Terapia laser nel trattamento del sistema muscolo-scheletrico, indicazioni e controindicazioni


Le malattie delle articolazioni e della colonna vertebrale richiedono un trattamento complesso. Insieme ai classici della terapia sotto forma di droghe, ginnastica e dieta, stanno guadagnando popolarità vari tipi di fisioterapia, il cui uso implica l'uso di tecnologie innovative. Uno di questi metodi è il trattamento laser. L'efficacia della tecnica è già stata testata nel tempo. La terapia laser viene utilizzata rigorosamente secondo le indicazioni, tenendo conto della presenza di possibili effetti collaterali e controindicazioni.

Che cos'è - la terapia laser

La terapia laser è uno dei metodi specifici di trattamento delle malattie dell'apparato muscolo-scheletrico. Nella medicina terapeutica viene utilizzato un laser a bassa intensità, che non ha effetti distruttivi sui tessuti viventi.

Il metodo si basa sulla proprietà di un laser per concentrare l'energia irradiata nella giusta direzione e su aree localizzate in una delle due gamme:

  1. rosso - penetrando nella profondità del tessuto per un massimo di 2 millimetri;
  2. infrarosso - penetrando nella profondità del tessuto molle di 8 cm, osso - di 2,5 cm.

Inoltre, la densità del raggio laser può variare, il che è ampiamente utilizzato nella regolazione dell'area del suo impatto. Viene anche preso in considerazione il tempo di esposizione alle radiazioni del tessuto.

L'unicità della terapia laser nel trattamento della colonna vertebrale e delle articolazioni è che questo metodo consente di eliminare la patologia stimolando i processi naturali nello scheletro e nei tessuti muscolari.

Il meccanismo degli effetti terapeutici del laser

La base dell'effetto terapeutico del laser sul corpo umano è un'influenza multiforme sui processi che si verificano nel suo focus. Quando si trattano le malattie del sistema muscolo-scheletrico, i seguenti sono particolarmente preziosi:

  • accelerazione locale dei processi metabolici e del trofismo tissutale;
  • un aumento del numero di reazioni fisico-chimiche e della funzionalità complessiva delle cellule;
  • accelerazione multipla dei processi riparativi e rigenerativi nei tessuti;
  • diminuzione del dolore e gonfiore dei tessuti;
  • stimolazione del processo di ricostruzione della rete capillare;
  • aumento dell'immunità generale e locale;
  • diminuzione locale dell'attività delle cellule autoimmuni.

Dove viene applicata la terapia laser

Lo scopo dell'uso della terapia laser in medicina non è limitato a un'area. È usato nelle malattie degli organi interni, sistema circolatorio, articolazioni e ossa, legamenti, muscoli e pelle.

Non importa affatto perché la patologia è apparsa - la terapia laser fa altrettanto bene con disturbi di varia origine:

  • traumatica;
  • metabolico e scambio;
  • endocrino;
  • infezione;
  • infiammatorio.

In ortopedia, il valore della terapia laser sta nel fatto che quasi tutte le malattie delle articolazioni e della colonna vertebrale rientrano nella categoria degenerativa-distrofica - associata a un cambiamento irreversibile della cartilagine e delle strutture ossee. L'unicità della terapia laser è che questo metodo è ben combinato con altri tipi di terapia. L'impatto sul tessuto colpito provoca un aumento del metabolismo locale sullo sfondo di un'impennata delle proprietà rigenerative dei tessuti.

L'azione del laser non implica sempre un effetto diretto sull'organo interessato.

In alcuni casi, l'agopuntura (riflessoterapia) è di grande beneficio, durante il quale l'azione sui punti attivi associati ai singoli sistemi e organi viene effettuata non attraverso il contatto fisico e un campo elettromagnetico, ma mediante un raggio laser.

Trattamento di patologie delle articolazioni e della colonna vertebrale con un laser

Molte malattie del sistema muscolo-scheletrico associate a infiammazione, assottigliamento naturale o forzato dei tessuti della cartilagine possono essere trattate con un laser.

malattia

Le indicazioni per la terapia laser sono:

  • artrite di varie origini, tra cui reumatoide, post-traumatico e gottoso;
  • artrosi primaria e secondaria, compresa la deformazione I, II, III gradi;
  • osteocondrosi, accompagnata da danni al sistema nervoso periferico e cambiamenti nella struttura della colonna vertebrale;
  • osteoporosi, che è una violazione dell'integrità degli elementi periferici e centrali dello scheletro.

Con tutte le patologie elencate, la terapia viene effettuata per contatto, cioè in presenza di contatto del radiatore con la pelle, o con il metodo senza contatto.

  1. Nel primo caso, l'impatto sul tessuto viene effettuato includendo l'uso della regolazione manuale della profondità di penetrazione del raggio laser nel tessuto interessato premendo l'emettitore su determinate aree del corpo.
  2. Il secondo metodo senza contatto è tecnicamente più perfetto: la profondità di penetrazione del raggio laser e l'area di impatto sono impostate automaticamente e l'emettitore non viene a contatto con il corpo del paziente.

Per migliorare l'assorbimento del raggio laser nella terapia laser, vengono utilizzate soluzioni coloranti - verde brillante o blu di metilene. Sono applicati sulla pelle nel punto di esposizione del laser.

Regimi di trattamento

Per ottenere il massimo effetto terapeutico nel trattamento delle malattie della colonna vertebrale e delle articolazioni, vengono presi in considerazione i seguenti standard:

  • in presenza di patologie dell'apparato muscolo-scheletrico, è preferibile utilizzare lo spettro infrarosso con una lunghezza d'onda fino a 0,9 micron;
  • impatto sulle articolazioni e la colonna vertebrale può essere continua o pulsata, a seconda delle condizioni del paziente;
  • in presenza di una sindrome da dolore grave, si raccomanda di utilizzare la radiazione laser ad alta frequenza da 10 a 50 Hz e, quando i sintomi si indeboliscono, si raccomanda di ridurre la frequenza a 5-10 Hz;
  • il tempo di esposizione a un punto specifico del corpo non deve superare i 5 minuti; se necessario, l'esposizione a più punti, il tempo di seduta non deve superare la mezz'ora;
  • l'area di irradiazione puntuale con un laser non deve superare 1 cm e, se necessario, l'esposizione a grandi aree dell'area di esposizione massima consentita, pari a 400 cm 2.

Indipendentemente dalla forma della malattia e dalla gravità dei sintomi, è richiesto un trattamento del corso, comprese 10-15 procedure giornaliere con una ripetizione dell'intero corso dopo 3 mesi. Un tale schema aumenterà il periodo di recidive a 10-15 anni.

Controindicazioni e possibili complicazioni

Nonostante l'alta efficienza della terapia laser, il suo uso non è possibile in tutti i casi.

Quando prescrive questo tipo di trattamento, il medico deve assicurarsi che il paziente non abbia controindicazioni incondizionate, che includono:

  1. Forme attive di varie infezioni sistemiche, inclusa la tubercolosi.
  2. Malattie sistemiche del sistema circolatorio ed ematopoietico, accompagnate da un aumentato rischio di sanguinamento.
  3. Neoplasie benigne e maligne nel campo dell'azione laser e in prossimità di esso.
  4. Malattie e condizioni che non sono compatibili con un aumentato rischio di sanguinamento, come l'ictus emorragico e le condizioni post-ictus, anemia.
  5. Grave patologia del sistema cardiovascolare nella fase di esacerbazione o scompenso.
  6. Patologie endocrine e metaboliche, incluso diabete mellito e tireotossicosi.
  7. Gravidanza (in qualsiasi trimestre).

Anche in assenza di condizioni ovvie o nascoste che sono tra le controindicazioni, il paziente può sperimentare fenomeni spiacevoli durante il corso della terapia laser.

Molto spesso, tali stati sono associati ad un improvviso aumento locale dei processi metabolici.

La terapia laser è un metodo efficace per eliminare i problemi alla colonna vertebrale e alle articolazioni. Quando lo si utilizza, la possibilità di ripristino non chirurgico del tessuto cartilagineo aumenta molte volte. Per utilizzare la terapia laser è necessario solo in base alle indicazioni e devi affidare la sua implementazione a uno specialista qualificato.

Cos'è la laserterapia?

La terapia laser è uno dei metodi di fisioterapia, l'uso terapeutico del laser, cioè la luce coerente e monocromatica. Il laser (in inglese LASER, acronimo di amplificazione della luce mediante emissione stimolata di radiazione "stimolazione della luce attraverso la radiazione stimolata") è stato inventato negli anni '60. XX secolo e si diffuse immediatamente nella pratica medica. Questo è un metodo di trattamento altamente efficace, che viene utilizzato attivamente in quasi tutti i settori della medicina moderna.

La terapia laser ha dimostrato di:

  • ha azione antinfiammatoria, analgesica, immunostimolante
  • attiva il metabolismo cellulare;
  • stimola i processi rigenerativi;
  • attiva la microcircolazione del sangue;
  • ha un effetto riflesso sull'attività funzionale di vari organi e sistemi.

Le principali indicazioni per l'uso della terapia laser: sindromi dolorose, alterata microcircolazione, stato immunitario compromesso, manifestazioni allergiche, malattie infiammatorie, necessità di stimolare i processi rigenerativi nei tessuti e i meccanismi regolatori del corpo

Ecco perché la terapia laser ha una vasta gamma di applicazioni:

  • terapia (cardiopatia ischemica, ipertensione, malattie del tratto gastrointestinale, articolazioni, ecc.),
  • intervento chirurgico (ustioni, congelamento, fratture ossee, proctite, tromboflebite, ecc.),
  • endocrinologia (diabete, tiroidite, endocrinopatia),
  • neurologia (osteocondrosi, sciatica, nevralgia, ecc.),
  • gastroenterologia (gastrite, ulcera peptica, pancreatite, colite, ecc.),
  • pneumologia (bronchite, asma bronchiale, polmonite, tubercolosi, ecc.),
  • Malattie otorinolaringoiatriche (otite, rinite, tonsillite, ecc.),
  • urologia (pielonefrite, cistite, prostatite, ecc.),
  • ostetricia e ginecologia (mastopatia, endometrite, erosione cervicale, andexite, ecc.)
  • dermatologia, cosmetologia (neurodermatite, eczema, dermatite allergica, herpes, calvizie, acne, ecc.)
  • Odontoiatria (carie non complicata, pulpite, malattia parodontale, stomatite, ecc.)
  • pediatria (malattie del sistema broncopolmonare, tratto gastrointestinale, malattie della pelle infettive)
  • - medicina sportiva (accelerazione della riabilitazione dopo sovraccarico, lesioni, attivazione di uno stato psicofisico produttivo)

I vantaggi indiscussi della terapia laser includono:

  1. Sicurezza. Non temere l'associazione con "radiazioni" o radiazioni (traduzione diretta di "radiazioni" nell'abbreviazione di LASER). La luce laser non è più pericolosa di una lampadina o di una torcia, ma ha un indubbio effetto curativo.
  2. L'assenza di controindicazioni specifiche assolute. A seconda delle condizioni del paziente, della fase della malattia, ecc., Potrebbero esserci dei limiti all'uso della laserterapia. In alcuni casi, l'uso della radiazione laser è possibile solo sotto la supervisione di uno specialista. Oncologia, gravidanza, tubercolosi, età del paziente, ecc. Non costituiscono una controindicazione, ma la presenza di questi fattori dovrebbe essere presa in considerazione quando si sceglie una tecnica.
  3. Procedura indolore
  4. Possibilità di combinazione con altri tipi di trattamento
  5. Nessun effetto collaterale
  6. Ridurre il numero di farmaci presi, nonché il possibile rifiuto di loro
  7. Tempo di recupero ridotto
  8. Possibilità di utilizzo a scopo profilattico.

I moderni dispositivi di terapia laser hanno le seguenti caratteristiche:

  • esposizione a più lunghezze d'onda della radiazione;
  • lavorare in modalità modulata e a impulsi;
  • modulazione esterna della radiazione (modalità BIO, modulazione del ritmo musicale, ecc.);
  • immissione di radiazioni in fibre ottiche (ILBL, procedure addominali);
  • distribuzione spaziale ottimale della radiazione laser;
  • monitoraggio affidabile e continuo dei parametri di esposizione.

L'impatto della radiazione laser a bassa intensità può essere diretto - direttamente sul focus patologico (articolazione, nervo, vaso, area muscolare, area del dolore, punti biologicamente attivi, cicatrici, proiezioni di organi interni, ecc.) O indirettamente - su aree simmetriche del corpo, zone riflessogene o su segmenti corrispondenti del midollo spinale. In alcune malattie, gli effetti diretti e indiretti sono combinati.

I seguenti metodi di laserterapia sono distinti:

  • stabile - l'emettitore è fissato in una posizione,
  • labili - in costante movimento nell'area colpita;
  • distante - ad una certa distanza dal corpo
  • contatto - emettitore impostato direttamente sulla pelle.
  • endovenosa - screening del sangue per via endovenosa (VLOK)

La scelta dei metodi è individuale per il trattamento di ogni malattia, il regime ottimale di trattamento è determinato dallo specialista appropriato.

La durata dell'esposizione a un campo con un impatto locale di 2-5 minuti e la durata dell'intera procedura non è superiore a 20 minuti. Per l'agopuntura laser, il tempo di esposizione è di 20-40 secondi e con ILOK raggiunge i 20 minuti.

L'efficacia della terapia laser aumenta con l'esposizione combinata con sostanze medicinali assunte oralmente, per via intramuscolare o endovenosa, nonché precedentemente applicate alla zona di influenza (la cosiddetta laser phoresis). Inoltre, la radiazione laser può essere utilizzata in combinazione con altri metodi di elettroterapia: elettroforesi (elettroforesi laser), terapia diadinamica (laser diodo terapia), terapia ad amplificazione (terapia di amplificazione laser), vari tipi di terapia magnetica (laser terapia magnetica) e terapia locale del vuoto (massaggio laser sottovuoto).

riferimenti

1. Moskvin S.V. L'efficacia della terapia laser. Serie "Terapia laser efficace". T. 2. - M., 2014. - 896 p.
2. Moskvin S.V., Achilov A.A. Nozioni di base della laserterapia. - M., 2008 - 256 p.
3. Moskvin S.V., Ponomarenko G.N. Laserterapia con le serie Matrix e Lazmik. - M. -Tver, 2015. - 208 p.

Laser terapia - indicazioni e controindicazioni

Il trattamento fisioterapeutico è stato usato per molti anni, e ci sono un gran numero di terapie, una delle più efficaci è la terapia laser. Il trattamento con radiazioni ottiche è indicato per le patologie di vari sistemi corporei e organi interni.

Ma vale la pena ricordare che qualsiasi fisioterapia si aggiunge al trattamento principale o alla riabilitazione, e il medico dovrebbe prescriverlo se ci sono indicazioni. La terapia laser aiuterà a recuperare più velocemente, ma non cura la malattia da sola, è necessario visitare un medico e seguire tutte le sue raccomandazioni durante il trattamento.

definizione

Molti pazienti sono interessati a ciò che è la terapia laser, e le indicazioni e controindicazioni alla procedura. La terapia laser è una fisioterapia, in cui il corpo è esposto a radiazioni ottiche di diversa potenza. Il laser viene utilizzato non solo per il trattamento, ma anche per le attività diagnostiche, nonché per scopi chirurgici. L'operazione utilizza laser più potenti rispetto al trattamento delle malattie.

Con la laserterapia, l'area dolente è interessata da radiazioni continue o pulsate nell'intervallo rosso e infrarosso. Il principale vantaggio di questo metodo è che il laser agisce non solo sulla pelle, ma penetra in profondità all'interno dell'organo necessario.

Per il trattamento, possono essere usati raggi focalizzati e sfocati. La prima influenza i punti attivi biologici, stimolando il lavoro di vari sistemi corporei: circolatorio, immunitario e nervoso. Defocused influisce sulle lesioni, aiuta a curare l'infiammazione.

effetto

Il laser può penetrare nel tessuto a profondità molto diverse, tutto dipende dal tipo di tecnica utilizzata, dalla lunghezza d'onda, dalla potenza del laser, dal tempo di esposizione. Pertanto, è molto importante per il trattamento efficace effettuare la terapia laser, tenendo accuratamente conto di tutte le raccomandazioni del medico. Se il dispositivo viene acceso in modo errato, non ci sarà alcun effetto dal trattamento.

La terapia laser ha i seguenti effetti terapeutici sul corpo umano:

  • Migliora il metabolismo cellulare;
  • Stimola l'immunità;
  • Accelera il recupero del corpo, la guarigione delle ferite;
  • Riduce la viscosità del sangue;
  • Ha un effetto anti-infiammatorio nella zona interessata e aiuta anche a fermare la riproduzione di microbi patogeni;
  • Aiuta ad alleviare il dolore.

Grazie al laser nel punto di impatto, i processi redox sono migliorati, più ossigeno viene consegnato alle cellule, iniziano a recuperare attivamente. Si nota anche un miglioramento della circolazione sanguigna, il sangue si liquefa e la sua velocità di flusso aumenta, rendendo i tessuti più nutrienti.

testimonianza

La terapia laser viene utilizzata per una varietà di malattie, considerate le indicazioni più comuni per la procedura:

  • Infiammazioni acute e croniche;
  • Avvelenamento del sangue;
  • Infiammazioni o complicazioni correlate a traumi dopo interventi infiammatori;
  • Disturbi circolatori dovuti a trombosi vascolare, aterosclerosi;
  • Patologia dei vasi linfatici, linfostasi;
  • Patologia del sistema immunitario;
  • Malattie autoimmuni;
  • Reazioni allergiche;
  • Patologie endocrine, in particolare diabete mellito;
  • Ulcere trofiche, ferite che non guariscono bene;
  • Patologie cutanee, ad esempio, psoriasi, dermatosi;
  • pancreatite;
  • Ustioni di varia gravità.

Trattamento della ferita laser

Spesso, la terapia laser è prescritta a scopo profilattico, ad esempio dopo gravi lesioni. E anche nel periodo di remissione delle malattie croniche, ad esempio, la psoriasi, al fine di ridurre il rischio di ricadute. Il trattamento laser può essere utilizzato anche per il rafforzamento generale del corpo nelle persone soggette a raffreddori.

La terapia laser è anche indicata per scopi cosmetici, con l'aiuto di questo metodo, viene eseguita la rimozione di smagliature e cicatrici. Con l'aiuto di un esercizio laser e la procedura di ringiovanimento, rendi il viso teso, liscia la pelle, rimuovi le rughe sottili.

ginecologia

Il trattamento laser è molto efficace nelle patologie ginecologiche. La procedura può essere eseguita esternamente sulla proiezione dell'organo malato o attraverso la vagina, nel qual caso viene inserito un sensore speciale. Questa procedura non causa dolore, ma è un trattamento efficace per l'erosione cervicale e un laser è anche prescritto per i processi infiammatori e le mestruazioni irregolari.

Organi ENT

Il trattamento laser è prescritto principalmente per l'infiammazione delle adenoidi durante l'infanzia. Grazie alla terapia laser, non è necessario rimuovere le adenoidi, poiché il metodo elimina efficacemente le malattie e riduce significativamente il rischio di ricadute. Per il trattamento delle adenoidi, la procedura viene illustrata in cicli di 10-15 procedure due volte l'anno.

articolazioni

Spesso, la terapia laser è prescritta per il trattamento delle patologie articolari, la procedura aiuta ad alleviare il dolore e l'infiammazione in caso di artrite, artrosi, migliorare la circolazione sanguigna nei tessuti, alleviare il gonfiore. Inoltre, il trattamento laser è indicato durante il periodo di riabilitazione dopo un intervento chirurgico articolare.

Irradiazione del sangue

Uno dei nuovi trattamenti laser è l'irradiazione endovenosa del sangue. Questo metodo di terapia è il più efficace. A differenza di un laser topico, l'irradiazione sanguigna migliora la circolazione del sangue in tutto il corpo, piuttosto che in una parte separata di esso, e attiva anche il sistema immunitario.

L'irradiazione del sangue è mostrata in ipertensione, angina pectoris, ischemia, tromboflebite, così come nelle patologie del sistema respiratorio e immunitario. Questo metodo è efficace anche nelle malattie del sistema genito-urinario, degli organi digestivi, delle malattie ginecologiche.

Questo metodo di trattamento prevede l'introduzione di un sensore speciale per via endovenosa. A causa dell'irradiazione, il sangue si liquefa e circola meglio.

Controindicazioni

La terapia laser può essere utilizzata solo su prescrizione e, se indicato. Il metodo è abbastanza sicuro, ma in alcuni casi è controindicato e talvolta tale fisioterapia può persino provocare una complicazione. Questo è il motivo per cui non è consigliabile camminare senza una lettura laser.

  • Intolleranza al laser;
  • Il periodo di gravidanza e allattamento (bisogno di consulenza ginecologo);
  • Tubercolosi nella fase acuta;
  • l'anemia;
  • Problemi alla tiroide;
  • Tendenza al sanguinamento, disturbi emorragici;
  • Problemi con la formazione del sangue;
  • I tumori nella maggior parte dei casi sono controindicati.

In rari casi, la terapia laser può provocare complicazioni, il più delle volte ciò è dovuto alle azioni sbagliate del medico che esegue la procedura o è associato alle caratteristiche del paziente. In tali casi, possono verificarsi dolore, arrossamento della pelle, cefalea dopo la procedura.

Se il paziente ha le malattie sopra descritte o si sente male dopo la procedura, deve immediatamente contattare il medico e dire tutto. Non si deve tollerare e frequentare l'intero corso della fisioterapia in questo caso, può danneggiare il corpo. Il medico sentirà lamentele e prescriverà altri metodi di trattamento, come la magnetoterapia o l'elettroforesi, a seconda della patologia.

tecnica

La tecnica della procedura dipende dal suo tipo. Condividi i seguenti tipi di terapia laser:

    • Esposizione locale;
    • Screening del sangue interno;
  • Screening del sangue esterno;
  • Sulla proiezione degli organi interni;
  • Agopuntura, su punti di agopuntura;
  • Esposizione intracavitaria;
  • Effetto paravertebrale;
  • Sulla proiezione di organi immunocompetenti.

Irradiazione laser delle gambe

Qualsiasi procedura solitamente non causa dolore, e il paziente immediatamente dopo la procedura può fare i fatti suoi. Non è necessario il passaggio della terapia laser in ospedale. La procedura non richiede un addestramento speciale, ma è vietato venire per trattamento in intossicazione alcolica o da droghe. Inoltre, non è consigliabile venire alla procedura affamato, al fine di evitare vertigini.

Di norma, con metodi di trattamento non invasivi, il paziente è invitato a sdraiarsi su un divano, avendo prima liberato l'area da trattare con i vestiti. Il medico tratta la pelle con un laser, il dispositivo può essere premuto sul corpo o tenuto a distanza.

Laser terapia

La terapia laser è l'uso medico della radiazione ottica da un laser. I laser medicali sono dispositivi progettati utilizzando il principio dell'amplificazione della radiazione ottica a causa dell'emissione indotta di quanti.

L'uso di questi principi consente di ottenere radiazioni laser con una specifica lunghezza d'onda, la stessa coerenza (fase della radiazione di fotoni), piccola divergenza del fascio e una direzione fissa dei vettori di campo elettromagnetico nello spazio (polarizzazione).

testimonianza

La terapia laser può essere utilizzata a scopo terapeutico:

  • alla presenza di processi incendiari affilati e cronici di varia localizzazione, complicazioni postin vigore infiammatorie (compreso infettive), lesioni;
  • in caso di avvelenamento (esotossicosi) ed endotossicosi a causa di malattie autoindotte (per endotossicosi nelle fasi di scompenso o compensazione incompleta, deve essere usato in combinazione con metodi di emoregolazione extracorporea);
  • in caso di malattie tromboemboliche delle arterie delle estremità (con aterosclerosi obliterante e endarterite);
  • in tromboflebite acuta e cronica e flebotrombosi;
  • la terapia laser può essere indicata in caso di cardiopatia ischemica cronica, con insufficienza cerebrovascolare, patologie vascolari linfatiche (con linfostasi acquisita);
  • in stati di immunodeficienza, interventi chirurgici, lesioni, AIDS;
  • nelle malattie autoimmuni (inclusi asma bronchiale, tireotossicosi, tiroidite di Hashimoto, mixedema primario, in caso di artrite reumatoide, colite ulcerosa, ecc.), malattia da siero, in presenza di allergie ai farmaci o altri tipi di condizioni allergiche;
  • con neurodermite, psoriasi, dermatosi;
  • può essere usato in pancreatite acuta o cronica (per ridurre l'attività proteolitica e lipolitica del sangue);
  • dall'ulcera gastrica e dalla gastroduodenite;
  • nel diabete mellito, nella sindrome dell'ovaio sclerocistico;
  • in caso di ustioni, ulcere trofiche, guarigione ritardata della ferita e consolidamento delle fratture;
  • da epatite virale, herpes, candidosi, clamidia, micoplasmosi.

La terapia laser può essere utilizzata a scopo profilattico. Questo può essere prevenzione:

  • complicazioni dopo l'intervento chirurgico (tromboembolico, infettivo, ecc.),
  • complicazioni dopo l'infortunio, complicazioni infettive nei pazienti con emoblastosi.
  • recidiva di ulcera gastrointestinale, psoriasi, neurodermite, esacerbazioni del processo asmatico.
  • reazioni di radiazione durante la radioterapia, prevenzione delle condizioni immunosoppressive nel trattamento dell'oncopatologia mediante radioterapia e terapia citostatica.

L'uso della terapia laser per il recupero è quello di prevenire i raffreddori stagionali, durante la riabilitazione dopo gravi malattie, oltre a lesioni pregresse o interventi chirurgici. Con iperlipidemia.

Può essere usato come profilassi nei lavoratori il cui lavoro è associato a condizioni professionali severe, ad esempio, raggi X o altri tipi di radiazioni.

L'uso degli atleti è di ottimizzare il periodo di recupero dopo l'allenamento duro e la competizione, nonché di aumentare la resistenza prima della competizione.

Controindicazioni

L'appuntamento della laserterapia come procedura medica può essere fatto solo dal medico curante. È necessario condurre un esame preliminare, si dovrebbe anche considerare le condizioni generali del paziente.

Esistono controindicazioni assolute e relative alla terapia laser.

  • La terapia laser è severamente vietata per i pazienti con disturbi ematopoietici, così come per la composizione del sangue che soffre di emorragia, con tutti i tipi di disturbi emorragici.
  • Le controindicazioni relative alla terapia laser sono le malattie cardiovascolari nella fase di scompenso, con una valutazione della gravità della malattia e della salute generale.
  • La terapia laser non è indicata per l'aterosclerosi cerebrale, che è accompagnata da gravi disturbi del flusso ematico cerebrale, nonché per ictus.
  • Controindicazioni per l'uso della terapia laser possono essere una violazione delle funzioni del sistema respiratorio, così come malattie polmonari, insufficienza epatica e renale nella fase di scompenso, la presenza di cancro, tubercolosi polmonare.
  • Un metodo controindicato per le donne incinte.

Metodo di applicazione


La radiazione più comunemente utilizzata delle bande rossa e infrarossa, generata in modalità continua o pulsata. La frequenza è compresa tra 10 e 5000 Hz. La potenza di uscita della radiazione laser può raggiungere i 60 mW.

Nella pratica clinica, esposizione laser alla lesione e ai tessuti adiacenti, zone segmentarie riflessogene (utilizzando un fascio defocused), nonché alla proiezione sulla pelle dell'organo interessato, nervi motori, radici dorsali e punti biologicamente attivi (il cosiddetto metodo di puntura laser).

Quando l'emettitore laser viene installato direttamente sulla pelle o sulle mucose. Distinguere anche i metodi labili e stabili della terapia laser. Con un metodo stabile, la terapia viene eseguita senza spostare il radiatore, che è in una posizione fissa (il più delle volte a contatto) durante l'intera sessione.

Nel caso di una tecnica labili, l'emettitore viene spostato lungo i campi in cui è suddivisa la zona irradiata. Durante una procedura, 3-5 campi vengono irradiati simultaneamente e la loro area totale non deve superare i 350 centimetri quadrati. È anche possibile spostare il radiatore in una spirale al centro a bassa velocità, catturando aree della pelle sane a 3-5 cm attorno al perimetro del nidus.

Effetti curativi

I principali effetti terapeutici della terapia laser sono la correzione dell'immunità cellulare e umorale, aumentano le proprietà protettive del corpo, migliorano la microcircolazione e le proprietà reologiche del sangue, così come il potenziale emostatico del sangue, regolano lo stato acido-base del sangue, aumentano l'attività proteolitica del sangue, stimolano l'emopoiesi.

La terapia laser promuove la stimolazione dei sistemi di riparazione del DNA intracellulare durante la malattia da radiazioni, normalizza i processi metabolici del corpo (proteine, lipidi, carboidrati e metabolismo energetico) e stimola anche la rigenerazione; ha azione antinfiammatoria, disintossicante, antiallergica, vasodilatatrice.

La radiazione laser è in grado di penetrare nei tessuti a diverse profondità. L'energia laser contribuisce ad aumentare i processi redox, il consumo di ossigeno da parte dei tessuti, stimola i processi trofici e rigenerativi. Allo stesso tempo, c'è un miglioramento nell'afflusso di sangue ai tessuti, un aumento dell'immunità cellulare.

La radiazione laser è in grado di esercitare effetti batteriostatici, antinfiammatori, riassorbenti, migliorando i processi di rigenerazione del tessuto osseo. La terapia laser migliora l'afflusso di sangue al cervello, accelera la rigenerazione dei nervi e migliora anche il trofismo della cartilagine, riduce la coagulazione del sangue e ha effetti analgesici e ipotensivi.

Nel processo di irradiazione, i cambiamenti nel flusso sanguigno locale si verificano nei tessuti, la permeabilità intercapillare dell'endotelio vascolare aumenta. Durante l'irradiazione laser del tessuto borderline con infiammazione tissutale o bordi della ferita, i fibroblasti vengono stimolati e si forma il tessuto di granulazione, l'attività degli impulsi delle terminazioni nervose diminuisce, che porta ad una diminuzione della sensibilità al dolore (dovuta al blocco afferente alla periferia), così come all'eccitabilità delle fibre nervose della pelle.

Come conseguenza dell'esposizione prolungata alle radiazioni laser, viene attivata la corrente neuroplasmatica, che a sua volta porta al ripristino dell'eccitabilità dei conduttori nervosi. La laserterapia potenzia l'attività degli organi e dei sistemi responsabili dell'immunità, attiva l'immunità cellulare e umorale.

È stato anche notato un forte effetto battericida, analgesico e riassorbente della luce blu.

Non auto-medicare usando la fisioterapia. Prima di usare la terapia laser, consultare il proprio medico o altro fornitore di assistenza sanitaria!

Laserterapia: concetto, tipi, uso nei bambini e negli adulti

La terapia laser è un metodo per curare le malattie con l'aiuto di un flusso diretto di luce: un raggio laser. Si può dire che in medicina è apparso relativamente di recente, e al momento sta guadagnando fiduciosamente come alternativa ad altri metodi e direzioni. Il trattamento con un raggio laser viene utilizzato attivamente in quasi tutti i campi medici sotto forma di monoterapia o come parte di un complesso schema di riabilitazione. Ogni giorno è sempre più migliorato, il suo combinato e combinato con altre opzioni di metodi sono in fase di sviluppo, che consente di trattare patologie più complesse, oltre a ridurre il periodo di trattamento.

Caratteristiche del laser, dispositivi laser in medicina

Un laser è un generatore di particelle quantistiche, o in senso figurato, un luogo in cui le particelle di luce si accumulano e amplificano. Il raggio laser emesso dal generatore è onde elettromagnetiche caratterizzate da bassa dispersibilità. A causa di ciò, un flusso concentrato di luce può essere diretto anche su un'area molto piccola del corpo, senza influenzare i tessuti adiacenti.

Inoltre, il meccanismo della radiazione laser è caratterizzato dalla costanza e da una lunghezza d'onda fissa. Maggiore è la lunghezza dell'onda elettromagnetica, l'energia più profonda penetra nel tessuto. Quindi, con una lunghezza di 0,63 μm, il raggio laser penetra nel tessuto fino a una profondità di circa 1-2 cm e a 1,2 μm è in grado di raggiungere cellule situate a una profondità di 6-8 cm dalla superficie dell'epidermide.

Per scopi medici, vengono utilizzati laser con diverse lunghezze d'onda e altre caratteristiche che differiscono l'uno dall'altro. Gli apparecchi per eseguire la terapia laser sono classificati in base a diversi parametri.

Eccimer (miscela di gas)

Effetti della terapia laser

Sotto l'azione della radiazione laser nel sito di impatto e nel corpo nel suo insieme, si verifica una risposta fisiologica sotto forma dei seguenti effetti:

  • le navi si espandono, la loro permeabilità aumenta;
  • il flusso sanguigno aumenta non solo in grandi navi, ma anche in vasi capillari e precapillari;
  • i sistemi enzimatici vengono attivati, il che porta ad un'accelerazione delle reazioni metaboliche;
  • più ossigeno, sostanze nutritive, componenti medicinali entrano nel tessuto;
  • le cellule tossiche vengono attivamente secrete dalle cellule, che entrano nei vasi linfatici;
  • si attivano i processi di rinnovamento cellulare, si attivano la distruzione e la morte di danneggiamenti, la divisione e la crescita di nuovi elementi;
  • normale immunità locale e generale;
  • aumenta la resistenza del corpo a fattori avversi e così via.

In generale, la terapia laser ha effetti antiallergici, anestetici, rigenerativi, immunostimolanti e altri effetti terapeutici.

I benefici della terapia laser

Quando si sceglie un metodo di trattamento o terapia laser è spesso preferito. Ciò è dovuto ai suoi chiari vantaggi rispetto ad altri metodi. Solo alcuni di essi sono elencati di seguito.

  • Elevata precisione d'impatto. La radiazione laser colpisce solo l'area a cui sarà diretta. L'integrità delle sezioni adiacenti verrà mantenuta.
  • Praticamente nessun sanguinamento. Un fascio di intenso flusso luminoso ha la capacità di bruciare immediatamente i vasi danneggiati, quindi la perdita di sangue è minima.
  • Il numero minimo di effetti collaterali e complicanze. La bassa invasività riduce il rischio di sviluppare infiammazioni.
  • Breve periodo di recupero. Poiché i tessuti sono in parte danneggiati, il tempo richiesto per la loro riabilitazione è significativamente ridotto.
  • La possibilità di un trattamento ambulatoriale. Alcune operazioni minimamente invasive e manipolazioni mediche eseguite con un laser possono essere eseguite in regime ambulatoriale.

Laser terapia come metodo fisico di trattamento: indicazioni

La terapia laser viene utilizzata attivamente come metodo fisioterapico per il trattamento di numerose malattie. Indicazioni per il suo utilizzo possono essere le condizioni patologiche degli organi di qualsiasi sistema:

  • respiratorio (bronchite, malattie rinofaringee, polmonite);
  • cuore e vasi sanguigni (violazione della pressione sanguigna, angina, alto rischio di coaguli di sangue);
  • urinogenitale (processi infiammatori nelle ovaie, prostata, sterilità, erosione);
  • pelle e suoi derivati ​​(dermatosi e dermatiti, lesioni ulcerative, herpes, piaghe da decubito);
  • cavità orale (stomatite, carie, gengivite);
  • digestivo (patologie gastriche, ulcere, colite, pancreatite);
  • sistema muscolo-scheletrico (artrite e artrosi, malattie spinali, fratture, fratture);
  • neurologia (danni ai nervi, nevrosi).

IMPORTANTE! La terapia laser è prescritta dal medico curante solo dopo un esame diagnostico.

Controindicazioni alla terapia laser

È controindicato tenere sessioni di laser terapia per le persone che hanno le seguenti malattie e disturbi:

  • diabete grave;
  • fallimento dei reni, fegato, cuore (2-3 Art.);
  • neoplasie della genesi maligna e benigna;
  • processi infiammatori, infezioni purulente nel periodo di esacerbazione;
  • stato febbrile;
  • ipertiroidismo;
  • immunità al laser.

Il periodo di gravidanza e allattamento non interferisce con la procedura, ma richiede un approccio individuale.

Metodi di terapia laser

La terapia con raggio laser può essere applicata utilizzando diverse tecniche. Quale di essi sia il più preferibile è determinato dal fisioterapista in base alle caratteristiche della malattia.

Contatto. Nel processo di trattamento, la guida di luce si adatta saldamente al corpo.

Intravascolare. La guida di luce viene introdotta in una vena (usando un ago o un catetere), dopo di che il sangue viene irradiato.

Se è necessario fornire un impatto su diverse aree del corpo, il dispositivo viene spostato dopo l'irradiazione dell'area precedente. La durata dell'esposizione a una zona dipende dalla malattia, in media, la fisioterapia può richiedere da alcuni secondi a diversi minuti (non più di 30). Lo schema di trattamento con un laser, così come la durata del corso è anche determinato dal medico in base alle condizioni del paziente.

Laser terapia del sangue

Una direzione separata nella terapia laser si può distinguere con la terapia laser al sangue. Per migliorare il corpo, purificare il sangue, ottenere un effetto ringiovanente, migliorare l'efficienza e l'immunità - questi e altri compiti vengono risolti irradiando il sangue con un fascio di luce quantico. La procedura è semplice, sicura ed economica, quindi oggi chiunque può subire l'irradiazione laser utilizzando uno dei tre metodi.

  • VLOK (irradiazione laser intravascolare). Uno specialista inserisce una guida di luce in una vena e collega un generatore. Per mezz'ora della sessione, tutte le cellule del sangue sono esposte all'irradiazione.
  • ELOK (irradiazione laser extracorporea). Il sangue viene espulso all'esterno del corpo, è esposto all'irradiazione laser, ritorna indietro.
  • NLOC (irraggiamento laser superficiale). La sorgente del flusso laser è diretta perpendicolarmente a qualsiasi grande vaso di flusso sanguigno. La procedura utilizza la radiazione più potente per garantire una profonda penetrazione di energia.

Ogni fisioterapia viene eseguita solo dopo un esame completo e secondo la testimonianza di un medico.

La combinazione e la combinazione della terapia laser con altri metodi

La terapia laser in fisioterapia di molte malattie viene spesso prescritta in combinazione con altri metodi. Questo può essere espresso in due modi: una combinazione di procedure o la loro combinazione. Nel primo caso, i fattori influenzano la parte del corpo allo stesso tempo, e nel secondo - in intervalli di tempo diversi. Inoltre, la combinazione di metodi può anche avvenire in diverse forme:

  • immediatamente uno dopo l'altro;
  • dopo un po 'di tempo;
  • in certi giorni.

Con lo scopo del trattamento ha permesso la combinazione e la combinazione della terapia laser con tali metodi di fisioterapia come:

  • terapia magnetica;
  • elettroforesi medicinale;
  • esposizione ad ultrasuoni;
  • trattamenti dell'acqua;
  • Terapia fisica;
  • massaggio.

Hydrolaser Therapy

È una combinazione di metodi: radiazione laser e massaggio ad acqua. Tale effetto ha un effetto terapeutico sia locale che generale. Durante la procedura, i parametri di entrambi i metodi sono regolati. Il metodo è usato con successo per combattere disturbi neurologici, psicosomatici, urogenitali e patologie dell'apparato muscolo-scheletrico.

Terapia laser magnetica

Questa direzione è rappresentata da una combinazione di un laser e un campo magnetico. L'impatto avviene simultaneamente, con ciascuno dei parametri non solo non riduce la sua intensità, ma amplifica anche l'altro. Un tale effetto sinergico aumenta significativamente l'efficacia del trattamento.

Terapia barolaze

Rappresenta anche un effetto combinato sull'area danneggiata del corpo. Sono coinvolti due fattori fisici: radiazione laser e pressione negativa. La tecnica si è dimostrata efficace nel trattamento delle patologie dell'apparato respiratorio, delle vene varicose e di altre malattie.

Laser terapia biosincronizzata

La base di questa tecnica innovativa è che l'ampiezza dell'esposizione alla luce dipende dalla frequenza della respirazione e dalla frequenza cardiaca umana. In questo caso, la radiazione può essere ulteriormente modulata dalle frequenze della musica, che viene collegata e ascoltata in modalità passiva.

Laser terapia per doccia

Una doccia con luce laser è un'altra tecnica innovativa. La sua essenza consiste nell'azione simultanea sul corpo umano di sei generatori laser. Quindi, si ottiene il trattamento di una superficie più ampia della pelle, che porta a un effetto più pronunciato.

Puntura laser

La tecnica della puntura laser include una combinazione di radiazioni laser e riflessologia. In esso si distinguono due direzioni: non invasiva: l'effetto di un raggio quantistico su un punto biologicamente attivo senza danneggiare l'epidermide e invasivo, che stimola il BAP con uno speciale ago attraverso il quale viene alimentato un raggio laser.

La procedura viene eseguita con l'uso di generatori a bassa potenza funzionanti in modalità sia continua che pulsata. È caratteristico che minore è la frequenza di esposizione, più pronunciato l'effetto tonico. Alle alte frequenze, la procedura ha un effetto calmante.

La puntura laser aiuta ad eliminare l'infiammazione, il dolore, il gonfiore e gli spasmi. Come risultato della stimolazione laser dei punti, i processi metabolici sono normalizzati. È indicato per molte malattie, ad esempio: osteocondrosi, emicrania, ipertensione, nevrosi e altri.

Applicazioni di terapia laser

La terapia con la luce laser ha trovato applicazione in tutte le aree della medicina. Con l'aiuto di un laser, ripristinano la vista e la spina dorsale, rimuovono le rughe e tagliano i tumori cancerosi. Il fascio quantico è in grado di penetrare in profondità nell'organo cavo e avere un effetto terapeutico senza alcun intervento chirurgico addominale. Numerose malattie che possono essere curate con l'aiuto della terapia laser, come metodo fisico di esposizione, sono incalcolabili. Puoi solo passare brevemente attraverso le aree mediche più comuni.

Laser terapia in oftalmologia

La radiazione laser è insostituibile quando si eseguono azioni mediche nella pratica oftalmologica. Il più spesso è usato in interventi chirurgici. È un fascio di luce stretto che consente al chirurgo di eseguire un'operazione sugli occhi con la precisione del gioielliere. Quindi, tra le aree che richiedono l'uso del laser in oftalmologia, si può notare:

  • fotodistruzione (dissezione dei tessuti);
  • coagulazione (usata nella patologia dei vasi sanguigni);
  • stimolazione (l'effetto di un fascio quantico innesca i processi di riparazione);
  • evaporazione (usata per rimuovere vari tipi di formazioni);
  • fotoablazione (asportazione di tessuto).

Laser terapia in oncologia

Grazie alla tecnologia laser, è diventato possibile rimuovere o ridurre varie neoplasie. In oncologia, il laser è usato con successo per trattare il cancro della pelle, del polmone (forma a piccole cellule), della vulva. L'uso di un fascio quantico aiuta ad alleviare i sintomi dei tumori maligni, ad esempio aiuta a fermare il sanguinamento. Utilizzando un laser, è diventato possibile rimuovere un tumore canceroso nel tratto digestivo, bloccare i vasi linfatici per prevenire la migrazione di elementi cellulari e molto altro ancora.

Laserterapia in ginecologia

In ginecologia, il laser è usato con successo per trattare tali malattie e condizioni come:

  • endometriosi;
  • annessite;
  • vaginiti;
  • adesioni;
  • infertilità;
  • vaginosi e altri.

Inoltre, la terapia laser viene utilizzata nel periodo postpartum per guarire le cricche dei capezzoli, accelerare la contrazione uterina, la guarigione della sutura. Un ginecologo può prescrivere una terapia laser nel periodo dopo un aborto per prevenire lo sviluppo di complicazioni.

Laserterapia in ortopedia

La radiazione laser è indispensabile quando si eseguono manipolazioni ortopediche e come metodo chirurgico e come procedura fisio. Utilizzando un raggio laser, i chirurghi eseguono incisioni di alta precisione nella colonna vertebrale. L'effetto fisico di un laser è adatto per la prevenzione e il trattamento di numerose patologie dell'apparato muscolo-scheletrico, quali:

  • l'artrite;
  • fratture, distorsioni, crepe;
  • osteofiti;
  • l'artrite;
  • lombalgia;
  • poliartrite e molti altri.

Laser terapia in urologia

La terapia laser nella pratica urologica è una delle tecniche aggiuntive più efficaci. L'uso di un laser è particolarmente importante nel caso di patologie croniche, quando i farmaci da soli sono inermi. La terapia laser in urologia è indicata per:

  • cistite;
  • orchite;
  • prostatite;
  • glomerulonefrite;
  • infertilità e altre malattie.

Laserterapia in odontoiatria

L'aspetto del laser in odontoiatria è diventato un "balsamo" per molti pazienti. La terapia laser dei denti e della cavità orale ha portato i servizi dentali ad un nuovo livello:

  • non c'è il solito rumore di perforazione;
  • nessun sanguinamento e dolore;
  • senza effetti collaterali;
  • il laser ha proprietà asettiche;
  • Migliore efficacia del trattamento.

Il raggio laser consente di curare carie, parodontiti, cisti e tumori dei denti, gengiviti, liberarsi del tartaro e risolvere molti più problemi dentali.

L'uso della laserterapia nei bambini

La terapia laser non ha limiti di età, quindi può anche essere usata per trattare i neonati. Tra le indicazioni, così come negli adulti, ci può essere una varietà di patologie. Non prescrivere la terapia laser se al bambino sono stati diagnosticati disturbi e patologie associate al cervello (emorragie, lesioni, tumori e altri). La controindicazione è la prematurità. Nei bambini più grandi, le controindicazioni al trattamento laser sono simili a quelle negli adulti.

Pertanto, la terapia laser non è solo nel numero di tecniche avanzate, ma occupa saldamente una posizione di primo piano in medicina. Considerando che gli scienziati continuano a sviluppare instancabilmente sempre più nuove direzioni, resta da sperare che con ogni nuova serie di malattie ci saranno sempre meno.

Laserterapia: effetti, indicazioni e controindicazioni

Le malattie del sistema muscolo-scheletrico richiedono un approccio integrato al trattamento. Oltre all'utilizzo di terapia farmacologica, esercizi di fisioterapia e dieta, le tecniche di fisioterapia vengono applicate efficacemente. Una delle loro tecnologie innovative in questo settore è la laserterapia. La scelta della potenza, della densità e del tempo di esposizione alle radiazioni consente l'uso della terapia laser per il trattamento di molte malattie.

Cos'è la laserterapia

La fisioterapia laser è un metodo di trattamento basato sull'uso dei raggi ottici. I laser fisioterapeutici generano radiazioni di lunghezza fissa dell'infrarosso (penetrano a una profondità di 8 centimetri nei tessuti molli e 2,5 nell'osso) o rossi (penetrano 2 millimetri) di colore. La potenza di tali dispositivi è 1-100 mW, la durata dell'impulso è 100-130 ns.

Il tipo di trattamento è scelto dal medico, tenendo conto della diagnosi e delle condizioni generali del paziente. A seconda della posizione richiesta del laser, si distinguono le seguenti tecniche di laserterapia:

  • stabile - durante la procedura, l'emettitore ha un effetto sulla distanza selezionata e su una determinata area;
  • labili - i raggi sono diretti verso vari punti, il sensore si muove;
    remoto - la fonte di radiazioni si trova ad una certa distanza dalla pelle;
  • contatto: l'emettitore si trova sulla pelle del paziente;
  • endovenoso - il flusso di raggi è diretto endovenosamente.

Esistono molti dispositivi per la terapia magnetica laser. Alcuni di loro sono progettati per funzionare nella sala di fisioterapia di un istituto medico. Per gestire un dispositivo di questo tipo può essere solo uno specialista esperto. Alcuni possono essere acquistati per uso domestico.

  • dal tipo di sostanza utilizzata: argon, azoto, elio e neon;
  • tempo di esposizione: pulsato, costante, combinato;
  • per scopo di utilizzo: chirurgico, terapeutico, diagnostico.

Nelle condizioni di un ospedale, vengono utilizzati dispositivi per la terapia laser ESMA, Matrix, Medic-2K.

Per uso domestico, ci sono dispositivi Knight, Orion 5.8, Plus, Milta (fornisce anche la possibilità di terapia magnetica).

Sfere di applicazione

Il laser in fisioterapia è un metodo universale utilizzato in vari campi della medicina. I raggi dello spettro rosso e infrarosso hanno un ampio campo di applicazione: dall'eliminazione dei difetti della pelle al trattamento di patologie complesse. La terapia laser viene utilizzata attivamente nelle seguenti aree:

  • dermatologia;
  • ginecologia;
  • neurologia;
  • otorinolaringoiatria;
  • pneumologia;
  • cardiologia;
  • odontoiatria;
  • urologia;
  • flebologia;
  • gastroenterologia.

Effetti laser

La radiazione usata si riferisce al calore, poiché questo effetto vasodilatatore è ottenuto. Quando viene esposto all'assorbimento laser di energia luminosa, ciò porta all'attivazione dei processi fotobiologici. La loro base è il rilascio di calcio libero e l'insorgenza di reazioni:

  • normalizzazione dell'immunità;
  • miglioramento del trofismo tissutale;
  • dilatazione dei vasi sanguigni;
  • riduzione del dolore;
  • aumentare la resistenza del corpo non solo alle infezioni, ma anche alle sostanze tossiche;
  • effetto anti-infiammatorio;
  • effetto anti-allergico;
  • disintossicazione;
  • miglioramento della rigenerazione, metabolismo a livello cellulare, microcircolazione;
  • Riparazione del DNA;
  • aumento della formazione del sangue;
  • effetto riflesso su punti biologicamente attivi.

vantaggi

Uno dei principali vantaggi dell'uso del laser in medicina è un piccolo numero di controindicazioni. Nel trattamento delle malattie dell'apparato muscolo-scheletrico, la terapia laser elimina la necessità di assumere una grande quantità di farmaci farmacologici e l'effetto dei farmaci utilizzati è migliorato.

La procedura laser non causa allergie e dipendenza, i termini di trattamento e il periodo di riabilitazione sono ridotti e l'effetto terapeutico dura a lungo. Le sessioni non causano disagio e possono essere tenute in clinica, senza necessità di ricovero in ospedale. Il trattamento può essere usato profilatticamente. In pediatria, la terapia laser è il miglior metodo fisioterapico a causa della sua indolenzimento.

Indicazioni per l'uso

La terapia laser non è una tecnica specifica ed è usata per trattare molte malattie. A seconda dello scopo, l'uso di raggi infrarossi e rossi può essere suddiviso in gruppi:

  • riabilitazione di: lavoratori in condizioni di lavoro pericolose;
  • atleti;
  • spesso soffre di infezioni respiratorie acute;
  • ridurre i livelli lipidici;
  • uso profilattico: per evitare complicazioni dopo infortuni e operazioni;
  • dopo radioterapia e chemioterapia;
  • per la prevenzione delle complicanze delle malattie croniche;
  • trattamento: malattie degenerative-distrofiche della colonna vertebrale e delle articolazioni;
  • l'infiammazione;
  • pancreatite;
  • gastrite, gastroduodenitis;
  • ulcere dello stomaco e del duodeno, coliche intestinali;
  • malattie endocrine: tiroidite, obesità;
  • patologia cardiovascolare;
  • malattie ginecologiche;
  • malattie della pelle: dermatiti, neurodermiti, psoriasi;
  • patologia autoimmune;
  • lunghe ferite rigeneranti, ustioni, ulcere trofiche;
  • insufficienza circolatoria cerebrale;
  • patologia linfonodale;
  • stati di immunodeficienza;
  • complicanze infiammatorie dopo chirurgia e lesioni;
  • sepsi;
  • infezioni sessualmente trasmesse;
  • Stati tromboobliteriruyuschih;
  • difetti cosmetologici.

Trattamento laser delle malattie della colonna vertebrale e delle articolazioni

La terapia laser viene utilizzata per il trattamento di molte patologie dell'apparato muscolo-scheletrico, causate da infiammazione o alterazioni distrofiche:

La terapia laser occupa un posto importante nel trattamento dell'osteocondrosi. Il flusso dei raggi luminosi agisce localmente sul nido del processo patologico e accelera il recupero. Per il trattamento delle malattie della colonna vertebrale utilizzare un raggio laser a bassa intensità. La maggiore profondità di penetrazione dei raggi migliora il trofismo della cartilagine e del tessuto osseo, la circolazione del sangue nei tessuti molli adiacenti e interrompe i processi di distruzione.

Il trattamento laser dell'osteocondrosi e di altre patologie dell'apparato muscolo-scheletrico comporta l'uso di uno dei seguenti tipi di effetti:

  • sul centro della malattia;
  • sul fascio neurovascolare;
  • segmentale sulla colonna vertebrale;
  • agopuntura (riflesso) su punti biologicamente attivi.

La scelta del metodo dipende dal sintomo principale della malattia: dolore, disturbi vascolari o sindrome riflessa. Occorrono spesso mesi per curare completamente un paziente di osteocondrosi. La terapia laser per l'osteocondrosi prevede tre fasi:

  1. 8-10 procedure alleviano il paziente da sintomi spiacevoli e interrompono i processi degenerativi nei tessuti, il miglioramento del benessere si nota dopo la terza sessione;
  2. in un mese le successive 13-15 sedute vengono svolte con l'aiuto di esse si ottiene la stabilizzazione dei processi
  3. dopo 4 settimane devono essere eseguite le ultime 5-10 procedure che contribuiscono al rinnovo del tessuto cartilagineo.

I pazienti che hanno completato l'intero ciclo di terapia laser, hanno notato un significativo miglioramento della salute, esacerbazioni dell'osteocondrosi sono assenti. Le modifiche appaiono anche su un tomogramma computerizzato: il tessuto dei dischi intervertebrali viene ripristinato.

Per il trattamento dell'ernia intervertebrale il laser usa un ago speciale. Dopo l'anestesia preliminare, il cavo laser e la telecamera dell'endoscopio vengono inseriti attraverso di essa. Quando viene rilevata un'area danneggiata, viene colpita da un laser, mentre l'uso aggiuntivo dei raggi X consente di monitorare l'avanzamento della procedura. Durante la terapia laser, il disco intervertebrale si riscalda fino a 70 gradi, il tessuto danneggiato evapora, il nucleo si contrae, di conseguenza, la pressione sulle fibre nervose diminuisce. L'ernia si riduce di dimensioni, il tessuto viene ripristinato e viene stimolata la crescita delle cellule della cartilagine. Tuttavia, questa azione viene osservata solo dopo sei mesi.

La terapia laser per l'artrosi nelle fasi iniziali allevia il dolore, allevia il gonfiore, riduce l'infiammazione, promuove la guarigione delle ferite. Nelle fasi successive della malattia, questo tipo di fisioterapia evita l'intervento chirurgico. È ampiamente usato per il trattamento dell'osteoartrosi del ginocchio. In combinazione con i farmaci, la terapia laser è efficace al 99,9%.

Per consolidare il risultato dopo il corso del trattamento delle articolazioni con un laser, si raccomanda al paziente di osservare le seguenti misure preventive:

  • mantenere uno stile di vita sano;
  • perdita di peso;
  • l'uso di scarpe ortopediche comode, se necessario;
  • riduzione dell'attività fisica;
  • contattare uno specialista ai primi sintomi di recidiva.

Malattie ginecologiche

La terapia laser in ginecologia ha trovato ampia applicazione, ma è più spesso usata per trattare le seguenti malattie:

  • leucoplachia;
  • condilomi e papillomi;
  • polipi della cervice, endometrio;
  • cambiamenti displastici;
  • formazioni cistiche, policistiche;
  • ascessi;
  • endometriosi;
  • herpes;
  • partizioni e deformazioni;
  • adesioni;
  • fibromi;
  • mastite, cisti delle ghiandole mammarie;
  • infertilità e menopausa.

Per il trattamento di alcune malattie degli organi genitali femminili, viene utilizzata un'azione combinata: sui punti riflessi e direttamente sul centro patologico. Spesso questo dà un effetto migliore rispetto all'utilizzo delle tecniche in isolamento. La scelta del metodo di esposizione viene effettuata individualmente, in base al tipo di patologia. Le sessioni si svolgono ogni giorno, a partire da 5-7 giorni del ciclo mestruale, la durata del corso dipende dalla gravità e dalla natura della malattia

La terapia laser in ginecologia viene applicata in uno e nei seguenti modi:

  • transaddominale: attraverso la parete addominale;
  • transvaginalmente attraverso la vagina usando gli allegati;
  • combinato (include i primi due modi);
  • terapia laser per via endovenosa per malattie infettive e durante la gravidanza.

Nelle donne in gravidanza, il trattamento laser viene utilizzato per eliminare la tossicosi tardiva e la correzione dell'insufficienza fetoplacentare. Nel periodo postpartum, con l'aiuto di questo tipo di fisioterapia, si ottiene una rapida rigenerazione dei tessuti uterini, la guarigione delle suture dopo l'episiotomia viene accelerata. La terapia laser riduce al minimo il numero di complicanze postpartum, viene utilizzata per combattere la lattostasi, favorisce la guarigione delle crepe dei capezzoli e la produzione di latte.

Per malattie del tratto respiratorio superiore

Per la terapia laser ORL vengono utilizzati dispositivi speciali che generano lampi di luce di varie frequenze. L'esposizione esatta riduce il gonfiore e l'infiammazione. La terapia laser è utilizzata per trattare un'ampia gamma di malattie otorinolaringoiatriche:

  • rinite acuta;
  • rinite vasomotoria cronica;
  • febbre da fieno;
  • sinusite frontale;
  • adenoidi;
  • mal di gola;
  • tonsillite cronica;
  • mal di gola;
  • otite, tubootite;
  • otomicosi;
  • ustioni alla gola

In otorinolaringoiatria è possibile utilizzare la laserterapia e, previo intervento chirurgico, evita lo sviluppo di complicazioni (gonfiore, secchezza, formazione di croste). Dopo completamento di trattamento, è necessario seguire le raccomandazioni del dottore: rifiuto da cibo caldo, rispetto per pace.

In odontoiatria

Attrezzature speciali adattate per una serie di procedure consentono l'uso diffuso della terapia laser in odontoiatria per il trattamento di:

  • colli e denti dopo la lavorazione sotto le corone;
  • carie medie e profonde prima di installare otturazioni;
  • pulpite, parodontite dopo trattamento canalare;
  • malattie parodontali e mucosa orale;
  • speroni del tallone;
  • utilizzato per la prevenzione della carie caria e il trattamento della carie dentale nella fase iniziale.

Heel Spur Treatment

La medicina ha diversi modi per combattere la fascite plantare - sperone calcaneare. Uno e metodi di trattamento è la terapia laser. Il principio del laser nel trattamento di questa malattia:

  • migliore assorbimento della fibrina;
  • un aumento del numero di leucociti nella lesione;
  • aumento dell'attività dei fibroblasti;
  • rilascio di calcio.

Il trattamento dello sperone calcaneare con un laser avviene in più fasi: 10 sessioni vengono eseguite ogni giorno, i raggi vengono inviati al tallone da 4 lati diversi, dopo 14 giorni inizia il secondo stadio - 10 procedure con frequenza di radiazione crescente. Nei casi gravi con effetto terapeutico insufficiente, viene prescritto un terzo ciclo. Durante le ultime 10 sessioni, aumenta anche il tasso di guarigione.

Di conseguenza, l'azione normalizza la biomeccanica del piede, che ha un effetto positivo sulle articolazioni della caviglia e del ginocchio.

Controindicazioni

L'uso della laserterapia è possibile solo dopo aver consultato un medico. Questo metodo ha poche controindicazioni, possono essere divisi in assoluto e relativo (quando la possibilità di usare un laser è determinata dal medico).

Controindicazioni alla terapia laser:

  • assoluto: intolleranza individuale del metodo;
  • primo trimestre di gravidanza;
  • tubercolosi con escrezione batterica;
  • disturbo della formazione del sangue;
  • tendenza a sanguinare.
  • patologia grave dei vasi sanguigni e del cuore;
  • grave danno ai reni e al fegato;
  • neoplasie nell'area d'impatto;
  • tubercolosi cronica.

Anche in assenza di controindicazioni, il paziente può provare disagio associato ad un aumento focale del metabolismo. Tra questi: aumento del dolore nel 20% dei casi, vertigini e mal di testa.

Terapia laser magnetica

La combinazione di due fattori fisici utili - un campo magnetico e uno studio laser a bassa intensità - è una direzione promettente in fisioterapia. A causa di questa influenza, vengono stimolati i processi di scambio e rigenerazione. I campi magnetici migliorano l'azione del raggio laser, mentre i loro effetti sono simultanei, si verifica un effetto foto-magnetoelettrico, che ha un effetto positivo su tessuti e sangue. MLT è ampiamente usato per trattare la patologia di vari organi e sistemi, comprese le malattie della colonna vertebrale e delle articolazioni.

La terapia laser ha controindicazioni:

  • oncologia;
  • malattie infettive;
  • gravidanza e allattamento;
  • malattie del sangue;
  • malattie del cuore e dei vasi sanguigni nella fase di scompenso;
  • patologia grave del fegato e dei reni;
  • febbre alta;
  • ipertiroidismo;
  • lupus eritematoso sistemico;
  • porfiria.

Nonostante il gran numero di condizioni in cui la terapia laser magnetica non può essere utilizzata, è un metodo di trattamento promettente. E anche il basso costo di questo tipo di fisioterapia è importante, permette di usarlo ampiamente. Nelle forme acute della malattia, la MLT consente di eliminare completamente la patologia, è facilmente tollerabile dal paziente, non provoca dolore e allergie, migliora l'immunità. L'effetto non è solo sulla zona interessata, ma anche su tutto il corpo nel suo complesso - l'assunzione di complessi multivitaminici e immunomodulatori ha effetti simili.

Agopuntura laser

L'agopuntura laser ha diversi vantaggi rispetto alla tradizionale: non è necessario forare la pelle e utilizzare gli aghi, che spesso causano paura. Questo metodo è indolore. L'uso di un laser per stimolare punti biologicamente attivi ha trovato impiego nel trattamento di patologie del sistema nervoso centrale e periferico, organi respiratori, sistemi cardiovascolari e digestivi e pelle. E l'agopuntura laser è efficace anche nelle malattie infiammatorie delle alte vie respiratorie e dei disturbi mentali, nella lotta contro le dipendenze.

La fase più difficile della puntura laser è la ricerca di punti di impatto e la scelta di un tipo di laser adatto. È possibile influenzare qualsiasi punto, eccetto che si trova vicino agli occhi. Il tempo di esposizione va da 15 secondi a 1 minuto, ma si ritiene che l'effetto migliore si verifichi nei primi 10-15 secondi. Nel caso di trattamento di localizzazione profonda del processo patologico richiede un'illuminazione più lunga. I punti sulle mani e sulle orecchie, al contrario, sono soggetti a effetti più brevi.

La metodologia del

Molto spesso, una sessione di laser terapia non richiede il ricovero in ospedale, la procedura viene eseguita su base ambulatoriale e dopo che è finito il paziente torna a casa. La durata dell'esposizione a un campo è di 2-5 minuti, l'intera procedura dura circa 20 minuti.

  • se diverse procedure fisioterapeutiche sono pianificate nello stesso giorno, il trattamento laser viene eseguito 30 minuti prima di un'altra esposizione;
  • la terapia laser e l'esame radiografico non possono essere utilizzati nello stesso giorno;
  • le procedure di laserterapia aumentano l'effetto del trattamento farmacologico, pertanto le dosi di farmaci durante questo periodo sono ridotte;
  • il numero di sessioni per corso è di 8-12, con i primi 5 giorni di laserterapia eseguiti ogni giorno e il resto - ogni altro giorno;
  • per le persone sensibili ai cambiamenti del tempo, l'effetto del laser si dimezza.

La terapia laser consente di affrontare rapidamente le cause della malattia e di eliminare i sintomi spiacevoli. Tuttavia, per il trattamento della maggior parte delle malattie, non è sufficiente utilizzare un solo metodo di terapia: sono necessari farmaci, terapia fisica e l'uso di altre tecniche di fisioterapia.

Le radiazioni laser non hanno praticamente controindicazioni assolute, ma per ottenere il miglior effetto terapeutico è necessaria una selezione individuale del regime di trattamento e la durata dell'esposizione durante ogni sessione. Per scegliere la tattica della terapia laser, è necessario consultare un medico.