Discosi: cause, sintomi e metodi di trattamento

La discosi è un cambiamento distrofico nei dischi intervertebrali dovuto all'interruzione dei processi metabolici locali. La patologia porta alla manifestazione di dolore nell'area colpita. Il più efficace nel trattamento della discosi è un approccio integrato.

Cos'è la discosi?

La discosi è un processo degenerativo-distrofico che si sviluppa nel disco intervertebrale, accompagnato da defibrazione e ializzazione dell'anello fibroso, seguito dalla protrusione del nucleo polposo (verso l'apertura intervertebrale e il canale spinale) o in avanti.

Nella maggior parte dei casi, la malattia viene diagnosticata in persone impegnate in lavori fisici pesanti. La discosi è più spesso osservata nella colonna lombare, che deve sopportare i carichi statici più intensi. Anche la patologia colpisce spesso la regione cervicale, che è soggetta a forti carichi dinamici. Per quanto riguarda la regione toracica, generalmente non presenta grandi carichi, di conseguenza risulta essere relativamente protetto dai cambiamenti patologici.
La progressione della discosi spesso porta a un'ulteriore diffusione del processo nelle vertebre adiacenti, nei legamenti, nelle articolazioni e nel tessuto osseo, che causa l'osteocondrosi.

Sviluppo della patologia

La malattia del disco vertebrale si verifica a causa della graduale essiccazione del disco intervertebrale, in conseguenza del quale perde le sue proprietà di assorbimento degli urti e aumenta la sensibilità del disco alle sollecitazioni meccaniche. L'anello fibroso situato sulla sua periferia diventa via via più sottile, in esso cominciano ad apparire fessure, attraverso le quali il nucleo polposo (parte centrale del disco) si sposta ai bordi. Il risultato di questo processo è la formazione di protrusione o sporgenza.

Intenso esercizio fisico o trauma provocano un brusco aumento del carico, seguito dalla sporgenza del nucleo polposo e da una parte dell'anello fibroso nel canale spinale e dalla formazione di un'ernia del disco. Questo processo può causare il midollo spinale adiacente per comprimere e sviluppare radicolopatia.

Ridurre l'altezza del disco intervertebrale provoca un disturbo nel normale funzionamento del segmento del motore vertebrale: due vertebre adiacenti collegate nella parte anteriore del disco intervertebrale e nella parte posteriore delle articolazioni intervertebrali, i loro legamenti e le fibre muscolari. Il risultato è un aumento della pressione delle faccette articolari l'una sull'altra, sublussazione e spostamento delle vertebre adiacenti l'una rispetto all'altra. Tali cambiamenti si verificano più spesso nelle regioni lombare e cervicale. In assenza di fattori provocatori, potrebbero non manifestarsi per molto tempo. Carico eccessivo o lesioni alla zona posteriore porta a dolore.
Nel corso del tempo, la stabilità meccanica della colonna vertebrale viene ripristinata in seguito alla formazione di osteofiti - crescite lungo i bordi delle vertebre, così come l'ispessimento dei legamenti, la fibrosi dei dischi intervertebrali e una capsula. Tali cambiamenti sono lo stadio finale dei processi degenerativo-distrofico. Il risultato della formazione della crescita ossea si ammorbidisce e persino la completa scomparsa del dolore. Tuttavia, essi portano a un fenomeno pericoloso - stenosi del canale spinale centrale, che si esprime nella sua contrazione patologica a causa di un aumento delle strutture ossee, dei tessuti molli, della cartilagine. Il pericolo sta nel comprimere le terminazioni nervose e il midollo spinale.

Fattori di rischio

Lo sviluppo della discosi cervicale e lombare può essere scatenato da:

Il carico sulla colonna vertebrale - la causa della disconnessione

  • carico statico aumentato o non uniforme sulla colonna vertebrale;
  • lesioni subite, microtraumi, lesioni della colonna vertebrale (anche in passato);
  • carico dinamico eccessivo;
  • la presenza di fattori ereditari avversi;
  • esaurimento fisico;
  • peso corporeo significativo;
  • gravi deformità spinali (scoliosi, cifosi);
  • la presenza di malattie che portano a una violazione della circolazione segmentale nel disco o processi metabolici lenti.

Diagnosi e sintomi

Come il resto dei cambiamenti distrofici della colonna vertebrale, la discosi può essere diagnosticata mediante esame a raggi X.
Per quanto riguarda i sintomi che si manifestano con danni simili ai dischi intervertebrali, sono privi di specificità. I segni neurologici osservati possono anche comparire in altre patologie della colonna vertebrale, accompagnate da traumi ai tessuti molli circostanti.
La discinesia spinale può avvenire in tre forme:

Il quadro clinico delle lesioni dei dischi intervertebrali nella regione lombare è acuto. In molti casi, il suo sviluppo è provocato dall'aumento dell'attività fisica, in particolare dal sollevamento. I sintomi principali sono:

Il mal di schiena è un sintomo comune.

  • la comparsa di dolore nella colonna lombare con irradiazione lungo il nervo sciatico;
  • posizione forzata del corpo con la successiva manifestazione di scoliosi nella direzione opposta al prolasso del disco;
  • aumento del dolore a causa del carico dinamico e statico sulla colonna vertebrale;
  • L'intensità del dolore può anche aumentare con la percussione della zona interessata della colonna vertebrale.
  • il dolore si irradia alla regione glutea, alla coscia, allo stinco e al piede.

La localizzazione più frequente della discesi cervicale è il divario tra le vertebre C7 e D1. Molto spesso vi sono protuberanze laterali del disco, la cui conseguenza è lo sviluppo di sintomi radicolari e sintomi di compressione dell'arteria vertebrale. Con la discosi della regione cervicale si verificano più spesso:

  • dolore al collo;
  • dolore lancinante nell'arto superiore, aggravato da alcuni movimenti nella regione cervicale, rotazione della testa;
  • dolori che si irradiano spesso alla regione della spalla, all'avambraccio e alla mano;
  • paresi (paralisi) dell'arto superiore - si verificano in presenza di grandi ernie;
  • parestesie (perdita parziale di sensibilità) possono essere sostituite da iperestesia (aumento della sensibilità) o anestesia (la sua completa perdita);
  • l'ernia provoca la manifestazione di altri sintomi di compressione del midollo spinale:
    • mal di testa;
    • vertigini;
    • menomazione della vista;
    • perdita dell'udito.

trattamento

Le principali direzioni di trattamento della discosi, indipendentemente dalla scelta di un particolare tipo di terapia, sono:

  • miglioramento dei processi metabolici in tutto il corpo e nella colonna vertebrale e nei dischi intervertebrali;
  • attivazione della circolazione sanguigna;
  • ridotta pressione sui dischi;
  • ripristino della loro struttura;
  • idrostatica migliorata nei dischi intervertebrali;
  • recupero della capacità di ammortamento;
  • prevenzione della progressione dei cambiamenti patologici

Il modo migliore per curare la discosi è la terapia complessa, che include:

L'esercizio terapeutico è uno dei metodi di trattamento

  • l'uso di medicinali;
  • fisioterapia;
  • esercizio terapeutico;
  • mezzi di medicina tradizionale.

Trattamento farmacologico

I principali farmaci usati per trattare la disconzia cervicale e lombare:

  • analgesici;
  • Blocco di Novocain con vitamina B12 e agenti ormonali corticosteroidi (con significativa gravità del dolore);
  • farmaci diuretici;
  • significa ridurre la tensione muscolare riflessa: mydocalm, baclofen, papaverina, sedativi;
  • microcircolatori (per migliorare la circolazione sanguigna): trental, acido nicotinico, ecc.

Fisioterapia e altri metodi

Le seguenti procedure sono ampiamente utilizzate per trattare la discosi:

  • terapia ad ultrasuoni con unguento all'idrocortisone;
  • elettroforesi;
  • terapia laser;
  • terapia magnetica;
  • correnti diadinamiche;
  • UHF;
  • terapia di interferenza;
  • ossigenoterapia singoletto;
  • agopuntura;
  • hirudotherapy;
  • apiterapia.

Trazione spinale

Il metodo di trattamento della discosi mediante stiramento è prescritto per il dolore di intensità moderata nella regione cervicale o lombare.

La procedura viene eseguita su una tabella speciale utilizzando dispositivi per allungare la colonna vertebrale lungo l'asse. Per la trazione nella regione cervicale, il paziente si trova in una posizione seduta. Nelle cliniche specializzate e nei sanatori viene praticata anche un'opzione più favorevole: l'estensione subacquea. A causa dell'effetto dell'acqua a una temperatura confortevole, il tono muscolare viene ridotto, gli spasmi vengono eliminati, di conseguenza, il processo di stretching viene eseguito con meno sforzo. Il paziente è in piscina durante la procedura. Questo metodo di trattamento della discardia lombare è più efficace se combinato con una trementina o un bagno di idrogeno solforato, che ha un effetto positivo non solo sulla colonna vertebrale, ma anche sull'intero sistema muscolo-scheletrico.
Questo metodo di trattamento della discosi ha diverse controindicazioni:

  • patologia cardiovascolare;
  • malattia renale;
  • problemi con il funzionamento della cistifellea;
  • intolleranza al idrogeno solforato.

Cosa offre la medicina tradizionale?

I metodi ben collaudati di trattamento popolare della malattia del disco vertebrale sono:

  • riscaldamento con una cintura di lana (fatta di lana di cane o di pecora);
  • massaggio con unguenti riscaldanti a base di infuso di alcool di baffi dorati o rafano, decotto medicinale di assenzio;
  • un impacco di foglie di cavolo fresco o pappa di rape bollite;
  • miele che macina;
  • unguenti sfreganti con l'aggiunta di coni di luppolo, alloro, trifoglio dolce, foglie di mirtillo rosso.

Metodi di trattamento della discivemia cervicale: terapia farmacologica e fisioterapia

La discosi cervicale è un cambiamento patologico nel disco intervertebrale che si sviluppa come conseguenza di un disordine metabolico in una determinata area. In questo caso, ci sono forti dolori. Per sbarazzarsi del problema, il trattamento viene eseguito in modo completo.

La discosi è una patologia abbastanza comune.

Lo sviluppo della malattia

La discosi si verifica durante il processo di essiccazione del disco. Di conseguenza, diventa meno ammortizzante e più sensibile ai carichi. L'anello fibroso, che si trova lungo il perimetro del disco, diventa più sottile con il tempo e appaiono delle crepe. Attraverso di loro, il nucleo polposo si avvicina ai bordi. In questo contesto, si verificano rigonfiamenti e protrusione.

Quando si modifica la posizione dei dischi intervertebrali, si verifica una violazione della funzionalità del segmento spinale. Di conseguenza, le faccette articolari iniziano a premere l'una contro l'altra. In futuro, questo porta allo spostamento e alla sublussazione delle vertebre. Spesso tali processi sono osservati nella colonna cervicale e lombare. A volte sono asintomatici, ma l'esposizione alla zona interessata peggiora significativamente il quadro clinico.

Nel tempo, la stabilità della colonna vertebrale viene ripristinata dalla formazione di osteofiti e ispessimento dei legamenti. Tali cambiamenti sono considerati lo stadio finale del processo degenerativo. La crescita del tessuto osseo porta ad un ammorbidimento o alla scomparsa del dolore.

Naturalmente, tali cambiamenti nella struttura portano a conseguenze pericolose. Prima di tutto, riguarda la stenosi del canale spinale, in cui il suo restringimento è osservato sullo sfondo di strutture in aumento. Di conseguenza, le terminazioni nervose e il midollo spinale vengono schiacciati. Il paziente ha sintomi neurologici.

Gruppo di rischio

La discosi cervicale si verifica sotto l'influenza di tali fattori:

  • carico crescente e irregolare sul costone;
  • lesioni o danni alla colonna vertebrale;
  • carico eccessivo;
  • ereditarietà;
  • lavoro eccessivo a causa di un'attività fisica prolungata;
  • peso corporeo eccessivo;
  • grave deformità spinale;
  • sporgenze dorsali;
  • patologie che violano la circolazione segmentale e i processi metabolici nel disco.

Così come la polidiscosi del rachide cervicale può verificarsi in persone che soffrono di diabete e malattie del sistema cardiovascolare.

Il lungo lavoro a tavola aumenta il rischio di malattia

Segni di patologia

La sintomatologia dei dischi dei dischi intervertebrali è simile ad altre lesioni della cresta, che sono accompagnate da cambiamenti neurologici. La patologia procede in forma acuta, cronica e relativizzante. La sconfitta della colonna lombare procede con sintomi pronunciati. Per quanto riguarda la discesi cervicale, si osserva con esso:

  • dolore in un'area problematica, che può dare alle braccia e alle spalle;
  • quando il dolore in movimento aumenta;
  • vertigini;
  • deficit uditivo;
  • visione offuscata;
  • paresi degli arti;
  • violazione della sensibilità.

È importante! Spesso la discosi colpisce la settima vertebra cervicale e la prima vertebra del rachide toracica.

All'occorrenza dei primi segni di polidiscosi, è necessario consultare un medico. Il sondaggio determinerà la causa del dolore e altre manifestazioni. Sulla base di questo trattamento è prescritto. Spesso la diagnosi viene eseguita mediante esame radiografico.

Con la malattia il paziente avverte molto dolore.

Trattamento della discosi

La terapia viene eseguita in un complesso. I seguenti metodi sono usati per questo:

  • terapia farmacologica;
  • fisioterapia;
  • esercizio terapeutico (terapia fisica).

L'essenza della terapia risiede nella normalizzazione della circolazione sanguigna e del metabolismo nell'area problematica. È anche importante ripristinare l'integrità strutturale del disco e le sue proprietà di smorzamento, nonché arrestare i processi patologici.

Trattamento farmacologico

Quando la discordia prescrive questi farmaci:

  • analgesici;
  • farmaci anti-infiammatori;
  • blocco (novocaina e vitamina B12);
  • sedativi.

I blocchi sono usati per eliminare il dolore intenso. Per quanto riguarda i sedativi, alleviano la tensione muscolare. Spesso usato "Mydocalm" e "Papaverin", "Trental". L'acido nicotinico è anche usato per attivare la circolazione del sangue nella zona interessata.

Il trattamento completo include i farmaci.

Metodi fisioterapeutici

Il trattamento della discosi mediante fisioterapia viene effettuato utilizzando:

  • ultrasuoni;
  • elettroforesi;
  • terapia laser;
  • terapia di interferenza;
  • UHF;
  • agopuntura;
  • apiterapia e altri metodi.

A volte le sanguisughe e i prodotti delle api sono usati per il trattamento. Le procedure vengono eseguite su appuntamento e sotto l'esame del medico curante.

Metodo di trazione spinale

Questa tecnica è prescritta per il dolore minore. La procedura viene eseguita su un tavolo speciale utilizzando il dispositivo. Se stiamo parlando di una lesione del collo, il paziente assume una posizione seduta.

In alcuni casi, usato trazione subacquea. In questo caso, il paziente viene inserito nella piscina. La particolarità di questo metodo è che l'acqua consente di alleviare gli spasmi e ridurre significativamente la tensione muscolare. La combinazione di trazione subacquea e idrogeno solforato migliora l'efficacia del trattamento. Tale terapia influenza favorevolmente non solo la colonna vertebrale, ma anche l'intero sistema muscolo-scheletrico.

Prima di prescrivere, il medico effettua un esame approfondito del paziente. Ciò è dovuto al fatto che la procedura ha alcune controindicazioni da utilizzare:

  • patologia cardiovascolare;
  • malattia renale;
  • disfunzione della cistifellea;
  • intolleranza individuale all'idrogeno solforato.

In presenza di tali controindicazioni, il medico seleziona un metodo di trattamento più sicuro ed efficace. Oltre ai metodi sopra elencati per il trattamento sono ampiamente utilizzate ricette popolari. Per eliminare i sintomi, vengono utilizzati vari impacchi e unguenti basati su ingredienti naturali.

Con l'aiuto del massaggio è possibile ripristinare la mobilità del collo.

prevenzione

Per prevenire lo sviluppo di patologie sgradevoli e pericolose, è necessario prestare particolare attenzione ai fattori di rischio e fare tutto il possibile per eliminarli. Per fare ciò, segui queste misure preventive:

  1. Visita periodicamente l'ortopedico. Ciò consentirà di determinare nel tempo la violazione della postura e la deformazione della cresta. Inoltre, è necessario visitare un medico quando si presentano i primi sintomi di una possibile malattia.
  2. Fare sport. Esecuzione di determinati esercizi contribuirà a mantenere un corsetto muscolare in buona forma. Particolare attenzione dovrebbe essere rivolta al nuoto e all'aerobica. L'allenamento in acqua è molto efficace. In questo caso, il carico sulla cresta è minimo.
  3. Guarda per peso. Il sovrappeso si riferisce al carico statistico che porta allo sviluppo di varie malattie dell'ODE. Se necessario, è necessario sbarazzarsi di chili in più.
  4. Guarda per il carico. Il carico sul retro, compreso il collo, dovrebbe essere distribuito uniformemente. Ciò ridurrà il rischio di lesioni al disco.
  5. Durante il lavoro sedentario è necessario seguire alcune raccomandazioni. Prima di tutto, in una posizione seduta è necessario monitorare attentamente la postura. Periodicamente, devi alzarti dal tavolo e fare un massaggio di riscaldamento e schiena.
  6. Evitare lesioni Anche un lieve infortunio può portare allo sviluppo di processi degenerativi.

Inoltre, si raccomanda di rinunciare a cattive abitudini. Fumare e bere influisce negativamente sulle condizioni generali del corpo. Molti sistemi sono colpiti. Anche il cibo è importante. Per prevenire la malattia, è necessario abbandonare i prodotti nocivi, in particolare quelli che influenzano negativamente i processi metabolici e la circolazione del sangue.

Polidiscosi della colonna lombare

Trattiamo la vita con il metodo di Bubnovsky

Problema della scala planetaria

Per molti anni cercando di curare le articolazioni?

Responsabile dell'Istituto di terapia congiunta: "Sarai stupito di quanto sia facile curare le articolazioni portandolo ogni giorno.

Dopo i 40 anni (anche se sempre di più e in giovane età), i dolori alla schiena ricorrenti iniziano a tormentare molte persone. Nel corso degli anni, tale dolore aumenta, diventa più diffuso, a volte rendendo impossibile qualsiasi movimento nella parte bassa della schiena durante un attacco.

Nella stragrande maggioranza dei casi, la causa di questi sintomi spiacevoli sono le malattie degenerative della colonna lombare, in particolare l'ernia del disco intervertebrale di quest'area. Una ernia così sporgente preme sui nervi della schiena che giace vicino e dà il dolore corrispondente. Inoltre, un'ernia può anche essere influenzata dal plesso nervoso lombare che innerva gli arti inferiori. In questo caso, il dolore può diffondersi ai glutei e alla parte posteriore della coscia, le gambe possono diventare insensibili e deboli.

Per il trattamento delle articolazioni, i nostri lettori usano con successo Artrade. Vedendo la popolarità di questo strumento, abbiamo deciso di offrirlo alla tua attenzione.
Leggi di più qui...

Per prevenire la progressione dei sintomi, per prevenirne l'aspetto e talvolta liberarsene, viene applicata la ginnastica secondo Bubnovsky. Questa terapia di esercizio è stata progettata specificamente per la zona lombare ed è progettata per aiutare nei casi in cui la normale terapia di esercizio è inefficace.

Principio della ginnastica

A differenza della normale terapia fisica, la ginnastica secondo Bubnovsky è piuttosto intensa e dà un buon carico. Se il paziente sta sudando mentre fa gli esercizi, allora la ginnastica è buona. Con cosa sta combattendo questa tecnica? Ecco le principali cause della lombalgia:

  1. Osteocondrosi della colonna lombare. Motivo già menzionato. È la principale causa di dolore nella colonna lombare. Una spina dorsale consumata a scopo compensatorio "cresce" escrescenze ossee (osteofiti) sulla sua superficie, che possono mettere sotto pressione i nervi della schiena e causare forti dolori.
  2. Ernia nella colonna lombare. Anche già menzionato motivo. Un disco intervertebrale (in realtà un'ernia) che ha "strisciato" nello spazio circostante può, con lo stesso principio, sovrasprimere i nervi e dare sintomi spiacevoli.
  3. Stenosi del canale spinale. Già tipico delle persone anziane è un cambiamento nel corpo. È un restringimento del lume del canale spinale attraverso i tessuti molli cresciuti con conseguente pizzicatura del midollo spinale a livello della colonna lombare.
  4. Infiammazione infettiva dei nervi lombari. Dà dolore nella regione lombare. A questa infiammazione può causare un numero enorme di diversi microrganismi.
  5. Trauma lombare Tra le altre cose, il nervo può essere danneggiato puramente meccanicamente e senza alcun pizzicamento, per esempio, cadendo da un'altezza sul retro (nella regione lombare).

È contro queste cause ginnastica per Bubnovsky e diretto. Con la dovuta diligenza, avrà un buon effetto nel trattamento della colonna vertebrale.

Ginnastica terapeutica con sciatica

La ginnastica, inventata da Bubnovsky, mira a rafforzare i muscoli che circondano la colonna lombare.

Esercizi con due diligence alleviare l'infiammazione dei nervi lombari e ridurre il dolore, aumentare il flusso di sangue, ridurre il gonfiore dei tessuti, contribuire ad alleviare lo spasmo muscolare nella parte bassa della schiena.

In alcuni casi, c'è persino una diminuzione dell'ernia dovuta al suo parziale riassorbimento. Tutto ciò riduce la pressione sui nervi, migliora i processi rigenerativi e rimuove parzialmente o completamente i sintomi spiacevoli.
Esercizio Bubnovsky deve fare almeno mezz'ora al giorno. Come accennato in precedenza, la prova dell'efficacia dell'allenamento è la comparsa di sudore durante l'allenamento. Gli esercizi di base per ginnastica lombare Bubnovsky seguente:

  1. Steso sullo stomaco. Le gambe non sono piegate (raddrizzate) alle ginocchia. A turno si alza una gamba, poi l'altra fino alla metà del massimo possibile e si ritarda per 1-2 secondi.
  2. Steso sullo stomaco. Le gambe non sono piegate (raddrizzate) alle ginocchia. Mettendo entrambi i piedi sul pavimento, dovresti provare ad alzare leggermente il busto, come sollevare gli arti inferiori descritti nell'esercizio precedente.
  3. Steso sullo stomaco. Raggiungere i palmi delle mani sul pavimento e cercare di sollevare il busto, mentre si fa supporto sulle calze.
  4. In piedi. Inspirare ed espirare attraverso la bocca chiusa (non alla fine - un piccolo interstizio dovrà lasciare). Palme in questo momento hanno bisogno di fare pressione sullo stomaco, aiutando così la parete addominale a fare movimenti respiratori.
  5. Seduto sui talloni. Quando inspiri, solleva il corpo e apri le braccia; quando espirate - per tornare alla sua posizione originale.
  6. In una posizione seduta sulle tue ginocchia. Inclina in avanti, fai una piccola pausa e fai un'inclinazione simile all'indietro, fermandoti anche per qualche secondo.
  7. In una posizione seduta sulle tue ginocchia. Prova ad alzare le ginocchia ruotando alternativamente il bacino verso sinistra e verso destra.
  8. Seduto sulle natiche. Cerca di spostarti verso il pavimento, alternativamente tendendo i muscoli glutei.
  9. In una posa a quattro zampe. In alternativa, fai movimenti con i piedi avanti e indietro (mahi).
  10. In posizione prona sul lato. Sollevare quella gamba, che si appoggia al pavimento, tenerla per il 50% della massima ampiezza possibile per due o tre secondi. Dopo aver fatto una gamba sul lato opposto e ripetere lo stesso numero di avvicini per l'altra gamba.
  11. In posizione supina. Piegare le gambe alle ginocchia e sull'espirazione, sollevare leggermente il busto verso l'alto.
  12. In posizione supina. Incrocia le gambe e fai alzare gli stessi movimenti del corpo, ma non verticalmente, ma spostandoti lateralmente (in diagonale).
  13. In posizione supina. Con le gambe piegate sulle ginocchia, sollevare il bacino e abbassarlo delicatamente.
  14. In posizione supina. Piegare entrambe le gambe alle ginocchia e alternare con i piedi come per descrivere un cerchio nell'aria (in altre parole, muoversi come se si stesse andando in bicicletta).

Non è necessario eseguire questi esercizi nell'ordine in cui sono indicati qui. Non ci sono istruzioni chiare sul numero di ripetizioni per ogni esercizio: è necessario calcolare questo complesso per te in modo che occorrano almeno 30 minuti.

Sebbene la ginnastica per Bubnovsky e focalizzata su un carico sufficiente per il corpo, non si può esagerare. Quando si rafforza il dolore dopo la ginnastica, è necessario interrompere le lezioni e contattare uno specialista!

Effetto ginnastica

Oltre a migliorare la circolazione del sangue nella regione lombare e ad alleviare il dolore e il gonfiore, questa serie di esercizi ha i seguenti effetti benefici:

  1. Rafforzamento dei muscoli lombari e dei muscoli profondi della schiena.
  2. Effetto positivo sul sistema cardiovascolare, in particolare in caso di ipertensione essenziale.
  3. Ridurre il carico sulla colonna vertebrale e le articolazioni delle gambe a causa dello sviluppo dei muscoli.
  4. E altri

Controindicazioni

Per la ginnastica di Bubnovsky ci sono controindicazioni! Dovrebbero essere attentamente esaminati prima di affrontare il dolore di un'ernia spinale, e in nessun caso dovresti cercare di "chiudere gli occhi" a malattie che vietano l'esercizio degli esercizi sopra descritti.

Questa lista non è così lunga, ma merita comunque la massima attenzione:

  1. Periodo postoperatorio precoce. Dopo l'intervento chirurgico, il corpo è ancora "sotto stress" e si sta riprendendo dall'intervento. L'esercizio fisico può portare a divergenze di cucitura, sanguinamento, ricadute e molte altre terribili complicazioni.
  2. Tumori maligni nella colonna vertebrale. È un esercizio inaccettabile per i malati di cancro. In questo caso, gli esercizi non alleggeriscono il dolore, ma esacerbano la situazione.
  3. Rifornimento di sangue al muscolo cardiaco. In altre parole, una condizione che può portare ad un infarto. Quando il cuore "si blocca in equilibrio" e sta per essere soggetto ad infarto, non dovresti dare al corpo almeno una sorta di carico e quindi spingere il tessuto cardiaco nelle braccia della necrosi del tessuto cardiaco.
  4. Violazioni del rifornimento di sangue al cervello. O una condizione di pre-ictus. La ragione per la restrizione dell'attività fisica è la stessa.

Non dimenticare che sia gli infarti che gli ictus sono patologie con una mortalità piuttosto elevata. E lo sviluppo delle complicanze oncologiche e postoperatorie non è migliore in termini di prognosi. Pertanto, è impossibile ignorare le controindicazioni!

Osteocondrosi lombare: sintomi della malattia e metodi di trattamento

L'osteocondrosi lombare è uno dei tipi più comuni di osteocondrosi, in cui si verificano cambiamenti distrofici nell'apparato legamentoso, nei dischi intervertebrali e nei corpi delle vertebre della colonna lombare.

Una tale diffusione della malattia è spiegata dal fatto che il carico principale di peso corporeo cade sulla regione lombare. Particolarmente adatto per caricare i dischi intervertebrali della colonna vertebrale durante la piegatura, il sollevamento dei pesi e in posizione seduta.

Contenuto dell'articolo:
Cause dell'osteocondrosi lombare
Stage osteocondrosi del lombare
Sintomi di osteocondrosi lombare
Metodi di trattamento

Pertanto, il trattamento della malattia deve essere preso molto sul serio. Inoltre, possono verificarsi complicazioni quali protrusione, erniazione del disco intervertebrale, che può causare la paralisi degli arti inferiori.

Cause della malattia

Le principali ragioni dello sviluppo dell'osteocondrosi lombare sono considerate lesioni e uno stile di vita sedentario.

Inoltre, un ruolo importante è svolto dall'ereditarietà, in particolare, dalle caratteristiche individuali dell'organismo, dalla sua costituzione ormonale, biochimica e psicogenica.

Se i genitori erano malati di osteocondrosi, molto probabilmente i bambini affronteranno questo problema ereditando le caratteristiche predisponenti della struttura corporea.

Per il gruppo di rischio per lo sviluppo di osteocondrosi lombare appartengono tutte le cui attività è associata a carichi sul retro. Questi sono i motori, i costruttori, i camerieri, ecc. Inoltre, vi è una maggiore probabilità di sviluppare osteocondrosi lombare e persone con lavoro "sedentario" - impiegati, conducenti.

Inoltre, lo sviluppo dell'osteocondrosi può contribuire ad alcune malattie di altri organi e sistemi corporei. Questo è:

  • malattie del tratto gastrointestinale e del fegato;
  • disordini metabolici;
  • malattie degli organi pelvici;
  • malattie del sistema nervoso.

I fattori che contribuiscono al verificarsi della malattia includono anche:

  • ridotta attività motoria;
  • lo stress;
  • lunga permanenza in posizioni scomode;
  • ipotermia;
  • cattiva postura;
  • cambiamenti spinali congeniti;
  • disturbi ormonali.

Stadio della malattia

  • Nella prima fase della malattia, il mal di schiena è lieve. Il paziente avverte disagio e dolore, che sono aggravati dallo sforzo fisico. Il resto del tempo non c'è dolore. In questa fase, i dischi intervertebrali iniziano a collassare.
  • Nella seconda fase della malattia, l'anello fibroso viene distrutto e la distanza tra le vertebre diminuisce, il che porta al pizzicamento delle terminazioni nervose. Ciò porta a un forte dolore, che si diffonde non solo nella regione lombare, ma copre anche la superficie esterna delle cosce, delle natiche e talvolta delle gambe.
  • Al terzo stadio dell'osteocondrosi della colonna lombare, inizia la distruzione degli anelli fibrosi e la formazione di ernia intervertebrale. Quando ciò accade, una notevole deformazione della colonna vertebrale. Il paziente in questa fase è preoccupato per il dolore intenso persistente.
  • Nella fase 4 della malattia si verificano tali cambiamenti nella colonna vertebrale che diventa difficile per il paziente di muoversi. Questo può portare alla disabilità.

Sintomi di osteocondrosi lombare

Tutti i sintomi dell'osteocondrosi lombare sono divisi in 4 gruppi:

  • il dolore;
  • sindrome ischemica;
  • sindrome radicolare;
  • sindrome vertebrale.

L'osteocondrosi lombare può avere dolore di varia gravità, localizzazione, origine, natura e intensità. distinti:

  • Lyumbalgiya - dolore lancinante costante nella parte bassa della schiena, che aumenta dopo l'esercizio, sollevamento pesi, ipotermia, quando si piega. Diminuisce in modo significativo quando si è sdraiati.
  • Lombalgia - un improvviso dolore del tipo di lombaggine. È acuto e intenso e dà agli organi pelvici, la parete addominale anteriore, alla regione sacrale. Al minimo movimento o addirittura tosse, il dolore aumenta notevolmente, costringendo il paziente a sdraiarsi a letto. Spesso la causa di tale dolore è una brusca svolta, sollevamento pesi, lesioni.
  • Lyumboishalgiya - dolore che si estende ai glutei, una o entrambe le gambe, che possono perdere sensibilità.

Sindrome radicolare

Se l'osteocondrosi della colonna lombare non inizia a guarire, progredisce. Allo stesso tempo, le vertebre perdono la loro proprietà e diventano mobili.

Questo porta al fatto che durante il sollevamento pesi e movimenti improvvisi, le vertebre comprimono e irritano le terminazioni nervose ei vasi sanguigni. In questi casi, il dolore alla schiena si attenua leggermente, ma appare nell'area di innervazione del nervo danneggiato.

Il dolore può apparire nella coscia, nella parte inferiore della gamba, nella natica o nel piede, ed è di natura unilaterale, forte e noiosa. Il corpo durante il tentativo di proteggere la radice danneggiata, a causa di ciò che è la tensione muscolare e il cambiamento dell'andatura. Diventa gentile con una pendenza in modo sano.

Se in questa fase non viene effettuato il trattamento necessario, dopo l'irritazione delle radici appare la loro infiammazione. È accompagnato da gonfiore, ristagno di sangue, intossicazione. Allo stesso tempo, dopo un periodo di riposo, ci sono dolori alle articolazioni e ai muscoli, che scompaiono dopo un riscaldamento. Il dolore può essere accompagnato da febbre, brividi e sudorazione.

Inoltre, possono verificarsi formicolio, intorpidimento, pelle d'oca nella regione lombare a causa della sindrome radicolare. Inoltre, c'è una diminuzione del tono muscolare, atrofia e assottigliamento.

Diventa difficile per i pazienti camminare, salire e scendere le scale. In casi particolarmente difficili, quando il midollo spinale viene schiacciato, si può sviluppare una paralisi.

Sindrome ischemica

Questo gruppo di sintomi è associato ad alterata circolazione del sangue dovuta alla spremitura dei vasi sanguigni. Inizialmente, il restringimento delle arterie non è permanente, ma nel tempo c'è uno spasmo costante. Allo stesso tempo, ci sono dolori durante la deambulazione, che scompaiono dopo aver interrotto il movimento e il breve riposo.

A causa della mancanza di trattamento e dello spasmo prolungato dei vasi sanguigni, c'è una malnutrizione degli organi pelvici e, di conseguenza, la loro attività è disturbata.

Inoltre, dolore nei glutei e all'interno delle cosce. Nei casi avanzati può verificarsi la paralisi dei glutei.

Sindrome spinale

A causa delle sindromi descritte sopra, si verifica un cambiamento graduale nello scheletro. A causa di forti dolori e debolezza dei muscoli, la colonna vertebrale e il bacino sono inclinati, si verifica un abbassamento, la postura cambia, l'andatura diventa incerta e tesa.

Trattamento osteocondrosi lombare

Il trattamento della malattia dovrebbe essere completo e tempestivo. Molto raramente, l'osteocondrosi della colonna lombare termina solo con un periodo acuto. Molto più spesso, diventa cronica, che richiede un trattamento per prevenire il ripetersi.

Gli obiettivi principali del trattamento:

  • Eliminazione delle cause di spremitura e irritazione delle radici nervose e dei vasi sanguigni nella colonna vertebrale.
  • Soppressione dei processi patologici e eliminazione del dolore.
  • Stimolazione delle reazioni di recupero del corpo.
  • Rafforzamento dell'apparato motorio.

Trattamento non farmacologico

Se c'è dolore alla colonna vertebrale, è necessario consultare un medico. A casa, il paziente dovrebbe essere fornito di riposo con il riposo a letto. In questo caso, il letto dovrebbe avere un materasso duro o ortopedico.

Trattamento farmacologico

Il trattamento con prodotti farmaceutici differirà leggermente nella fase acuta e nel periodo di remissione.

Nella fase acuta è molto importante rimuovere la sindrome del dolore, ridurre il processo infiammatorio e rilasciare le radici dei nervi bloccati. Per questi scopi, FANS usati, miorilassanti, glucocorticoidi, blocco.

Questo gruppo di farmaci ha effetti analgesici, anti-infiammatori e antipiretici. I farmaci alleviano il gonfiore dei tessuti, a causa del quale l'infiammazione passa e il dolore diminuisce. Possono essere usati farmaci per uso interno, rettale e iniezione.

Il più usato:

  • Diclofenac (Diklak, Dikloberl, Voltaren, Diklobene, Feloran, Diklonat P, Ortofen, Diklovit);
  • Ibuprofen (Nurofen, Pedea, Brufen, Advil, Tsefekon, Ibufen);
  • Piroxicam (Revmador, Sanikam);
  • Naproxen (Apranax, Nalgezin, Sanaprox, Naprobene, Alive);
  • Aceclofenac (Aertal, Asinak);
  • Nimesulide (Nise, Aulin, Nimesil, Sulaidin);
  • Dexketoprofene (Dexalgin, Flamadex);
  • Meloxicam (Movalis, Matarin, Oksikamoks, Meloks, Meoflam).
Rilassanti muscolari

I mezzi di questo gruppo sono progettati per alleviare gli spasmi muscolari, eliminando il dolore e alleviando la rigidità delle vertebre e delle articolazioni. Farmaci prescritti Mydocalm e Sirdalut.

Glyukokortikody

Questi farmaci sono prescritti solo in caso di fallimento di altri gruppi di farmaci, in quanto hanno gravi controindicazioni e reazioni avverse. Il trattamento con questi farmaci viene effettuato rigorosamente sotto la supervisione di un medico.

blocco

Più spesso fanno un blocco di Novocain o un blocco di Novocain con un glucocorticoide (per esempio, idrocortisone). L'essenza del blocco - il farmaco viene iniettato direttamente nell'area del dolore e rapidamente lo elimina.

Usato blocco solo per l'eliminazione temporanea del dolore, in quanto non mostrano proprietà terapeutiche. Spesso è impossibile prendere tali misure, poiché il corpo si abitua e reagisce molto meno. Inoltre, si può osservare atrofia dei muscoli nel sito di somministrazione del farmaco.

Per il trattamento delle articolazioni, i nostri lettori usano con successo Artrade. Vedendo la popolarità di questo strumento, abbiamo deciso di offrirlo alla tua attenzione.
Leggi di più qui...

Quando viene rimosso un attacco acuto dell'osteocondrosi lombare, vengono assegnati i mezzi per ripristinare i tessuti danneggiati del corpo, per migliorare la circolazione sanguigna e la conduzione delle fibre nervose e per ripristinare la funzione muscolare.

Per questi scopi, applicare:

  • Condroprotettore. Nominato per rafforzare il tessuto osseo e la normalizzazione dei processi metabolici nella cartilagine. Applicare: Alflutop, Mukosat, Terafleks, Dona, Rumalon, Struktum, ecc.
  • Preparati vitaminici, in particolare il gruppo B, che migliora la permeabilità nervosa. Milgam, Neurobex, Neuromultivitis, ecc. Possono essere nominati.
  • Farmaci vascolari progettati per migliorare la microcircolazione del sangue e la nutrizione tissutale (Cavinton, Euphilin, Pentoxifyllin, Trental).
  • Farmaci biogenici che stimolano i processi rigenerativi nel corpo.

Inoltre, nel periodo di esacerbazione dell'osteocondrosi della colonna lombare e nel periodo di remissione, i rimedi locali possono essere utilizzati sotto forma di unguenti, gel e creme che hanno effetto analgesico, riscaldante, antinfiammatorio o distraente.

Ampiamente utilizzato: Deep Relief, Fastum Gel, Dolobene, Kapsikam, Apizartron, Traumel C, Hondroxid, Voltaren Gel, Finalgon, Nikofleks, Dolobene, ecc.

massaggio

L'osteocondrosi lombare viene curata con un massaggio. Grazie alla sua condotta competente, vi è un miglioramento nella nutrizione dei tessuti danneggiati, lo spasmo muscolare è alleviato, il dolore diminuisce e la struttura muscolare viene rafforzata. È molto importante che il massaggio venga eseguito da uno specialista qualificato, specialmente nella fase acuta della malattia, poiché qualsiasi movimento scorretto può aggravare le condizioni del paziente.

Terapia fisica

Esercizi La terapia fisica viene selezionata individualmente in ciascun caso e viene eseguita solo quando l'osteocondrosi della colonna lombare è in remissione.

fisioterapia

L'osteocondrosi della colonna lombare viene anche trattata con metodi di fisioterapia sia nel periodo acuto che nel periodo di remissione. L'elettroforesi più comunemente usata, irradiazione UV, fonoforesi, darsonvalizzazione, agopuntura, ecc.

Medicina popolare

Ci sono molti strumenti della medicina tradizionale per alleviare la condizione dell'osteocondrosi lombare, ma non è raccomandato l'uso da soli. Assicurati di consultare un medico.

Per ridurre il dolore e il rilassamento muscolare, fai bagni di pino. Anche le compresse di decotto di foglie di bardana sono ampiamente utilizzate.

Curare l'artrosi senza farmaci? È possibile!

Ottieni un libro gratuito "Programma passo-passo per ripristinare la mobilità delle articolazioni del ginocchio e dell'anca in caso di artrosi" e iniziare a recuperare senza costosi trattamenti e operazioni!

Discosi cervicale: qual è la patologia?

contenuto:

La discesi cervicale è una malattia infiammatoria che colpisce i dischi intervertebrali. La ragione principale dovrebbe essere considerata una violazione dei processi metabolici che avvengono in quest'area. Il sintomo principale è il dolore nella zona interessata. Il trattamento dovrebbe essere complesso, ma solitamente la patologia diventa cronica e ricorre costantemente.

La malattia si sviluppa sempre sullo sfondo di un fenomeno degenerativo-distruttivo, come un ernia del disco o protrusione. Pertanto, i pazienti con queste diagnosi sono sempre a rischio e devono visitare un neuropatologo o neurochirurgo ogni sei mesi.

La maggior parte della discosi si osserva in coloro che sono impegnati in un duro lavoro fisico. Tuttavia, molto spesso questa patologia viene diagnosticata nella regione lombare, ma nel collo appare relativamente rara. Il più delle volte, la malattia si trova nelle persone di oltre 40 anni, nella maggior parte dei casi si tratta di uomini.

Se la malattia viene lasciata senza trattamento, il processo infiammatorio va al periostio, ai legamenti e alle articolazioni, il che peggiora in modo significativo la condizione umana e talvolta porta persino alla disabilità.

Fattori di rischio

Che cos'è la discosi del rachide cervicale, l'abbiamo scoperto. Ora è necessario determinare i fattori di rischio che possono causare questa patologia. Prima di tutto, è un carico forte e duraturo sulla colonna vertebrale. E può essere non solo costante, ma anche non uniforme. Questo è più facile da spiegare con il trasferimento del peso improprio - in un braccio, con una distorsione alla spina dorsale laterale.

Il secondo innesco sono lesioni. Ma queste non sono lesioni spinali gravi che si verificano durante una caduta o un incidente, ma i microtraumi. Possono verificarsi tutti i giorni, ma non c'è abbastanza tempo per ripristinare completamente il midollo spinale e le vertebre.

Altri fattori di rischio includono:

  1. Disturbi circolatori nella colonna vertebrale a causa di malattie.
  2. Scoliosi.
  3. Cifosi.
  4. peso corporeo eccessivo.
  5. Esaurimento fisico
  6. Eredità.
  7. Carico eccessivo sul retro

Quanto manifesto

La discosi cervicale può verificarsi in forme acute, croniche e ricorrenti. Ma, sfortunatamente, questa patologia non ha un singolo sintomo che aiuterebbe a fare una diagnosi senza ulteriori ricerche. Tutti i sintomi sono tipici di quasi tutte le malattie della schiena.

Tra le principali lamentele del paziente ci sono i dolori nella zona interessata, che possono irradiarsi alle braccia e alle spalle, così come alla parte superiore del torace. È questo sintomo che di solito conduce il paziente al medico.

Il paziente cerca anche di rimanere nella posizione forzata e piega la colonna vertebrale nella direzione opposta all'infiammazione. Aiuta a liberarsi del dolore per un po '. Al minimo tentativo di muovere il dolore al collo diventa molto forte. Molto spesso accade che gli antidolorifici sono impotenti e quindi si deve ricorrere ai blocchi con novocaina, vitamina B12 e prednisone.

Se la malattia viene prevenuta, dopo un po 'ci saranno dapprima delle lamentele sulla paresi e poi sulla paralisi del corpo al di sotto del sito di infiammazione. Anche la sensibilità, sia dolorosa, sia tattile diminuirà.

La presenza di un'ernia del disco cervicale può causare mal di testa, vertigini, disabilità visive e uditive.

Come sbarazzarsi

La base del trattamento è l'uso di antidolorifici e farmaci anti-infiammatori. Si raccomanda di usare ortofen, ketorol, diclofenac e alcuni altri medicinali. E tutti dovrebbero essere sotto forma di iniezioni. Per quanto riguarda i preparati sotto forma di unguenti, non è consigliabile utilizzarli con questa patologia.

Con un forte processo infiammatorio, vengono utilizzati agenti ormonali. Tuttavia, questi farmaci hanno molte controindicazioni ed effetti collaterali, quindi dovrebbero essere usati solo come indicato dal medico.

Per migliorare la circolazione sanguigna, vengono utilizzati l'acido trental e nicotinico e alcuni altri farmaci. Se necessario, vengono assegnati mezzi per ridurre la tensione muscolare, che porta a forti attacchi di dolore.

A proposito, potresti anche essere interessato ai seguenti materiali GRATUITI:

  • Libri gratuiti: "TOP 7 esercizi dannosi per esercizi mattutini, che dovresti evitare" | "6 regole di stretching efficace e sicuro"
  • Restauro delle articolazioni del ginocchio e dell'anca in caso di artrosi - video gratuito del webinar, che è stato condotto dal medico di terapia fisica e medicina sportiva - Alexander Bonin
  • Lezioni gratuite per il trattamento del mal di schiena da un medico certificato di terapia fisica. Questo medico ha sviluppato un esclusivo sistema di recupero per tutte le parti della colonna vertebrale e ha già aiutato più di 2.000 clienti con vari problemi alla schiena e al collo!
  • Vuoi imparare come trattare un nervo sciatico? Quindi guarda attentamente il video a questo link.
  • 10 componenti nutrizionali essenziali per una colonna vertebrale sana - in questo rapporto imparerai quale dovrebbe essere la tua dieta quotidiana in modo che tu e la tua colonna vertebrale siete sempre in un corpo e uno spirito sani. Informazioni molto utili!
  • Hai l'osteocondrosi? Quindi raccomandiamo di esplorare metodi efficaci di trattamento dell'osteocondrosi lombare, cervicale e toracica senza farmaci.

Scolorimento del disco intervertebrale: che cos'è, polidiscosi della colonna lombare, dischi del disco c5-c6

Spina Bifida

La scissione spinale è un'anomalia congenita della colonna vertebrale in cui si forma un difetto nei tessuti ossei che formano il canale spinale a livello di una o più vertebre. Nel canale passa il midollo spinale, che può prolabirovat a livello del difetto risultante, formando un'ernia spinale congenita. Nella moderna neurologia e neonatologia, la spina bifida è anche indicata con il termine latino spina bifida. La prevalenza di questa anomalia della colonna vertebrale tra la popolazione secondo alcuni dati è fino al 20%. Allo stesso tempo, la frequenza di insorgenza di ernie spinali congenite non supera 1 caso per 3000 neonati. Molto spesso, l'anomalia è localizzata nella colonna vertebrale lombosacrale. Il 99% delle ernie congenite del midollo spinale si trova nella parte posteriore del canale spinale. Il contenuto dell'ernia può variare. L'uscita dall'ernia sac di tessuto del midollo spinale è osservata nel 75% dei casi.

Cause della Spina Bifida

La spina bifida è causata da anomalie nella formazione del tubo neurale, che si verifica durante la 3a settimana di gravidanza e termina entro il 23 ° giorno di gestazione. La spina bifida è una patologia multifattoriale. Nel suo sviluppo, i meccanismi ereditari, le mutazioni spontanee e l'esposizione a fattori teratogeni possono avere un ruolo. Questi ultimi includono infezioni intrauterine (citomegalite, morbillo, rosolia, herpes), iperglicemia nel diabete mellito, costante surriscaldamento del corpo della donna incinta (insolazione, bagni caldi, sauna), assunzione di farmaci in gravidanza con effetto teratogeno (ad esempio antibiotici, anticonvulsivanti), insufficienza di fosforo (ad es. Antibiotici, anticonvulsivi) acidi, intossicazione (tossicodipendenza, alcolismo, abuso di sostanze, rischi professionali), radiazioni. La situazione è aggravata dal fatto che spesso in tali primi periodi gestazionali una donna non sa della sua gravidanza e non rispetta il regime protettivo necessario per la massima esclusione di possibili effetti teratogeni.

Classificazione Spina Bifida

Ci sono spina bifida nascosta e aperta. La latente (spina bifida occulta) è un piccolo difetto osseo (ad esempio, la fenditura degli archi delle vertebre) senza la formazione di un'ernia spinale. Open spina bifida (spina bifida aperta) comprende rachishisis e ernie del midollo spinale. Qualsiasi tipo di spina bifida può essere accompagnato dalla crescita di tessuto adiposo fibroso che riempie i difetti ossei, penetra nello spazio subaracnoideo e causa la compressione del midollo spinale.

A seconda del contenuto del sacco ernia, si distinguono 4 forme di ernie spinali congenite. Quando il meningocele nel sacco erniario è solo liquido cerebrospinale (CSF). Meningoradiculocele tranne CSF contiene membrane del midollo spinale. Quando l'ernia mielomeningocele è costituita da fluido cerebrospinale, membrane e tessuti del midollo spinale. Mielotsisotsele è una perdita completa di un segmento del midollo spinale con gusci, accompagnato da inversione e espansione del canale spinale. Rakhishizis - spina bifida nella forma più grave, quando il difetto osseo di una grande lunghezza è combinato con una fessura delle membrane del midollo spinale e della pelle. Allo stesso tempo, il midollo spinale è visibile attraverso un buco nella spina dorsale. Questa patologia porta alla morte.

I sintomi della spina bifida

La spina bifida nascosta di solito ha un decorso asintomatico. Le manifestazioni cliniche si manifestano nei casi di proliferazione del tessuto adiposo fibroso con compressione delle radici e altre strutture del midollo spinale. La clinica di debutto si verifica più spesso nell'adolescenza. Radicolite tipica del tipo di sciatica, che i pazienti stessi descrivono come una sensazione del passaggio della corrente elettrica. Sulla pelle nell'area di difetto di osso, di regola, c'è un pacco di capelli e / o macchia di pigmento, qualche volta - papilloma.

Il meningocele è caratterizzato da una protrusione visibile sulla colonna vertebrale, coperta da uno strato di pelle assottigliata. Tale spina bifida si verifica senza lo sviluppo di un deficit neurologico. Meningoradiculocele è una protrusione che si estende da 4 a 5 vertebre. La natura dei disturbi neurologici dipende dal numero di radici coinvolte nel sacco erniario e dalla posizione dell'ernia. La clinica può variare da paresi lieve a riduzione pronunciata della forza muscolare, disturbi sensoriali e pelvici. Mielomeningocele e myelotsisotsele coprono da 6 a 8 vertebre e non sono coperti da pelle, sono caratterizzati da grave paralisi, mancanza di sensibilità, incontinenza urinaria, encopresis.

Spesso, la spina bifida è accompagnata da idrocefalo. Può essere combinato con altri difetti dello sviluppo: anomalia di Chiari, curvatura spinale (scoliosi, cifosi), piede torto, deformità congenite degli arti, displasia delle articolazioni dell'anca, difetti cardiaci congeniti, dermatofibromi multipli, lipomi, teratomi.

Complicazioni di spina bifida

La spina bifida con la formazione di un'ernia è pericolosa infezione del sacco erniario. Di regola, tale complicazione si verifica in assenza di pelle sopra la protrusione erniaria. Inoltre, l'infezione può verificarsi con lacrime e altri danni alla pelle diluita che copre l'ernia. In questi casi, c'è un arrossamento dei tessuti del sacco erniario e della pelle circostante. L'infezione è una pericolosa diffusione dell'infiammazione delle meningi con lo sviluppo di meningite, l'infezione nel sangue con l'insorgenza di sepsi.

Un'altra complicazione delle ernie spinali congenite può essere una rottura del sacco erniario con il deflusso del liquido cerebrospinale (liquorrea), che porta ad una caduta nella pressione del liquore e apre anche il cancello per l'infezione. Inoltre, la spina bifida può essere complicata aumentando la compressione del midollo spinale, che alla fine porta a cambiamenti irreversibili nei tessuti spinali.

Diagnosi di spina bifida

La spina bifida nascosta spesso non viene diagnosticata durante la vita. La diagnosi di ernia spinale congenita è stabilita da un neonatologo con un neurologo in clinica e dai risultati della palpazione - sondare il difetto osseo della colonna vertebrale. La diagnosi è chiarita con l'aiuto della TC e della risonanza magnetica della colonna vertebrale. La TC della colonna vertebrale consente in misura maggiore di identificare difetti ossei e deformità esistenti, RMN - per ottenere informazioni sullo stato del midollo spinale e delle sue membrane, per stabilire il contenuto del sacco erniario. La TC dei bambini piccoli non viene eseguita a causa dell'elevata esposizione alle radiazioni. In assenza di esame tomografico, viene utilizzata la radiografia spinale.

È obbligatorio studiare gli organi somatici per rilevare la patologia congenita combinata. A questo scopo vengono prescritte analisi biochimiche di sangue e urina, urografia, TAC dei reni, radiografia del torace, ecografia del cuore, ecografia dell'addome, MSCT della cavità addominale, radiografia delle ossa e delle articolazioni. Specialisti di vari profili possono essere coinvolti nella diagnosi secondo necessità: nefrologo, cardiologo, gastroenterologo, ecc.

In alcuni casi, possibile diagnosi prenatale. La disintegrazione spinale può essere sospettata in base all'ecografia ostetrica, all'amniocentesi, seguita dallo studio della concentrazione nel liquido amniotico dell'acetilcolinesterasi e dell'α-fetoproteina. La spina bifida diagnosticata per via intrauterina è un'indicazione per il taglio cesareo, che aiuta a prevenire le lesioni all'ernia spinale durante il parto naturale.

Cos'è la discosi?

La discosi è un processo degenerativo-distrofico che si sviluppa nel disco intervertebrale, accompagnato da defibrazione e ializzazione dell'anello fibroso, seguito dalla protrusione del nucleo polposo (verso l'apertura intervertebrale e il canale spinale) o in avanti.

Nella maggior parte dei casi, la malattia viene diagnosticata in persone impegnate in lavori fisici pesanti. La discosi è più spesso osservata nella colonna lombare, che deve sopportare i carichi statici più intensi. Anche la patologia colpisce spesso la regione cervicale, che è soggetta a forti carichi dinamici. Per quanto riguarda la regione toracica, generalmente non presenta grandi carichi, di conseguenza risulta essere relativamente protetto dai cambiamenti patologici.
La progressione della discosi spesso porta a un'ulteriore diffusione del processo nelle vertebre adiacenti, nei legamenti, nelle articolazioni e nel tessuto osseo, che causa l'osteocondrosi.

Sviluppo della patologia

Discosi: processo degenerativo nel disco intervertebrale

La malattia del disco vertebrale si verifica a causa della graduale essiccazione del disco intervertebrale, in conseguenza del quale perde le sue proprietà di assorbimento degli urti e aumenta la sensibilità del disco alle sollecitazioni meccaniche. L'anello fibroso situato sulla sua periferia diventa via via più sottile, in esso cominciano ad apparire fessure, attraverso le quali il nucleo polposo (parte centrale del disco) si sposta ai bordi. Il risultato di questo processo è la formazione di protrusione o sporgenza.

Intenso esercizio fisico o trauma provocano un brusco aumento del carico, seguito dalla sporgenza del nucleo polposo e da una parte dell'anello fibroso nel canale spinale e dalla formazione di un'ernia del disco. Questo processo può causare il midollo spinale adiacente per comprimere e sviluppare radicolopatia.

Ridurre l'altezza del disco intervertebrale provoca un disturbo nel normale funzionamento del segmento del motore vertebrale: due vertebre adiacenti collegate nella parte anteriore del disco intervertebrale e nella parte posteriore delle articolazioni intervertebrali, i loro legamenti e le fibre muscolari. Il risultato è un aumento della pressione delle faccette articolari l'una sull'altra, sublussazione e spostamento delle vertebre adiacenti l'una rispetto all'altra. Tali cambiamenti si verificano più spesso nelle regioni lombare e cervicale. In assenza di fattori provocatori, potrebbero non manifestarsi per molto tempo. Carico eccessivo o lesioni alla zona posteriore porta a dolore.
Nel corso del tempo, la stabilità meccanica della colonna vertebrale viene ripristinata in seguito alla formazione di osteofiti - crescite lungo i bordi delle vertebre, così come l'ispessimento dei legamenti, la fibrosi dei dischi intervertebrali e una capsula. Tali cambiamenti sono lo stadio finale dei processi degenerativo-distrofico. Il risultato della formazione della crescita ossea si ammorbidisce e persino la completa scomparsa del dolore. Tuttavia, essi portano a un fenomeno pericoloso - stenosi del canale spinale centrale, che si esprime nella sua contrazione patologica a causa di un aumento delle strutture ossee, dei tessuti molli, della cartilagine. Il pericolo sta nel comprimere le terminazioni nervose e il midollo spinale.

Fattori di rischio

Lo sviluppo della discosi cervicale e lombare può essere scatenato da:

Il carico sulla colonna vertebrale - la causa della disconnessione

  • carico statico aumentato o non uniforme sulla colonna vertebrale;
  • lesioni subite, microtraumi, lesioni della colonna vertebrale (anche in passato);
  • carico dinamico eccessivo;
  • la presenza di fattori ereditari avversi;
  • esaurimento fisico;
  • peso corporeo significativo;
  • gravi deformità spinali (scoliosi, cifosi);
  • la presenza di malattie che portano a una violazione della circolazione segmentale nel disco o processi metabolici lenti.

Diagnosi e sintomi

Come il resto dei cambiamenti distrofici della colonna vertebrale, la discosi può essere diagnosticata mediante esame a raggi X.
Per quanto riguarda i sintomi che si manifestano con danni simili ai dischi intervertebrali, sono privi di specificità. I segni neurologici osservati possono anche comparire in altre patologie della colonna vertebrale, accompagnate da traumi ai tessuti molli circostanti.
La discinesia spinale può avvenire in tre forme:

Il quadro clinico delle lesioni dei dischi intervertebrali nella regione lombare è acuto. In molti casi, il suo sviluppo è provocato dall'aumento dell'attività fisica, in particolare dal sollevamento. I sintomi principali sono:

Il mal di schiena è un sintomo comune.

  • la comparsa di dolore nella colonna lombare con irradiazione lungo il nervo sciatico;
  • posizione forzata del corpo con la successiva manifestazione di scoliosi nella direzione opposta al prolasso del disco;
  • aumento del dolore a causa del carico dinamico e statico sulla colonna vertebrale;
  • L'intensità del dolore può anche aumentare con la percussione della zona interessata della colonna vertebrale.
  • il dolore si irradia alla regione glutea, alla coscia, allo stinco e al piede.

La localizzazione più frequente della discesi cervicale è il divario tra le vertebre C7 e D1. Molto spesso vi sono protuberanze laterali del disco, la cui conseguenza è lo sviluppo di sintomi radicolari e sintomi di compressione dell'arteria vertebrale. Con la discosi della regione cervicale si verificano più spesso:

  • dolore al collo;
  • dolore lancinante nell'arto superiore, aggravato da alcuni movimenti nella regione cervicale, rotazione della testa;
  • dolori che si irradiano spesso alla regione della spalla, all'avambraccio e alla mano;
  • paresi (paralisi) dell'arto superiore - si verificano in presenza di grandi ernie;
  • parestesie (perdita parziale di sensibilità) possono essere sostituite da iperestesia (aumento della sensibilità) o anestesia (la sua completa perdita);
  • l'ernia provoca la manifestazione di altri sintomi di compressione del midollo spinale:
    • mal di testa;
    • vertigini;
    • menomazione della vista;
    • perdita dell'udito.

trattamento

Le principali direzioni di trattamento della discosi, indipendentemente dalla scelta di un particolare tipo di terapia, sono:

  • miglioramento dei processi metabolici in tutto il corpo e nella colonna vertebrale e nei dischi intervertebrali;
  • attivazione della circolazione sanguigna;
  • ridotta pressione sui dischi;
  • ripristino della loro struttura;
  • idrostatica migliorata nei dischi intervertebrali;
  • recupero della capacità di ammortamento;
  • prevenzione della progressione dei cambiamenti patologici

Il modo migliore per curare la discosi è la terapia complessa, che include:

L'esercizio terapeutico è uno dei metodi di trattamento

  • l'uso di medicinali;
  • fisioterapia;
  • esercizio terapeutico;
  • mezzi di medicina tradizionale.

Trattamento farmacologico

I principali farmaci usati per trattare la disconzia cervicale e lombare:

  • analgesici;
  • Blocco di Novocain con vitamina B12 e agenti ormonali corticosteroidi (con significativa gravità del dolore);
  • farmaci diuretici;
  • significa ridurre la tensione muscolare riflessa: mydocalm, baclofen, papaverina, sedativi;
  • microcircolatori (per migliorare la circolazione sanguigna): trental, acido nicotinico, ecc.

Fisioterapia e altri metodi

Le seguenti procedure sono ampiamente utilizzate per trattare la discosi:

  • terapia ad ultrasuoni con unguento all'idrocortisone;
  • elettroforesi;
  • terapia laser;
  • terapia magnetica;
  • correnti diadinamiche;
  • UHF;
  • terapia di interferenza;
  • ossigenoterapia singoletto;
  • agopuntura;
  • hirudotherapy;
  • apiterapia.

Trazione spinale

Il metodo di trattamento della discosi mediante stiramento è prescritto per il dolore di intensità moderata nella regione cervicale o lombare.

La procedura viene eseguita su una tabella speciale utilizzando dispositivi per allungare la colonna vertebrale lungo l'asse. Per la trazione nella regione cervicale, il paziente si trova in una posizione seduta. Nelle cliniche specializzate e nei sanatori viene praticata anche un'opzione più favorevole: l'estensione subacquea. A causa dell'effetto dell'acqua a una temperatura confortevole, il tono muscolare viene ridotto, gli spasmi vengono eliminati, di conseguenza, il processo di stretching viene eseguito con meno sforzo. Il paziente è in piscina durante la procedura. Questo metodo di trattamento della discardia lombare è più efficace se combinato con una trementina o un bagno di idrogeno solforato, che ha un effetto positivo non solo sulla colonna vertebrale, ma anche sull'intero sistema muscolo-scheletrico.
Questo metodo di trattamento della discosi ha diverse controindicazioni:

  • patologia cardiovascolare;
  • malattia renale;
  • problemi con il funzionamento della cistifellea;
  • intolleranza al idrogeno solforato.

Quale dovrebbe essere la spina dorsale giusta

Il numero di vertebre e il rapporto platispondiliya

La colonna vertebrale anatomicamente corretta ha 32 - 34 vertebre con il seguente rapporto tra la larghezza della vertebra e la sua altezza (coefficiente di platisma):

  • regione cervicale - ¼;
  • mid-thoracic - 1/6;
  • toracico inferiore - 1/5;
  • lombare - 1/3.

Come si può vedere da questo rapporto, l'altezza di una vertebra normale è sempre maggiore della sua larghezza.

Per quanto riguarda le peculiarità della forma e delle dimensioni delle vertebre, le curve naturali (lordosi e cifosi), senza le quali non vi sarebbe alcun svantaggio o possibilità compensative, leggi il nostro articolo "Struttura della colonna vertebrale".

Qui si aggiungono solo le peculiarità delle prime due vertebre cervicali, anomalie in cui il più delle volte portano a varie malattie e sindromi, ad esempio la sindrome del collo corto (Klippel-Feil).

  • La prima vertebra non è per niente chiamata Atlanta - tiene la testa e rigidamente, senza un disco intervertebrale, si connette all'osso occipitale, prendendo tutti i colpi di compressione su se stesso.
  • La seconda vertebra cervicale Axis - con la fuoriuscita massiccia anteriore (dente), che entra, come un asse, nell'anello di Atlanta. Alla frattura del collo, l'atlanta è spostata nella direzione anteriore o posteriore.

Tipi di anomalie spinali congenite

Anomalie della colonna vertebrale possono essere:

  • morfologica,
  • quantitativa,
  • associato a differenziazione alterata (patologia dell'osteogenesi).

Anomalie morfologiche della colonna vertebrale

Le anomalie morfologiche sono associate al sottosviluppo della colonna vertebrale anteriore o posteriore, o entrambe:

  • semi-vertebre o vertebre a forma di cuneo (l'altezza del corpo della superficie anteriore e posteriore differiscono);
  • vertebre a forma di cuneo piatto (larghezza uguale o maggiore dell'altezza) - tali vertebre hanno una forma rettangolare, a forma di botte o vaso, ei dischi sono rispettivamente appiattiti, concavi (a forma di farfalla) o sporgenti sui lati;
  • fusione incompleta dell'arco vertebrale (spondilolisi);
  • fusione vertebrale;
  • vertebre anormalmente mobili.

Anomalie quantitative della colonna vertebrale

Le patologie congenite quantitative includono un aumento o una diminuzione del numero di vertebre nel reparto a causa della loro fusione o rilascio della vertebra del dipartimento vicino.

Sono noti i seguenti esempi di anomalie quantitative:

  • La fusione della prima vertebra cervicale Atlanta (assimilazione) con l'osso occipitale, che è il motivo per cui nella regione cervicale non ci sono sette, ma sei vertebre.
  • La sacralizzazione è la fusione della quinta L5 lombare e della prima vertebra sacrale S1 (il numero delle vertebre della colonna lombare diventa pari a 4);
    • completa (vera) sacralizzazione - non solo i corpi vertebrali sono fusi, ma anche i processi trasversali;
    • sacralizzazione incompleta - nonostante l'ipertrofia dei processi trasversali, non c'è fusione tra loro.
  • Lumbalization - mobilità eccessiva di S1 ​​dovuta al distacco da S2 (una sesta vertebra "extra" appare nella regione lombare).

Violazioni della differenziazione locale

La causa di tali anomalie è un difetto di sviluppo consistente in una violazione della sintesi dei tre nuclei di ossificazione (uno è nel corpo della vertebra, due è nell'arco), a causa del quale metà della vertebra e l'arco non si fondono con l'altra metà: lo sviluppo della vertebra si arresta allo stadio della cartilagine.

È possibile diagnosticare un'anomalia nei neonati e nei bambini dall'età di tre anni:

  • di solito entro tre anni dovrebbe già avvenire la fusione dei nuclei di ossificazione, ad eccezione del lombo-sacrale.


Esempi di differenziazione alterata:

  • spina bifida occulta - sottosviluppo di una parte della colonna vertebrale dovuta alla non unione degli archi;
  • spina bifida aperta (ernia spinale nei neonati) - spaccatura simultanea degli archi e del canale spinale;
  • rachishisis anteriore e posteriore - non-schisi di entrambi i corpi vertebrali e archi;
  • fallimento parziale o totale del canale sacrale;
  • displasia dell'anca (dislocazione congenita della TBS).

Cause di anomalie congenite

Presumibilmente le cause delle anomalie vertebrali sono:

  • Malformazioni associate a mutazioni geniche;
  • Ritardi nello sviluppo prenatale di varie eziologie:
    • disturbi della vitamina e dell'equilibrio ormonale;
    • tossicosi e nefropatia durante la gravidanza, ecc.

Diagnosi di anomalie vertebrali

Le anomalie della colonna vertebrale possono essere rilevate solo da un chirurgo o un chirurgo ortopedico.

  • Le anomalie morfologiche o quantitative sono determinate usando la radiografia convenzionale:
    • Cifoscoliosi del torace causata da una vertebra a forma di cuneo L.
  • Disturbi della differenziazione sono diagnosticati mediante tomografia computerizzata quantitativa:
    • CCV visualizza la vertebra in un'immagine 3D e ne determina la densità.
  • Un altro metodo accurato per esaminare la risonanza magnetica è quello di confermare la sintesi dell'osso immatura - l'assenza di fusione del nucleo di ossificazione.

Segni clinici e trattamento delle anomalie vertebrali

Le anomalie morfologiche associate alla forma e alle dimensioni sono più evidenti nella regione toracica, ma possono trovarsi in diverse parti della colonna vertebrale.

Deformità displastiche (cifosi, cifoscoliosi, scoliosi)

  • Se il cuneo (lato largo della vertebra) si trova nella parte anteriore della colonna vertebrale, viene osservata la cifosi patologica (gobba).
  • Se il cuneo viene diretto verso la superficie posteriore, la cifosi viene levigata e si verifica già un dorso anormalmente piatto.
  • Nel caso di vertebre a forma di cuneo piatto, il torace ha una forma rettangolare a forma di botte di piccola altezza, le proporzioni generali sono rotte.
  • Con anomalie vertebrali sfenoide laterali, si sviluppa la scoliosi displastica.
  • Nelle anomalie miste si può osservare la cifoscoliosi.

Le deformità displastiche manifestano i sintomi:

  • dolore al petto e alla schiena;
  • insufficienza respiratoria;
  • disturbi del ritmo cardiaco;
  • patologia degli organi pelvici, ecc.
  • indossare corsetti correttivi;
  • esercizi terapeutici e massaggi;
  • electromyostimulation;
  • nei casi più gravi, operazione chirurgica a più stadi.

Sindrome del collo corto

La fusione delle vertebre cervicali nella sindrome cervicale di Klippel-Feil si manifesta clinicamente nei seguenti sintomi:

  • collo corto;
  • bassa attaccatura dei capelli;
  • base depresso del cranio;
  • l'alta disposizione delle scapole (lame Sprengel);
  • disturbi neurologici;
  • nistagmo (movimento oculare involontario);
  • diminuzione dell'eccitabilità dei muscoli cervicali.
  • ginnastica correttiva;
  • indossa il colletto di Shantz durante l'esacerbazione.

Spondilolisi e spondilolistesi

La fusione incompleta (spondilolisi) è più spesso osservata nelle vertebre lombari l4 - l5.

Manifestato sotto forma di sintomi:

  • dolore moderato, specialmente in posizione seduta e mentre si toccano i processi spinosi;
  • muscoli della schiena lunghi tesi;
  • lordosi lombare allargata.

Se i carichi vengono superati, può portare a spostamenti (spondilolistesi) e disturbi della stabilità della colonna vertebrale.

Trattamento conservativo della spondilolistesi:

  • ginnastica, massaggi, nuoto;
  • limitare l'esercizio, camminare e stare in piedi;
  • letto duro;
  • fisioterapia per ridurre il dolore (elettroforesi con novocaina, paraffina, fango);
  • indossare i corsetti.

Il trattamento conservativo viene effettuato solo nella prima fase della malattia.

In caso di problemi di stabilità, le anomalie della spondilolisi dello sviluppo spinale vengono eliminate solo con la chirurgia.

Sacralizzazione e lombalizzazione

La sacralizzazione e la lumbarizzazione si verificano nella colonna vertebrale lombosacrale e si manifestano:

  • sintomi di tensione e dolore al collo o alla parte bassa della schiena;
  • deformare le curvature a sinistra oa destra dell'asse verticale (scoliosi sinistra e destra).

Lumbarizzazione (mobilità eccessiva) può portare alla spondiloartro.

Nel reparto anormale può sviluppare osteocondrosi.

Il trattamento viene effettuato principalmente con dolore e allevia solo i sintomi.

  • FANS, antispastici muscolari, condroprotettori.
  • fisioterapia:
    • agopuntura, bagni di idrogeno solforato e di radon, massaggi, ginnastica correttiva speciale.

Per dolori insopportabili, viene eseguita la resezione dei corpi e dei processi vertebrali aderenti.

Assimilazione di Atlanta

Questa è una fusione parziale o completa della prima vertebra cervicale con l'osso occipitale, causata dai difetti dello sviluppo delle strutture craniovertebrali durante il periodo di sviluppo embrionale. Tuttavia, questa anomalia congenita è asintomatica per un lungo periodo e può apparire per la prima volta all'età di 20 anni.

Conduce o al restringimento del grande forame occipitale e alla compressione dei segmenti cervicali superiori della colonna vertebrale e del midollo allungato, o alla limitata mobilità della regione cervicale superiore.

Le limitazioni nelle sezioni superiori sono compensate dalla supermotilità e dall'instabilità della regione cervicale inferiore.

  • mal di testa parossistico e vertigini;
  • tachicardia;
  • disturbi vegetativi;
  • disfagia;
  • raucedine;
  • neurite del nervo facciale;
  • nistagmo.
  • analgesici e FANS;
  • farmaci diuretici che abbassano l'ipertensione endocranica;
  • per aumentare la stabilità: il collare dello Shantz;
  • fisioterapia (elettro- e ultrafonoforesi, terapia fisica, massaggio).