazione

Influenza su capacità di guidare l'auto e meccanismi

Sono stati condotti studi sull'effetto del farmaco sulla capacità di guidare e sui meccanismi. Tuttavia, i pazienti devono essere avvertiti che possono verificarsi effetti collaterali quali disturbi visivi, tra cui visione offuscata, vertigini, sonnolenza, vertigini e altre deviazioni dal sistema nervoso centrale.

Si raccomanda di prestare attenzione durante la guida o il lavoro con macchinari. I pazienti con i suddetti sintomi dovrebbero evitare di svolgere attività potenzialmente pericolose, come guidare un'auto o un macchinario.

Precauzioni di sicurezza

La somministrazione simultanea di meloxicam con altri FANS, inclusi gli inibitori selettivi della cicloossigenasi-2, dovrebbe essere evitata.

Meloxicam non è adatto per il trattamento di pazienti che hanno bisogno di alleviare il dolore acuto.

In assenza di miglioramento dopo alcuni giorni, il trattamento deve essere rivisto.

Come con l'uso di altri FANS, devono essere prese precauzioni speciali nel trattamento di pazienti che hanno o hanno malattie gastrointestinali, nonché pazienti che assumono anticoagulanti. I pazienti con sintomi gastrointestinali devono essere monitorati continuamente. Se si verificano lesioni ulcerative del tratto gastrointestinale o sanguinamento gastrointestinale, MOVALIS deve essere annullato.

Come con altri FANS, sanguinamento gastrointestinale, ulcere o perforazioni potenzialmente pericolose per la vita di un paziente possono verificarsi durante il trattamento in qualsiasi momento con o senza sintomi premonitori, indipendentemente dalla storia clinica delle gravi malattie gastrointestinali. Le complicanze di cui sopra sono solitamente più gravi nei pazienti più anziani.

Questi pazienti devono iniziare il trattamento con una bassa dose di meloxicam (non più di 7,5 mg al giorno). Per i pazienti anziani, così come per i pazienti che ricevono basse dosi di acido acetilsalicilico o altri farmaci che possono aumentare il rischio di disturbi del tratto gastrointestinale, deve essere presa in considerazione la possibilità di prescrivere una terapia di combinazione (ad esempio, misoprostolo o inibitori della pompa protonica).

I pazienti con tossicità gastrointestinale, specialmente negli anziani, dovrebbero segnalare lo sviluppo di qualsiasi sintomo addominale insolito, specialmente nelle prime fasi del trattamento.

Studi clinici e dati epidemiologici indicano che l'uso di alcuni FANS (specialmente in grandi dosi e con trattamento a lungo termine) porta ad un leggero aumento del rischio di trombosi arteriosa (ad esempio, infarto miocardico o ictus o persino morte). I pazienti con malattie cardiovascolari o con fattori predisponenti allo sviluppo di malattie cardiovascolari sono a più alto rischio.

I pazienti con ipertensione arteriosa incontrollata, insufficienza cardiaca congestizia, cardiopatia ischemica, malattia delle arterie periferiche e / o malattie cerebrovascolari possono essere prescritti meloxicam solo dopo aver valutato il rapporto rischio / beneficio. La stessa analisi dovrebbe essere effettuata prima dell'inizio del trattamento a lungo termine di pazienti con fattori di rischio per lo sviluppo di malattie cardiovascolari (ad esempio, ipertensione arteriosa, iperlipidemia, diabete, fumo).

I pazienti devono essere normalizzati sui segni e i sintomi delle reazioni cutanee e attentamente osservati. Il più alto rischio di sviluppare la sindrome di Stevens-Johnson e la necrolisi epidermica tossica durante le prime settimane di trattamento.

Se compaiono segni o sintomi della sindrome di Stevens-Johnson o della necrolisi epidermica tossica (ad esempio, rash cutaneo progressivo, spesso con vesciche o danni alle mucose), interrompere immediatamente l'assunzione di meloxicam.

Se queste complicanze si sviluppano, compare una eruzione cutanea sotto forma di macchie rotonde rosse all'inizio del corpo, spesso al centro con un blister. Ulteriori sintomi: ulcere in bocca, gola, naso, genitali, congiuntivite (occhi rossi gonfi). Molto spesso, un'eruzione cutanea pericolosa per la vita è accompagnata da sintomi influenzali. L'eruzione può progredire, spesso acquisendo un carattere confluente, accompagnato dal distacco dell'epidermide.

I migliori risultati nel trattamento della sindrome di Stevens-Johnson o necrolisi epidermica tossica sono stati ottenuti con diagnosi precoce e cessazione immediata dell'uso del farmaco sospetto. La cancellazione anticipata di un farmaco sospetto è associata a una prognosi migliore. Se un paziente sviluppa una sindrome di Stevens-Johnson o una necrolisi epidermica tossica durante l'assunzione di meloxicam, l'uso di meloxicam non deve essere ripreso.

I FANS inibiscono la sintesi delle prostaglandine nei reni, che sono coinvolti nel mantenimento della perfusione renale. L'uso di FANS in pazienti con ridotta circolazione sanguigna renale o un volume ridotto di sangue circolante può portare a scompenso dell'insufficienza renale. Dopo la cancellazione dei FANS, la funzione renale viene di solito ripristinata al suo livello originale. I pazienti più anziani sono maggiormente a rischio di sviluppare questa reazione; pazienti con disidratazione, insufficienza cardiaca congestizia, cirrosi epatica, sindrome nefrosica o malattia renale clinicamente manifesta; pazienti che assumono diuretici allo stesso tempo, ACE-inibitori, antagonisti del recettore dell'angiotensina II, così come i pazienti che hanno subito un intervento chirurgico serio che porta all'ipovolemia. In tali pazienti, la diuresi e la funzione renale devono essere attentamente monitorate all'inizio della terapia.

In rari casi, i FANS possono causare nefrite interstiziale, glomerulonefrite, necrosi renale midollare o sindrome nefrosica.

Nei pazienti con malattia renale allo stadio terminale in emodialisi, la dose di MOVALIS non deve superare i 7,5 mg. La riduzione della dose non è richiesta per i pazienti con insufficienza renale minima o moderata (cioè, se la clearance della creatinina è superiore a 30 ml / min).

Usando il farmaco MOVALIS (così come la maggior parte degli altri FANS) è stato segnalato un aumento episodico nel livello delle transaminasi o altri indicatori della funzionalità epatica nel siero del sangue. Nella maggior parte dei casi, questo aumento era piccolo e transitorio. Se i cambiamenti identificati sono significativi o non diminuiscono nel tempo, MOVALIS dovrebbe annullare e monitorare le modifiche di laboratorio identificate.

I pazienti indeboliti o esausti possono avere meno probabilità di tollerare reazioni avverse, pertanto questi pazienti devono essere attentamente monitorati. Come nel caso, stai attento.

L'uso di FANS può portare a un ritardo di sodio, potassio e acqua, per influenzare l'effetto natriuretico dei diuretici. Di conseguenza, nei pazienti predisposti, i segni di insufficienza cardiaca o ipertensione possono essere esacerbati. Il monitoraggio clinico è raccomandato per questi pazienti.

Il meloxicam, come altri FANS, può mascherare i sintomi di una malattia infettiva.

Per precauzioni speciali quando si interagisce con altri farmaci, consultare la sezione "Interazione con altri farmaci".

Non sono stati condotti studi speciali sull'effetto del farmaco sulla capacità di guidare veicoli e meccanismi. I pazienti con disabilità visiva, i pazienti che notano sonnolenza o altri disturbi del sistema nervoso centrale dovrebbero astenersi da questa attività.

Modulo di rilascio

Su 1,5 millilitri in un'ampolla da vetro idrolitico incolore di un codice categoria 1 con un anello di colore bianco sopra e 2 anelli di colore verde e giallo nella parte superiore di un'ampolla.

Su 3 ampolle nel pallet da materia plastica, il pallet in una scatola di cartone con l'istruzione per applicazione.

Condizioni di conservazione

Conservare a una temperatura non superiore a 30 ° C in un luogo buio.

Tenere fuori dalla portata dei bambini.

Periodo di validità

Non usare dopo la data di scadenza stampata sulla confezione.

Movalis

Movalis: istruzioni per l'uso e recensioni

Nome latino: Movalis

Codice ATX: M01AC06

Ingrediente attivo: meloxicam (meloxicam)

Produttore: Instituto De Angeli S.r.L (Italia), Boehringer Ingelheim Espana SA (Spagna), Boehringer Ingelheim Pharma GmbH Co. KG. (Germania)

Aggiorna descrizione e foto: 30/04/2018

Prezzi in farmacia: da 447 rubli.

Movalis è un farmaco con effetti anti-infiammatori, analgesici e antipiretici, utilizzato nel trattamento sintomatico dell'artrite reumatoide e dell'osteoartrosi.

Rilascia forma e composizione

Movalis è disponibile nelle seguenti forme di dosaggio:

  • Compresse: da giallo pallido a giallo, da un lato - rischio e codice concavi, dall'altro (convesso con bordo smussato) - logo del produttore, è consentita la rugosità superficiale (in blister da 10 pz., 1 o 2 blister in una scatola di cartone );
  • Sospensione per somministrazione orale: viscosa, giallastra con una tinta verde (in flaconi di vetro scuro da 100 ml, 1 flacone in un fascio di cartone completo di cucchiaio dosatore);
  • Soluzione per iniezione intramuscolare: trasparente, gialla con tinta verde (in fiale di vetro incolore da 1,5 ml, 3 o 5 fiale in blister o pallet, 1 o 2 confezioni o un pallet in un fascio di cartone);
  • Supposte rettali: verde giallastro, liscio, nella parte inferiore - una cavità (in blister 6 confezioni, 1 o 2 confezioni in una scatola di cartone).

La composizione di 1 compressa include:

  • Ingrediente attivo: meloxicam - 7,5 o 15 mg;
  • Componenti ausiliari (7,5 mg / 15 mg): magnesio stearato - 1,7 / 1,7 mg, povidone K25 - 10,5 / 9 mg, lattosio monoidrato - 23,5 / 20 mg, sodio citrato diidrato - 15/30 mg, crospovidone - 16,3 / 14 mg, cellulosa microcristallina - 102 / 87,3 mg, diossido di silicio colloidale - 3,5 / 3 mg.

La composizione della sospensione da 5 ml per somministrazione orale comprende:

  • Ingrediente attivo: meloxicam - 7,5 mg;
  • Componenti ausiliari: aroma di lampone - 10 mg, sodio benzoato - 7,5 mg, 70% sorbitolo - 1750 mg, acido citrico monoidrato - 6 mg, sodio saccarinato - 0,5 mg, gietelloza - 5 mg, sodio fosfato monobasico diidrato - 100 mg, xilitolo - 750 mg, glicerolo 85% - 750 mg, biossido di silicio colloidale - 50 mg, acqua purificata - 2463,5 mg.

La composizione di 1 ml di soluzione per iniezioni intramuscolari include:

  • Ingrediente attivo: meloxicam - 10 mg;
  • Componenti ausiliari: glicina - 7,5 mg, meglumina - 9,375 mg, sodio cloruro - 4,5 mg, sodio idrossido - 0,228 mg, polossamero 188 - 75 mg, glicofurfurale - 150 mg, acqua per preparazioni iniettabili - 1279,482 mg.

La struttura di 1 supposta rettale include:

  • Ingrediente attivo: meloxicam - 7,5 o 15 mg;
  • Componenti ausiliari: suppopocir BP (massa supposta), glicerilidrossistearato polietilenglicole (glicerilidrossistearato macrogol).

Proprietà farmacologiche

farmacodinamica

Movalis è un farmaco antinfiammatorio non steroideo appartenente alla categoria dei derivati ​​dell'acido enolico. Tutti i modelli standard di infiammazione confermano l'effetto antinfiammatorio pronunciato di meloxicam. Il suo meccanismo d'azione è quello di inibire la produzione di prostaglandine, note come mediatori dell'infiammazione.

Il meloxicam in vivo inibisce la sintesi delle prostaglandine nel fuoco dell'infiammazione in misura maggiore rispetto ai reni o alla mucosa gastrica. Ciò è dovuto alla maggiore selettività dell'inibizione della cicloossigenasi-2 (COX-2) rispetto alla cicloossigenasi-1 (COX-1). Gli esperti ritengono che l'effetto terapeutico dei FANS (farmaci antinfiammatori non steroidei) sia associato all'inibizione della COX-2, mentre l'inibizione della COX-1, che è uno degli isoenzimi costantemente presenti, può contribuire allo sviluppo di reazioni avverse da reni e stomaco. La selettività del componente attivo di Movalis rispetto a COX-2 è confermata utilizzando diversi sistemi di test, sia in vivo che in vitro.

La capacità del meloxicam di inibire selettivamente la COX-2 è stata dimostrata quando usata come sistema di test per il sangue intero umano in vitro. Durante l'esperimento, è stato trovato che la sostanza (a dosi di 7,5 e 15 mg) inibisce più attivamente la COX-2, fornendo un effetto inibitorio più significativo sulla produzione di prostaglandina E2, che viene stimolata dal lipopolisaccaride (la reazione procede sotto il controllo della COX-2) che sulla sintesi del trombossano coinvolto nel processo di coagulazione del sangue (procedimento di reazione sotto il controllo di COX-1). La gravità di questi effetti è determinata dalla dose. I risultati di studi ex vivo mostrano che meloxicam (a dosi di 7,5 e 15 mg) non influenza il tempo di sanguinamento e l'aggregazione piastrinica.

Negli studi clinici, le reazioni avverse dal tratto gastrointestinale sono state generalmente meno comuni con Movalis in dosi di 7,5 e 15 mg rispetto ad altri FANS presi per il confronto. Questa differenza nell'incidenza degli effetti collaterali del tratto gastrointestinale in pratica si manifesta con una più rara comparsa di sintomi quali dolore addominale, nausea, vomito, dispepsia. La frequenza di sanguinamento, ulcere e perforazioni nel tratto gastrointestinale superiore, che presumibilmente sono associate all'uso di meloxicam, è bassa ed è determinata dalla dose di Movalis.

farmacocinetica

Il meloxicam è ben assorbito dal tratto gastrointestinale, come evidenziato dalla sua elevata biodisponibilità assoluta dopo somministrazione orale (fino al 90%). Dopo una singola dose del farmaco, la concentrazione massima di una sostanza nel plasma viene raggiunta entro 5-6 ore. Il grado di assorbimento non cambia con la combinazione di Movalis con l'assunzione di cibo o antiacidi inorganici. Quando assume il farmaco per via orale a dosi di 7,5 e 15 mg del suo contenuto nel sangue è proporzionale alla dose. I parametri farmacocinetici stabili di meloxicam sono stabiliti entro 3-5 giorni dall'inizio della terapia. Le concentrazioni massime e basali del farmaco dopo che è stata assunta 1 volta al giorno hanno una gamma relativamente piccola di differenze, che è con una dose di 7,5 mg 0,4-1 μg / ml, con una dose di 15 mg - 0,8-2 μg / ml (indicato, rispettivamente, le concentrazioni minime e massime nel periodo di valori stabili dei parametri farmacocinetici). A volte ci sono valori che non rientrano negli intervalli specificati.

Dopo somministrazione intramuscolare, il meloxicam è completamente assorbito. La biodisponibilità relativa rispetto alla biodisponibilità orale raggiunge il 100%. A questo proposito, quando si passa da una soluzione per la somministrazione intramuscolare a forme di dosaggio orale di Movalis, non è necessario un aggiustamento della dose. Dopo somministrazione intramuscolare di 15 mg del farmaco, la concentrazione massima del farmaco nel plasma è raggiunta entro circa 60-96 minuti ed è 1,6-1,8 μg / ml.

Il meloxicam è caratterizzato da un elevato grado di legame alle proteine ​​plasmatiche, principalmente all'albumina (circa il 99%). È determinato nel liquido sinoviale, il cui contenuto è circa il 50% del contenuto della sostanza nel plasma. Dopo assunzione ripetuta di Movalis nell'intervallo di dosaggio di 7,5-15 mg, il volume di distribuzione è di circa 16 litri (il coefficiente di variazione varia dall'11 al 32%).

Il meloxicam è quasi completamente metabolizzato nel fegato, formando 4 derivati ​​che non hanno praticamente alcuna attività farmacologica. Il principale metabolita è il 5'-carbossimloxicam (il 60% della dose assunta), che è formato dall'ossidazione del metabolita intermedio 5'-idrossimetilmeloxicam. Quest'ultimo viene anche eliminato dal corpo, ma in una quantità minore (il 9% della dose assunta). Studi in vitro confermano che l'isoenzima CYP2C9 svolge un ruolo significativo in questo processo metabolico. Inoltre, l'isoenzima CYP3A4 è anche coinvolto in esso. La formazione di altri due metaboliti (nei quali rispettivamente il 16% e il 4% della dose ricevuta) avviene con la partecipazione di perossidasi, la cui attività varia presumibilmente a seconda delle caratteristiche individuali dell'organismo.

Il meloxicam viene escreto in egual misura con urina e feci, principalmente sotto forma di metaboliti. Invariato attraverso l'intestino ha escreto meno del 5% della dose giornaliera. Nelle urine, solo le tracce di concentrazione di meloxicam vengono rilevate invariate. In media, l'emivita è di 13 часов25 ore.

La clearance plasmatica varia da 7 a 12 ml / min dopo una singola dose di Movalis.

Le disfunzioni epatiche e l'insufficienza renale lievemente grave non hanno praticamente alcun effetto sulla farmacocinetica di meloxicam. Il tasso di escrezione del farmaco dall'organismo è significativamente più alto nei pazienti con insufficienza renale moderatamente grave. Nei pazienti con insufficienza renale terminale, il meloxicam si lega alle proteine ​​plasmatiche. In questo caso, un aumento del volume di distribuzione può causare concentrazioni più elevate di meloxicam libero, pertanto, i pazienti in questa categoria non sono raccomandati a prescrivere Movalis in una dose giornaliera superiore a 7,5 mg.

Nei pazienti anziani, i parametri farmacocinetici di meloxicam rimangono quasi gli stessi dei pazienti giovani. In tali pazienti, la clearance plasmatica media durante il periodo di parametri farmacocinetici di equilibrio stabile è leggermente inferiore rispetto ai pazienti giovani. Le osservazioni mostrano che le donne anziane hanno un'area più alta sotto la curva del tempo di concentrazione (AUC) e un periodo di emivita maggiore rispetto ai pazienti più giovani, sia maschi che femmine.

Indicazioni per l'uso

Secondo le istruzioni, Movalis è prescritto per il trattamento sintomatico delle seguenti malattie:

  • Artrite reumatoide;
  • Osteoartrosi, comprese le malattie degenerative delle articolazioni, l'artrosi;
  • Spondilite anchilosante.

Controindicazioni

  • La combinazione di asma bronchiale (totale o parziale), poliposi ricorrente dei seni paranasali e naso con intolleranza all'acido acetilsalicilico o altri farmaci antinfiammatori non steroidei (ora o nella storia);
  • Ulcera peptica e / o perforazione dello stomaco e del duodeno (con una riacutizzazione o recentemente trasferita);
  • Sanguinamento gastrointestinale attivo; recenti emorragie cerebrovascolari o confermate malattie del sistema di coagulazione del sangue;
  • Morbo di Crohn o colite ulcerosa (durante esacerbazione);
  • Malattia renale progressiva, insufficienza renale grave (con iperkaliemia confermata, clearance della creatinina inferiore a 30 ml al minuto, nei casi in cui l'emodialisi non viene eseguita);
  • Insufficienza epatica in forma grave;
  • Insufficienza cardiaca grave incontrollata;
  • Dolore postoperatorio associato ad intervento chirurgico di bypass delle arterie coronarie;
  • Intolleranza ereditaria rara di galattosio (nella nomina del farmaco sotto forma di compresse (la composizione della dose giornaliera massima di Movalis 7,5 / 15 mg, rispettivamente, include 47/20 mg di lattosio));
  • Rara intolleranza ereditaria al fruttosio (quando si prescrive il farmaco sotto forma di sospensione per somministrazione orale (la composizione della dose massima giornaliera del farmaco include 2450 mg di sorbitolo));
  • Età fino a 18 anni (con la nomina del farmaco nella forma di soluzione per iniezione); fino a 12 anni (con la nomina del farmaco sotto forma di compresse, sospensioni orali, supposte, ad eccezione dell'uso di Movalis nel trattamento dell'artrite reumatoide giovanile);
  • Periodo di gravidanza e allattamento al seno;
  • Ipersensibilità ai componenti del farmaco, nonché all'acido acetilsalicilico e ad altri farmaci antinfiammatori non steroidei (esiste una possibilità di ipersensibilità incrociata).

Relativo (Movalis deve essere usato con cautela nelle seguenti malattie / condizioni):

  • Malattia delle arterie periferiche;
  • Insufficienza cardiaca congestizia;
  • Malattie del tratto gastrointestinale nella storia (con infezione da Helicobacter pylori);
  • Cardiopatia ischemica;
  • Malattie cerebrovascolari;
  • Insufficienza renale (con clearance della creatinina da 30 a 60 ml al minuto);
  • Diabete mellito;
  • Iperlipidemia e / o dislipidemia;
  • Bere e fumare frequentemente;
  • Terapia a lungo termine con farmaci anti-infiammatori non steroidei;
  • L'appuntamento simultaneo con methotrexate in una dose di 15 mg a settimana;
  • Uso combinato con inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina, agenti antipiastrinici, anticoagulanti, glucocorticosteroidi orali;
  • Vecchiaia

Istruzioni per l'uso Movalis: metodo e dosaggio

Movalis è raccomandato per essere usato brevemente nella più piccola dose efficace, poiché riduce la probabilità di effetti collaterali.

Compresse e sospensione per somministrazione orale.

Movalis è preferibilmente assunto per via orale prima dei pasti.

Di norma, viene prescritto il seguente regime posologico (dose giornaliera):

  • Artrosi - 7,5 mg (possibilmente aumentando la dose di 2 volte);
  • Artrite reumatoide, spondilite anchilosante - 15 mg (possibilmente riducendo la dose di 2 volte).

Con un aumentato rischio di effetti collaterali, si raccomanda di iniziare il trattamento con una dose di 7,5 mg al giorno.

Frequenza di utilizzo - 1 volta al giorno.

I bambini fino a 12 anni nel trattamento dell'artrite reumatoide giovanile vengono prescritti Movalis sotto forma di sospensione orale. La dose è calcolata sulla base del peso corporeo - 0,125 mg / kg (massimo 7,5 mg al giorno). Si raccomanda di applicare il seguente regime posologico (quantità di sostanza attiva / volume di sospensione):

  • 12 kg: 1,5 mg / 1 ml;
  • 24 kg: 3 mg / 2 ml;
  • 36 kg: 4,5 mg / 3 ml;
  • 48 kg: 6 mg / 4 ml;
  • Da 60 kg: 7,5 mg / 5 ml.

La dose massima di Movalis nei bambini di età compresa tra 12 e 18 anni con artrite reumatoide giovanile è di 0,25 mg / kg, ma non superiore a 15 mg al giorno.

Soluzione per iniezione intramuscolare

Le iniezioni di Movalis per via intramuscolare di solito vengono prescritte solo durante i primi 2-3 giorni di terapia, dopo di che passano all'uso delle forme enterali del farmaco.

La dose giornaliera raccomandata è 7,5 mg o 15 mg (massimo), la frequenza d'uso è 1 volta al giorno. La dose è determinata dalla gravità del processo infiammatorio e dall'intensità del dolore.

La soluzione iniettabile deve essere somministrata in profondità per via intramuscolare (la somministrazione endovenosa è controindicata). Movalis non deve essere miscelato con altri farmaci nella stessa siringa.

Supposte rettali

Movalis è raccomandato per l'uso in una dose giornaliera di 7,5 mg, secondo le indicazioni che può essere aumentato a 15 mg.

I pazienti con malattia renale allo stadio terminale che sono in emodialisi, Movalis in qualsiasi forma di dosaggio è prescritto in una dose non superiore a 7,5 mg al giorno. Non è richiesta la correzione del regime posologico con compromissione funzionale moderata o secondaria del rene (con clearance della creatinina di 30 ml al minuto).

Con l'uso simultaneo di diverse forme di dosaggio del farmaco, la dose giornaliera totale di Movalis non deve superare i 15 mg al giorno.

Effetti collaterali

  • Apparato respiratorio: raramente - asma bronchiale (in pazienti con allergie all'acido acetilsalicilico o altri farmaci antinfiammatori non steroidei);
  • Apparato digerente: spesso - dolore addominale, dispepsia, diarrea, vomito, nausea; raramente - sanguinamento gastrointestinale (che si manifesta chiaramente o nascosto), gonfiore, gastrite, costipazione, eruttazione, stomatite; raramente - esofagite, ulcere gastroduodenali, colite; molto raramente - perforazione del tratto gastrointestinale;
  • Sistema nervoso: spesso - mal di testa; raramente - sonnolenza, vertigini;
  • Sistema cardiovascolare: raramente - un aumento della pressione sanguigna, una sensazione di "maree" di sangue al viso; di rado - battito del cuore;
  • Sistema urinario: raramente - alterazioni dei parametri funzionali dei reni (aumento del livello sierico di urea e / o creatinina), disturbi urinari, inclusa la ritenzione urinaria acuta; molto raramente, insufficienza renale acuta;
  • Sistema ematopoietico: raramente - anemia; raramente - trombocitopenia, leucopenia, variazioni del numero di cellule del sangue, inclusi i cambiamenti nella formula dei leucociti;
  • Sistema immunitario: raramente - reazioni di ipersensibilità di tipo immediato; con una frequenza sconosciuta - reazioni anafilattoidi e / o anafilattiche, shock anafilattico;
  • Mente: raramente - umore variabile; con frequenza sconosciuta - confusione, disorientamento;
  • Organi di senso: raramente - vertigini; raramente, congiuntivite, tinnito, disabilità visiva, compresa visione offuscata;
  • Tessuto sottocutaneo e pelle: raramente - angioedema, prurito, eruzione cutanea; raramente - orticaria, sindrome di Stevens-Johnson, necrolisi epidermica tossica; molto raramente - dermatite bollosa, eritema multiforme; con una frequenza sconosciuta - fotosensibilità;
  • Vie biliari e fegato: raramente - cambiamenti transitori negli indicatori della funzionalità epatica (in particolare, aumento della bilirubina o dell'attività delle transaminasi); molto raramente - epatite;
  • Disturbi generali e reazioni nel sito di iniezione: spesso - gonfiore e dolore al sito di iniezione; Raramente - gonfiore.

Con l'uso congiunto di Movalis con farmaci che sopprimono il midollo osseo (ad esempio, con metotrexato), si può sviluppare citopenia.

Sanguinamento gastrointestinale, perforazione o un'ulcera associata alla terapia possono essere fatali.

Come con l'uso di altri farmaci antinfiammatori non steroidei, durante il trattamento con Movalis, esiste una probabilità di sindrome nefrosica, glomerulonefrite, necrosi midollare renale e nefrite interstiziale.

overdose

Informazioni su overdose Movalis attualmente limitata. Presumibilmente, sarà accompagnato da segni caratteristici di overdose di altri FANS. Sintomi come asistolia, alterazioni della pressione arteriosa, dolore epigastrico, nausea, vomito, sanguinamento gastrointestinale, arresto respiratorio, insufficienza renale acuta, sonnolenza e compromissione della coscienza possono causare intossicazione grave quando viene somministrata una dose elevata.

L'antidoto specifico è assente. In caso di sovradosaggio, si raccomanda di evacuare il contenuto dello stomaco e la nomina della terapia di mantenimento generale. L'introduzione di colestiramina consente di accelerare l'eliminazione di meloxicam.

Istruzioni speciali

Quando Movalis viene applicato sulla pelle, si possono sviluppare disturbi significativi come la sindrome di Stevens-Johnson, la necrolisi epidermica tossica e la dermatite esfoliativa. Particolare attenzione dovrebbe essere prestata ai pazienti con eventi avversi a carico delle mucose e della pelle, nonché reazioni di ipersensibilità al farmaco, specialmente se sono state osservate reazioni simili durante i precedenti trattamenti. Nella maggior parte dei casi, i disturbi della pelle si sviluppano durante i primi 30 giorni di utilizzo del farmaco. A volte questi effetti collaterali possono causare il ritiro di Movalis.

Durante il trattamento, sanguinamento, perforazione e ulcere del tratto gastrointestinale possono verificarsi in pazienti con o senza segni premonitori o informazioni su malattie del tratto gastrointestinale nella storia. Per i pazienti più anziani, gli effetti di queste complicanze sono più gravi.

I pazienti con malattie gastrointestinali devono sottoporsi a monitoraggio regolare. Con lo sviluppo di sanguinamento gastrointestinale o lesioni ulcerative del tratto gastrointestinale, Movalis deve essere sospeso.

Il trattamento farmacologico può portare ad un aumento del rischio di trombosi cardiovascolare, attacchi di angina, infarto del miocardio (a volte fatale). Il rischio di tali disturbi aumenta con la terapia a lungo termine, così come nei pazienti con le suddette malattie nella storia e nei casi di suscettibilità al loro verificarsi.

Il trattamento con Movalis in pazienti con volume ematico circolante ridotto o con ridotto flusso ematico renale può causare lo scompenso di insufficienza renale latente, poiché il farmaco inibisce la sintesi delle prostaglandine coinvolte nel mantenimento della perfusione renale nei reni. Di norma, dopo il ritiro di Movalis, i disturbi funzionali dei reni scompaiono. I pazienti anziani sono maggiormente a rischio di sviluppare queste reazioni; pazienti con insufficienza cardiaca congestizia, disidratazione, cirrosi, insufficienza renale acuta o sindrome nefrosica; pazienti dopo interventi chirurgici seri che possono portare alla comparsa di ipovolemia. In tali pazienti, all'inizio della terapia, la funzione renale e la diuresi devono essere attentamente monitorati. Inoltre, la probabilità di sviluppare in una forma latente di insufficienza renale aumenta con l'uso simultaneo di antagonisti del recettore dell'angiotensina II, farmaci diuretici, inibitori dell'enzima di conversione dell'angiotensina.

Con l'uso simultaneo di Movalis con diuretici, si possono sviluppare sodio, potassio e ritenzione idrica e l'effetto natriuretico dei farmaci diuretici può anche essere ridotto. Per questo motivo, nei pazienti predisposti possono insorgere segni di insufficienza cardiaca o ipertensione (è necessario eseguire un'adeguata idratazione e monitorare attentamente le condizioni di questi pazienti).

Periodicamente durante la terapia è possibile aumentare l'attività delle transaminasi nel siero o altri parametri funzionali del fegato. Questo aumento è stato nella maggior parte dei casi insignificante e transitorio. Se tali violazioni sono significative o se la loro gravità non diminuisce con il tempo, è necessario interrompere il trattamento e continuare a monitorare i cambiamenti di laboratorio identificati.

Prima della nomina di Movalis, così come durante il trattamento combinato è necessario condurre uno studio dello stato funzionale dei reni.

I pazienti esausti o indeboliti devono essere attentamente monitorati per le loro condizioni, in quanto potrebbero essere peggio tollerati dagli effetti collaterali causati dalla terapia.

Va tenuto presente che Movalis può mascherare i sintomi di una grave malattia infettiva.

Il farmaco può influire sulla fertilità, quindi l'uso di Movalis non è raccomandato per le donne che hanno difficoltà a concepire.

Quando si eseguono tipi di lavoro potenzialmente pericolosi che richiedono reazioni psicomotorie rapide e una maggiore concentrazione di attenzione (compresa la guida), è necessario considerare la possibilità di sviluppare disturbi della vista, vertigini, sonnolenza o altri disturbi del sistema nervoso centrale.

Utilizzare durante la gravidanza e l'allattamento

Scopo Movalisa durante la gravidanza è controindicato. Poiché i FANS penetrano nel latte materno, il farmaco non deve essere somministrato alle madri che allattano.

Il meloxicam inibisce la cicloossigenasi / la sintesi delle prostaglandine e può influire sulla fertilità. Le donne che pianificano una gravidanza non sono raccomandate per usarlo. Il meloxicam può inibire l'ovulazione. Pertanto, i pazienti che hanno problemi di concepimento e vengono esaminati per questo motivo non devono assumere il farmaco.

Con disfunzione epatica

Nei pazienti con cirrosi compensata, non è necessario un aggiustamento della dose.

Interazioni farmacologiche

Con l'uso congiunto di Movalis con alcuni farmaci, possono verificarsi i seguenti effetti:

  • Inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina: aumenta il rischio di sanguinamento gastrointestinale;
  • Altri inibitori della sintesi delle prostaglandine, inclusi salicilati e glucocorticoidi: aumenta il rischio di sanguinamento gastrointestinale e ulcerazione nel tratto gastrointestinale (a causa del sinergismo dell'azione dei farmaci, la combinazione di farmaci non è raccomandata);
  • Farmaci antiipertensivi (diuretici, beta-bloccanti, vasodilatatori, inibitori dell'enzima di conversione dell'angiotensina): la loro efficacia è ridotta;
  • Metotrexato: la secrezione tubulare diminuisce e la sua concentrazione plasmatica aumenta senza modificare la farmacocinetica e la tossicità ematologica (l'uso simultaneo con dosi superiori a 15 mg di metotrexato a settimana non è raccomandato, è necessario monitorare costantemente la funzionalità renale e il numero di globuli);
  • Antagonisti del recettore dell'angiotensina II: aumento della riduzione della filtrazione glomerulare, che può portare allo sviluppo di insufficienza renale acuta, in particolare sullo sfondo di insufficienza renale funzionale (quando si prescrive una combinazione di questi farmaci, è necessario monitorare la funzionalità renale);
  • Ciclosporina: la sua nefrotossicità è migliorata;
  • Preparazioni di litio: la concentrazione di litio in aumenti di plasma (durante la nomina di Movalis, cambiamenti nelle dosi di preparazioni di litio o se sono cancellati, è necessario controllare la concentrazione di litio);
  • Diuretici: aumenta il rischio di insufficienza renale acuta con disidratazione;
  • Colestiramina: aumenta il tasso di eliminazione di meloxicam;
  • Farmaci contraccettivi intrauterini: la loro efficacia è ridotta.

Inoltre, quando si prescrive un trattamento di combinazione, devono essere prese in considerazione le seguenti precauzioni:

  • Altri farmaci anti-infiammatori non steroidei: l'uso combinato non è raccomandato;
  • Farmaci ipoglicemici orali: è necessario considerare la possibilità di sviluppo di interazione;
  • Diuretici: deve essere effettuata un'adeguata idratazione, prima della terapia deve essere effettuato uno studio della funzione renale;
  • Farmaci con una nota capacità di inibire CYP2C9 e / o CYP3A4: la possibilità di interazione farmacocinetica deve essere presa in considerazione.

analoghi

Gli analoghi di Movalis sono: Artrozan, Amelotex, Meloxicam, Meloxicam-Teva, Movasin, Melbek, Liberum, Bi-xikam, Mesipol.

Termini e condizioni di conservazione

Tenere fuori dalla portata dei bambini.

  • Compresse e sospensione per somministrazione orale: 3 anni a temperature fino a 25 ° C;
  • Soluzione per la somministrazione intramuscolare: 5 anni in un luogo buio a temperature fino a 30 ° C;
  • Supposte rettali: 3 anni a temperature fino a 30 ° C.

Il periodo di ritenzione di Movalis sotto forma di sospensione dopo l'apertura della bottiglia è di 30 giorni.

Condizioni di vendita della farmacia

Prescrizione.

Recensioni Movalis

Secondo le recensioni, Movalis ha ricevuto una valutazione piuttosto alta dai pazienti. È noto che il meloxicam si accumula rapidamente nel corpo, viene visualizzato piuttosto lentamente e la sua biodisponibilità è superiore a quella della maggior parte degli analoghi. Una varietà di forme di dosaggio consente di scegliere il più conveniente di loro in conformità con le preferenze e le indicazioni individuali.

Elevata efficacia clinica e minima incidenza di reazioni avverse rispetto ad altri FANS sono confermate da numerose recensioni di pazienti e medici. Per questo motivo, Movalis è usato per trattare molte patologie che accompagnano malattie reumatiche di natura infiammatoria e degenerativa, nonché per eliminare la sindrome da dolore nella febbre e nella dismenorrea primaria.

Secondo i pazienti, le iniezioni di Movalis dovute al flusso immediato del farmaco nel sangue possono rapidamente eliminare anche l'agonia dolorosa. Recensioni favorevoli e tablet Movalis, il cui vantaggio è la possibilità di uso a lungo termine (da 1 mese a 1,5 anni).

Prezzo Movalis in farmacia

Il prezzo approssimativo di Movalis sotto forma di compresse con un dosaggio di 7,5 mg è 556-680 rubli (20 pezzi in un pacchetto), e un dosaggio di 15 mg - 452-573 rubli (10 pezzi in un pacchetto) o 631 63959 rubli (in un pacchetto 20 pezzi inclusi). Un'iniezione intramuscolare può essere acquistata in media per 571 за690 rubli (3 fiale sono incluse nella confezione) o 789.940 rubli (5 fiale sono incluse nella confezione). Il costo della sospensione per somministrazione orale varia da 462 a 850 rubli. Supposte rettali non sono attualmente disponibili.