Iniezioni di Ksefokam: istruzioni per l'uso

Ksefokam - agente antinfiammatorio non steroideo (FANS) analgesico e azione antinfiammatoria, appartenente alla classe oksikamov.

Usato per alleviare il dolore e il trattamento sintomatico delle malattie reumatiche.

L'effetto antinfiammatorio del farmaco è dovuto alla capacità di lornoxic di inibire la sintesi delle prostaglandine, che sono tra i regolatori dei processi biochimici nel corpo, oltre a sopprimere il rilascio di radicali liberi che sono coinvolti nel provocare processi infiammatori.

Gruppo clinico e farmacologico

Condizioni di vendita della farmacia

È rilasciato su prescrizione medica.

Quante centinaia di iniezioni di Knefokam? Il prezzo medio nelle farmacie è di 750 rubli.

Rilascia forma e composizione

Ksefokam è prodotto sotto forma di lyophysiate per preparare una soluzione per ulteriore iniezione. Il farmaco è confezionato in bottiglie di vetro scuro complete di solvente in pallet di plastica da 1, 5 e 10 bottiglie in una scatola di cartone con le istruzioni allegate.

  • Un flaconcino con Ksefokam liofilizzato comprende 8 mg di lornoxicam.
  • Componenti ausiliari: edetato disodico, trometamolo, mannitolo.

Effetto farmacologico

Il farmaco ha effetto analgesico e anti-infiammatorio. L'effetto antinfiammatorio del lornoxicam è dovuto all'inibizione dell'attività degli isoenzimi della cicloossigenasi, che inibisce la sintesi delle prostaglandine. Ksefokam sopprime il rilascio di radicali liberi da parte dei leucociti attivati.

L'effetto antidolorifico di Xefocam non è correlato agli effetti narcotici. Il farmaco non influenza i recettori oppioidi del sistema nervoso centrale, non inibisce la respirazione, non causa l'effetto di dipendenza e dipendenza da droghe.

Il principio attivo viene rapidamente assorbito dal tratto gastrointestinale e completamente metabolizzato nel fegato. Il farmaco viene escreto sotto forma di metaboliti per lo più con la bile, in parte dai reni.

Indicazioni per l'uso

Le indicazioni per l'uso di xefocam nella pratica neurologica sono corsi a breve termine di terapia della sindrome del dolore di varia origine, principalmente in caso di patologia vertebrale.

L'uso principale del farmaco è la pratica reumatologica.

Controindicazioni

Controindicazioni alla nomina del farmaco molto che devono essere considerati quando si tratta il dolore. Quindi, ksefokam controindicato nelle seguenti condizioni:

  • ictus emorragico;
  • disidratazione, ipovolemia (diminuzione del volume del sangue);
  • asma bronchiale;
  • disturbi emorragici;
  • colite ulcerosa, ulcere dello stomaco o duodeno nella fase acuta;
  • grave malattia renale;
  • insufficienza epatica significativa;
  • perdita dell'udito;
  • insufficienza cardiaca;
  • carenza di glucosio-6-fosfato deidrogenasi.

L'uso di Ksefokam è controindicato nei pazienti di età inferiore ai 18 anni, nelle donne in gravidanza e nei pazienti che allattano al seno.

Utilizzare durante la gravidanza e l'allattamento

Ksefokam è controindicato per l'uso durante la gravidanza e l'allattamento (allattamento al seno).

L'uso del farmaco può influire negativamente sulla fertilità femminile e non è raccomandato alle donne che pianificano una gravidanza.

Dosaggio e modalità d'uso

Le istruzioni per l'uso hanno indicato: Ksefokam liofilizzato utilizzato per via parenterale. Il farmaco deve essere usato nella dose minima efficace del decorso più breve possibile.

In caso di dolore postoperatorio, il farmaco viene somministrato per via intramuscolare o endovenosa, in caso di attacco acuto di lombalgia / ischemia, iniezione intramuscolare. Iniezioni V / m fanno un ago lungo.

  1. La dose iniziale può essere di 8 mg o 16 mg. Con insufficiente effetto analgesico del farmaco alla dose di 8 mg, è possibile inserire anche la stessa dose.
  2. Terapia di mantenimento: 8 mg 2 volte / die.
  3. La dose giornaliera massima è di 16 mg.

La soluzione iniettabile viene preparata immediatamente prima dell'uso sciogliendo il contenuto di un flaconcino (8 mg di Xefokam in polvere) con acqua per preparazioni iniettabili (2 ml). Dopo aver preparato la soluzione, l'ago viene sostituito. La soluzione così preparata viene introdotta in / in o in a / m. La durata dell'attivazione / dell'introduzione della soluzione deve essere di almeno 15 secondi, in / m - almeno 5 secondi.

Come allevare Ksefokam?

Sciogliere in modo ottimale Xefocam liofilizzato con acqua speciale per iniezione, che viene venduto in farmacia in fiale o flaconcini. Tale acqua non è solo distillata, ma anche deionizzata, cioè ogni impurità viene completamente rimossa da essa. Pertanto, diluire la polvere con Xefokam con acqua per iniezione garantisce la massima efficacia del farmaco e il minimo rischio di effetti collaterali.

Se per qualsiasi motivo è impossibile diluire Ksefokam con acqua per iniezione, allora questo può essere fatto con soluzione salina (sterile), novocaina o lidocaina. Allo stesso tempo, un ml di polvere di Xefocam deve essere somministrato in 2 ml di solvente, dopodiché l'ago sulla siringa deve essere sostituito prima dell'iniezione.

Effetti collaterali

Per gli effetti indesiderati di Ksefokam, recensioni e istruzioni includono:

  1. Sistema urinario: disuria, ridotta filtrazione glomerulare, edema periferico; nicturia (per soluzione);
  2. Organi di senso: visione offuscata, tinnito;
  3. Sistema ematico: leucopenia, trombocitopenia, anemia, agranulocitosi;
  4. Sistema di coagulazione del sangue: aumento del tempo di sanguinamento, rash emorragico;
  5. Apparato respiratorio: rinite, faringite, tosse, dispnea, broncospasmo;
  6. Reazioni allergiche: angioedema, orticaria;
  7. Reazioni locali: dolore al sito di iniezione, iperemia.
  8. Reazioni dermatologiche: rash cutaneo, ecchimosi, prurito, alopecia, sindrome edematosa, sindrome di Lyell, sindrome di Stevens-Johnson;
  9. Sistema nervoso: vertigini, mal di testa, disturbi del sonno, agitazione, sonnolenza, tremore, disturbi del gusto, parestesia, depressione; meningite asettica (per compresse);
  10. Sistema cardiovascolare: tachicardia, palpitazioni cardiache, insufficienza cardiaca, pressione alta; ematomi e vampate di calore (per soluzione);
  11. Apparato digerente: diarrea, dolore addominale, vomito, dispepsia, nausea, glossite, stomatite, secchezza delle fauci, flatulenza, costipazione, bruciore di stomaco, eruttazione, anoressia, esofagite, gastrite, disfagia, lesioni erosive e ulcerative della mucosa dello stomaco e dell'intestino ( tra cui perforazione e sanguinamento), ematemesi, melena, aumento dei livelli di transaminasi epatiche, ridotta attività epatica;
  12. Altro: variazione del peso corporeo, aumento della sudorazione, mialgia, artralgia.

overdose

In caso di sovradosaggio, gli effetti collaterali sono migliorati. Gli specialisti producono terapia sintomatica.

Se vengono rilevati sintomi di sovradosaggio, è necessario prendere carbone attivo. Questo farmaco riduce la probabilità di sintomi di sovradosaggio solo se assunto immediatamente.

Istruzioni speciali

Prima di iniziare a usare il farmaco, leggi le istruzioni specifiche:

  1. È vietato utilizzare il farmaco contemporaneamente ad altri farmaci anti-infiammatori non steroidei.
  2. Negli anziani, così come in quelli che soffrono di ipertensione arteriosa o obesità, è necessario controllare la pressione sanguigna.
  3. Con l'uso a lungo termine del farmaco devono essere regolarmente monitorati i parametri ematologici, nonché gli indicatori di reni e fegato.
  4. Se si rilevano segni di danno epatico (gonfiore cutaneo, prurito cutaneo, vomito, nausea, urine scure, dolore addominale, aumento delle transaminasi epatiche), interrompere immediatamente l'uso del farmaco e consultare un medico.
  5. Ksefokam è in grado di modificare le proprietà delle piastrine, ma non sostituisce l'effetto profilattico dell'Aspirina nei disturbi cardiovascolari.
  6. I pazienti con funzionalità renale compromessa, innescata da grave perdita di sangue o disidratazione, sono autorizzati a prescrivere il farmaco come inibitore della biosintesi delle prostaglandine solo dopo aver interrotto l'ipovolemia e il rischio di perfusione renale da esso provocata.
  7. È particolarmente importante monitorare la funzionalità renale nei pazienti anziani e nei pazienti che ricevono contemporaneamente diuretici o farmaci che potenzialmente causano danni al tessuto renale.
  8. Il farmaco descritto può causare un aumento dei livelli di urea e creatinina nel sangue, così come la ritenzione di sodio, acqua, ipertensione, edema periferico e alcuni altri sintomi iniziali di nefropatia. La terapia prolungata di tali pazienti con Ksefokam può causare glomerulonefrite, sindrome nefrosica e persino insufficienza renale acuta.
  9. Come qualsiasi altro oxicam, il farmaco descritto inibisce l'aggregazione piastrinica, che causa un aumento della durata del sanguinamento. Quando si utilizza il farmaco, è necessario monitorare attentamente le condizioni dei pazienti che necessitano del normale funzionamento fisiologico del sistema di coagulazione (compresi quelli sottoposti a intervento chirurgico) con disturbi della coagulazione o che assumono farmaci che sopprimono la coagulazione per rilevare i segni di sanguinamento nel tempo..
    La probabilità di un effetto ulcerogeno di un farmaco può essere ridotta assumendo simultaneamente inibitori della pompa protonica e analoghi artificiali delle prostaglandine. Quando compare il sanguinamento dagli organi digestivi, il farmaco deve essere immediatamente sospeso e devono essere prese misure di emergenza. Soprattutto con attenzione è necessario controllare pazienti con patologia del tratto gastrointestinale che stanno prendendo il farmaco per la prima volta.

Le persone che ricevono il farmaco sono fortemente consigliate di astenersi dal guidare e bere alcolici.

Interazioni farmacologiche

Quando si utilizza il farmaco, è necessario considerare l'interazione con altri farmaci:

  1. In combinazione con altri FANS o SCS aumenta il rischio di sanguinamento dal tratto gastrointestinale.
  2. Se assunto simultaneamente con Metotrexato, si nota un aumento della concentrazione sierica di metotrexato.
  3. La ciclosporina aumenta la nefrotossicità da ciclosporina.
  4. In combinazione con beta-bloccanti e ACE inibitori, il loro effetto ipotensivo può essere ridotto.
  5. Il tacrolimus aumenta il rischio di effetti nefrotossici a causa dell'inibizione della sintesi della prostaciclina nei reni.
  6. In combinazione con diuretici, l'effetto diuretico e l'effetto ipotensivo sono ridotti.
  7. Gli antibiotici chinolonici possono aumentare il rischio di sindrome convulsiva.
  8. Etanolo, corticotropina, integratori di potassio possono aumentare il rischio di effetti collaterali gastrointestinali.
  9. In combinazione con cefoperazone, cefotetanom, acido valproico aumenta il rischio di sanguinamento.
  10. In combinazione con anticoagulanti o inibitori dell'aggregazione piastrinica può aumentare il tempo di sanguinamento. Pertanto, è richiesto il controllo MHO.

Recensioni

Abbiamo raccolto alcune recensioni di persone che assumevano il farmaco Ksefokam:

  1. Larissa. Ksefokam cominciò a prendere con il dolore mestruale. So che è una droga molto forte, so che ci sono molti effetti collaterali, lo sento, ma non riesco a trovare un sostituto, gli analoghi non sono la stessa cosa. Fin dall'inizio ho sofferto di dolorose mestruazioni, è successo che ho perso conoscenza. Ancora una volta, mia madre ha chiamato un'ambulanza, il medico è rimasto scioccato, ma Xefocam ha fatto un'iniezione. Da allora, ogni mese prendo questo farmaco. Con Ksefokam, posso vivere una vita normale, senza perdere un mese dalla mia vita.
  2. Irina. La mia conoscenza di "Xefocam" è difficile da definire piacevole. Le iniezioni di questo farmaco mi sono state prescritte da un neurologo per gravi dolori alla spalla destra e al braccio e una diagnosi di brachialgia acuta dopo l'esame. Non mi piaceva il fatto che questo anestetico in polvere e richiede l'acquisto aggiuntivo di un solvente. Dopo aver ricevuto due iniezioni, ho notato che il dolore si era calmato un po ', ho potuto dormire la notte. Ma sono stato contento presto, perché il giorno dopo sono stato svegliato da terribili dolori addominali, nausea e bruciore di stomaco. E ho iniziato a trattare poi la gastrite aggravata. Considerando anche il suo alto prezzo, è meglio scegliere una medicina più efficace e sicura.
  3. Ale. Il medico mi ha prescritto xefocam per il dolore lombare. Ho fatto un corso di dieci iniezioni. Dopo tre colpi, mi sembrava persino che il dolore fosse sparito. Ma poi ho iniziato ad avere vomito e vertigini terribili. Il dottore ha cancellato urgentemente il mio xefocam, poiché è stato lui a farmi avere una reazione del genere. In generale, la mia conoscenza di questo farmaco non ha avuto molto successo.

analoghi

Molto spesso, i pazienti al fine di risparmiare risorse finanziarie sono alla ricerca di farmaci, l'essenza della sostanza attiva di cui coincide con il dispositivo medico prescritto. I seguenti farmaci sono i più popolari tra gli analoghi di Xefocam:

Prima di usare analoghi consultare il proprio medico.

Movalis o Ksefokam?

Movalis ha un effetto antinfiammatorio più pronunciato e Ksefokam - analgesico. Inoltre, Movalis ha un effetto negativo meno pronunciato sulla mucosa gastrica.

Pertanto, è meglio preferire Movalis per alleviare il dolore e l'infiammazione se una persona ha avuto un'ulcera allo stomaco in passato o soffre attualmente di gastrite. Movalis è anche preferibile per la terapia del corso per varie malattie infiammatorie delle articolazioni (reumatismi, artriti, osteocondrosi, ecc.), Che si verificano con dolore moderato o lieve. E Ksefokam raccomandava di prendere nella sindrome del dolore grave di qualsiasi origine o per l'uso del corso in assenza di malattie dell'apparato digerente.

Condizioni di conservazione e durata

Il farmaco Ksefokam deve essere conservato in una stanza in cui la temperatura non sia inferiore a 15 gradi e non superiore a 25 gradi Celsius. La soluzione Ksefokam pronta all'uso deve essere utilizzata per tutto il giorno, dopo 24 ore è considerata inutilizzabile.

Ksefokam: istruzioni per l'uso, analoghi e recensioni, prezzi nelle farmacie in Russia

Ksefokam - è un farmaco del gruppo di farmaci anti-infiammatori non steroidei (FANS), ha un effetto antinfiammatorio e analgesico. Non crea dipendenza o dipendenza.

Ingrediente attivo - lornoxicam. Ha un effetto analgesico e antinfiammatorio pronunciato. Lornoxicam ha un complesso meccanismo d'azione, che si basa sull'inibizione della sintesi delle prostaglandine, dovuta all'inibizione dell'attività degli isoenzimi COX. Inoltre, inibisce il rilascio di radicali liberi dall'ossigeno dai leucociti attivati.

L'effetto analgesico di Ksefokam non è associato ad un effetto narcotico. Il farmaco non ha un effetto simile ad oppiacei sul sistema nervoso centrale e, a differenza degli analgesici narcotici, non inibisce la respirazione e non porta allo sviluppo della tossicodipendenza.

Disponibile sotto forma di compresse e polvere liofilizzata per la preparazione di una soluzione per iniezioni, che sono prescritti per la sindrome da dolore di gravità grave e moderata dopo le operazioni, per radicolite, dolore alla colonna vertebrale, muscoli e malattie dell'apparato muscolo-scheletrico.

Dopo somministrazione orale, la concentrazione massima del farmaco nel sangue può essere osservata in 1-2 ore. Gli scatti di Ksefokam funzionano più velocemente - la concentrazione massima si nota dopo 15 minuti.

Indicazioni per l'uso

Cosa aiuta Ksefokam? Secondo le istruzioni, il farmaco è prescritto nei seguenti casi:

  • dolore moderato e severo di varia origine: mialgia, dolore alla colonna vertebrale, cancro;
  • malattie reumatiche per il trattamento sintomatico dell'infiammazione e del dolore.

Le iniezioni sono prescritte per il trattamento a breve termine del dolore postoperatorio e del dolore causato da un attacco acuto di ischialgia (dolore alla gamba a causa di una lesione del nervo sciatico) o lombalgia (mal di schiena nella schiena).

Istruzioni per l'uso Ksefokam, dosaggio

Le compresse sono assunte per via orale, prima di mangiare, con un bicchiere d'acqua.

Dose standard di compresse di Ksefokam, secondo le istruzioni per l'uso:

  • Con la sindrome da dolore moderata e severa - 8-16 mg, se necessario - nelle prime 24 ore, un ulteriore 16 mg, successivamente - 8 mg / 2 volte al giorno.
  • Negli adulti con malattie infiammatorie, la dose iniziale è di 12 mg, quindi di 8-16 mg al giorno in 2-3 dosi. La dose giornaliera massima è di 16 mg.

Istruzioni per l'iniezione Ksefokam

La soluzione per iniezione è usata per via parenterale.

Con il dolore postoperatorio, il farmaco viene somministrato per via intramuscolare o endovenosa, con un attacco acuto di lombalgia / ischegia - per via intramuscolare.

La dose iniziale può essere di 8 mg o 16 mg. In caso di insufficiente effetto analgesico in una dose di 8 mg, è possibile inserire anche la stessa dose.

  • Terapia di mantenimento: 8 mg 2 volte al giorno.
  • La dose giornaliera massima è di 16 mg.

Iniezioni L'istruzione di Ksefokam raccomanda l'uso della dose minima efficace del corso breve più breve possibile.

La soluzione iniettabile viene preparata immediatamente prima dell'uso sciogliendo il contenuto di un flaconcino (8 mg di polvere) con acqua per preparazioni iniettabili (2 ml). Dopo aver preparato la soluzione, l'ago viene sostituito.

  • Iniezioni intramuscolari fanno un lungo ago.

La durata della somministrazione endovenosa della soluzione deve essere di almeno 15 secondi, per via intramuscolare - almeno 5 secondi.

Durante il periodo di trattamento, è necessario monitorare lo stato del tratto gastrointestinale al fine di prevenire effetti ulcerogeni o sanguinamento gastrointestinale. La somministrazione simultanea di bloccanti dei recettori dell'omeoprazolo o H2-istamina, analoghi sintetici delle prostaglandine (misoprostolo), può ridurre il rischio di azione ulcerosa.

Effetti collaterali

L'istruzione avverte sulla possibilità dello sviluppo dei seguenti effetti indesiderati quando prescrive Ksefokam:

  • Dal sistema ematopoietico: raramente - anemia, trombocitopenia, leucopenia.
  • Da parte del sistema di coagulazione del sangue: raramente - un aumento del tempo di sanguinamento; molto raramente - eruzione emorragica.
  • Da parte del sistema immunitario: raramente - ipersensibilità.
  • Da parte del metabolismo: a volte - anoressia, un cambiamento nel peso corporeo.
  • Da parte della psiche: a volte - insonnia, depressione; raramente - confusione, nervosismo, agitazione.
  • Dal sistema nervoso: spesso - mal di testa leggeri e transitori, vertigini; raramente - sonnolenza, parestesia, alterazione del gusto, distorsione della percezione del gusto, tremore, emicrania.
  • Da parte dell'organo della vista: a volte - congiuntivite; raramente - disturbo visivo.
  • Da parte dell'organo dell'udito e del labirinto: a volte - vertigini, rumore nelle orecchie.
  • Dal momento che il sistema cardiovascolare: a volte - battito cardiaco accelerato, tachicardia, edema, insufficienza cardiaca, vampate di calore, edema; raramente - ipertensione arteriosa, sanguinamento, ematoma.
  • Da parte delle vie respiratorie: a volte - rinite; raramente - mancanza di respiro, tosse, broncospasmo.
  • Apparato digerente: spesso (≥ 1% e

Prezzo nelle farmacie russe: compresse di Ksefokam 8 mg 10 pz. - da 161 a 207 rubli, il costo di targhe Ksefokam Rapid 8 mg 12 pezzi. - da 311 a 345 rubli.

Condizioni di vendita dalle farmacie - prescrizione.

Tenere lontano dalla portata dei bambini a temperatura non superiore a + 25 ° C. Periodo di validità - 3 anni.

Cosa dicono le recensioni?

Nelle recensioni sulle pillole e le iniezioni a Ksefokam, le persone apprezzano molto il loro effetto anestetico. Tuttavia, il farmaco è abbastanza tossico e può causare gravi danni al fegato, ai reni e allo stomaco - questo è confermato dalle recensioni dei medici, quindi non è adatto per un uso sistematico al fine di alleviare la sindrome da dolore cronico.

Istruzioni speciali per l'uso

Durante il trattamento, è necessario il controllo del pattern del sangue periferico e dello stato funzionale del fegato e dei reni.

Se vi sono segni di danno epatico (prurito cutaneo, gonfiore cutaneo, nausea, vomito, dolore addominale, urine scure, aumento delle transaminasi epatiche), interrompere l'assunzione del farmaco e contattare il medico.

Nei pazienti con insufficienza renale (concentrazione plasmatica di creatinina di 150-300 μmol / l), sono necessari la correzione del regime posologico e il monitoraggio regolare della funzionalità renale.

Il farmaco può causare un aumento delle concentrazioni ematiche di urea e creatinina, nonché ritenzione idrica, sodio, edema periferico, ipertensione e altri segni precoci di nefropatia. Il trattamento a lungo termine di questi pazienti con Ksefokam può portare allo sviluppo di tali malattie come la glomerulonefrite, la necrosi papillare e la sindrome nefrosica con il passaggio all'insufficienza renale acuta.

I pazienti anziani e l'ipertensione arteriosa richiedono un monitoraggio regolare della pressione arteriosa.

Può influire negativamente sulla fertilità femminile e non è raccomandato alle donne che pianificano una gravidanza.

Durante il periodo di trattamento, occorre prestare attenzione quando si guidano veicoli e si impegnano in altre attività potenzialmente pericolose che richiedono maggiore concentrazione e velocità psicomotoria.

Ksefokam liofilizzato - istruzioni ufficiali * per l'uso

Numero di registrazione:

Nome commerciale del farmaco

Nome internazionale non proprietario (DCI)

Forma di dosaggio
Lyophilisate per preparazione di soluzione per amministrazione endovenosa e intramuscolare.

struttura
liofilizzato
1 bottiglia contiene:
Vegetazione attiva:
Lornoxicam 8,00 mg
Eccipienti: mannitolo E-421 100,0 mg, trometamolo 12,0 mg, sodio edetato 0,20 mg.
Solvente 1 fiala da 2 ml contiene: acqua per iniezione 2,0 ml.

descrizione
Liofilizzato: massa densa di giallo.
Solvente: un liquido limpido e incolore.

Gruppo farmacoterapeutico
Farmaco antinfiammatorio non steroideo (NSAID).

KODATH: M01AC05

Azione farmacologica
Ha un effetto analgesico e antinfiammatorio pronunciato. Lornoxicam ha un complesso meccanismo d'azione, che si basa sulla soppressione della sintesi delle prostaglandine, a causa dell'inibizione dell'attività degli isoenzimi della cicloossigenasi. L'inibizione della cicloossigenasi porta alla desensibilizzazione dei recettori del dolore periferico e, di conseguenza, all'inibizione dell'infiammazione. Inoltre, il lornoxicam inibisce il rilascio di radicali liberi dell'ossigeno dai leucociti attivati.
L'effetto analgesico di lornoxicam non è associato ad un effetto simile ad oppiacei sul sistema nervoso centrale e, a differenza degli analgesici narcotici, il lornoxicam non deprime la respirazione e non causa dipendenza da droghe.
Lornoxicam non influenza i segni vitali: temperatura corporea, frequenza respiratoria, frequenza cardiaca, pressione sanguigna, letture ECG, spirometria.

farmacocinetica:
La concentrazione massima di lornoxicam nel plasma con iniezione intramuscolare viene raggiunta in circa 0,4 ore. La biodisponibilità assoluta (calcolata in base al valore dell'indicatore "area sotto la curva concentrazione-tempo") dopo somministrazione intramuscolare è del 97%. L'emivita media di eliminazione è di 3-4 ore. Lornoxicam è presente nel plasma in forma invariata, così come nella forma di un metabolita idrossilato, che non possiede attività farmacologica. Il grado di legame alle proteine ​​plasmatiche è del 99% e non dipende dalla concentrazione. Lornoxicam è completamente metabolizzato, circa 1/3 dei metaboliti sono escreti attraverso i reni e 2/3 attraverso il fegato. Non sono stati riscontrati cambiamenti significativi nella farmacocinetica di lornoxicam negli anziani e nei pazienti con funzionalità epatica e renale compromessa.

Indicazioni per l'uso:


Trattamento a breve termine del dolore acuto da lieve a moderatamente grave.

Controindicazioni:

  • Ipersensibilità / allergia nota a lornoxicam o ad uno dei componenti del farmaco;
  • Una combinazione completa o incompleta di asma bronchiale, poliposi nasale ricorrente o seni paranasali e intolleranza all'acido acetilsalicilico e altri FANS (compresa una storia di);
  • trombocitopenia;
  • diatesi emorragica o disturbi emorragici, così come quelli che hanno subito un intervento chirurgico, con rischio di emorragia o emostasi incompleta;
  • il periodo dopo l'intervento chirurgico di bypass delle arterie coronariche;
  • alterazioni erosive e ulcerative della mucosa dello stomaco o del duodeno 12, sanguinamento gastrointestinale attivo; cerebrovascolare o altro sanguinamento;
  • ulcera gastrica ricorrente o sanguinamento gastrointestinale ripetuto;
  • dati sul precedente sanguinamento gastrointestinale associato ai FANS;
  • malattia infiammatoria dell'intestino (morbo di Crohn, colite ulcerosa) nella fase acuta;
  • insufficienza cardiaca scompensata;
  • insufficienza epatica o malattia epatica attiva;
  • insufficienza renale grave (livello di creatinina sierica superiore a 300 μmol / l, malattia renale progressiva, iperkaliemia confermata, ipovolemia o disidratazione;
  • gravidanza, periodo di allattamento al seno;
  • età da bambini fino a 18 anni, a causa della mancanza di dati clinici sul suo uso in questa fascia d'età.
Lesioni erosive e ulcerative e sanguinamento dal tratto gastrointestinale (nella storia), insufficienza renale moderatamente grave, condizioni post-chirurgiche, età superiore a 65 anni, ipertensione, malattia coronarica (CHD), insufficienza cardiaca cronica (CHF), malattia cerebrovascolare, dislipidemia / iperlipidemia, diabete mellito, malattia delle arterie periferiche, fumo, clearance della creatinina (CK) inferiore a 60 ml / min, storia di ulcere gastrointestinali, ulcere, infezione da Helicobacter pylori, uso prolungato di FANS e coholism, gravi malattie somatiche, somministrazione simultanea di corticosteroidi orali (GCS) (incluso prednisolone), anticoagulanti (incluso warfarin), agenti antipiastrinici (incluso clopidogrel), inibitori selettivi del reuptake della serotonina (in t C. Citalopram, fluoxetina, paroxetina, sertralina), diuretici, farmaci con azione nefrotossica nota o sospetta.
Il trattamento simultaneo con FANS e Tacrolimus può aumentare il rischio di nefrotossicità.
L'uso simultaneo di FANS ed eparina in combinazione con anestesia spinale o epidurale, aumenta il rischio di ematomi spinale / epidurale.

Dosaggio e somministrazione:


Parenterale.
La soluzione iniettabile viene preparata immediatamente prima dell'uso sciogliendo il contenuto di un flaconcino (8 mg di polvere di XEFOCAM) con acqua per preparazioni iniettabili (2 ml).
Dopo aver preparato la soluzione, l'ago viene sostituito. Le iniezioni di Intramappen formano un ago lungo.
La soluzione così preparata viene somministrata per via endovenosa o intramuscolare con dolore postoperatorio e per via intramuscolare con un attacco acuto di lombalgia / ischemia.
La durata della soluzione endovenosa deve essere di almeno 15 secondi, per almeno 5 secondi per via intramuscolare.
La dose iniziale può essere di 8 o 16 mg. Con insufficiente effetto analgesico di una dose di 8 mg, è possibile inserire anche la stessa dose.
Terapia di mantenimento: 8 mg 2 volte al giorno.
La dose giornaliera massima non deve superare i 16 mg.
Deve essere utilizzata una dose minima efficace del percorso più breve possibile.

Effetti collaterali:
Le più comuni reazioni avverse ai FANS provengono dal tratto gastrointestinale (GIT). Nel trattamento dei FANS si possono manifestare gonfiore, ipertensione e insufficienza cardiaca. Quando si utilizza questo gruppo di farmaci, può essere associato a un lieve aumento del rischio di eventi trombotici arteriosi. Quando si utilizza XEFOCAM, possono verificarsi i seguenti effetti indesiderati:

Infezioni e malattie parassitarie
Di rado: faringite

Malattie del sangue e del sistema linfatico:
Raramente: anemia, trombocitopenia, leucopenia, aumento del tempo di sanguinamento
Molto raro: rash emorragico

Malattie del sistema immunitario
Raramente: ipersensibilità

Disturbi metabolici e nutrizionali
A volte: anoressia, cambiamento nel peso corporeo

Malattie psichiatriche
A volte: insonnia, depressione
Raramente: coscienza confusa, nervosismo, eccitazione

Malattie del sistema nervoso
Spesso: mal di testa leggeri e in arrivo, vertigini
Di rado: sonnolenza, parestesia, violazione del gusto, distorsione delle percezioni aromatiche, tremore, tremore, emicranie

Malattie degli occhi
A volte: congiuntivite
Raramente: problemi alla vista

Malattie delle orecchie e del labirinto
A volte: vertigini, tinnito

Malattie cardiache
A volte: battito cardiaco accelerato, tachicardia, edema, insufficienza cardiaca

Malattie vascolari
A volte: rossore, gonfiore
Raramente: ipertensione, sanguinamento, ematoma

Malattie delle vie respiratorie, cavità toracica, mediastino
A volte: rinite
Di rado: mancanza di respiro, tosse, broncospasmo

Malattie del tratto gastrointestinale:
Spesso (> 1% e A volte (> 1/1 000, Raramente (Malattie del fegato e della cistifellea
A volte: un aumento della funzionalità epatica
Di rado: disfunzione epatica
Molto rari: disturbi epatocellulari

Malattie della pelle e del tessuto sottocutaneo:
A volte: eruzione cutanea, prurito, iperidrosi, rash eritematoso, orticaria, alopecia
Di rado: dermatite, eruzione hemorrhagic
Molto raramente (Malattie dei muscoli scheletrici, del tessuto connettivo e delle ossa
A volte: arthalgia
Raramente: dolore osseo, spasmi muscolari, mialgia

Malattie renali e del tratto urinario
Raramente: nicturia, minzione ridotta, aumento degli indici di azoto ureico e creatinina.

Reazioni locali:
iperemia, dolore al sito di iniezione.

Malattie comuni e denunce di droga
A volte: malessere, gonfiore del viso
Raramente: astenia

sovradosaggio:


Attualmente non ci sono dati sul sovradosaggio di XEFOCAM che consentirebbero di stabilirne gli effetti o suggerire misure specifiche per eliminarli.
Tuttavia, si può presumere che in caso di sovradosaggio da XEFOCAM, gli effetti collaterali del tratto gastrointestinale, del sistema nervoso centrale e dei segni di insufficienza renale saranno più frequenti e gravi.
I sintomi gravi sono atassia, convulsioni, danni al fegato e ai reni, probabilmente una violazione della coagulazione.
Trattamento: se si sospetta un sovradosaggio, la somministrazione di XEFOCAM deve essere interrotta. A causa del fatto che l'emivita di lornoxicam è di circa 4 ore, viene rapidamente espulsa dal corpo. Questa sostanza non può essere rimossa dal corpo attraverso la dialisi. Attualmente non esiste un antidoto specifico. Devono essere applicate le normali misure di emergenza e deve essere effettuato un trattamento sintomatico.

Interazione con altri farmaci:


L'uso simultaneo del farmaco XEFOCAM e:

  • Cimetidina - aumenta la concentrazione di lornoxicam nel plasma. Le interazioni con ranitidina e farmaci antiacidi non sono state rilevate;
  • anticoagulanti o inibitori dell'aggregazione piastrinica - possibile aumento del tempo di sanguinamento (aumento del rischio di sanguinamento, è necessario il controllo del rapporto normalizzato internazionale (MHO));
  • fenprokumon - riducendo l'effetto del trattamento con fenprocumone;
  • mentre assumendo FANS ed eparina in combinazione con anestesia spinale / epidurale, aumenta il rischio di ematomi spinale o epidurale.
  • i beta-bloccanti e gli inibitori dell'enzima di conversione dell'angiotensina possono ridurre il loro effetto ipotensivo;
  • diuretici - riduce l'effetto diuretico e l'effetto ipotensivo;
  • digossina: riduce la clearance renale della digossina.
  • antibiotici chinolonici - aumenta il rischio di sindrome da crisi;
  • altri FANS o glucocorticoidi - aumenta il rischio di sanguinamento gastrointestinale;
  • metotrexato: aumenta la concentrazione di metotrexato nel siero;
  • inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina (ad esempio, citalopram, fluoxetina, paroxetina, sertralina) aumentano il rischio di sanguinamento gastrointestinale.
  • sali di litio - possono causare un aumento delle concentrazioni di litio nel plasma e, quindi, aumentare gli effetti collaterali noti del litio;
  • ciclosporina - nefrotossicità degli aumenti della ciclosporina.
  • derivati ​​sulfonilurea: l'effetto ipoglicemico di quest'ultimo può essere migliorato;
  • l'alcol, la corticotropina, i farmaci di potassio aumentano il rischio di effetti collaterali dal tratto gastrointestinale;
  • cefamandolo, cefoperazone, cefotetan, acido valproico aumentano il rischio di sanguinamento.
  • Tacrolimus: aumenta il rischio di nefrotossicità

Istruzioni speciali:


Il rischio di un effetto ulcerogeno del farmaco riduce la somministrazione simultanea di inibitori della pompa protonica e analoghi sintetici delle prostaglandine. In caso di sanguinamento nel tratto gastrointestinale, l'assunzione del farmaco deve essere immediatamente interrotta e devono essere prese appropriate misure di emergenza. Particolarmente accuratamente è necessario osservare la condizione di quei pazienti con patologia gastrointestinale, che per la prima volta ricevono un corso di trattamento con la medicina XEFOCAM.
Come altre oxycams, XEFOCAM inibisce l'aggregazione piastrinica e quindi può aumentare il tempo di sanguinamento. Quando si utilizza questo farmaco, è necessario monitorare attentamente le condizioni dei pazienti che necessitano di un funzionamento assolutamente normale del sistema di coagulazione del sangue (ad esempio, pazienti sottoposti a intervento chirurgico) che hanno violazioni del sistema di coagulazione del sangue o stanno assumendo farmaci che sopprimono la coagulazione (compresa l'eparina a basso dosaggio, al fine di rilevare tempestivamente segni di sanguinamento. Se ci sono segni di danni al fegato (prurito cutaneo, ingiallimento della pelle, nausea, vomito, dolore addominale, urine scure, aumento dei livelli di transaminasi epatiche), interrompere l'assunzione del farmaco e consultare il medico.
Non usare il farmaco contemporaneamente con altri FANS. Il farmaco può modificare le proprietà delle piastrine, ma non sostituisce l'azione profilattica dell'acido acetilsalicilico nelle malattie cardiovascolari.
I pazienti con compromissione della funzionalità renale, causata da una grande perdita di sangue o grave disidratazione, come inibitore della sintesi delle prostaglandine, possono essere prescritti XEFOCAM solo dopo l'eliminazione dell'ipovolemia e il rischio associato di riduzione della perfusione renale. Come altri FANS, XEFOCAM può causare un aumento dei livelli ematici di urea e creatinina, nonché ritenzione idrica e di sodio, edema periferico, ipertensione arteriosa e altri segni precoci di nefropatia. Il trattamento a lungo termine di questi pazienti con il farmaco CSEFOCAM può portare alle seguenti conseguenze: glomerulonefrite, necrosi papillare e sindrome nefrosica con transizione verso insufficienza renale acuta. I pazienti con una marcata diminuzione della funzionalità renale non devono prescrivere XEFOCAM (vedere "Controindicazioni"). Nei pazienti anziani, così come nei pazienti affetti da ipertensione e / o obesità, è necessario controllare il livello della pressione sanguigna.
È particolarmente importante monitorare la funzionalità renale nei pazienti anziani e nei pazienti:
- contemporaneamente riceve diuretici;
- contemporaneamente ricevono farmaci che possono causare danni ai reni.
Con l'uso prolungato del farmaco XEFOCAM, è necessario monitorare periodicamente i parametri ematologici, nonché la funzione dei reni e del fegato.
L'uso del farmaco può influire negativamente sulla fertilità femminile e non è raccomandato alle donne che pianificano una gravidanza.
I pazienti che usano il farmaco devono astenersi da tipi di azione che richiedono maggiore attenzione, reazioni mentali e motorie veloci, consumo di alcol.

Modulo di rilascio
Lyophilisate per preparazione di soluzione per amministrazione endovenosa e intramuscolare.
Quantità del preparato contenente 8 mg della sostanza attiva in una bottiglia di vetro scuro (vetro I di tipo Europh.), Sigillata con un tappo di gomma, arrotolata con un tappo di alluminio e chiusa con un tappo di plastica che fornisce il controllo della prima apertura. Su 2 millilitri di solvente (acqua per preparazioni iniettabili) in un'ampolla da vetro incolore con un punto di rottura e due anelli di colore grigio chiaro e blu nella parte superiore dell'ampolla.
Imballaggio con solvente: 1 flaconcino con liofilizzato e 1 fiala con solvente sono posti in un vassoio di plastica e insieme alle istruzioni per l'uso sono posti in una scatola di cartone.
Imballaggio senza solventi: 5 o 10 flaconi di liofilizzato insieme alle istruzioni per l'uso in una scatola di cartone.

Condizioni di conservazione
Nel posto scuro a una temperatura di non più in alto che 25 ° C.
Tenere fuori dalla portata dei bambini!

Periodo di validità
Liofilizzato - 5 anni,
Solvente (acqua per iniezione) - 5 anni.
La soluzione preparata deve essere utilizzata entro 24 ore!
Non usare dopo la data di scadenza.

Condizioni di vendita della farmacia
Secondo la ricetta.

fabbricante
Wasserburger Artsnaymittelwerk GmbH, Germania
Herderstraße 2, D-83512 Wasserburg, Germania
Wasserburger Arzneimittelwerk GmbH,
Germania Herderstrasse 2, D-83512 Wasserburg, Germania

Rilascio del controllo di qualità
Nicomed Austria GmbH, Austria
Art. Peter Strasse 25, A-4020 Linz, Austria
Nycomed Austria GmbH, Austria
St. Peter Strasse 25, A-4020 Linz, Austria

Ksefokam: istruzioni per l'uso

Il farmaco Ksefokam appartiene al gruppo dei FANS ed è ampiamente usato in diverse aree della medicina per alleviare il dolore, l'infiammazione, l'arrossamento e i sintomi dell'ipertermia.

Rilasciare la forma e la composizione del farmaco

Ksefokam è prodotto sotto forma di lyophysiate per preparare una soluzione per ulteriore iniezione. Il farmaco è confezionato in bottiglie di vetro scuro complete di solvente in pallet di plastica da 1, 5 e 10 bottiglie in una scatola di cartone con le istruzioni allegate.

Il contenuto della bottiglia è una massa densa con una colorazione giallastra, il cui principio attivo principale è il Lornoxicam, in 1 bottiglia 8 mg del principio attivo. Un flaconcino di acqua per iniezione con un volume di 2 ml, che è usato come solvente, è attaccato alla preparazione.

Azione farmacologica

Il farmaco appartiene al gruppo di farmaci anti-infiammatori non steroidei. L'effetto terapeutico della lyophysia è la rapida eliminazione del dolore e dell'infiammazione.

Il meccanismo d'azione del componente attivo del farmaco è quello di sopprimere la sintesi delle prostaglandine - sostanze che sono responsabili della progressione del processo infiammatorio nel corpo.

L'effetto analgesico non è associato alla depressione del SNC come gli analgesici oppioidi, non influenza la funzione respiratoria, la frequenza respiratoria e il battito cardiaco al minuto se somministrato per via orale a dosi terapeutiche.

Indicazioni per l'uso di droghe

Iniezioni Ksefokam prescritto ai pazienti per alleviare il dolore di varia intensità e origine:

  • Mal di testa;
  • Mal di denti;
  • Dolore alle articolazioni;
  • Dolore muscolare a causa di lesioni o infiammazione;
  • l'emicrania;
  • Grave dolore mestruale.

Controindicazioni

Prima di iniziare la terapia, il paziente deve leggere le istruzioni allegate in dettaglio, poiché Ksefokam ha una serie di controindicazioni seguenti:

  • Asma bronchiale, ostruzione bronchiale e storia di apnea;
  • Polipi nasali;
  • Intolleranza individuale ai farmaci dal gruppo di farmaci non steroidei, una storia di reazioni allergiche;
  • Trombocitopenia grave;
  • Tendenza ereditaria al sanguinamento, specialmente nei pazienti a rischio - ulcera gastrica, emofilia, vasi sanguigni deboli, scarsa coagulazione del sangue;
  • Il periodo di riabilitazione del paziente dopo aver subito un intervento chirurgico di bypass dell'arteria coronaria;
  • Gastrite erosiva;
  • Vasculite emorragica;
  • ictus emorragico recente;
  • una storia di ulcera da aspirina;
  • insufficienza cardiaca cronica scompensata;
  • grave insufficienza epatica o malattia del fegato, accompagnata da disfunzione dell'organo;
  • insufficienza renale con segni di iperkaliemia, capercalcemia;
  • disidratazione con evidenti segni di compromissione del bilancio del sale marino;
  • gravidanza e allattamento;
  • età fino a 18 anni a causa della mancanza di esperienza clinica di utilizzo;

Controindicazioni relative (quando è possibile usare il farmaco con cautela) sono:

  • la presenza di batteri Helicobacter pylori nel corpo;
  • cardiopatia ischemica;
  • ipertensione arteriosa;
  • diabete;
  • fumo paziente;
  • l'alcolismo;
  • grave malattia mentale;
  • insufficienza renale moderata;
  • età paziente oltre 60 anni.

Dosaggio e dosaggio giornaliero del farmaco

La droga Ksefokam ha inteso solo per iniezione per via intramuscolare o in una vena. Dopo l'intervento, con una sindrome del dolore pronunciata nella regione lombare, è consentito somministrare il farmaco tra le vertebre nella regione lombare.

La dose giornaliera iniziale del farmaco è di 1 flacone, precedentemente diluito con acqua per preparazioni iniettabili. L'iniezione viene eseguita 1 volta al giorno. La dose massima giornaliera del farmaco non deve superare i 16 mg, ovvero 2 iniezioni. Per l'iniezione intramuscolare, tenere l'ago ad angolo retto e inserirlo in profondità nel muscolo. La soluzione viene iniettata lentamente, il che riduce la probabilità di effetti collaterali.

Utilizzare durante la gravidanza e l'allattamento

Le iniezioni di Ksefokam sono vietate alle donne durante la gravidanza, in quanto ciò può portare allo sviluppo di patologie intrauterine da parte dei reni, del cervello e dell'ematopoiesi sistemica.

Quando si pianifica una gravidanza durante la terapia farmacologica, si dovrebbe proteggere efficacemente se stessi e dopo l'interruzione del trattamento, fare una pausa nella pianificazione per almeno 3 mesi.

Il principio attivo del farmaco Ksefokam può essere escreto nel latte materno, quindi l'uso di questo strumento è incompatibile con l'allattamento. Se la terapia è necessaria, si consiglia a una donna di interrompere l'allattamento al seno del bambino e trasferirlo alla nutrizione con le formule del latte.

Effetti collaterali

Sullo sfondo dell'uso del farmaco dal gruppo di farmaci anti-infiammatori non steroidei, gli effetti collaterali più spesso si sviluppano dal tratto gastrointestinale. Questi includono:

  • nausea, conati di vomito;
  • aumento della salivazione;
  • dolori allo stomaco;
  • esacerbazione di malattie croniche del canale digerente;
  • mancanza di appetito;
  • diarrea;
  • ingrandimento del fegato e depressione della sua funzione;
  • rischio di sanguinamento gastrointestinale.

Altri effetti indesiderati sono meno comuni: trombocitopenia, eruzioni cutanee, vertigini, alterazioni della pressione arteriosa, tremore delle estremità, broncospasmo. Le reazioni avverse locali possono svilupparsi nel sito di iniezione - arrossamento, gonfiore, sito di puntura doloroso

In casi molto rari, possono svilupparsi angioedema e segni di anafilassi.

overdose

Se viene osservata la dose prescritta dal medico, i segni di sovradosaggio da parte di un lyophysiologist sono rari. Più spesso si sviluppano con l'abuso di droghe e l'uso prolungato del farmaco. Clinicamente, questo si manifesta sotto forma di un aumento degli effetti collaterali sopra descritti, una tendenza al sanguinamento, un aumento del fegato e l'inibizione della sua funzione.

Con lo sviluppo dei primi segni di sovradosaggio o la somministrazione accidentale di una grande dose di farmaci, il paziente viene inviato sotto la supervisione di un medico e, se necessario, viene effettuato un trattamento sintomatico.

Interazione con altri farmaci

Con la somministrazione simultanea del farmaco, Ksefokam e Zimetidinom aumentano la concentrazione del principale componente attivo del liofisio nel plasma sanguigno, il che aumenta il rischio di sviluppare gli effetti indesiderati sopra elencati.

La combinazione del farmaco con anticoagulanti o agenti antipiastrinici non è raccomandata, in quanto ciò può portare a gravi complicanze emorragiche.

Con l'uso simultaneo del farmaco con eparina durante l'anestesia epidurale in un paziente, aumenta il rischio di un ematoma massiccio nel sito di iniezione.

Ksefokam riduce l'effetto terapeutico di beta-bloccanti e diuretici e riduce anche la clearance renale della digossina.

Quando un farmaco è combinato con antibiotici chinolonici, aumenta il rischio di sviluppare convulsioni convulsive. Con l'uso simultaneo di glucocorticosteroidi durante il trattamento con Ksefokam, aumenta il rischio di sanguinamento.

Istruzioni speciali

Nei pazienti con ulcera peptica o gastrite erosiva nella storia, il trattamento con Ksefokam deve essere effettuato con particolare cautela. Se sospetti che lo sviluppo della terapia emorragica venga interrotto immediatamente.

Sotto l'influenza del farmaco, l'aggregazione piastrinica viene inibita, il che può portare ad un aumento del tempo di coagulazione del sangue. I pazienti che devono sottoporsi ad intervento chirurgico devono sempre avvertire il medico circa il trattamento con questo farmaco, e il medico a sua volta deve monitorare strettamente le condizioni del paziente durante l'operazione, mantenendo i farmaci per fermare il sanguinamento (acido aminocaproico, per esempio).

Quando compare il dolore nell'ipocondrio destro, il fegato viene ingrandito e l'attività delle transaminasi epatiche aumenta, il trattamento con il farmaco viene interrotto e il paziente rimane sotto osservazione.

Durante il trattamento farmacologico, i pazienti non devono consumare bevande alcoliche e meccanismi di controllo che richiedono una maggiore concentrazione di attenzione.

Analoghi della droga Ksefokam

Secondo il suo effetto terapeutico con la medicina Ksefokam i mezzi seguenti sono simili:

  • Ksefokam compresse rapide;
  • Compresse di Nurofen;
  • Compresse di ibuprofene;
  • Acido acetilsalicilico

Prima di sostituire il farmaco con uno degli analoghi indicati, il paziente deve consultare un medico, poiché gli agenti elencati hanno diversi principi attivi e dosaggio.

Vacanze e condizioni di conservazione

Lyophysiatics può essere acquistato in farmacia su prescrizione medica. Le fiale del farmaco devono essere conservate nel frigorifero lontano dai bambini. Prima di ogni iniezione, è necessario preparare una soluzione fresca, assicurandosi che il contenuto della fiala si dissolva uniformemente e non ci siano sospensioni o scaglie nella siringa. La durata di conservazione del farmaco è di 2 anni, a condizione che le regole di conservazione siano state rigorosamente rispettate.

Prezzo Ksefokam

Il costo medio di un farmaco liofisico a Ksefokam nelle farmacie di Mosca è di 192 rubli.

Compresse e iniezioni Ksefokam: istruzioni, analoghi, recensioni e prezzi

Da questo articolo medico può essere trovato con la droga Ksefokam. Le istruzioni per l'uso spiegano in quali casi è possibile assumere pillole e colpi, che aiuta il medicinale, quali sono le indicazioni per l'uso, controindicazioni ed effetti collaterali. L'annotazione presenta la forma di rilascio del farmaco e la sua composizione.

Nell'articolo, medici e consumatori possono lasciare solo recensioni reali su Ksefokam, da cui è possibile scoprire se il farmaco ha aiutato nel trattamento di vari tipi di dolore negli adulti e nei bambini. Le istruzioni elencano gli analoghi Xefocam, i prezzi del farmaco nelle farmacie, così come il suo uso durante la gravidanza.

La preparazione antinfiammatoria non steroidea è Ksefokam. Le istruzioni per l'uso raccomandano l'assunzione di compresse rapide da 4 mg e 8 mg, iniezioni in fiale per iniezione per il trattamento a breve termine del dolore da moderato a severo; nelle malattie infiammatorie e degenerative del sistema muscolo-scheletrico.

Rilascia forma e composizione

Le farmacie vengono compresse, rivestite di 4 mg e 8 mg (Ksefokam Rapid).

L'istruzione riporta che la seconda forma di dosaggio è un liofilizzato per la preparazione di una soluzione per la somministrazione endovenosa e intramuscolare (colpi in fiale per iniezione).

Il principio attivo è lornoxicam. Il suo volume in compresse raggiunge 4 o 8 mg. Lyphilisate contiene 8 mg di principio attivo nella fiala.

Azione farmacologica

Il farmaco ha effetto analgesico e anti-infiammatorio. L'effetto antinfiammatorio del lornoxicam è dovuto all'inibizione dell'attività degli isoenzimi della cicloossigenasi, che inibisce la sintesi delle prostaglandine. Ksefokam, le istruzioni per l'uso lo confermano, sopprime il rilascio di radicali liberi da parte dei leucociti attivati.

L'effetto analgesico del farmaco non è associato ad effetti narcotici. Il farmaco non influenza i recettori oppioidi del sistema nervoso centrale, non inibisce la respirazione, non causa l'effetto di dipendenza e dipendenza da droghe.

Il principio attivo viene rapidamente assorbito dal tratto gastrointestinale e completamente metabolizzato nel fegato. Il farmaco viene escreto sotto forma di metaboliti per lo più con la bile, in parte dai reni.

Cosa aiuta Ksefokam?

Le indicazioni per l'uso di farmaci includono:

  • terapia sintomatica dell'artrite reumatoide e dell'osteoartrosi;
  • trattamento a breve termine del dolore nelle lesioni e dopo l'intervento chirurgico;
  • sciatica;
  • algomenorrea.

Istruzioni per l'uso

Compresse di Ksefokam assunto per via orale Contengono 4 mg o 8 mg di lornoxicam.

In caso di malattie reumatiche, nonché per terapie di mantenimento, si raccomanda di prendere l'istruzione Ksefokam due volte al giorno, 4-8 mg a seconda dello stato di salute del paziente.

Con dolore moderato o grave, vengono prescritti 16 mg di farmaco al giorno, suddivisi in due dosi. Il primo giorno di trattamento, se necessario, può essere utilizzato un ulteriore 16 mg.

La soluzione iniettabile di Ksefokam può essere somministrata per via endovenosa (almeno 15 secondi) e per via intramuscolare (almeno 5 secondi). Per preparare la soluzione iniettabile, prendere 8 mg di polvere secca e diluirlo in 2 ml di solvente.

Le iniezioni vengono utilizzate per la sindrome acuta del dolore: la dose raccomandata è 8 mg, con insufficiente effetto analgesico, 8 mg del farmaco vengono reiniettati. La terapia di mantenimento prevede l'uso di Ksefokam 2 volte al giorno, 8 mg.

Per i pazienti con insufficienza renale o epatica, malattie dell'apparato digerente, con un peso corporeo inferiore a 50 kg, non è richiesto un aggiustamento della dose.

Controindicazioni

  • bambini e adolescenti fino a 18 anni (a causa della mancanza di dati clinici sull'uso del farmaco in questa fascia di età);
  • combinazione completa o incompleta di asma bronchiale, poliposi nasale ricorrente o seni paranasali e intolleranza all'acido acetilsalicilico e altri FANS (compresi nell'anamnesi);
  • la gravidanza;
  • periodo di allattamento al seno;
  • trombocitopenia;
  • ipersensibilità o allergia ai componenti del farmaco Ksefokam, da cui compresse e colpi possono causare effetti collaterali;
  • insufficienza epatica o malattia epatica attiva;
  • malattia infiammatoria intestinale (morbo di Crohn, UC) nella fase acuta;
  • insufficienza cardiaca nella fase di decompensazione;
  • insufficienza renale grave (contenuto di creatinina sierica superiore a 300 μmol / l), malattia renale progressiva, iperkaliemia confermata, ipovolemia o disidratazione;
  • diatesi emorragica o disturbi emorragici, nonché dopo operazioni che comportano un rischio di sanguinamento o emostasi incompleta;
  • ulcera gastrica ricorrente o emorragia ripetuta dal tratto gastrointestinale;
  • dati sul precedente sanguinamento dal tratto gastrointestinale associato all'assunzione di FANS;
  • alterazioni erosive e ulcerative della mucosa gastrica o duodenale, sanguinamento gastrointestinale attivo; cerebrovascolare o altro sanguinamento;
  • periodo dopo l'intervento chirurgico di bypass delle arterie coronariche.

Effetti collaterali

  • ulcera allo stomaco;
  • ulcera duodenale;
  • eruzione cutanea eritematosa;
  • esofagite;
  • tinnito;
  • mal di gola;
  • palpitazioni cardiache;
  • aumento del tempo di sanguinamento;
  • tremori;
  • nausea, vomito;
  • necrolisi epidermica tossica;
  • tachicardia;
  • bocca secca;
  • stomatiti;
  • confusione;
  • sonnolenza;
  • Sindrome di Stevens-Johnson;
  • insufficienza cardiaca;
  • rinite;
  • reflusso;
  • menomazione della vista;
  • vampate di calore;
  • ulcera peptica con perforazione;
  • parestesia;
  • eruttazione;
  • gonfiore;
  • gonfiore;
  • mancanza di respiro;
  • nervosismo;
  • minzione compromessa;
  • disturbo del gusto;
  • spasmi muscolari;
  • l'emicrania;
  • mialgia;
  • flatulenza;
  • mal di testa leggeri e transitori;
  • sanguinamento;
  • vomito sanguinante;
  • orticaria;
  • congiuntiviti;
  • prurito;
  • eruzione cutanea;
  • tosse;
  • distorsione delle percezioni del gusto;
  • ulcerazione della bocca;
  • cambiamento nel peso corporeo;
  • costipazione;
  • disfagia;
  • dispepsia;
  • diarrea;
  • dermatiti;
  • depressione;
  • sgabelli
  • vertigini;
  • vertigini;
  • glossitis;
  • ipersensibilità;
  • vampate di calore;
  • rash cutaneo;
  • eruzione emorragica;
  • eruzione emorragica;
  • ecchimosi;
  • gastrite;
  • eccitazione;
  • broncospasmo;
  • dolore addominale;
  • dolore epigastrico;
  • dolore osseo;
  • dolore al sito di iniezione;
  • insonnia;
  • stomatite aftosa;
  • ipertensione arteriosa;
  • anoressia;
  • anemia, trombocitopenia, leucopenia;
  • alopecia.

Bambini, gravidanza e allattamento

Le donne incinte e che allattano Ksefokam non sono prescritte. Non usare le donne durante la pianificazione della gravidanza. I bambini sotto i 18 anni di età sono controindicati.

Istruzioni speciali

Si deve usare cautela nel trattamento di pazienti che fumano e abusano di alcol con Ksefokam.

In caso di ipertensione arteriosa o anemia, è necessario valutare i possibili rischi e benefici della terapia prima di utilizzare il farmaco, poiché è possibile sviluppare sanguinamento gastrointestinale, ulcere peptiche, diabete mellito con funzionalità renale compromessa.

Sullo sfondo della somministrazione a lungo termine di lornoxicam, la guarigione delle ulcere peptiche rallenta. In caso di sanguinamento, è necessario interrompere l'assunzione del farmaco e applicare una terapia adeguata.

Interazioni farmacologiche

In combinazione con anticoagulanti o inibitori dell'aggregazione piastrinica può aumentare il tempo di sanguinamento. Pertanto, è richiesto il controllo MHO.

In combinazione con beta-bloccanti e ACE inibitori, il loro effetto ipotensivo può essere ridotto. In combinazione con diuretici, l'effetto diuretico e l'effetto ipotensivo sono ridotti.

Analoghi di farmaci Ksefokam

Secondo la struttura, l'analogo è la droga Ksefokam Rapid. Pharmakogrupe distingue gli analoghi:

  1. Exen Sanovel.
  2. Feldoral.
  3. Tobia.
  4. Hotemin.
  5. Velden.
  6. Tilkotil.
  7. Hondroxide Forte.
  8. Finalgel.
  9. Tenoktil.
  10. Pirosseno.
  11. Moviks.
  12. Tenikam.
  13. Teksamen.
  14. Piroxicam.
  15. Movasin.
  16. Movalis.
  17. Sanikam.
  18. Remoksikam.
  19. Revmador.
  20. Vero Piroxicam.
  21. Bi-Xico.
  22. Artrozan.
  23. Piroksifer.
  24. Mirloks.
  25. Mixol Od.
  26. Meloxicam.
  27. Melox.
  28. Melox.
  29. Mataram.
  30. Amelotex.
  31. Mesipol.
  32. Melofleks.
  33. Matarin plus.
  34. Lem.
  35. Kalmopirol.
  36. Meloflam.
  37. Medsikam.
  38. Aktameloks.
  39. Melbek.
  40. Melbeck forte.

Condizioni di vacanza e prezzo

Il prezzo medio di Ksefokam (compresse 4 mg numero 10) a Mosca è di 117 rubli. A Kiev, è possibile acquistare medicine per 55 grivna, in Kazakistan - per 660 tenge. A Minsk, le farmacie offrono il farmaco per 8-9 bel. rubli. Dispensato da farmacie su prescrizione.