Farmaci antiinfiammatori non steroidei: lista e prezzi

I farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS, FANS) sono farmaci che hanno effetti analgesici (analgesici), antipiretici e anti-infiammatori.

Il meccanismo della loro azione si basa sul blocco di alcuni enzimi (COX, cicloossigenasi), sono responsabili della produzione di prostaglandine - sostanze chimiche che contribuiscono a infiammazione, febbre, dolore.

La parola "non steroide", che è contenuta nel nome del gruppo di farmaci, sottolinea il fatto che i farmaci di questo gruppo non sono analoghi sintetici degli ormoni steroidei: potenti farmaci antinfiammatori ormonali.

I rappresentanti più famosi dei FANS: aspirina, ibuprofene, diclofenac.

Come funzionano i FANS?

Se gli analgesici combattono direttamente con il dolore, i FANS riducono sia i sintomi più spiacevoli della malattia: dolore e infiammazione. La maggior parte dei farmaci in questo gruppo sono inibitori non selettivi dell'enzima cicloossigenasi, inibendo l'effetto di entrambe le sue isoforme (varietà) - COX-1 e COX-2.

La cicloossigenasi è responsabile della produzione di prostaglandine e trombossano dall'acido arachidonico, che a sua volta è ottenuto dai fosfolipidi della membrana cellulare dall'enzima fosfolipasi A2. Le prostaglandine, tra le altre funzioni, sono mediatori e regolatori nello sviluppo dell'infiammazione. Questo meccanismo fu scoperto da John Wayne, che in seguito ricevette il premio Nobel per la sua scoperta.

Quando vengono prescritti questi farmaci?

Di norma, i FANS sono usati per trattare l'infiammazione acuta o cronica accompagnata dal dolore. I farmaci antinfiammatori non steroidei sono stati particolarmente apprezzati per il trattamento delle articolazioni.

Elenchiamo le malattie per le quali sono prescritti questi farmaci:

  • gotta acuta;
  • dismenorrea (dolore mestruale);
  • dolore osseo causato da metastasi;
  • dolore postoperatorio;
  • febbre (febbre);
  • ostruzione intestinale;
  • colica renale;
  • dolore moderato a causa di infiammazione o lesione dei tessuti molli;
  • lombalgia;
  • mal di schiena;
  • mal di testa;
  • l'emicrania;
  • l'artrosi;
  • artrite reumatoide;
  • dolore nella malattia di Parkinson.

I FANS sono controindicati nelle lesioni erosive e ulcerative del tratto gastrointestinale, in particolare nella fase acuta, grave compromissione della funzionalità epatica e renale, citopenie, idiosincrasia e gravidanza. Deve essere attentamente prescritto a pazienti con asma bronchiale, nonché a persone che hanno precedentemente rilevato reazioni avverse durante l'assunzione di altri FANS.

Elenco dei FANS comuni per il trattamento delle articolazioni

Elenchiamo i FANS più famosi ed efficaci che vengono utilizzati per il trattamento di articolazioni e altre malattie, quando sono necessari effetti anti-infiammatori e antipiretici:

Alcuni farmaci sono più deboli, non così aggressivi, altri sono progettati per l'artrosi acuta, quando è necessario un intervento urgente per fermare i processi pericolosi nel corpo.

Qual è il vantaggio della nuova generazione di FANS

Le reazioni avverse si verificano con l'uso prolungato di FANS (ad esempio nel trattamento dell'osteocondrosi) e consistono nella sconfitta della mucosa gastrica e del duodeno con formazione di ulcere e sanguinamento. Questa mancanza di FANS non selettivi ha portato allo sviluppo di farmaci di nuova generazione che bloccano solo COX-2 (enzima infiammatorio) e non influenzano il funzionamento di COX-1 (enzima di protezione).

Pertanto, i farmaci di nuova generazione sono praticamente privi di effetti collaterali ulcerogeni (danni alla mucosa degli organi dell'apparato digerente) associati all'uso prolungato di FANS non selettivi, ma aumentano il rischio di complicanze trombotiche.

Tra le carenze della nuova generazione di droghe si può notare solo il loro alto prezzo, che lo rende inaccessibile a molte persone.

I FANS della nuova generazione: elenco e prezzi

Cos'è? I farmaci antinfiammatori non steroidei di una nuova generazione agiscono in modo molto più selettivo, inibiscono la COX-2 in misura maggiore, mentre la COX-1 rimane praticamente intatta. Questo spiega l'efficacia relativamente elevata del farmaco, che è combinato con una minima quantità di effetti collaterali.

L'elenco di farmaci anti-infiammatori non steroidei popolari ed efficaci della nuova generazione:

  1. Movalis. Ha azione antidolorifica e antinfiammatoria antipiretica, ben marcata. Il principale vantaggio di questo strumento è che con la supervisione regolare di un medico può essere preso per un periodo piuttosto lungo di tempo. Meloxicam disponibile sotto forma di soluzione per iniezioni intramuscolari, compresse, supposte e unguenti. Le compresse di meloxicam (movalis) sono molto convenienti perché sono a lunga durata d'azione, ed è sufficiente assumere una compressa durante il giorno. Movalis, che contiene 20 compresse da 15 mg costa 650-850 rubli.
  2. Ksefokam. Il farmaco, creato sulla base di Lornoxicam. La sua caratteristica distintiva è il fatto che ha un'alta capacità di alleviare il dolore. Secondo questo parametro, corrisponde alla morfina, ma non crea dipendenza e non ha un effetto simile al narcotico sul sistema nervoso centrale. Ksefokam, che contiene 30 compresse da 4 mg costa 350-450 rubli.
  3. Celecoxib. Questo farmaco facilita notevolmente le condizioni del paziente nell'osteocondrosi, nell'artrosi e in altre malattie, allevia la sindrome del dolore e combatte efficacemente l'infiammazione. Celecoxib ha un effetto collaterale minimo o nullo sul sistema digestivo. Prezzo 400-600 rubli.
  4. Nimesulide. Viene utilizzato con grande successo per il trattamento del mal di schiena vertebrale, l'artrite, ecc. Rimuove l'infiammazione, iperemia, normalizza la temperatura. L'uso di nimesulide porta rapidamente a una riduzione del dolore e ad un miglioramento della mobilità. È anche usato come un unguento per l'applicazione nell'area del problema. Nimesulide, che contiene 20 compresse da 100 mg costa 120-160 rubli.

Pertanto, nei casi in cui non è richiesto l'uso a lungo termine di farmaci anti-infiammatori non steroidei, vengono utilizzati farmaci di vecchia generazione. Tuttavia, in alcuni casi questa è semplicemente una situazione forzata, dal momento che poche persone possono permettersi il corso del trattamento con tale farmaco.

classificazione

Come vengono classificati i FANS e che cos'è? Per origine chimica, questi farmaci sono derivati ​​acidi e non acidi.

  1. Oxicam - piroxicam, meloxicam;
  2. FANS a base di acido indo-acetico - indometacina, etodolac, sulindac;
  3. Sulla base di acido propionico - ketoprofen, ibuprofen;
  4. Salicipato (a base di acido salicilico) - aspirina, diflunisal;
  5. Derivati ​​dell'acido fenilacetico - diclofenac, aceclofenac;
  6. Pirazolidine (acido pirazolonico) - Analginum, metamizolo sodico, fenilbutazone.
  1. alcanoni;
  2. Derivati ​​sulfonamidici.

Inoltre, i farmaci non steroidei differiscono per tipo e intensità di esposizione - analgesico, antinfiammatorio, combinato.

Efficacia a dose media

La forza dell'effetto anti-infiammatorio delle medie dosi di FANS può essere organizzata nella seguente sequenza (in alto sono i più forti):

  1. indometacina;
  2. flurbiprofene;
  3. Diclofenac Sodium;
  4. piroxicam;
  5. ketoprofene;
  6. naproxene;
  7. ibuprofene;
  8. amidopyrine;
  9. Aspirina.

Sull'effetto analgesico delle medie dosi di FANS possono essere disposti nella seguente sequenza:

  1. ketorolac;
  2. ketoprofene;
  3. Diclofenac Sodium;
  4. indometacina;
  5. flurbiprofene;
  6. amidopyrine;
  7. piroxicam;
  8. naproxene;
  9. ibuprofene;
  10. Aspirina.

Di regola, i suddetti farmaci sono usati per malattie acute e croniche accompagnate da dolore e infiammazione. Molto spesso, i farmaci antinfiammatori non steroidei sono prescritti per il sollievo dal dolore e dal trattamento delle articolazioni: artrite, artrosi, lesioni, ecc.

Non raramente i FANS sono usati per alleviare il dolore per mal di testa ed emicrania, dismenorrea, dolore postoperatorio, colica renale, ecc. A causa dell'effetto inibitorio sulla sintesi delle prostaglandine, questi farmaci hanno anche effetti antipiretici.

Quale dosaggio scegliere?

Ogni nuovo paziente per questo paziente deve essere prescritto per primo nella dose più bassa. Con buona tolleranza in 2-3 giorni aumentare la dose giornaliera.

Le dosi terapeutiche di FANS sono in una vasta gamma e negli ultimi anni c'è stata una tendenza ad un aumento delle dosi singole e giornaliere di farmaci caratterizzati dalla migliore tollerabilità (naprossene, ibuprofene), mantenendo restrizioni sulle dosi massime di aspirina, indometacina, fenilbutazone, piroxicam.

In alcuni pazienti, l'effetto terapeutico si ottiene solo quando si utilizzano dosi molto elevate di FANS.

Effetti collaterali

L'uso prolungato di farmaci anti-infiammatori in dosi elevate può causare:

  1. Perturbazione del sistema nervoso - cambiamenti di umore, disorientamento, vertigini, letargia, acufeni, mal di testa, visione offuscata;
  2. Cambiamenti nel lavoro del cuore e dei vasi sanguigni - battito del cuore, aumento della pressione sanguigna, gonfiore.
  3. Gastrite, ulcere, perforazione, sanguinamento gastrointestinale, disturbi dispeptici, alterazioni della funzionalità epatica con aumento degli enzimi epatici;
  4. Reazioni allergiche - angioedema, eritema, orticaria, dermatite da boule, asma bronchiale, shock anafilattico;
  5. Insufficienza renale, minzione compromessa.

Il trattamento dei FANS deve essere effettuato entro il tempo minimo consentito e le dosi efficaci minime.

Utilizzare durante la gravidanza

Non è raccomandato l'uso di farmaci del gruppo FANS durante la gravidanza, specialmente nel terzo trimestre. Sebbene non siano stati identificati effetti teratogeni diretti, si ritiene che i FANS possano causare una chiusura prematura del dotto arterioso (Botallova) e delle complicanze renali nel feto. Ci sono anche informazioni sul parto pretermine. Nonostante questo, l'aspirina in associazione con eparina è stata utilizzata con successo in donne in gravidanza con sindrome antifosfolipidica.

Secondo gli ultimi dati dei ricercatori canadesi, l'uso di FANS a periodi fino a 20 settimane di gravidanza è stato associato ad un aumentato rischio di aborto (aborto spontaneo). Secondo i risultati dello studio, il rischio di aborto spontaneo è aumentato di 2,4 volte, indipendentemente dalla dose del farmaco assunto.

Movalis

Il leader tra i farmaci antinfiammatori non steroidei può essere chiamato Movalis, che ha un lungo periodo di azione ed è consentito per l'uso a lungo termine.

Ha un effetto antinfiammatorio pronunciato che ti permette di prenderlo con l'artrosi, la spondilite anchilosante, l'artrite reumatoide. Non privo di antidolorifici, proprietà antipiretiche, protegge il tessuto cartilagineo. È usato per mal di denti, mal di testa.

La determinazione del dosaggio, il metodo di somministrazione (compresse, iniezioni, supposte) dipende dalla gravità, dal tipo di malattia.

celecoxib

Inibitore specifico di COX-2, con un marcato effetto antinfiammatorio e analgesico. Se usato in dosi terapeutiche, la mucosa gastrointestinale non ha quasi alcun effetto negativo, poiché ha un'affinità molto bassa per COX-1, pertanto, non causa una violazione della sintesi delle prostaglandine costituzionali.

Di norma, celecoxib viene assunto in un dosaggio di 100-200 mg al giorno in 1-2 dosi. La dose giornaliera massima è di 400 mg.

indometacina

Si riferisce al mezzo più efficace di azione non ormonale. Con l'artrite, l'indometacina allevia il dolore, riduce il gonfiore delle articolazioni e ha un forte effetto anti-infiammatorio.

Il prezzo del farmaco, indipendentemente dalla forma di rilascio (compresse, unguenti, gel, supposte rettali) è piuttosto basso, il costo massimo delle compresse è di 50 rubli per confezione. Quando si utilizza il farmaco deve essere attento, in quanto ha una notevole lista di effetti collaterali.

In farmacologia, l'indometacina è disponibile con i nomi Indovazin, Indovis EC, Metindol, Indotard, Indokollir.

ibuprofene

L'ibuprofene combina la sicurezza relativa e la capacità di ridurre efficacemente la temperatura e il dolore, quindi i farmaci a base di esso sono venduti senza prescrizione medica. Come febrifuge l'ibuprofene viene anche usato per i neonati. È dimostrato che riduce la temperatura meglio di altri farmaci antinfiammatori non steroidei.

Inoltre, l'ibuprofene è uno dei più popolari analgesici da banco. Come agente anti-infiammatorio, non è prescritto come spesso, tuttavia, il farmaco è molto popolare in reumatologia: è usato per trattare l'artrite reumatoide, l'artrosi e altre malattie delle articolazioni.

I nomi commerciali più popolari per ibuprofene includono Ibuprom, Nurofen, MIG 200 e MIG 400.

diclofenac

Forse uno dei FANS più popolari, creato negli anni '60. La forma di rilascio - compresse, capsule, iniezione, supposte, gel. Questo rimedio per il trattamento delle articolazioni combina bene sia l'elevata attività antidolorifica che le elevate proprietà antinfiammatorie.

Disponibile con i nomi Voltaren, Naklofen, Ortofen, Diklak, Diklonak P, Woordon, Olfen, Dolex, Dikloberl, Clodifen e altri.

ketoprofene

Oltre ai farmaci sopra elencati, un gruppo di farmaci del primo tipo, i FANS non selettivi, ovvero COX-1, includono un farmaco come il ketoprofene. Con la forza della sua azione, è vicino all'ibuprofene e viene prodotto sotto forma di compresse, gel, aerosol, crema, soluzioni per uso esterno e per iniezione, supposte rettali (supposte).

Puoi acquistare questo prodotto con i nomi commerciali Artrum, Febrofid, Ketonal, OKA, Artrozilen, Fastum, Fast, Flamax e Flexen.

aspirina

L'acido acetilsalicilico riduce la capacità di incollare le cellule del sangue insieme e la formazione di coaguli di sangue. Quando si assume l'Aspirina, il sangue si liquefa e si espandono i vasi sanguigni, il che porta a sollievo dalle condizioni della persona con mal di testa e pressione intracranica. L'azione del farmaco riduce l'apporto energetico nell'infiammazione e porta all'attenuazione di questo processo.4

L'aspirina è controindicata nei bambini sotto i 15 anni di età, dal momento che è possibile una complicanza nella forma della sindrome di Reye estremamente grave, in cui l'80% dei pazienti muore. Il restante 20% dei bambini sopravvissuti può essere incline all'epilessia e al ritardo mentale.

Farmaci alternativi: condroprotettori

Molto spesso, i condroprotettori sono prescritti per il trattamento delle articolazioni, ad esempio il farmaco Don. Le persone spesso non capiscono la differenza tra FANS e condroprotettori. I FANS allevia rapidamente il dolore, ma hanno anche molti effetti collaterali. E i condroprotettori proteggono il tessuto cartilagineo, ma devono essere assunti per corsi di 2-3 mesi.

La composizione dei condroprotettori più efficaci comprende 2 sostanze: glucosamina e condroitina.

Effetti collaterali di farmaci anti-infiammatori non steroidei.

1. L'azione ulcerosa (lesione del tratto gastrointestinale) è l'effetto collaterale più frequente e pericoloso. È solo in parte dovuto all'effetto dannoso locale dei farmaci sulla mucosa gastrica, principalmente a causa dell'effetto non selettivo sull'enzima COX-1 a seguito di un'azione sistemica. La capacità dei farmaci antinfiammatori non steroidei di bloccare la COX-1 porta allo sviluppo di gastropatia, ulcerazione dello stomaco, sanguinamento. Complicazioni di questo tipo sono a volte asintomatiche, senza dolore, nausea, bruciore di stomaco, senza un senso di disagio e altri sintomi tipici delle lesioni del tratto gastrointestinale. La gastrotossicità può verificarsi non solo quando somministrata per via orale, ma anche quando somministrata per via parenterale e per via rettale.

Un'ulcera gastrica si verifica nel 60% dei pazienti che assumono regolarmente farmaci antinfiammatori non steroidei. In generale, gli effetti collaterali sono osservati in circa un terzo dei pazienti. Nel 5% dei casi rappresentano una seria minaccia per la vita. Eruzioni e ulcere della membrana mucosa del tratto gastrointestinale sullo sfondo di farmaci anti-infiammatori non steroidei nei bambini si sviluppano con la stessa frequenza (20-30%) degli adulti, ma raramente portano a complicazioni. Attualmente è evidenziata la sindrome specifica dei FANS-gastroduodenopatia.

Fattori di rischio per lo sviluppo di lesioni del tratto gastrointestinale nella nomina di farmaci anti-infiammatori non steroidei:

● - età oltre i 65 anni. La vecchiaia è il più significativo tra i molti fattori che contribuiscono allo sviluppo della gastropatia associata alla somministrazione di farmaci antinfiammatori non steroidei non selettivi. Il rischio di sviluppare queste complicanze aumenta con l'età ogni anno del 4%.

● - Ulcera peptica nella storia.

● - Alte dosi o l'uso simultaneo di diversi farmaci antinfiammatori non steroidei. Terapia a lungo termine con farmaci anti-infiammatori non steroidei.

● - Terapia concomitante con glucocorticosteroidi. Quando combinato con farmaci anti-infiammatori non steroidei e glucocorticosteroidi, le lesioni erosive e ulcerative del tratto gastrointestinale si sviluppano 10 volte più spesso che con solo farmaci anti-infiammatori non steroidei.

● - Genere femminile. È stato dimostrato che le donne sono più suscettibili agli effetti avversi dei farmaci anti-infiammatori non steroidei.

● - Fumare, bere alcolici.

● - Disponibilità di H. pylori.

I seguenti farmaci sono i più pericolosi in termini di azione ulcerosa: ketoprofene, indometacina, piroxicam, aspirina (compresse compresse), naprossene.

I farmaci antinfiammatori non steroidei devono essere prescritti dopo un pasto, dopo aver assunto il medicinale per 15 minuti, si consiglia di non andare a letto per prevenire l'esofagite.

2. Nefrotossicità. La funzione renale compromessa si manifesta sotto forma di:

a) blocco della sintesi delle prostaglandine nei reni, che provoca vasocostrizione e altera il flusso sanguigno renale (manifestato da ritenzione di liquidi nel corpo, proteinuria, ematuria, aumento della pressione sanguigna). L'effetto più pronunciato sul flusso sanguigno renale è il fenilbutazone (butadione) e l'indometacina.

b) Effetti diretti sul parenchima renale, che causano nefrite interstiziale, sindrome nefrosica, necrosi della papilla ("nefropatia analgesica"). Il più pericoloso di questo è analgin.

Sulindak e paracetamolo hanno il minimo effetto sul flusso sanguigno renale.

3. L'ematossicità si sviluppa a causa di un effetto avverso sul midollo osseo, la più caratteristica delle pirazolidine e dei pirazoloni. Le complicazioni più terribili del loro uso sono anemia aplastica e agranulocitosi.

4. Sindrome emorragica (coagulopatia) - i farmaci antinfiammatori non steroidei inibiscono l'aggregazione piastrinica e hanno un moderato effetto anticoagulante a causa dell'inibizione della formazione di protrombina nel fegato. con l'assunzione di farmaci antinfiammatori non steroidei (soprattutto di lunga durata), possono svilupparsi sanguinamento (gastrointestinale, gengivale, uterino, emorroidario). In misura maggiore, questo effetto ha l'aspirina.

5. Effetto neurotossico - penetrando nella barriera emato-encefalica, i farmaci hanno un effetto sul sistema nervoso centrale - mal di testa, vertigini, insonnia, agitazione, irritabilità, stanchezza insolita, sonnolenza, stordimento, inibizione dell'attività riflessa, depressione, neuropatia periferica. Questo effetto collaterale è più correlato all'indometacina e al fenilbutazone, quindi questi farmaci non dovrebbero essere somministrati su base ambulatoriale a persone la cui professione richiede maggiore attenzione.

6. Epatotossicità: possono verificarsi gravi cambiamenti nell'attività delle transaminasi e altri enzimi epatici, manifestati da ittero, epatite. Uno speciale danno al fegato che si verifica senza ittero, ma con un alto livello di enzimi epatici con il rapido sviluppo di insufficienza epatica in combinazione con grave encefalopatia, convulsioni, edema cerebrale, si chiama sindrome di Ray (Rayya). Questa complicazione si sviluppa solo nella pratica pediatrica, principalmente nei bambini di età inferiore ai 5 - 6 anni. Nei pazienti adulti, la sindrome di Ray non è stata osservata. I fattori di rischio per lo sviluppo di questa complicanza sono l'ipertermia e la presenza di un'infezione virale (influenza, varicella, ARVI). La sindrome di Reye si sviluppa quando i farmaci antinfiammatori non steroidei (aspirina, analgin) vengono prescritti a bambini con infezione virale, e questo dà un alto tasso di mortalità (fino all'80%).

7. Reazioni allergiche - prurito, eruzioni cutanee, orticaria, angioedema, sindrome di Lyell (necrolisi epidermica - distacco degli strati superficiali della pelle), sindrome di Stevens-Johnson (eritroderma tossico acuto - arrossamento della pelle e delle mucose con aumento della temperatura corporea, eritroderma, arrossamento della pelle e delle mucose con aumento della temperatura corporea ed eritroderma) ed eruzione della vescicola), broncospasmo, "asma aspirina". La sindrome di Lyell e la sindrome di Stevens-Johnson - gravi lesioni cutanee, iniziano con la comparsa di un'eruzione bollosa in risposta ai farmaci, che gradualmente si trasforma in distacco epidermico necrotico. Queste sindromi si differenziano nell'area della lesione: con una lesione fino al 30% della superficie della pelle e delle membrane mucose, si sviluppa la sindrome di Stevens-Johnson, con una lesione di oltre il 30% della sindrome di Lyell. La sindrome di Lyell è caratterizzata da un decorso grave e un'elevata mortalità. Le manifestazioni cutanee sono più comuni con pirazolidina e pirazolone. Nel 5 - 20% delle persone che soffrono di asma bronchiale, vi è una maggiore sensibilità all'aspirina e ad altri farmaci antinfiammatori non steroidei.

8. Entrambi gli inibitori COX non selettivi e selettivi, prescritti per le fratture come antidolorifici, ritardano lo sviluppo del midollo osseo, inibendo COX - 2. Si ritiene che questo enzima inizi il processo di divisione degli osteoblasti che ripristinano il tessuto osseo. Ciò crea alcune limitazioni per la prescrizione di questo gruppo di farmaci per gli anziani. Alcuni farmaci anti-infiammatori non steroidei (indometacina, diclofenac) sono in grado di migliorare la distruzione della cartilagine e del tessuto osseo.

9. Effetti indesiderati di farmaci anti-infiammatori non steroidei durante la gravidanza. L'accettazione di farmaci anti-infiammatori non steroidei nelle prime fasi della gravidanza (anche una volta alla settimana) ha un effetto negativo sul feto - un effetto teratogeno, manifestato principalmente da anomalie sedimentarie nel neonato.

I farmaci antinfiammatori non steroidei inibiscono la sintesi delle prostaglandine che stimolano il miometrio, quindi il loro uso può prolungare la gravidanza e rallentare il corso del travaglio. Se usato a fine gravidanza può causare ipertensione polmonare nel neonato a causa di una chiusura prematura del condotto canalare (l'uso di indometacina è particolarmente pericoloso). L'aspirina può causare sanguinamento durante il parto.

I farmaci antinfiammatori non steroidei sono controindicati nelle lesioni erosive e ulcerative del tratto gastrointestinale, specialmente nella fase acuta, marcata compromissione della funzionalità epatica e renale, citopenie, idiosincrasia, gravidanza.

Effetti collaterali FANS

I farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS, FANS) sono un gruppo di farmaci che mirano al trattamento sintomatico (sollievo dal dolore, alleviare l'infiammazione e abbassare la temperatura) nelle malattie acute e croniche. La loro azione si basa sulla riduzione della produzione di enzimi specifici denominati cicloossigenasi, che attivano il meccanismo di reazione a processi patologici nel corpo, come dolore, febbre, infiammazione.

Le medicine di questo gruppo sono ampiamente usate in tutto il mondo. La loro popolarità è garantita da una buona efficacia sullo sfondo di sufficiente sicurezza e bassa tossicità.

I rappresentanti più famosi del gruppo FANS sono per la maggior parte di noi aspirina (acido acetilsalicilico), ibuprofene, analgin e naprossene, disponibili nelle farmacie nella maggior parte dei paesi del mondo. Il paracetamolo (acetaminofene) non appartiene ai FANS, poiché ha un'attività antinfiammatoria relativamente debole. Agisce contro il dolore e la temperatura secondo lo stesso principio (bloccando la COX-2), ma principalmente solo nel sistema nervoso centrale, quasi senza influenzare il resto del corpo.

Principio di funzionamento

Dolore, infiammazione e febbre sono condizioni patologiche comuni che accompagnano molte malattie. Se consideriamo il percorso patologico a livello molecolare, possiamo vedere che l'organismo "provoca" i tessuti colpiti a produrre sostanze biologicamente attive - le prostaglandine che, agendo sui vasi e sulle fibre nervose, causano gonfiore, arrossamento e indolenzimento locale.

Inoltre, queste sostanze simili agli ormoni, che raggiungono la corteccia cerebrale, colpiscono il centro responsabile della termoregolazione. Quindi, gli impulsi sono dati sulla presenza di un processo infiammatorio in tessuti o organi, quindi, si verifica una reazione appropriata sotto forma di febbre.

Il meccanismo di iniziazione per la comparsa di queste prostaglandine è un gruppo di enzimi chiamati cicloossigenasi (COX). L'azione principale dei farmaci non steroidei è quella di bloccare questi enzimi, che a loro volta portano all'inibizione della produzione di prostaglandine che aumentano la sensibilità dei recettori nocicettivi responsabili del dolore. Di conseguenza, le sensazioni dolorose che portano sentimenti spiacevoli a una persona vengono fermate.

Tipi dietro il meccanismo di azione

I FANS sono classificati in base alla loro struttura chimica o meccanismo d'azione. Per molto tempo, noti farmaci di questo gruppo sono stati divisi in tipi in base alla struttura chimica o all'origine, da allora il meccanismo della loro azione era ancora sconosciuto. I FANS moderni, al contrario, sono solitamente classificati in base al principio di azione, a seconda del tipo di enzimi su cui agiscono.

Esistono tre tipi di enzimi cicloossigenasi: COX-1, COX-2 e controverso COX-3. In questo caso, i farmaci antinfiammatori non steroidei, a seconda del tipo, influenzano i due principali. Sulla base di questo FANS è diviso in gruppi:

inibitori non selettivi (bloccanti), COX-1 e COX-2 - agiscono simultaneamente su entrambi i tipi di enzimi. Questi farmaci bloccano gli enzimi COX-1, che, a differenza della COX-2, sono costantemente nel nostro corpo, svolgendo varie importanti funzioni. Pertanto, l'impatto su di essi può essere accompagnato da vari effetti collaterali e uno speciale impatto negativo sul tratto gastrointestinale. Questo include la maggior parte dei FANS classici. inibitori selettivi della COX-2. Questo gruppo interessa solo gli enzimi che appaiono in presenza di determinati processi patologici, come l'infiammazione. Prendere tali farmaci è considerato più sicuro e più preferibile. Non influenzano negativamente il tratto gastrointestinale, ma allo stesso tempo il carico sul sistema cardiovascolare va più (possono aumentare la pressione). FANS selettivi degli inibitori della COX-1. Questo gruppo è piccolo, dal momento che quasi tutti i farmaci che agiscono su COX-1, influenzano a vari livelli e COX-2. Un esempio è l'acido acetilsalicilico in un piccolo dosaggio.

Inoltre, esistono controversi enzimi COX-3, la cui presenza è confermata solo negli animali e talvolta anche denominata COX-1. Si ritiene che la loro produzione sia leggermente rallentata dal paracetamolo.

Oltre ad abbassare la temperatura ed eliminare il dolore, i FANS sono raccomandati per la viscosità del sangue. I preparati aumentano la parte liquida (plasma) e riducono gli elementi formati, compresi i lipidi, che formano placche di colesterolo. A causa di queste proprietà, i FANS sono prescritti per molte malattie del cuore e dei vasi sanguigni.

Elenco dei FANS

I principali FANS non selettivi

acetilsalicilico (aspirina, diflunisal, salasato); acido arilpropionico (ibuprofene, flurbiprofene, naprossene, ketoprofene, acido tiaprofenico); acido arilacetico (diclofenac, fenclofenac, fentiazac); eteroarile-acetico (ketorolac, amtolmetin); acido indolo / indenico acetico (indometacina, sulindac); antranilico (acido flufenamico, acido mefenamico); enolic, in particolare oxicam (piroxicam, tenoxicam, meloxicam, lornoxicam); metanosulfonico (analgin).

L'acido acetilsalicilico (aspirina) è il primo FANS conosciuto scoperto nel 1897 (tutti gli altri sono apparsi dopo gli anni '50). Inoltre, è l'unico agente che può inibire permanentemente COX-1 ed è anche indicato per fermare l'incollatura delle piastrine. Tali proprietà lo rendono utile nel trattamento della trombosi arteriosa e nella prevenzione delle complicanze cardiovascolari.

Inibitori selettivi della COX-2

Rofecoksib (Denebol, Vioks fuori produzione nel 2007) lumiracoxib (Prexiage) parecoxib (Dynastat) etoricoxib (Arcosia) celecoxib (Celebrex).

Principali indicazioni, controindicazioni ed effetti collaterali

Oggi, l'elenco dei FANS è in continua espansione e i farmaci di nuova generazione vengono regolarmente forniti agli scaffali della farmacia che possono contemporaneamente abbassare la temperatura, alleviare l'infiammazione e il dolore in un breve periodo di tempo. A causa dell'effetto mite e delicato, lo sviluppo di conseguenze negative sotto forma di reazioni allergiche, così come danni agli organi del tratto gastrointestinale e del sistema urinario è ridotto al minimo.

Tabella. Farmaci antiinfiammatori non steroidei - indicazioni

I farmaci antinfiammatori non steroidei hanno una serie di controindicazioni che dovrebbero essere prese in considerazione. I farmaci non sono raccomandati per il trattamento se il paziente ha:

ulcera peptica e ulcera duodenale; malattia renale - limitata assunzione consentita; disturbi emorragici; il periodo di gestazione e l'allattamento al seno; reazioni allergiche precedentemente espresse a preparazioni di questo gruppo.

In alcuni casi, la formazione di effetti collaterali è possibile, a seguito della quale la composizione del sangue cambia (appare "fluidità") e le pareti dello stomaco si infiammano.

Lo sviluppo di un risultato negativo è dovuto all'inibizione della produzione di prostaglandine non solo nel fuoco infiammato, ma anche in altri tessuti e cellule del sangue. Negli organi sani, le sostanze simili agli ormoni svolgono un ruolo importante. Ad esempio, le prostaglandine proteggono il rivestimento dello stomaco dagli effetti aggressivi del succo digestivo su di esso. Pertanto, l'uso di NVPS promuove lo sviluppo di ulcera gastrica e ulcera duodenale. Se una persona ha queste malattie e continua a prendere droghe "proibite", allora il corso della patologia può essere aggravato fino alla perforazione (sfondamento) del difetto.

Le prostaglandine controllano la coagulazione del sangue, quindi la loro mancanza può portare a sanguinamento. Malattie per le quali devono essere effettuate indagini prima di prescrivere un corso per NVPS:

violazione di emocoagulazione; malattie del fegato, milza e reni; vene varicose degli arti inferiori; malattie del sistema cardiovascolare; patologia autoimmune.

Anche agli effetti collaterali possono essere attribuiti, e stati meno pericolosi, come nausea, vomito, perdita di appetito, feci molli, flatulenza. Occasionalmente, le manifestazioni cutanee sono anche registrate sotto forma di prurito e piccole eruzioni cutanee.

Utilizzare sull'esempio dei principali farmaci del gruppo NSAID

Considera le droghe più popolari ed efficaci.

Attenzione! Le tabelle indicano dosaggi per adulti e adolescenti il ​​cui peso corporeo supera i 50-50 kg. Molti farmaci per bambini sotto i 12 anni sono controindicati. In altri casi, il dosaggio viene regolato individualmente, tenendo conto del peso corporeo e dell'età.

Raccomandazioni per un uso corretto

Affinché il farmaco agisca il prima possibile e non arrechi danni alla salute, è necessario attenersi alle regole ben note:

Unguenti e gel vengono applicati all'area dolorante, quindi strofinati sulla pelle. Prima di indossare i vestiti, vale la pena aspettare il pieno assorbimento. Si sconsiglia inoltre di sottoporsi a trattamenti con acqua per diverse ore dopo il trattamento. Le compresse devono essere prese rigorosamente secondo lo scopo, non superiore alla tariffa giornaliera consentita. Se il dolore o l'infiammazione è troppo pronunciato, allora vale la pena di notificare al medico di selezionare un altro farmaco più potente. Le capsule devono essere lavate con abbondante acqua, senza rimuovere il guscio protettivo. Le supposte rettali sono più veloci delle pillole. L'assorbimento del principio attivo avviene attraverso l'intestino, pertanto non si verifica un effetto negativo e irritante sulla parete dello stomaco. Se il farmaco viene prescritto al bambino, il giovane paziente deve essere posizionato sul lato sinistro, quindi inserire delicatamente la candela nell'ano e bloccare saldamente i glutei. Entro dieci minuti per garantire che il farmaco rettale non si spenga. Iniezioni intramuscolari e endovenose sono poste solo da un medico! Le iniezioni dovrebbero essere fatte nella stanza di manipolazione di un'istituzione medica.

Nonostante il fatto che i farmaci antinfiammatori non steroidei siano disponibili senza prescrizione medica, dovresti sempre consultare il tuo medico prima di prenderlo. Il fatto è che l'effetto di questo gruppo di farmaci non è mirato a trattare la malattia, ma ad alleviare il dolore e il disagio. Pertanto, la patologia inizia a progredire e interrompe il suo sviluppo al momento del rilevamento è molto più difficile di quanto sarebbe stato fatto prima.

Il processo infiammatorio in quasi tutti i casi accompagna la patologia reumatica, riducendo significativamente la qualità della vita del paziente. Ecco perché una delle direzioni principali nel trattamento delle malattie delle articolazioni è il trattamento anti-infiammatorio. Questo effetto ha diversi gruppi di farmaci: farmaci anti-infiammatori non steroidei (FANS), glucocorticoidi per uso sistemico e locale, in parte, solo come parte di un trattamento completo - condroprotettore.

In questo articolo, consideriamo il gruppo di farmaci elencati per primi: i FANS.

Farmaci antinfiammatori non steroidei Diclotol, Zerodol) Piroksikam (Piroxicam, Fedin-20) Tenoksikam (Texamen-L) Lornoksikam (Ksefokam, Larfiks, Lorakam) Meloxicam (Movalis, Melbek, Revmoksikam, Rekoksa, Meloks e altri) Celje oksib (Celebrex, Revmoksib, Zitsel, Flogoksib) Rofecoxib (Denebola) Etorikoksib (Arcoxia, Eksinef) Nimesulide (Nimegezik, Nimesil, Nimid, su, Nimesin, Remesulid e altri), nabumetone (Sinmeton) combinato non steroidei anti preparatyK quello medico obratitsyaPosmotrite articoli popolari

Farmaci antiinfiammatori non steroidei (FANS)

Questo è un gruppo di farmaci i cui effetti sono antinfiammatori, antipiretici e analgesici. La gravità di ciascuno di essi è diversa per le diverse medicine. Questi farmaci sono chiamati non steroidei perché differiscono nella struttura da preparati ormonali, glucocorticoidi. Questi ultimi hanno anche un potente effetto anti-infiammatorio, ma hanno anche le proprietà negative degli ormoni steroidei.

Il meccanismo d'azione dei FANS

Il meccanismo d'azione dei FANS è l'inibizione indiscriminata o selettiva (inibizione) da parte delle varietà dell'enzima COX - cicloossigenasi. Il COG è contenuto in molti tessuti del nostro corpo ed è responsabile della produzione di varie sostanze biologicamente attive: prostaglandine, prostacicline, trombossano e altre. Le prostaglandine, a loro volta, sono mediatori dell'infiammazione, e più di loro, più pronunciato il processo infiammatorio. I FANS, inibendo la COX, riducono i livelli delle prostaglandine nei tessuti e il processo infiammatorio regredisce.

Schema di nomina dei FANS

Alcuni FANS hanno una serie di effetti collaterali abbastanza gravi, mentre altri farmaci in questo gruppo non sono caratterizzati. Ciò è dovuto alle peculiarità del meccanismo d'azione: l'influenza delle sostanze medicinali su varie specie di cyclooxygenase - COX-1, COX-2 e COX-3.

La COX-1 si trova in una persona sana in quasi tutti gli organi e tessuti, in particolare nel tratto digestivo e nei reni, dove svolge le sue funzioni più importanti. Ad esempio, le prostaglandine COX sintetizzate sono attivamente coinvolte nel mantenimento dell'integrità della mucosa gastrica e intestinale, mantenendo un adeguato flusso sanguigno in essa, riducendo la secrezione di acido cloridrico, aumentando il pH, la secrezione di fosfolipidi e muco, stimolando la proliferazione cellulare (riproduzione). I farmaci inibitori della COX-1 causano una diminuzione dei livelli di prostaglandine non solo nel fuoco infiammatorio, ma anche in tutto il corpo, il che può comportare conseguenze negative, che saranno discusse di seguito.

COX-2, di regola, è assente o è trovato in tessuti sani, ma in quantità insignificanti. Il suo livello sale direttamente durante l'infiammazione e nel suo stesso cuore. Farmaci che deprimono selettivamente la COX-2, anche se spesso vengono assunti in modo sistematico, ma agiscono precisamente sul fuoco, riducendo il processo infiammatorio in esso.

COX-3 è anche coinvolto nello sviluppo del dolore e della febbre, ma non ha nulla a che fare con l'infiammazione. Alcuni FANS influiscono su questo tipo di enzimi e hanno scarso effetto su COX-1 e 2. Alcuni autori, tuttavia, ritengono che la COX-3, come isoforma indipendente dell'enzima, non esiste, ed è una variante di COG-1: queste domande necessitano conducendo ulteriori ricerche.

Classificazione dei FANS

Esiste una classificazione chimica dei farmaci antinfiammatori non steroidei, basata sulle caratteristiche strutturali della molecola del principio attivo. Tuttavia, i termini biochimici e farmacologici sono probabilmente di scarso interesse per una vasta cerchia di lettori, quindi ti offriamo un'altra classificazione, che si basa sulla selettività dell'inibizione della COX. Secondo lei, tutti i FANS sono divisi in:
1. Non selettivo (influisce su tutti i tipi di COX, ma principalmente su COX-1):

2. Non selettivo, che agisce allo stesso modo su COX-1 e COX-2:

3. Selettivo (inibisce COX-2):

Alcuni dei suddetti farmaci non hanno praticamente alcun effetto antinfiammatorio, ma hanno un maggior grado di effetto analgesico (Ketorolac) o antipiretico (Aspirina, Ibuprofene), quindi non parleremo di questi farmaci in questo articolo. Parliamo di quei FANS, l'effetto anti-infiammatorio di cui è più pronunciato.

Farmacocinetica a colpo d'occhio

I farmaci antinfiammatori non steroidei sono applicati per via orale o per via intramuscolare.
Quando l'ingestione è ben assorbita nel tratto digestivo, la loro biodisponibilità è di circa il 70-100%. È meglio assorbito in un ambiente acido e uno spostamento del pH dello stomaco verso il lato alcalino rallenta l'assorbimento. La concentrazione massima del principio attivo nel sangue viene determinata entro 1-2 ore dall'assunzione del farmaco.

Quando somministrato per via intramuscolare, il farmaco si lega alle proteine ​​del sangue del 90-99%, formando complessi funzionalmente funzionanti.

Penetrano bene negli organi e nei tessuti, specialmente nel centro dell'infiammazione e del liquido sinoviale (situato nella cavità articolare). I FANS sono escreti nelle urine. L'emivita varia ampiamente a seconda del farmaco.

Controindicazioni all'uso dei FANS

I preparati di questo gruppo non devono essere utilizzati nelle seguenti condizioni:

ipersensibilità individuale ai componenti, ulcera gastrica e ulcera duodenale, nonché altre lesioni ulcerative del tratto digerente, leuco e trombopenia, gravi violazioni dei reni e del fegato, gravidanza.

I principali effetti collaterali dei FANS

effetto ulcerogeno (la capacità dei farmaci in questo gruppo di provocare lo sviluppo di ulcere ed erosioni del tratto gastrointestinale), disturbi dispeptici (disagio allo stomaco, nausea, ecc.) broncospasmo, effetti tossici sui reni (funzionalità ridotta, aumento della pressione sanguigna, nefropatia); effetti tossici sul fegato (aumento dell'attività nel sangue delle transaminasi epatiche), effetti tossici sul sangue (diminuzione del numero di elementi formati fino all'anemia aplastica, alterazione della coagulazione del sangue, manifestata dal sangue cheniyami); prolungamento della gravidanza, reazioni allergiche (rash cutaneo, prurito, anafilassi). Il numero di segnalazioni di reazioni avverse dei farmaci FANS ricevute nel 2011-2013

Caratteristiche della terapia con FANS

Poiché i farmaci di questo gruppo in misura maggiore o minore hanno un effetto dannoso sulla mucosa gastrica, la maggior parte deve essere assunta dopo i pasti, bevendo molta acqua e, preferibilmente, con l'uso parallelo di farmaci per mantenere il tratto gastrointestinale. Di regola, gli inibitori della pompa protonica agiscono in questo ruolo: omeprazolo, rabeprazolo e altri.

Il trattamento dei FANS deve essere effettuato entro il tempo minimo consentito e le dosi efficaci minime.

Le persone con funzionalità renale compromessa, come pure i pazienti anziani, di regola, ricevono una dose inferiore a quella terapeutica media, poiché i processi metabolici in queste categorie di pazienti sono rallentati: la sostanza attiva ha un effetto ed è eliminata in un periodo più lungo.
Considera le preparazioni individuali dei FANS in maggior dettaglio.

Indometacina (indometacina, metindolo)

Rilascio di forme - compresse, capsule.

Ha effetti antinfiammatori, analgesici e antipiretici pronunciati. Inibisce l'aggregazione (incollando insieme) le piastrine. La massima concentrazione nel sangue viene determinata 2 ore dopo la somministrazione, l'emivita è di 4-11 ore.

Assegni, di regola, dentro 25-50 mg 2-3 volte al giorno.

Gli effetti collaterali sopra elencati per questo farmaco sono abbastanza pronunciati, quindi ora è usato relativamente raramente, lasciando il posto ad altri farmaci più sicuri a questo riguardo.

Diclofenac (Almiral, Voltaren, Diklak, Dikloberl, Naklofen, Olfen e altri)

La forma di rilascio - compresse, capsule, iniezione, supposte, gel.

Ha un effetto antinfiammatorio, analgesico e antipiretico pronunciato. Rapidamente e completamente assorbito nel tratto gastrointestinale. La concentrazione massima del principio attivo nel sangue viene raggiunta in 20-60 minuti. Quasi il 100% assorbito con proteine ​​del sangue e trasportato attraverso il corpo. La concentrazione massima del farmaco nel liquido sinoviale viene determinata dopo 3-4 ore, la sua emivita è di 3-6 ore e 1-2 ore dal plasma sanguigno. Excreted nelle urine, nella bile e nelle feci.

Di norma, la dose raccomandata per adulti di diclofenac è ​​50-75 mg 2-3 volte al giorno per bocca. La dose giornaliera massima è di 300 mg. La forma di ritardo, pari a 100 g del farmaco in una compressa (capsula), viene assunta una volta al giorno. Con la somministrazione intramuscolare, una singola dose è di 75 mg, la frequenza di somministrazione è 1-2 volte al giorno. Il farmaco nella forma di un gel è applicato con uno strato sottile sulla pelle nell'area del sito di infiammazione, la molteplicità di applicazione - 2-3 volte al giorno.

Etodolac (Etol Fort)

Rilascio del modulo - capsule da 400 mg.

Le proprietà antinfiammatorie, antipiretiche e analgesiche di questo farmaco sono anche abbastanza pronunciate. Ha una selettività moderata - agisce principalmente su COX-2 nel fuoco infiammatorio.

Rapidamente assorbito dal tratto gastrointestinale se assunto per via orale. La biodisponibilità non dipende dall'assunzione di cibo e dai preparati antiacidi. La concentrazione massima del principio attivo nel sangue viene determinata dopo 60 minuti. 95% legato alle proteine ​​del sangue. L'emivita del plasma è di 7 ore. Excreted principalmente dalle urine.

È usato per il trattamento di emergenza o a lungo termine di malattie reumatologiche: artrosi, artrite reumatoide, spondilite anchilosante, così come nel caso di dolore di qualsiasi eziologia.
Si consiglia di assumere il farmaco 400 mg 1-3 volte al giorno dopo i pasti. Se necessario, una terapia prolungata, la dose del farmaco deve essere aggiustata 1 volta in 2-3 settimane.

Controindicazioni standard. Gli effetti collaterali sono simili a quelli di altri FANS, ma a causa della relativa selettività del farmaco, appaiono meno frequentemente e sono meno pronunciati.
Riduce l'effetto di alcuni farmaci antipertensivi, in particolare gli ACE-inibitori.

Aceclofenac (Aertal, Diclotol, Zerodol)

Disponibile sotto forma di compresse da 100 mg.

Un degno analogo del diclofenac con un effetto antinfiammatorio e analgesico simile.
Dopo l'ingestione, viene rapidamente e praticamente assorbito al 100% dalla mucosa gastrica. Con l'assunzione simultanea di cibo, il tasso di assorbimento rallenta, ma il suo grado rimane lo stesso. Associato con proteine ​​plasmatiche quasi completamente, in questa forma si diffonde attraverso il corpo. La concentrazione del farmaco nel liquido sinoviale è piuttosto alta: raggiunge il 60% della sua concentrazione nel sangue. L'emivita media è di 4-4,5 ore. Excreted principalmente dai reni.

Si raccomanda di assumere 100 mg durante i pasti, lavandando una compressa con 100 ml di acqua. Frequenza di ricezione - 2 volte al giorno. Non è richiesto un aggiustamento della dose dei pazienti anziani.

Tra gli effetti collaterali vanno segnalati dispepsia, nausea, diarrea, dolore addominale, aumento dell'attività delle transaminasi epatiche, capogiri: questi sintomi sono abbastanza comuni, in 1-10 casi su 100. Altre reazioni avverse sono molto meno comuni, in particolare l'ulcera gastrica - meno di un paziente per 10.000.

È possibile ridurre la probabilità di effetti indesiderati prescrivendo al paziente la dose minima efficace il più presto possibile.

Aceclofenac non è raccomandato durante la gravidanza e l'allattamento.
Riduce l'effetto antipertensivo dei farmaci antipertensivi.

Piroxicam (Piroxicam, Fedin-20)

La forma di rilascio - targhe su 10 mg.

Oltre agli effetti antinfiammatori, analgesici e antipiretici, ha anche un effetto antipiastrinico.

Ben assorbito nel tratto gastrointestinale. L'assunzione simultanea di cibo rallenta il tasso di assorbimento, ma non influenza il grado del suo impatto. La concentrazione massima nel sangue si nota dopo 3-5 ore. La concentrazione nel sangue è molto più alta con la somministrazione intramuscolare del farmaco, piuttosto che dopo averla presa per via orale. Il 40-50% penetra nel liquido sinoviale, si trova nel latte materno. Subisce una serie di cambiamenti nel fegato. Excreted nelle urine e nelle feci. L'emivita è di 24-50 ore.

L'effetto analgesico si manifesta entro mezz'ora dopo l'assunzione della pillola e persiste per un giorno.

I dosaggi del farmaco variano a seconda della malattia e vanno da 10 a 40 mg al giorno in una o più dosi.

Controindicazioni ed effetti collaterali sono standard.

Tenoksikam (Texamen-L)

Rilascio di modulo - polvere per soluzione iniettabile.

Applicare per via intramuscolare in una dose di 2 ml (20 mg del farmaco) al giorno. In artrite gottosa acuta - 40 mg 1 volta al giorno per 5 giorni di fila contemporaneamente.

Migliora gli effetti degli anticoagulanti indiretti.

Lornoksikam (Ksefokam, Larfiks, Lorakam)

La forma di rilascio - targhe su 4 e 8 mg, polvere per preparazione di soluzione per iniezioni, contenendo 8 mg di una preparazione.

La dose raccomandata per la somministrazione orale di 8-16 mg al giorno per 2-3 volte. Prendi la pillola prima di mangiare, bevendo molta acqua.

Inoculazione intramuscolare o endovenosa a 8 mg per volta. Frequenza delle iniezioni al giorno: 1-2 volte. La soluzione per iniezione è necessaria per prepararsi immediatamente prima dell'uso. La dose giornaliera massima è di 16 mg.
I pazienti anziani non devono ridurre il dosaggio di lornoxicam, tuttavia, a causa della probabilità di reazioni avverse dal tratto gastrointestinale, le persone con qualsiasi patologia gastrointestinale devono assumerla con cautela.

Meloxicam (Movalis, Melbek, Revmoksikam, Rekoksa, Meloks e altri)

Rilascio del modulo: 7,5 e 15 mg compresse, 2 ml di soluzione per iniezione in una fiala contenente 15 mg della sostanza attiva, supposte rettali, contenente anche 7,5 e 15 mg di Meloxicam.

Inibitore selettivo di COX-2. Raramente rispetto ad altri farmaci del gruppo FANS, provoca effetti collaterali sotto forma di danno renale e gastropatia.

Di norma, nei primi giorni di trattamento, il farmaco viene usato per via parenterale. 1-2 ml di soluzione vengono iniettati in profondità nel muscolo. Quando il processo infiammatorio acuto diminuisce leggermente, il paziente viene trasferito nella forma della compressa di meloxicam. All'interno è usato indipendentemente dal pasto 7,5 mg 1-2 volte al giorno.

Celecoxib (Celebrex, Revmoksib, Zitzel, Flogoksib)

Rilascio di forma - capsule di 100 e 200 mg del farmaco.

Inibitore specifico di COX-2, con un marcato effetto antinfiammatorio e analgesico. Se usato in dosi terapeutiche, la mucosa gastrointestinale non ha quasi alcun effetto negativo, poiché ha un'affinità molto bassa per COX-1, pertanto, non causa una violazione della sintesi delle prostaglandine costituzionali.

Di norma, celecoxib viene assunto in un dosaggio di 100-200 mg al giorno in 1-2 dosi. La dose giornaliera massima è di 400 mg.

Gli effetti collaterali sono rari. Nel caso di uso prolungato del farmaco in alte dosi, sono possibili ulcerazioni della membrana mucosa dell'apparato digerente, sanguinamento gastrointestinale, agranulocitosi e trombocitopenia.

Rofecoxib (Denebol)

La forma di rilascio - soluzione per iniezioni in ampolle su 1 millilitro, contenente 25 mg di ingrediente attivo, targhe.

Un inibitore altamente selettivo di COX-2 con proprietà antinfiammatorie, analgesiche e antipiretiche pronunciate. Praticamente nessun effetto sulla membrana mucosa del tratto gastrointestinale e del tessuto renale.

Si consiglia di assumere per via orale a 12,5-25 mg 1 volta al giorno. In caso di sindrome da dolore grave, la dose iniziale può essere di 50 mg in una singola dose 1 volta al giorno.

Con cautela prescritta dalle donne nel 1 ° e 2 ° trimestre di gravidanza, durante l'allattamento, le persone che soffrono di asma bronchiale o grave insufficienza renale.

Il rischio di effetti collaterali dal tratto gastrointestinale aumenta quando si assumono alte dosi del farmaco per un lungo periodo, così come nei pazienti anziani.

Etoricoxib (Arcoxia, Exinef)

La forma di rilascio - targhe su 60 mg, 90 mg e 120 mg.

Inibitore selettivo di COX-2. La sintesi delle prostaglandine nello stomaco non influisce sulla funzione piastrinica non ha alcun effetto.

Il farmaco viene assunto per via orale, indipendentemente dal pasto. La dose raccomandata dipende dalla gravità della malattia e varia tra 30-120 mg al giorno in 1 ricevimento. I pazienti anziani non hanno bisogno di aggiustare il dosaggio.

Gli effetti collaterali sono estremamente rari. Di norma, vengono osservati dai pazienti che assumono etoricoxib per 1 anno o più (per gravi malattie reumatiche). Lo spettro di reazioni indesiderabili che si verificano in questo caso è estremamente ampio.

Nimesulide (Nimesic, Nimesil, Nimid, Aponil, Nimesin, Remesulid e altri)

Rilascio di forme: compresse da 100 mg, granuli per la preparazione di sospensioni per somministrazione orale in bustine contenenti 1 dose di farmaco - 100 mg, gel in provetta.

Un inibitore altamente selettivo della COX-2 con un marcato effetto antinfiammatorio, analgesico ed antipiretico.

Prendi il farmaco in 100 mg due volte al giorno, dopo i pasti. La durata del trattamento è determinata individualmente. Il gel viene applicato sulla zona interessata, sfregando delicatamente nella pelle. La molteplicità di applicazioni - 3-4 volte al giorno.

Nella nomina di Nimesulide a pazienti anziani, non è richiesto un aggiustamento della dose. È necessario ridurre la dose in caso di gravi violazioni della funzionalità epatica e renale del paziente. Può avere un effetto epatotossico, inibendo la funzionalità epatica.

Durante la gravidanza, specialmente nel 3 ° trimestre, l'assunzione di nimesulide non è raccomandata. Durante l'allattamento al seno, il farmaco è anche controindicato.

Nabumetone (Sinmeton)

Rilascio di forma - compresse da 500 e 750 mg.

Inibitore non selettivo di COX.

Una dose singola per un paziente adulto è di 500-750-1000 mg durante o dopo un pasto. Nei casi più gravi, la dose può essere aumentata a 2 grammi al giorno.

Gli effetti collaterali e le controindicazioni sono simili a quelli di altri FANS non selettivi.
Quando la gravidanza e l'allattamento al seno non sono raccomandati.

Farmaci antiinfiammatori non steroidei combinati

Esistono farmaci che contengono due o più principi attivi dal gruppo di FANS o FANS in combinazione con vitamine o altri farmaci. Di seguito sono i principali.

Dolar. Contiene 50 mg di diclofenac sodico e 500 mg di paracetamolo. In questa preparazione, l'effetto antinfiammatorio pronunciato di diclofenac è ​​combinato con il brillante effetto analgesico del paracetamolo. Prendi il farmaco in una compressa per 2-3 volte al giorno dopo i pasti. La dose giornaliera massima è di 3 compresse. Neurodiclovit. Capsule contenenti 50 mg di diclofenac, vitamina B1 e B6, nonché 0,25 mg di vitamina B12. Qui, l'effetto anestetico e antinfiammatorio del diclofenac è ​​potenziato dalle vitamine del gruppo B che migliorano il metabolismo nel tessuto nervoso. La dose raccomandata del farmaco è di 1-3 capsule al giorno in 1-3 dosi. Assumere il farmaco dopo un pasto con una quantità sufficiente di liquido: Olphen-75, prodotto sotto forma di soluzione iniettabile, oltre a diclofenac in una quantità di 75 mg contiene anche 20 mg di lidocaina: a causa della presenza di quest'ultimo nella soluzione, le iniezioni del farmaco diventano meno dolorose per il paziente. La sua composizione è simile a Dolarien: 50 mg di diclofenac sodico e 500 mg di paracetamolo. Si consiglia di assumere 1 compressa 2-3 volte al giorno. Flamydez. Molto interessante, diverso da altre droghe. Oltre a 50 mg di diclofenac e 500 mg di paracetamolo, contiene anche 15 mg di serratiopeptidasi, che è un enzima proteolitico e ha un effetto fibrinolitico, anti-infiammatorio e anti-edema. Disponibile sotto forma di compresse e gel per uso locale. La pillola viene assunta per via orale, dopo aver mangiato, con un bicchiere d'acqua. Di norma, 1 compressa viene prescritta 1-2 volte al giorno. La dose giornaliera massima è di 3 compresse. Il gel viene utilizzato esternamente, applicandolo sulla pelle interessata 3-4 volte al giorno. Il farmaco è simile per composizione e azione di Flamidez descritto sopra. La differenza sta nella società di produzione Diplo-P-Farmex. La composizione di queste compresse è simile a Dolaren. I dosaggi sono gli stessi Dolar. Lo stesso: Doleks. Lo stesso: Oksalgin-DP. Lo stesso: Tsinepar. Lo stesso: Diclocine. Come Olfen-75, contiene diclofenac sodico e lidocaina, ma entrambi i principi attivi sono a metà dosaggio. Di conseguenza, è più debole in azione: gel Dolar. Contiene diclofenac sodico, mentolo, olio di lino e metil salicilato. Tutti questi componenti, in vari gradi, hanno un effetto anti-infiammatorio e potenziano gli effetti l'uno dell'altro. Il gel viene applicato sulla pelle interessata 3-4 volte al giorno. Compresse contenenti 100 mg di nimesulide e 2 mg di tizanidina. Questo farmaco combina con successo gli effetti antinfiammatori e analgesici della nimesulide con l'effetto rilassante muscolare (rilassante muscolare) della tizanidina. È usato in caso di dolore acuto causato da spasmo dei muscoli scheletrici (in modo diffuso - quando le radici sono strangolate). Prendi il farmaco dentro dopo aver mangiato, bevendo molti liquidi. La dose raccomandata è di 2 compresse al giorno in 2 dosi divise. La durata massima del trattamento è di 2 settimane. Come nimide forte, contiene nimesulide e tizanidina in dosi simili. Le dosi raccomandate sono le stesse. Compresse solubili contenenti 100 mg di Nimesulide e 20 mg di Dicycloverine, che è un rilassante muscolare. Accettare dentro dopo il cibo, lavare con un bicchiere di liquido. Si consiglia di assumere 1 compressa 2 volte al giorno per non più di 5 giorni. La composizione di questo farmaco e il dosaggio raccomandato sono simili a quelli del farmaco Alit, descritto sopra. La stessa cosa

Crunch nelle articolazioni: cause e trattamento

In questo articolo abbiamo elencato i principali farmaci del gruppo FANS utilizzati per ridurre i sintomi di infiammazione delle articolazioni. Ancora una volta, attiriamo l'attenzione del lettore sul fatto che, nonostante i suddetti dosaggi di farmaci, non è consigliabile auto-medicare, scegliendo i farmaci per se stessi e la propria famiglia. Il medico, prescrivendo un particolare farmaco, determina il suo bisogno individualmente, a seconda del tipo di patologia e della gravità delle condizioni del paziente, quindi, i dosaggi efficaci da lui suggeriti possono essere diversi in ciascun caso. Inoltre, i FANS sono farmaci che causano reazioni avverse e hanno una serie di controindicazioni. Prendendoli senza la raccomandazione di uno specialista, puoi farti un danno significativo. Ti chiediamo di essere attento alla tua salute e se riscontri sintomi spiacevoli, chiedi aiuto agli specialisti.

Quale dottore contattare

Quando il dolore nelle articolazioni dei FANS può scrivere un terapeuta o reumatologo e ortopedico. Se compaiono effetti collaterali di questo gruppo di farmaci, a seconda delle manifestazioni, contattare il gastroenterologo, il pneumologo, il nefrologo, l'ematologo, l'allergologo, il cardiologo. Se sei costretto a prendere i FANS costantemente, consulta un nutrizionista sulla corretta alimentazione durante il trattamento con questi farmaci.

Visualizza articoli popolari

I farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS, FANS) sono farmaci che hanno effetti analgesici (analgesici), antipiretici e anti-infiammatori.

Il meccanismo della loro azione si basa sul blocco di alcuni enzimi (COX, cicloossigenasi), sono responsabili della produzione di prostaglandine - sostanze chimiche che contribuiscono a infiammazione, febbre, dolore.

La parola "non steroide", che è contenuta nel nome del gruppo di farmaci, sottolinea il fatto che i farmaci di questo gruppo non sono analoghi sintetici degli ormoni steroidei: potenti farmaci antinfiammatori ormonali.

I rappresentanti più famosi dei FANS: aspirina, ibuprofene, diclofenac.

Come funzionano i FANS?

Se gli analgesici combattono direttamente con il dolore, i FANS riducono sia i sintomi più spiacevoli della malattia: dolore e infiammazione. La maggior parte dei farmaci in questo gruppo sono inibitori non selettivi dell'enzima cicloossigenasi, inibendo l'effetto di entrambe le sue isoforme (varietà) - COX-1 e COX-2.

La cicloossigenasi è responsabile della produzione di prostaglandine e trombossano dall'acido arachidonico, che a sua volta è ottenuto dai fosfolipidi della membrana cellulare dall'enzima fosfolipasi A2. Le prostaglandine, tra le altre funzioni, sono mediatori e regolatori nello sviluppo dell'infiammazione. Questo meccanismo fu scoperto da John Wayne, che in seguito ricevette il premio Nobel per la sua scoperta.

Quando vengono prescritti questi farmaci?

Di norma, i FANS sono usati per trattare l'infiammazione acuta o cronica accompagnata dal dolore. I farmaci antinfiammatori non steroidei sono stati particolarmente apprezzati per il trattamento delle articolazioni.

Elenchiamo le malattie per le quali sono prescritti questi farmaci:

gotta acuta; dismenorrea (dolore mestruale); dolore osseo causato da metastasi; dolore postoperatorio; febbre (febbre); ostruzione intestinale; colica renale; dolore moderato a causa di infiammazione o lesione dei tessuti molli; lombalgia; mal di schiena; mal di testa; l'emicrania; l'artrosi; artrite reumatoide; dolore nella malattia di Parkinson.

I FANS sono controindicati nelle lesioni erosive e ulcerative del tratto gastrointestinale, in particolare nella fase acuta, grave compromissione della funzionalità epatica e renale, citopenie, idiosincrasia e gravidanza. Deve essere attentamente prescritto a pazienti con asma bronchiale, nonché a persone che hanno precedentemente rilevato reazioni avverse durante l'assunzione di altri FANS.

Elenco dei FANS comuni per il trattamento delle articolazioni

Elenchiamo i FANS più famosi ed efficaci che vengono utilizzati per il trattamento di articolazioni e altre malattie, quando sono necessari effetti anti-infiammatori e antipiretici:

aspirina; ibuprofene; naproxene; indometacina; diclofenac; celecoxib; ketoprofene; Etodolac. Meloxicam.

Alcuni farmaci sono più deboli, non così aggressivi, altri sono progettati per l'artrosi acuta, quando è necessario un intervento urgente per fermare i processi pericolosi nel corpo.

Qual è il vantaggio della nuova generazione di FANS

Le reazioni avverse si verificano con l'uso prolungato di FANS (ad esempio nel trattamento dell'osteocondrosi) e consistono nella sconfitta della mucosa gastrica e del duodeno con formazione di ulcere e sanguinamento. Questa mancanza di FANS non selettivi ha portato allo sviluppo di farmaci di nuova generazione che bloccano solo COX-2 (enzima infiammatorio) e non influenzano il funzionamento di COX-1 (enzima di protezione).

Pertanto, i farmaci di nuova generazione sono praticamente privi di effetti collaterali ulcerogeni (danni alla mucosa degli organi dell'apparato digerente) associati all'uso prolungato di FANS non selettivi, ma aumentano il rischio di complicanze trombotiche.

Tra le carenze della nuova generazione di droghe si può notare solo il loro alto prezzo, che lo rende inaccessibile a molte persone.

I FANS della nuova generazione: elenco e prezzi

Cos'è? I farmaci antinfiammatori non steroidei di una nuova generazione agiscono in modo molto più selettivo, inibiscono la COX-2 in misura maggiore, mentre la COX-1 rimane praticamente intatta. Questo spiega l'efficacia relativamente elevata del farmaco, che è combinato con una minima quantità di effetti collaterali.

L'elenco di farmaci anti-infiammatori non steroidei popolari ed efficaci della nuova generazione:

Movalis. Ha azione antidolorifica e antinfiammatoria antipiretica, ben marcata. Il principale vantaggio di questo strumento è che con la supervisione regolare di un medico può essere preso per un periodo piuttosto lungo di tempo. Meloxicam disponibile sotto forma di soluzione per iniezioni intramuscolari, compresse, supposte e unguenti. Le compresse di meloxicam (movalis) sono molto convenienti perché sono a lunga durata d'azione, ed è sufficiente assumere una compressa durante il giorno. Movalis, che contiene 20 compresse da 15 mg costa 650-850 rubli. Ksefokam. Il farmaco, creato sulla base di Lornoxicam. La sua caratteristica distintiva è il fatto che ha un'alta capacità di alleviare il dolore. Secondo questo parametro, corrisponde alla morfina, ma non crea dipendenza e non ha un effetto simile al narcotico sul sistema nervoso centrale. Ksefokam, che contiene 30 compresse da 4 mg costa 350-450 rubli. Celecoxib. Questo farmaco facilita notevolmente le condizioni del paziente nell'osteocondrosi, nell'artrosi e in altre malattie, allevia la sindrome del dolore e combatte efficacemente l'infiammazione. Celecoxib ha un effetto collaterale minimo o nullo sul sistema digestivo. Prezzo 400-600 rubli. Nimesulide. Viene utilizzato con grande successo per il trattamento del mal di schiena vertebrale, l'artrite, ecc. Rimuove l'infiammazione, iperemia, normalizza la temperatura. L'uso di nimesulide porta rapidamente a una riduzione del dolore e ad un miglioramento della mobilità. È anche usato come un unguento per l'applicazione nell'area del problema. Nimesulide, che contiene 20 compresse da 100 mg costa 120-160 rubli.

Pertanto, nei casi in cui non è richiesto l'uso a lungo termine di farmaci anti-infiammatori non steroidei, vengono utilizzati farmaci di vecchia generazione. Tuttavia, in alcuni casi questa è semplicemente una situazione forzata, dal momento che poche persone possono permettersi il corso del trattamento con tale farmaco.

classificazione

Come vengono classificati i FANS e che cos'è? Per origine chimica, questi farmaci sono derivati ​​acidi e non acidi.

Oxicam - piroxicam, meloxicam; FANS a base di acido indo-acetico - indometacina, etodolac, sulindac; Sulla base di acido propionico - ketoprofen, ibuprofen; Salicipato (a base di acido salicilico) - aspirina, diflunisal; Derivati ​​dell'acido fenilacetico - diclofenac, aceclofenac; Pirazolidine (acido pirazolonico) - Analginum, metamizolo sodico, fenilbutazone.

alcanoni; Derivati ​​sulfonamidici.

Inoltre, i farmaci non steroidei differiscono per tipo e intensità di esposizione - analgesico, antinfiammatorio, combinato.

Efficacia a dose media

La forza dell'effetto anti-infiammatorio delle medie dosi di FANS può essere organizzata nella seguente sequenza (in alto sono i più forti):

indometacina; flurbiprofene; Diclofenac Sodium; piroxicam; ketoprofene; naproxene; ibuprofene; amidopyrine; Aspirina.

Sull'effetto analgesico delle medie dosi di FANS possono essere disposti nella seguente sequenza:

ketorolac; ketoprofene; Diclofenac Sodium; indometacina; flurbiprofene; amidopyrine; piroxicam; naproxene; ibuprofene; Aspirina.

Di regola, i suddetti farmaci sono usati per malattie acute e croniche accompagnate da dolore e infiammazione. Molto spesso, i farmaci antinfiammatori non steroidei sono prescritti per il sollievo dal dolore e dal trattamento delle articolazioni: artrite, artrosi, lesioni, ecc.

Non raramente i FANS sono usati per alleviare il dolore per mal di testa ed emicrania, dismenorrea, dolore postoperatorio, colica renale, ecc. A causa dell'effetto inibitorio sulla sintesi delle prostaglandine, questi farmaci hanno anche effetti antipiretici.

Quale dosaggio scegliere?

Ogni nuovo paziente per questo paziente deve essere prescritto per primo nella dose più bassa. Con buona tolleranza in 2-3 giorni aumentare la dose giornaliera.

Le dosi terapeutiche di FANS sono in una vasta gamma e negli ultimi anni c'è stata una tendenza ad un aumento delle dosi singole e giornaliere di farmaci caratterizzati dalla migliore tollerabilità (naprossene, ibuprofene), mantenendo restrizioni sulle dosi massime di aspirina, indometacina, fenilbutazone, piroxicam. In alcuni pazienti, l'effetto terapeutico si ottiene solo quando si utilizzano dosi molto elevate di FANS.

Effetti collaterali

L'uso prolungato di farmaci anti-infiammatori in dosi elevate può causare:

Perturbazione del sistema nervoso - cambiamenti di umore, disorientamento, vertigini, letargia, acufeni, mal di testa, visione offuscata; Cambiamenti nel lavoro del cuore e dei vasi sanguigni - battito del cuore, aumento della pressione sanguigna, gonfiore. Gastrite, ulcere, perforazione, sanguinamento gastrointestinale, disturbi dispeptici, alterazioni della funzionalità epatica con aumento degli enzimi epatici; Reazioni allergiche - angioedema, eritema, orticaria, dermatite da boule, asma bronchiale, shock anafilattico; Insufficienza renale, minzione compromessa.

Il trattamento dei FANS deve essere effettuato entro il tempo minimo consentito e le dosi efficaci minime.

Utilizzare durante la gravidanza

Non è raccomandato l'uso di farmaci del gruppo FANS durante la gravidanza, specialmente nel terzo trimestre. Sebbene non siano stati identificati effetti teratogeni diretti, si ritiene che i FANS possano causare una chiusura prematura del dotto arterioso (Botallova) e delle complicanze renali nel feto. Ci sono anche informazioni sul parto pretermine. Nonostante questo, l'aspirina in associazione con eparina è stata utilizzata con successo in donne in gravidanza con sindrome antifosfolipidica.

Secondo gli ultimi dati dei ricercatori canadesi, l'uso di FANS a periodi fino a 20 settimane di gravidanza è stato associato ad un aumentato rischio di aborto (aborto spontaneo). Secondo i risultati dello studio, il rischio di aborto spontaneo è aumentato di 2,4 volte, indipendentemente dalla dose del farmaco assunto.

Movalis

Il leader tra i farmaci antinfiammatori non steroidei può essere chiamato Movalis, che ha un lungo periodo di azione ed è consentito per l'uso a lungo termine.

Ha un effetto antinfiammatorio pronunciato che ti permette di prenderlo con l'artrosi, la spondilite anchilosante, l'artrite reumatoide. Non privo di antidolorifici, proprietà antipiretiche, protegge il tessuto cartilagineo. È usato per mal di denti, mal di testa.

La determinazione del dosaggio, il metodo di somministrazione (compresse, iniezioni, supposte) dipende dalla gravità, dal tipo di malattia.

celecoxib

Inibitore specifico di COX-2, con un marcato effetto antinfiammatorio e analgesico. Se usato in dosi terapeutiche, la mucosa gastrointestinale non ha quasi alcun effetto negativo, poiché ha un'affinità molto bassa per COX-1, pertanto, non causa una violazione della sintesi delle prostaglandine costituzionali.

Di norma, celecoxib viene assunto in un dosaggio di 100-200 mg al giorno in 1-2 dosi. La dose giornaliera massima è di 400 mg.

indometacina

Si riferisce al mezzo più efficace di azione non ormonale. Con l'artrite, l'indometacina allevia il dolore, riduce il gonfiore delle articolazioni e ha un forte effetto anti-infiammatorio.

Il prezzo del farmaco, indipendentemente dalla forma di rilascio (compresse, unguenti, gel, supposte rettali) è piuttosto basso, il costo massimo delle compresse è di 50 rubli per confezione. Quando si utilizza il farmaco deve essere attento, in quanto ha una notevole lista di effetti collaterali.

In farmacologia, l'indometacina è disponibile con i nomi Indovazin, Indovis EC, Metindol, Indotard, Indokollir.

ibuprofene

L'ibuprofene combina la sicurezza relativa e la capacità di ridurre efficacemente la temperatura e il dolore, quindi i farmaci a base di esso sono venduti senza prescrizione medica. Come febrifuge l'ibuprofene viene anche usato per i neonati. È dimostrato che riduce la temperatura meglio di altri farmaci antinfiammatori non steroidei.

Inoltre, l'ibuprofene è uno dei più popolari analgesici da banco. Come agente anti-infiammatorio, non è prescritto come spesso, tuttavia, il farmaco è molto popolare in reumatologia: è usato per trattare l'artrite reumatoide, l'artrosi e altre malattie delle articolazioni.

I nomi commerciali più popolari per ibuprofene includono Ibuprom, Nurofen, MIG 200 e MIG 400.

diclofenac

Forse uno dei FANS più popolari, creato negli anni '60. La forma di rilascio - compresse, capsule, iniezione, supposte, gel. Questo rimedio per il trattamento delle articolazioni combina bene sia l'elevata attività antidolorifica che le elevate proprietà antinfiammatorie.

Disponibile con i nomi Voltaren, Naklofen, Ortofen, Diklak, Diklonak P, Woordon, Olfen, Dolex, Dikloberl, Clodifen e altri.

ketoprofene

Oltre ai farmaci sopra elencati, un gruppo di farmaci del primo tipo, i FANS non selettivi, ovvero COX-1, includono un farmaco come il ketoprofene. Con la forza della sua azione, è vicino all'ibuprofene e viene prodotto sotto forma di compresse, gel, aerosol, crema, soluzioni per uso esterno e per iniezione, supposte rettali (supposte).

Puoi acquistare questo prodotto con i nomi commerciali Artrum, Febrofid, Ketonal, OKA, Artrozilen, Fastum, Fast, Flamax e Flexen.

aspirina

L'acido acetilsalicilico riduce la capacità di incollare le cellule del sangue insieme e la formazione di coaguli di sangue. Quando si assume l'Aspirina, il sangue si liquefa e si espandono i vasi sanguigni, il che porta a sollievo dalle condizioni della persona con mal di testa e pressione intracranica. L'azione del farmaco riduce l'apporto energetico nell'infiammazione e porta all'attenuazione di questo processo.4

L'aspirina è controindicata nei bambini sotto i 15 anni di età, dal momento che è possibile una complicanza nella forma della sindrome di Reye estremamente grave, in cui l'80% dei pazienti muore. Il restante 20% dei bambini sopravvissuti può essere incline all'epilessia e al ritardo mentale.

Farmaci alternativi: condroprotettori

Abbastanza spesso, i condroprotettori sono prescritti per il trattamento delle articolazioni. Le persone spesso non capiscono la differenza tra FANS e condroprotettori. I FANS allevia rapidamente il dolore, ma hanno anche molti effetti collaterali. E i condroprotettori proteggono il tessuto cartilagineo, ma devono seguire dei corsi.

La composizione dei condroprotettori più efficaci comprende 2 sostanze: glucosamina e condroitina.