Raggi X dell'articolazione dell'anca durante l'infanzia

Radiodiagnosi per i bambini è spesso fatta per rilevare la displasia dell'anca. Secondo le statistiche, questa comune malattia si verifica in ogni settimo figlio. E l'80% dei casi si verifica nelle ragazze. La displasia, non curata fino all'età di uno, porta alla fine alla disabilità. La scoperta della patologia nell'età di 1 mese di vita porta a una cura completa della malattia. Tuttavia, la capacità di riconoscere la malattia nei neonati è limitata e richiede l'esperienza di un medico. Pertanto, la diagnostica dell'hardware è fondamentale per l'esito della malattia.

In Russia, una radiografia dell'anca è un metodo obbligatorio per confermare o eliminare una malattia. Scopriamo a che età fanno i raggi X dell'articolazione per i bambini. Cosa si può vedere nella foto in condizioni normali e displasia. Quali metodi di indagine alternativi esistono. Comprendi tutti questi problemi.

Qual è la displasia dell'anca?

La dislocazione congenita del femore è un sottosviluppo dei legamenti, della cartilagine dell'articolazione e della testa del femore. Un bambino nasce con questa patologia. Le cause della malattia sono per lo più ereditarie, ma il fattore che contribuisce è il polidramnios, il grande feto e la presentazione pelvica del bambino. Anche le malattie ginecologiche trasferite e la disfunzione della tiroide nella madre contribuiscono allo sviluppo della patologia. Lo sviluppo della displasia contribuisce anche al rachitismo e alla fitta fasciatura del neonato. In alcuni casi, la lussazione si verifica durante il parto con un piede previa.

Esistono diverse fasi di sviluppo della displasia dell'anca:

  • La pre-dislocazione è il grado più semplice di immaturità dei tessuti articolari. Questo stadio è caratterizzato dall'instabilità dell'articolazione, in cui la testa della coscia può muoversi all'interno della cavità articolare. La pre-dislocazione può portare a sublussazione o lussazione.
  • Lo stadio di sublussazione significa la formazione di cambiamenti anatomici e morfologici in cui la testa della coscia si allontanava dall'acetabolo, ma non si estendeva oltre i limiti del limbo. In questa fase, la capsula e il legamento rotondo sono allungati e il limbus è invertito, perdendo la funzione di supporto principale. Ciò consente alla testa di spostarsi verso l'alto e lateralmente. Con un trattamento adeguato, è possibile un esito favorevole. La progressione della malattia porta al passaggio della displasia allo stadio di lussazione - il grado più grave.
  • La dislocazione congenita è uno stadio avanzato di displasia. La malattia è caratterizzata da un'uscita completa della testa dall'acetabolo. La capsula e i legamenti sono allungati, il limbo è spostato verso il basso.

Nell'ospedale di maternità, un chirurgo ortopedico esamina i bambini per l'individuazione della displasia articolare e quindi determina le tattiche di trattamento. In questo breve periodo nei neonati, è possibile identificare un sintomo di scivolamento nell'articolazione. Tale segno dura 6-7 giorni dopo la nascita del bambino e si manifesta come una sorta di clic quando le gambe si muovono. Una diagnosi clinicamente confermata conferma una radiografia delle articolazioni dell'anca nei bambini di età superiore a tre mesi o un'ecografia dal momento della nascita.

Come fare una radiografia dell'anca nei bambini piccoli?

La radiografia dell'articolazione dell'anca nei neonati viene eseguita in posizione supina. In questo caso, le gambe del bambino si raddrizzano e si trascinano. È inaccettabile che siano piegati alle ginocchia o alle articolazioni dell'anca.

La radiografia dei neonati differisce dal fatto che le gambe vengono portate al corpo e si spostano leggermente verso l'interno.

Se premuto strettamente sul movimento della cassetta del bambino, non interferisce durante lo scatto. L'area genitale è coperta da un grembiule di piombo per prevenire danni alla riproduzione. Per garantire la qualità dell'immagine, idealmente, il bambino dovrebbe essere messo a dormire prima della sessione.

Radiografia dell'articolazione dell'anca del bambino in normale e displasia

Normalmente, nella foto, il medico visualizza la testa del femore, che si trova in una speciale tacca - l'acetabolo. La testa della coscia al centro è attaccata da un fascio tondo all'acetabolo ed è trattenuta dalla capsula. Sopra la testa non consente alla placca cartilagine - limbus di spostarsi. Il design del giunto è supportato dai muscoli della coscia.

Con la displasia dell'anca, c'è un ritardo nello sviluppo dei centri di ossificazione. Allo stesso tempo, i nuclei di ossificazione si distinguono per una dimensione più piccola e una crescita lenta. Nelle radiografie con sublussazione o dislocazione, viene visualizzato lo spostamento verticale e laterale dei nuclei di ossificazione. Nei bambini, i normali punti di ossificazione nelle ragazze compaiono a 4 mesi e nei ragazzi a 6 mesi di età.

La lussazione o sublussazione si verifica durante il parto. Ciò è spiegato dal fatto che la maggior parte dell'articolazione è costituita da tessuti cartilaginei che non assicurano il pieno rispetto delle superfici articolari l'uno con l'altro. La grande testa del femore non corrisponde alla dimensione della cavità. Pertanto, durante il travaglio, la testa viene spostata nell'acetabolo. In alcuni casi, la dislocazione porta alla rottura del tessuto della coscia.

Controindicazioni per radiografia nei bambini

Secondo gli standard medici russi, la radiografia è consentita per i bambini dai 3 mesi di età. Nel periodo neonatale, la diagnosi sicura e accurata può essere eseguita utilizzando gli ultrasuoni. In casi eccezionali, i raggi X sono consentiti a qualsiasi età.

L'esame radiologico non viene effettuato nella prima infanzia per molte ragioni:

  • l'esposizione alle radiazioni colpisce il sistema ematopoietico e lo sviluppo delle cellule nervose;
  • Alcuni modelli obsoleti di apparecchiature a raggi X sono realizzati con alimentazione standard che non consente di regolare la dose di radiazioni per i bambini.

I raggi X sono controindicati nei bambini immunocompromessi a causa della depressione del midollo osseo. I raggi X sono controindicati in un bambino affetto da osteoporosi giovanile idiopatica. Per altre categorie di pazienti, se si sospetta displasia, una radiografia è un metodo di esame standard obbligatorio.

Interpretazione delle radiografie per la displasia dell'anca

Sulla radiografia nei neonati, la maggior parte dei tessuti dell'articolazione non sono visibili, perché è costituita da tessuto cartilagineo. Pertanto, per facilitare l'interpretazione dello schema utilizzato Hilgenreiner. Ha ricevuto un'applicazione pratica grazie all'affidabilità dell'interpretazione dell'immagine.

Per fare questo, sulla radiografia fare un markup di più righe:

  • Una linea verticale viene disegnata attraverso il centro del sacro.
  • Il tratto orizzontale di Hilgenreiner corre lungo i bordi inferiori delle ossa iliache, che sono ben visualizzate su una radiografia. Queste grandi ossa formano cavità per le articolazioni dell'anca.
  • Attraverso i bordi esterni superiori dello Ilio, la linea perpendicolare - Perkin viene abbassata.
  • Lungo i bordi dell'acetabolo, una linea tangente viene disegnata sulla linea orizzontale. L'angolo risultante è chiamato acetabolare o l'angolo di inclinazione del tetto acetabolare. Per alcuni autori, è chiamato l'angolo alfa. Normalmente, nei neonati, l'angolo (α) dell'inclinazione del tetto dell'acetabolo è 25-29 °.

La norma di età dell'angolo per le articolazioni dell'anca dei raggi x nei bambini:

  • 1 anno di vita - nelle ragazze 20 °, ragazzi 18,4 °;
  • all'età di 5 anni -

Un aumento dell'angolo di inclinazione indica un ritardo nell'ossificazione, il che significa il grado di displasia articolare.

Nella diagnosi della displasia dell'anca, l'indice h è importante - questa è la distanza dalla linea orizzontale alla metà della coscia. Normalmente, h = 9-12 mm. Una diminuzione del valore indica displasia. Inoltre, determinare il valore di d - la distanza dal fondo dell'acetabolo a h. Su un'immagine normale, è 15 mm. La decodifica dell'immagine viene eseguita dal chirurgo ortopedico o dal radiologo.

Screening per displasia alternativa

Un metodo delicato per diagnosticare l'articolazione dell'anca nei bambini è un'ecografia. La diagnostica per lo screening a ultrasuoni di tutti i neonati nell'ospedale di maternità viene attivamente introdotta in tutto il mondo per rilevare la displasia. Dal 1992, ha iniziato a diffondersi in Europa, e dal 2007 si è tenuto in Russia. Se la diagnosi di screening non è stata effettuata nell'ospedale di maternità, si consiglia di farlo all'età di 1 mese per rilevare la displasia. La necessità di ecografia a questa età è dettata da fattori di rischio: presentazione pelvica del bambino o malattia della madre.

Riassumendo l'argomento, ricordiamo, per l'individuazione di malattie comuni della displasia, viene eseguita una radiografia dell'articolazione dell'anca. Secondo gli standard russi in medicina, i raggi X possono essere fatti a 3 mesi di età. Tuttavia, per il risultato della malattia è importante una diagnosi precoce fino a 1 mese di età. Pertanto, con i fattori di rischio esistenti, si consiglia di eseguire un'ecografia neonatale dell'articolazione. In altre situazioni, i bambini di tre mesi ricevono radiografie per rilevare la displasia.

Come e dove realizzare le articolazioni dei raggi X del bambino

Bambino TBS a raggi X

Per diagnosticare la displasia delle articolazioni dell'anca e altre malattie, molti genitori devono eseguire una radiografia, ma non tutti comprendono come e perché viene eseguita. Ed è possibile fare a meno dei raggi X, per evitare un'esposizione non necessaria, o per condurre un esame con un altro metodo.

La Clinica Dr. Ignatiev è specializzata nella diagnosi e nel trattamento delle malattie delle articolazioni nei neonati. Prima di inviare alla diagnosi è necessario ottenere un rinvio con una diagnosi preliminare e un'indicazione della sede.

Prima di fare un'articolazione dell'anca a raggi X, dovrebbe essere chiaro che non è sempre necessario, e talvolta non può farlo. All'età di 3 mesi, i bambini non sono consigliati l'esposizione ai raggi X, inoltre, si può fare con questo metodo come ultrasuoni. Dopo questa età, la cartilagine inizia a riempirsi di calcio, trasformandosi quindi in ossa. L'ultrasuono non è in grado di passare attraverso l'osso e i raggi X rimangono l'unico metodo diagnostico.

Ma tutte queste conseguenze possono essere evitate effettuando una radiografia razionata, rigorosamente secondo indicazioni, senza rielaborare le immagini "cattive" ancora una volta. Lo studio stesso viene effettuato in camere convenzionali a raggi X presso la clinica e in centri medici privati. Anche se in clinica costa praticamente a titolo gratuito, dovresti sapere che il bambino riceverà una radiazione dieci volte di più che in un centro privato con una moderna macchina digitale a raggi X. Lo sviluppo della tecnologia ha permesso di andare lontano nel ridurre la quantità di radiazioni ionizzanti ricevute, ma non l'ha privato del danno. ie quando si sceglie una sede per TBS a raggi X, si dovrebbe dare la preferenza a grandi centri diagnostici con nuove apparecchiature.

Al fine di evitare inutili danni ai raggi X, il medico a volte chiede al radiologo di utilizzare speciali placche di piombo che chiudono i genitali del bambino. Ma, sfortunatamente, è tutt'altro che possibile farlo, poiché potrebbe essere necessario vedere l'intero quadro della malattia, quindi non chiudere le porzioni del bacino.

I raggi X anche su una buona macchina non dovrebbero essere eseguiti più spesso di una volta ogni sei mesi o 3-4 mesi per gli indicatori critici.

Come si fanno le articolazioni dell'anca ai raggi x?

Prima di tutto, è necessario consultare un medico che decida cosa è necessario fare e se sono necessarie le radiografie. Prima di effettuare una radiografia, è possibile eseguire un esame ecografico delle articolazioni, che consentirà di capire preliminarmente se ci sono problemi con l'articolazione o meno.

Se il problema è ovvio, dovresti iniziare immediatamente a diagnosticare. Il medico deve indicare la direzione in cui sarà indicato il luogo dell'esame, la posizione in cui il bambino deve essere posizionato, una diagnosi preliminare da verificare e ulteriori istruzioni al radiologo.

Opzioni per la posa del bambino sulla radiografia

Per ottenere risposte a queste domande, puoi iscriverti a una visita di persona e scoprire tutte le domande rimanenti. Diagnosi corretta: la chiave per correggere il trattamento!

Dopo il parto, la giovane madre è stata informata che il bambino ha una predisposizione per la displasia, forse anche un'articolazione lussata. Per chiarire la diagnosi, dopo un paio di settimane, si sono rivolti a un ortopedico, che ha inviato una radiografia alla clinica e diagnosticato displasia. Poiché l'età è troppo piccola, non hanno potuto iniziare alcun trattamento e hanno deciso di ripetere il trattamento in un mese. Quando si contatta la Clinica Doctor Ignatiev, è stato prescritto un trattamento precoce, ma i metodi e gli approcci sono stati radicalmente modificati.

Raggi X delle articolazioni dell'anca di un neonato: è dannoso?

I problemi con il sistema muscolo-scheletrico interessano molti scienziati e medici.

I sistemi osteoarticolari e muscolari nei bambini hanno le loro caratteristiche. Per i bambini di età avanzata, la presenza di tessuto prevalentemente cartilagineo è tipica piuttosto che del tessuto osseo.

Per questo motivo hanno spesso lussazioni e sublussazioni rispetto alle fratture. Più chiaramente questo può essere visto nei bambini con displasia dell'anca congenita.

Displasia dell'anca: sintomi

La displasia dell'anca è solitamente definita una condizione in cui vi è un sottosviluppo dei tessuti che formano l'articolazione dell'anca. Di solito, la displasia è considerata la fase iniziale della lussazione dell'anca o della dislocazione dell'articolazione dell'anca. Se il bambino non viene aiutato nelle prime fasi dopo lo sviluppo uterino, il rischio di invalidità del bambino aumenta in modo significativo.

Questo problema è abbastanza comune. Secondo le statistiche, la displasia dell'articolazione dell'anca è presente in quasi un quarto bambino, ma subito dopo il parto hanno una riduzione spontanea della testa femorale lussata e l'arto si sviluppa normalmente, senza alcuna patologia.
La displasia dell'anca comporta una mancata corrispondenza delle superfici articolari. Molto spesso si sviluppa quando, nel grembo materno, le gambe del bambino sono appiattite (di solito questo si manifesta quando c'è una presentazione pelvica del feto con le gambe incrociate). Per questo motivo, le superfici articolari (acetabolo e testa del femore) non si sviluppano a stretto contatto l'una con l'altra. Anche normalmente, l'articolazione dell'anca di un bambino è estremamente instabile. Questa instabilità è dovuta al fatto che nel processo di parto per la corretta nascita del bambino, è necessario dargli la posizione più favorevole. È importante per il normale passaggio di tutte le parti del feto attraverso il perineo della madre, in modo da non causare la rottura vaginale. Per questo, il corpo del bambino e fornito per lo sviluppo difettoso della maggior parte delle articolazioni, fontanelkami.

Con la displasia dell'anca, c'è uno sviluppo tardivo dei punti di ossificazione. I nuclei sono di dimensioni inferiori alla norma, iniziano a essere visualizzati sulla radiografia molto più tardi e il processo di ossificazione viene ritardato. Visivamente con sublussazione o dislocazione, si può notare uno spostamento verticale-laterale dei nuclei di ossificazione rispetto alla loro posizione normale. Normalmente, l'aspetto dei nuclei di ossificazione è notato nelle ragazze a circa 4 mesi di età, e nei ragazzi a 6 anni. In alcuni casi, i nuclei possono iniziare a ossificare in un periodo successivo (intorno all'anno). Sulla base di questo, si possono sospettare malattie metaboliche ereditarie associate ad alterato metabolismo di calcio e altri ioni nel sangue. La dislocazione congenita degli arti può essere facilmente diagnosticata in questa situazione.

Durante la nascita di un bambino può sviluppare lussazione o sublussazione. Si sviluppano a causa del fatto che l'articolazione dell'anca è quasi completamente realizzata con tessuto cartilagineo e la congruenza delle superfici articolari è bassa.

La testa del femore è eccessivamente grande e non corrisponde alla dimensione dell'acetabolo. L'apparato legamentoso in quest'area non possiede elasticità, è facile da spostare e allungare. Per questo motivo, la testa del femore può facilmente lasciare il suo letto articolare e spostarsi lateralmente, il che contribuisce allo sviluppo della dislocazione. In casi molto rari, la dislocazione può portare alla rottura del tessuto dell'anca, che richiederà un'assistenza chirurgica di emergenza.

Se le misure necessarie non sono prese nei primi giorni della vita del bambino, la dislocazione può essere stabilita. Ciò contribuirà allo sviluppo del punto di ossificazione nella testa del femore (normalmente inizia a ossificare all'età di circa 2-3 mesi), un aumento della trazione muscolare (dovuta ai muscoli glutei, che stringono l'arto verso l'alto). In questo caso, si osserverà una diminuzione della lunghezza relativa dell'arto e una zoppia comparirà entro l'anno.

Quando si cammina ulteriormente, il femore può spostarsi verso la spina pelvica inferiore anteriore, dove l'anca riceve un nuovo punto di appoggio, e il camminare viene ulteriormente disturbato. Mancata assistenza e in questa fase il bambino affronta la disabilità e completa la perdita di capacità di erigere.

Dove sono i raggi x dell'anca

Non solo ortopedici pediatrici, ma anche traumatologi, pediatri e radiologi si occupano di questo problema. In qualsiasi clinica privata o pubblica, dove è presente l'attrezzatura necessaria, è possibile effettuare una radiografia della displasia dell'anca.

Al fine di prevenire lo sviluppo della malattia, è necessario condurre una diagnosi completa nelle prime fasi della vita del bambino. Dovrebbe consistere in dati di ispezione generale e includere informazioni ottenute da vari studi strumentali.

Nei primi mesi di vita, è abbastanza difficile stabilire la presenza di displasia dell'anca o lussazione. Ciò è dovuto al fatto che il bambino non cammina ancora, i suoi muscoli sono leggermente atrofizzati, il che crea l'aspetto di un arto normale e non consente di determinare visivamente la lunghezza dell'arto. L'unico sintomo che può indicare la presenza di una malattia della displasia dell'anca è il "sintomo del clic". È caratterizzato dall'apparizione di un suono specifico quando l'arto slogato viene deposto (inoltre, la displasia delle articolazioni dell'anca è caratterizzata da una lussazione piuttosto facile e libera della testa del femore e dalla sua reposizione inversa). Il frequente riposizionamento e spostamento della testa ossea può portare a una sorta di "insufficienza articolare", in cui la coscia può spontaneamente ridursi e dislocarsi senza l'applicazione di una grande forza. Tuttavia, questa condizione si verifica nei bambini di età superiore a un anno, in cui la capsula e i legamenti sono già diventati elastici, e allo stesso tempo hanno contribuito allo spostamento aggiuntivo a causa della sua struttura.

Quando il bambino prima tenta di gattonare e camminare, è già più facile determinare tale patologia. Visivamente, la presenza di una dislocazione o sublussazione può già essere determinata dallo spostamento della simmetria delle pieghe della pelle. Si può già notare la discrepanza degli arti in lunghezza (accorciamento relativo). Nella diagnosi può aiutare e diluire le gambe del bambino. Se presti attenzione alle gambe del bambino durante il sonno, puoi determinare il sintomo della rotazione esterna della coscia (in un sogno, i muscoli dell'arto si rilassano, a causa del quale la gamba assume una posizione in cui diventa leggermente rivolta verso l'esterno). Normalmente, se i fianchi sono retratti a un neonato, dovrebbero cadere sulla superficie del tavolo. In un bambino più adulto (fino a un anno), il piombo dovrebbe normalmente essere di circa 60 gradi. Se, da qualsiasi parte, è inferiore alla norma, allora la patologia congiunta dovrebbe essere sospettata.

Radiografia dell'articolazione dell'anca: preparazione di neonati e bambini più grandi

Tuttavia, nonostante i suddetti sintomi, il vantaggio di diagnosticare la displasia appartiene ancora ai metodi a raggi X. Permettono di stabilire la diagnosi di displasia o lussazione con una precisione di circa il 70%.

I genitori spesso hanno una domanda - è possibile condurre una radiografia del bambino delle articolazioni? È dannoso per il corpo?

La risposta a questa domanda è duplice. Da un lato, è dannoso. Qualsiasi carico radiologico sul corpo di un bambino è estremamente spiacevole e può portare allo sviluppo di una patologia ematologica o di problemi di cancro. D'altra parte, con il corretto dosaggio delle radiazioni, è possibile, praticamente senza danno per il bambino, identificare i suoi problemi con il sistema muscolo-scheletrico (ma non il fatto che anche una dose minima di raggi non influenzerà il bambino in futuro). Per i bambini, soprattutto sotto i 3 mesi, è consigliabile rifiutarsi dall'esame a raggi X e dare la preferenza agli ultrasuoni. Mentre crescono (fino a un anno), al bambino è già permesso di eseguire un esame a raggi X, ma solo dopo un attento controllo della dose di radiazioni in arrivo.

Si consiglia di utilizzare gli ultrasuoni per determinare la patologia delle articolazioni. Con l'anno proseguono i metodi radiologici di diagnosi.

Displasia dell'anca: radiografia

La prima cosa che devi prestare attenzione alla situazione del bambino. Normalmente, un colpo al fianco dovrebbe essere preso nella posizione supina del bambino con le gambe raddrizzate e distese lungo le gambe. In nessun caso non è possibile piegare gli arti nelle articolazioni dell'anca, poiché ciò creerà i prerequisiti per una falsa diagnosi di displasia. Un'altra sfumatura che spesso si manifesta durante la decodifica delle immagini è la capacità di distinguere correttamente la posizione patologica delle superfici articolari dal limite inferiore della norma.

Nei neonati, una radiografia dell'articolazione dell'anca viene effettuata in posizione supina, ma con le gambe portate al corpo e alcune rotazioni interne. Allo stesso tempo, il bacino del bambino dovrebbe aderire perfettamente alla cassetta per evitare errori durante la registrazione dell'immagine. Gli organi genitali dei bambini devono essere protetti con un apposito grembiule o placca di piombo per prevenire il danno gonadico e lo sviluppo della successiva infertilità o patologia del sistema riproduttivo e dei livelli ormonali. È estremamente importante mantenere il bambino durante la procedura a raggi X, poiché pochi bambini giaceranno in silenzio e aspetteranno che i medici facciano tutto il necessario. Pertanto, per prevenire un'eccessiva mobilità e attività del bambino, si raccomanda di farlo addormentare prima della radiografia, o semplicemente di parlargli tranquillamente, cantare, in modo che il bambino non si spaventerà e inizi a muovere gambe e braccia.

Particolare attenzione nel decifrare il quadro viene prestata alle strutture articolari principali, come l'acetabolo, il rapporto tra la testa del femore e la cavità stessa.

Diagramma delle norme e deviazioni dello sviluppo dell'articolazione pelvica

Per valutarli al meglio, si consiglia di eseguire una radiografia in più proiezioni. Tutto è complicato dal fatto che quando si scattano diverse foto, la dose di radiazioni aumenta in modo significativo, per cui è necessario mettere subito il bambino a posto e impedire i suoi movimenti, dal momento che sarà estremamente pericoloso fare una seconda foto.

Raggi X: un esempio delle caratteristiche della diagnosi

Durante la procedura di radiografia dovrebbe essere a conoscenza di alcune funzionalità. In primo luogo, le cartilagini prevalgono nelle articolazioni dei bambini e, a causa di ciò, non è possibile visualizzare completamente l'intera cavità articolare. Per fare ciò, iniziare ad applicare determinati modelli per le procedure a raggi X.

Dopo la radiografia, è estremamente importante interpretare correttamente le indicazioni principali. Per decifrarli, viene utilizzato uno schema di Hilgenreiner speciale. Analizza i principali indicatori dell'articolazione in un bambino, come l'angolo acetabolare, la distanza dalla linea di Hilgenreiner alle placche metafisarie (h) e il fondo della cavità vestibolare a h (valore d).

L'angolo acetabolare è definito tra due paralleli: una linea tracciata attraverso la cartilagine a forma di upilon e una tangente attraverso i bordi delle cavità articolari. Normalmente, questo angolo nei bambini di età inferiore ai 3 mesi è di circa 30 gradi e diminuisce con il tempo (o, più precisamente, entro l'anno) a 20.

Il valore di h è determinato dalla linea orizzontale di Hilgenreiner al centro della piastra metafisaria del femore prossimale. Questo indicatore indica lo spostamento della testa del femore rispetto all'acetabolo. Normalmente, questo valore è determinato sia a destra che a sinistra, mentre richiede un intervallo da 9 a 12 cm Una diminuzione dell'indicatore o delle sue differenze a destra e a sinistra è la presenza di patologia.

La distanza dal fondo dell'acetabolo a h indica lo spostamento laterale della testa del femore rispetto alla depressione. Questo indicatore è uguale su entrambi i lati e normalmente è di circa 15 mm.

Il vantaggio di questo schema è che dà un'idea della proiezione volumetrica dell'articolazione e rende possibile sospettare la presenza anche dei più piccoli cambiamenti nelle prime fasi della malattia. Lo schema di Hilgenreiner ha ottenuto ampia accettazione e riconoscimento grazie alla sua unicità e affidabilità nell'interpretazione delle immagini.

Per una diagnosi più affidabile utilizzando le linee ausiliarie. Queste linee includono le linee di Shenton e Calvet. La linea di Shenton viene eseguita come continuazione della circonferenza dell'acetabolo sulla superficie mediale del collo del femore. Questa linea è rotta a spostamento laterale-prossimale della coscia. La linea di Calvet collega il bordo esterno dello Ilio e il bordo superiore del collo del femore. In caso di sublussazione o dislocazione, questo arco viene interrotto, il che rende possibile sospettare una violazione dell'integrità dell'articolazione.

Modelli a raggi X.

Confronto tra articolazione pelvica sana e malata

Anche i seguenti schemi sono diventati comuni nella diagnosi di displasia dell'anca:

  1. Schema di Rheinberg. Per utilizzarlo sulla fotografia a raggi X, vengono disegnate diverse linee: la linea A, disegnata orizzontalmente attraverso le sommità della cartilagine a forma di Y e attraverso i centri dei punti di ossificazione nelle teste delle cosce; una linea verticale B viene disegnata attraverso la sporgenza laterale superiore dell'acetabolo e viene tracciata anche la linea mediana sacrale. La valutazione dello stato secondo questo schema viene effettuata come segue: prima di tutto viene stimata la distanza tra la linea mediana e la linea B. Sulla base della distanza ottenuta tra di loro, la linea secondaria B1 viene prelevata dal lato parallelo del corpo. In caso di dislocazione unilaterale, la linea B viene condotta dal lato di un arto sano, e solo allora - da quello colpito. Se vi è una lussazione congenita del femore, l'estremità prossimale del femore si trova sopra la linea A e si trova all'esterno della linea B. Inoltre, viene utilizzato un segno di identificazione come il bordo inferiore del collo del femore. Il suo contorno è normale per attraversare il contorno inferiore dell'osso inguinale (il suo ramo orizzontale) e costituire la linea corretta (la linea di Shenton).
  2. Schema di Ombredan. L'immagine per la valutazione secondo questo schema viene eseguita in qualche modo verticalmente. L'immagine traccia visivamente una linea orizzontale attraverso le sinostosi tra l'ileo e l'osso pubico. Verticalmente tenuto perpendicolare, che viene abbassato sul bordo esterno dell'acetabolo. Normalmente, questa perpendicolare divide visivamente la cavità articolare in 4 quadranti. In ciascuno dei quadranti vengono valutati i suoi componenti (nel quadrante interno inferiore, dovrebbero essere normalmente proiettati i nuclei di ossificazione delle teste femorali). Con la sublussazione, questo nucleo si trova nel quadrante inferiore esterno e, in caso di dislocazione, si trova nel quadrante superiore esterno.

Altri metodi diagnostici

Se durante la diagnostica a raggi X non ci sono risultati adeguati dello studio o non è possibile valutare completamente le condizioni dell'articolazione, si raccomanda di ricorrere alla tomografia computerizzata. Questo metodo è più informativo rispetto alla radiografia convenzionale, poiché consente di valutare più accuratamente le condizioni delle superfici articolari.

Durante la procedura, le strutture ossee sono più contrastanti e sature, il che, tuttavia, è uno svantaggio: è difficile marcare il confine della normale cartilagine e non confonderlo con una spaccatura articolare estesa.

Se la tomografia computerizzata non aiuta, è meglio usare l'artrografia. Il metodo è specificamente rivolto allo studio delle articolazioni (in particolare le superfici articolari e lo spazio articolare). Il metodo di affidabilità è alla pari con la radiografia. Una valutazione completa del giunto, la sua meccanica permette anche di prevedere l'ulteriore sviluppo della malattia e determinare la necessità di successive operazioni di sostituzione.

Basato sulla diagnostica a raggi X, diventa possibile determinare l'ulteriore piano di trattamento per il bambino. Se le deviazioni dalla norma sono insignificanti, la condizione può essere corretta con l'aiuto di una fitta fasciatura del bambino e indossando speciali costruzioni (ad esempio le staffe di Pavlik). Se i cambiamenti sono significativi, potrebbero essere necessari metodi più rigorosi per correggere la posizione degli arti nell'articolazione (intonaco, tavola con stiramento).

In nessun caso dovresti cercare di aggiustare tutto da solo se trovi una discrepanza nei piedi del bambino, senza consultare il medico, dato che puoi rendere il bambino disabile per il resto della tua vita.

Radiodiagnosi: controindicazioni

Ci sono alcune controindicazioni per la diagnostica a raggi X. Prima di tutto, dovrebbe essere notato problemi con il sistema immunitario. L'immunodeficienza, supportata da radiazioni a raggi X, può contribuire a cambiamenti nel midollo osseo, dopo di che sarà necessario consultare gli ematologi per curare la displasia e la dislocazione dell'articolazione dell'anca.

Un'altra controindicazione alla procedura a raggi X è la suscettibilità del bambino all'oncologia (per essere precisi, malattia da radiazioni).

Bisogna fare attenzione ai bambini radiologici con gravi difetti metabolici, con scarsa nutrizione dei tessuti, con evidente atrofia, con problemi esistenti con le ossa (osteoporosi giovanile idiopatica).

Se possibile, è meglio rifiutarsi di eseguire la procedura radiografica - dopo tutto, questo è un bambino, il cui corpo è estremamente suscettibile agli effetti dei raggi X. Non rovinare la sua salute con questo metodo. Sta a te accettarlo o meno - tuttavia, il danno ricevuto a causa dell'irradiazione non vale sempre la cura della dislocazione congenita.

Sulla base di quanto detto sopra, si può capire che la diagnostica a raggi X per la displasia dell'anca nei bambini è un metodo di ricerca quasi indispensabile. Nonostante tutta la sua nocività, solo i raggi X possono dare un quadro completo di ciò che sta accadendo nell'articolazione e aiutare a determinare il trattamento. Indubbiamente, importante è lo stile corretto del bambino, il contatto durante la sua attuazione del bambino con la madre. La cosa principale è il dosaggio corretto della dose di radiazioni e il corretto posizionamento del bambino sotto la radiografia, e quindi si può dimenticare i problemi con le articolazioni dell'anca.

Raggi X (radiografia) dell'articolazione dell'anca nei bambini

I problemi nel lavoro dell'apparato osteoarticolare, sfortunatamente, colpiscono persone di ogni età. Il corpo di un bambino ha le sue caratteristiche della struttura delle ossa, motivo per cui nei bambini durante la loro permanenza nell'utero, così come al momento della nascita, possono insorgere e svilupparsi patologie di ossa e articolazioni - sono chiamate congenite. Queste patologie includono la displasia dell'anca. Essendo rilevato nelle prime fasi della vita, questa violazione della struttura dell'apparato articolare può essere facilmente corretta e non comporta alcuna minaccia per la salute. Tuttavia, se la displasia non viene rilevata nei primi mesi di vita di una persona, e il suo trattamento non viene eseguito, nei casi più gravi può anche portare alla disabilità di una persona. Uno dei metodi più efficaci per diagnosticare la displasia è la radiografia delle articolazioni dell'anca nei bambini.

Radiografia delle articolazioni dell'anca: l'essenza del metodo

L'esame radiografico classico si basa sulla capacità di specifici raggi X di passare attraverso oggetti solidi di diversa densità con intensità diverse. Le radiazioni di questo tipo sono state scoperte alla fine del 19 ° secolo e, dopo 15-20 anni, hanno iniziato ad essere utilizzate nelle istituzioni mediche per scopi diagnostici.

L'esame del paziente avviene con l'uso di un apparecchio speciale. Il soggetto è posizionato nell'area in cui i raggi colpiscono e l'immagine è fissa, come se stesse fotografando il paziente. Invece di un film fotografico, viene usata una pellicola a raggi X trattata con una composizione chimica contenente bromuro d'argento, invece di una macchina fotografica, un apparato di produzione di raggi X che produce raggi X.

Le immagini ottenute in questo modo si distinguono per l'elevata accuratezza e l'informatività: le formazioni e le articolazioni ossee, in particolare quelle dell'anca, sono particolarmente bene e chiaramente visibili su di esse.

Cos'è la displasia e perché diagnosticare la sua presenza

Dei cento neonati, tre nascono con displasia TZB articolazioni. Una caratteristica del sistema muscoloscheletrico del bambino è la presenza di una quantità maggiore di tessuto cartilagineo rispetto all'osso. Le ossa del bambino non contengono ancora abbastanza calcio, sono più flessibili che negli adulti. Pertanto, le fratture del bambino non sono il fenomeno più comune, mentre hanno distorsioni e sublussazioni più spesso.

La displasia è una malattia congenita della struttura e dello sviluppo dell'articolazione dell'anca. La patologia può causare una violazione della sua mobilità e dislocazione cronica dell'anca. Non ci sono informazioni precise su ciò che diventa esattamente la causa del suo aspetto, per i medici ancora. Si ritiene che la violazione si sia formata nel feto a 2-3 mesi di gravidanza. Forse questo è facilitato dalle malattie infettive trasferite, dallo stato sfavorevole dell'ambiente, dagli effetti delle tossine e dalle cattive abitudini, come l'alcol o il fumo.

Un'altra teoria suggerisce che la formazione di un'articolazione TZB di sublussazione cronica contribuisca all'accumulo eccessivo di ossitocina - un ormone gravido, che provoca l'inizio del travaglio. Viene prodotto nel corpo della futura madre fino al terzo trimestre di gravidanza e provoca un aumento del tono muscolare nel feto, motivo per cui si sviluppa la displasia.

L'apparizione di una tale diagnosi è particolarmente promossa dal fatto di mentire nel feto con le gambe incrociate.

Il rischio di sviluppare patologie aumenta la posizione impropria del feto nell'utero, così come il fattore di predisposizione ereditaria.

In alcuni bambini nati con displasia TZB dell'articolazione, riposizionarla avviene arbitrariamente immediatamente dopo la nascita.

In realtà, la displasia è una mancata corrispondenza delle superfici articolari. Se il bambino giace a gambe incrociate, l'acetabolo e la superficie della testa del femore non sono in contatto diretto durante lo sviluppo. Anche normalmente, le articolazioni e le ossa del feto non sono particolarmente stabili - questo è dovuto alla necessità di facilitare il suo passaggio nel processo del parto. Tuttavia, nella displasia, lo sviluppo dei punti di ossificazione articolare si verifica con un ritardo e i nuclei di ossificazione sono più piccoli del normale. Il loro spostamento verticalmente-laterale rispetto alla posizione normale è chiaramente visibile. Inoltre, la displasia è caratterizzata da un rallentamento del processo di ossificazione.

Lo sviluppo di lussazioni e sublussazioni delle articolazioni TZB è anche possibile durante il parto, poiché l'articolazione di un neonato è costituita da tessuto cartilagineo e il grado di conformità della forma e della dimensione delle superfici articolari (congruenza articolare) è basso. La dimensione della testa del femore non corrisponde alla dimensione dell'acetabolo, i legamenti non sono elastici. Tutto ciò contribuisce alla comparsa di displasia dell'anca nei bambini.

Se la patologia non viene rilevata immediatamente dopo la nascita del bambino, allora sarà più difficile lavorare sulla sua correzione. Quando il bambino inizia a camminare, la displasia si manifesta in uno stato di zoppia, anche la differenza nella lunghezza delle gambe del bambino è evidente.

Quando un bambino raggiunge l'età di tre o quattro anni, diventa molto più difficile curare la displasia. Nell'età adulta, la corretta patologia non è più possibile. Inoltre, a causa della formazione impropria dell'apparato articolare, una persona può sperimentare zoppia, disturbi dell'andatura e sensazioni dolorose. La displasia aumenta il rischio di frattura dell'anca e contribuisce a una più rapida usura dell'articolazione, che può portare all'insorgenza della disabilità.

Articolazioni di displasia di stadio

A seconda di come l'apparato articolare e le sue parti sono suscettibili alla patologia, si distinguono tali stadi di displasia:

  • anticipazione: il grado più semplice, quando la testa dell'osso femorale può muoversi all'interno dell'acetabolo, e l'articolazione stessa è caratterizzata da instabilità;
  • sublussazione: la fase in cui i cambiamenti anatomici e morfologici iniziano a prendere forma, la testa del femore si allontana dalla cavità articolare, ma rimane all'interno del limbus (la plastica della cartilagine, che non consente alla testa di muoversi verso l'alto);
  • dislocazione: in questo caso, la testa dell'anca si estende completamente dalla cavità articolare, mentre il limbus è spostato verso l'alto, i legamenti dell'articolazione sono tesi.

In quali casi vengono dati ai bambini radiografie di articolazioni TZB.

La responsabilità per la salute del bambino fin dai primi giorni, ad eccezione dei genitori, è a carico di un neonatologo e un pediatra. Questi medici trascorrono il primissimo nella vita dell'ispezione del bambino. Per quanto riguarda l'ortopedico, i genitori con lui dovrebbero raggiungerlo non più tardi di un mese dopo la sua nascita.

Tuttavia, anche prima di visitare l'ortopedico, i genitori stessi o il pediatra possono sospettare displasia durante l'esame iniziale. Questo è possibile con una grave patologia, nel caso in cui la testa del femore lasci completamente l'acetabolo. Se la displasia non è così colpita dall'apparato articolare, solo uno specialista della qualifica appropriata può determinarlo.

Segni che dovrebbero allertare genitori e pediatri:

  • violazione della mobilità dell'articolazione, difficoltà di allevamento della coscia, al punto che il bambino piange quando prova a spingere la gamba da parte;
  • asimmetria delle pieghe inguinale e gluteo: sul lato in cui l'articolazione è affetta da displasia, sono più pronunciate;
  • accorciamento della gamba, se la patologia si sviluppa solo su una articolazione;
  • Sintomo di schiocco: la testa del femore esce dalla cavità articolare con un suono caratteristico quando il bambino flette le gambe alle articolazioni del ginocchio e dell'anca.

La diagnosi di patologia può avvenire direttamente in ospedale mentre il bambino è presente con la madre dopo il parto. La displasia può rivelare un ortopedico durante il primo ricevimento. In ogni caso, se uno dei medici trova segni di displasia nel bambino, diventa necessario valutare visivamente il grado di danno all'articolazione, la sua struttura, la forma dei suoi componenti e il modo in cui entrano in contatto. Per questi scopi, il medico invia il bambino alle procedure diagnostiche.

La radiografia delle articolazioni dell'anca nei bambini non viene eseguita in tutti i casi. A causa del fatto che la procedura è correlata all'irradiazione con raggi X del paziente, i bambini di età inferiore ai tre o quattro mesi in genere non sono raccomandati per eseguire i raggi x. Il chirurgo ortopedico può prescrivere misure preventive senza raggi X, ad esempio:

  • l'uso di pneumatici morbidi con meccanismo di separazione;
  • massaggio dei muscoli glutei;
  • corso di ginnastica terapeutica speciale.

In ogni caso, il medico decide se indirizzare il bambino su un'ecografia dell'articolazione o sui raggi x. Alcuni medici sono guidati dal principio "ogni diagnosi è migliore dell'assenza di esame e trattamento". L'implementazione dei raggi X è consigliabile se i benefici delle informazioni ricevute superano il rischio probabile per la salute del bambino dall'esposizione alle radiazioni. Altrimenti, il medico dà al piccolo paziente un rimando a un'ecografia dell'articolazione.

Rischi e pericoli di una radiografia dell'anca in un bambino

Prima dell'inizio della pubertà, si ritiene che l'implementazione della radiografia per il paziente sia mostrata solo in casi eccezionali. Inoltre, tra le procedure dovrebbe esserci un intervallo di almeno 6 mesi. I raggi X dell'anca non sono raccomandati per i bambini più di due volte all'anno.

Le radiografie controindicazioni per il bambino sono:

  • immunodeficienza e altri disturbi nel sistema immunitario;
  • predisposizione alle malattie oncologiche;
  • disordini metabolici;
  • atrofia evidente dell'organo o del muscolo;
  • patologia diagnosticata dell'apparato osseo.

Questo metodo diagnostico può influire negativamente:

  • cellule sessuali;
  • cellule del midollo osseo;
  • lenti per gli occhi;
  • cellule epiteliali, formando le mucose degli organi e della pelle;
  • organi endocrini.

Nonostante questo, il metodo di esame a raggi X delle articolazioni nei bambini è ancora spesso utilizzato dai medici, in quanto è il più efficace e obiettivo di quelli esistenti. Permette di determinare la presenza di lussazione o displasia con un'accuratezza del 75%.

Preparazione della tecnica del bambino e della procedura

Prima di eseguire la radiografia delle articolazioni dell'anca, non è necessario eseguire alcuna misura preparatoria specifica. Per i pazienti molto giovani, è necessario seguire il sonno e l'alimentazione normali. I bambini più grandi di uno o uno anni e mezzo possono chiaramente e in termini generali spiegare cosa accadrà durante i raggi X, dire loro che la procedura imminente è indolore e non dovrebbe avere paura.

Il bambino nel processo di raggi X sdraiato sulla schiena. In questo caso, le gambe del paziente devono essere distese diritte, non devono essere piegate. Nei neonati, le gambe si avvicinano al corpo e si spostano leggermente verso l'interno.

Se il bacino del bambino viene premuto a fondo con una cassetta sul piano del divano o del tavolo, i suoi movimenti non interferiranno con la fissazione dell'immagine. I genitali sono coperti con un grembiule di piombo protettivo per prevenire l'esposizione all'esposizione ai raggi X.

Se non ci sono controindicazioni all'uso dell'anestesia, la procedura può essere eseguita inserendo il paziente in anestesia generale per garantire l'accuratezza e la qualità delle immagini.

Il processo di decodifica dei risultati del sondaggio

Dopo che il radiologo ha ricevuto le immagini radiografiche, ha bisogno di interpretarle e trarre una conclusione.

Per decifrare i risultati, esiste una tecnica speciale chiamata circuito di Hilgenreiner. Comprende le seguenti categorie:

  • angolo acetabolare;
  • Linea Hilgenreiner;
  • la distanza tra le placche metafisiche e la linea di Hilgenreiner, denotata dalla lettera h;
  • la distanza da h ai contorni inferiori della placca vestibolare, denotata come d.

L'angolo acetabolare è definito come l'area tra due piani - la linea di cartilagine e tangente a forma di epsilon, che passa attraverso i bordi delle cavità articolari.

La linea di Hilgenreiner è tenuta orizzontalmente, attraverso la cartilagine a forma di Y nei punti più bassi dell'Ilium.

La distanza h viene misurata dalla linea di Hilgenreiner al centro della piastra metafisaria dell'osso prossimale del femore. Può essere usato per tracciare quanto la testa dell'anca è spostata rispetto alla cavità articolare.

Lo spazio d mostra lo spostamento laterale della testa rispetto alla cavità incernierata.

Lo schema rende possibile rappresentare l'articolazione nella proiezione tridimensionale. Anche nelle prime fasi, consente di rilevare la maggior parte delle patologie e dei disturbi dello sviluppo dell'articolazione.

Per una maggiore affidabilità, lo schema prevede ulteriori indicatori: le linee di Calvet e Shenton. Il primo collega il bordo superiore del collo del femore con il bordo esterno dell'ileo e normalmente dovrebbe essere continuo. Se la linea è interrotta, può indicare una mancanza di integrità dell'apparato articolare.

La linea di Shenton è una continuazione della circonferenza dell'acetabolo, sotto forma di una proiezione sulla superficie mediale del collo del femore. La sua lacrima indica spostamento laterale-prossimale del femore.

Esistono anche schemi ausiliari per la decodifica di radiografie dell'articolazione TZB nei bambini: lo schema di Reinberg e lo schema di Ombredan.

Come la radiografia dell'articolazione dell'anca di un bambino viene interpretata secondo lo schema di Rheinberg

Questa tecnica di interpretazione dell'immagine utilizza la linea mediana sacrale, la linea orizzontale attraverso le cime della cartilagine a Y ei centri dei nuclei di ossificazione nelle teste femorali (linea A), e la linea verticale attraverso la sporgenza laterale superiore dell'acetabolo (linea B). Inoltre, la definizione della norma della condizione articolare è associata alla posizione del bordo inferiore del collo del femore - durante il normale sviluppo dell'articolazione, attraversa il contorno inferiore dell'osso inguinale.

Tra la linea B e la linea mediana sacrale, viene disegnata una linea ausiliaria B1, la cui lunghezza aiuta a valutare la condizione dell'articolazione.

La displasia è determinata se l'estremità prossimale del femore è sopra la linea A e, per così dire, al di fuori del piano B.

Qual è lo schema di Ombredan

Nel processo di studio dei risultati della radiografia, il dottore in figura disegna una linea orizzontale lungo la sinostosi che collega le ossa pubiche e iliache. Una perpendicolare verticale viene disegnata sul bordo esterno dell'acetabolo dell'articolazione. Questa cavità articolare perpendicolare è divisa in segmenti uguali, in relazione ai quali viene valutata la conformità dell'anatomia dell'articolazione rispetto agli indici normali.

Norma e deviazioni nell'immagine delle articolazioni dell'anca

L'immagine risultante del giunto, se è in uno stato normale, visualizza la testa dell'osso femorale, situato nella cavità articolare, che ha l'aspetto di una tacca. Al centro, la testa è attaccata alla superficie della cavità con un legamento rotondo e una capsula dell'articolazione. Dall'alto, la testa è tenuta in una posizione normale con l'aiuto di un limbus - una piastra cartilaginosa. L'intero apparato articolare è sostenuto dall'esterno dal sistema muscolare della coscia.

La displasia nella foto è caratterizzata da uno sviluppo ritardato dell'ossificazione. I nuclei di ossificazione sono di piccole dimensioni rispetto alla norma. La dislocazione o sublussazione può essere rilevata dallo spostamento laterale e verticale di questi nuclei, grazie all'uso di schemi Ombredan, Rheinberg, Hilgenrein.

Modi aggiuntivi e alternativi per studiare la condizione delle articolazioni

In generale, la radiografia dell'articolazione dell'anca nei bambini fornisce informazioni sufficienti per determinare la presenza di displasia e il grado di sviluppo. Tuttavia, se la procedura non è altrettanto efficace, il medico prescrive una tomografia computerizzata dell'articolazione. Questa tecnica è anche associata all'uso dell'irradiazione a raggi X, ma la dose di carico di radiazione sul corpo da essa è molto inferiore rispetto a quella a raggi X. La TC, specialmente con l'uso di un mezzo di contrasto, consente di indagare le strutture profonde dell'apparato articolare, nonché le condizioni delle superfici articolari. Tutte le strutture ossee appaiono più contrastanti e sature rispetto all'immagine a raggi X, tuttavia, la difficoltà sta nel fatto che il confine della normale cartilagine può essere confuso con l'espansione dello spazio articolare.

Anche se i risultati della TC non consentono al medico di valutare oggettivamente la condizione dell'articolazione e l'entità del danno, può essere prescritta l'artrografia - una radiografia dell'articolazione con un agente di contrasto. Nelle immagini dell'artrografia vengono visualizzate tutte le parti dell'apparato dell'articolazione, incluse le superfici articolari e la loro struttura, così come lo spazio articolare.

Il modo più delicato per diagnosticare la condizione dell'articolazione è ancora considerato l'ecografia - un metodo innocuo e indolore che utilizza le proprietà delle onde ultrasoniche per visualizzare un'immagine dello stato di organi interni, muscoli, tessuti e articolazioni. Durante il primo mese di vita, si raccomanda ai bambini di avere un'ecografia delle articolazioni dell'anca come profilassi. Tuttavia, l'informatività degli ultrasuoni è in qualche modo inferiore ai raggi X.

L'anatomia normale delle articolazioni dell'anca implica che le teste delle ossa femorali si correlano in dimensioni con il diametro della cavità articolare, hanno una buona mobilità e sono sufficientemente fissate nella cavità con legamenti, limbo e capsula, e durante il movimento dell'arto nell'articolazione non ci sono suoni estranei, ad esempio, clic scricchiolio.

Anomalie congenite nello sviluppo dell'articolazione sono provocate da molti fattori, anche se oggi non esiste una giustificazione scientifica per le cause oggettive della displasia.

La displasia è un disallineamento di dimensioni e una violazione della congruenza delle superfici articolari, dislocazione o sublussazione del femore, in cui la sua testa entra erroneamente nell'acetabolo. La patologia non viola semplicemente la mobilità dell'articolazione - se non è identificata nell'infanzia, progredisce nell'età adulta, contribuisce all'accelerazione dell'usura e dell'articolazione dell'articolazione e può causare disabilità.

Al fine di prevenire tale sviluppo di eventi, è necessario monitorare attentamente la presenza nel bambino di segni che indicano una violazione del lavoro del comune. Di solito, al neonato viene data un'ecografia, ma nei casi difficili i medici parlano della necessità di fare del bambino una radiografia dell'articolazione dell'anca. Il metodo di esame consente di diagnosticare la displasia con una probabilità fino al 75%. Sulla base delle immagini disponibili, il medico determina il livello di sviluppo della displasia articolare e sviluppa anche le tattiche di trattamento.

Decodifica articolazioni dell'anca a raggi X.

L'instabilità dell'anca nei bambini, anche nell'infanzia, è un fenomeno molto diffuso. La diagnosi di displasia nelle fasi iniziali e il trattamento tempestivo prima che il bambino raggiunga 1-1,5 mesi consente di eliminare completamente la malattia ed evitare numerose complicazioni ed effetti avversi. Il più preciso e informativo è un esame a raggi X.

Nozioni di base del metodo

Se si sospetta la displasia, la lussazione dell'anca, i cambiamenti nelle superfici articolari e altre patologie nei pazienti giovani, viene eseguito l'esame a raggi X, che è uno studio dettagliato della testa del femore da tutti i lati.

In condizioni normali, la sacca articolare dell'anca si trova anatomicamente tra la testa della coscia e l'ileo. In caso di violazione dei tessuti, la formazione del falso tetto dell'acetabolo, spostamento della testa del femore, distorsioni. Il risultato della patologia può essere zoppicante.

Nei bambini con displasia dell'anca, la radiodiagnosi è un metodo efficace e sicuro anche per i bambini. Per i pazienti giovani di età superiore a 5 mesi, questo è l'unico modo per diagnosticare.

I raggi X possono determinare la malattia nelle fasi iniziali dello sviluppo del processo patologico ed evitare molte conseguenze spiacevoli. Con la displasia dell'anca, i raggi X forniscono l'opportunità di effettuare una diagnosi accurata e sviluppare un trattamento adeguato nel 70% dei casi clinici.

Chi fa lo studio?

I raggi X vengono prodotti se si osservano i seguenti segnali di pericolo:

  1. Limitazione della capacità di abduzione dell'anca nella zona interessata.
  2. Asimmetria delle pieghe femorali degli arti inferiori.
  3. Crunch e suono particolare durante lo spostamento.
  4. Lo zoppicare.
  5. Funzione del motore compromessa.
  6. Rumore di dolore pronunciato, localizzato nella regione pelvica.

L'indicatore principale è che una gamba è più corta dell'altra e quando sono diluite in una posizione piegata, la violazione appare con un angolo inferiore a 60 °. Nei bambini più grandi, l'andatura cambia, si lamentano del dolore alle gambe, specialmente durante il movimento, lo sforzo fisico e il camminare.

Ai primi sintomi di un bambino, dovresti consultare un medico ed eseguire l'esame necessario. Questi specialisti come ortopedico, radiologo e pediatra dirigono la radiografia dell'articolazione dell'anca nei neonati.

È possibile sottoporsi a diagnosi in istituti medici statali e centri medici privati ​​che dispongono di attrezzature speciali.

Preparazione per la procedura per bambini di età diverse

La ricerca radiografica spaventa molti giovani genitori, perché la tecnica comporta un certo carico di radiazioni sul corpo. Tuttavia, secondo i medici, con una preparazione adeguata e l'uso di attrezzature di alta qualità, questa procedura diagnostica è praticamente sicura anche per i neonati.

Il metodo non richiede una formazione specifica. Immediatamente prima della manipolazione, sul soggetto viene indossato uno speciale grembiule di piombo, che gli consente di proteggersi da eccessive radiazioni dell'hardware.

Nei neonati con radiografia, le gambe vengono premute sul corpo, spostando strettamente il bacino in una speciale cassetta. Tuttavia, la maggior parte dei medici preferisce l'ecografia per coloro che non hanno ancora 3 mesi.

È importante che durante il periodo di diagnosi radiografica il bambino sia in uno stato di riposo completo. Questo è necessario per evitare possibili errori ed errori nei risultati. Pertanto, è necessario dargli da mangiare mezz'ora prima della procedura (se fatto più tardi, aumenta la probabilità di rigurgito).

Per i pazienti della fascia di età di due anni, è necessaria la preparazione psicologica. I genitori e i medici dovrebbero dire in anticipo ciò che si aspettano, spiegare che la procedura è assolutamente indolore, ma durante questa fase vale la pena fermarsi un momento e non fare alcun movimento.

Inoltre, appena prima di visitare l'ufficio del medico, si consiglia a un bambino di fare un clistere di pulizia per evitare possibili sollecitazioni a defecare durante l'esame e possibili errori nella valutazione delle informazioni ricevute a causa di ostruzioni nell'area intestinale. Prima della procedura, tutti i ponti di metallo, inclusi gli abiti con bottoni di ferro, vengono rimossi dal bambino.

Affinché il paziente rimanga in uno stato calmo e non si muova durante la diagnostica, i medici raccomandano innanzitutto di metterlo a letto, parlare, leggere fiabe, cantare canzoni, ecc. Quando si eseguono radiografie nei bambini, la preparazione di una natura psicologica è di fondamentale importanza.

In alcune situazioni, i medici raccomandano per tre giorni prima dell'esame di seguire una certa dieta, eliminando dalla dieta (se non stiamo parlando di neonati) i seguenti alimenti:

  • latte intero e intero;
  • frutta e verdura crude;
  • pane nero, varietà di segale;
  • bevande gassate

Se il bambino è allattato al seno, devono essere rispettate le restrizioni dietetiche della madre elencate sopra.

Condurre e decodificare TBS a raggi X.

La domanda su come la radiografia dell'articolazione (anca) viene eseguita in piccoli pazienti riguarda molti genitori. Il diagramma a raggi X dell'articolazione femorale e dell'anca è estremamente semplice.

La procedura viene eseguita in posizione supina. Il dottore raddrizza le gambe del bambino e le tira in avanti un po '. È inaccettabile rimanere in posizione eretta, si dovrebbe anche evitare che le gambe siano piegate sotto il ginocchio e nell'area di TBS.

Nella fase successiva, il medico con l'aiuto dell'apparecchiatura radiografica visualizza la testa dell'osso del collo del femore, valuta lo stato del tessuto osseo e la cartilagine dell'articolazione. La durata della procedura è di non più di pochi minuti, il che rende possibile raccomandarlo anche ai più piccoli.

La decodifica dei risultati della TBS a raggi X inizia nel processo di esame. In caso di dislocazione congenita, la sublussazione diventa immediatamente nuclei di ossificazione visibili nell'area in esame.

Inoltre, il medico può identificare le seguenti manifestazioni e anomalie caratteristiche della displasia:

  • accorciamento e forma arrotondata del tetto acetabolare;
  • lo spostamento della testa pelvica nella direzione delle varie linee;
  • pendenza della cavità articolare;
  • deformazione delle strutture cartilaginee;
  • TBS tessuto compatto.

Le informazioni ottenute nel corso dello studio saranno utilizzate da specialisti per valutare e decifrare ulteriormente i dati, effettuare una diagnosi accurata e sviluppare un corso di trattamento che sia il più ottimale in ciascun caso particolare.

Gli indicatori ottenuti consentono di determinare la seguente gravità della malattia TBS:

  1. 1 ° grado (prediscrezione) - sottosviluppo del tessuto osseo e della cartilagine senza spostamento della testa e alterazioni patologiche nei legamenti, nei muscoli.
  2. Grado 2 (sublussazione) - separazione della testa del femore dalla cavità articolare. Deviazione angolare - fino a 75 °. In questo stato, è richiesto un trattamento obbligatorio, condotto principalmente con metodi conservativi.
  3. 3 ° grado (dislocazione) - uno spostamento significativo dell'osso del collo del femore, alterazioni patologiche dell'articolazione. Deviazioni dei valori normali degli angoli - oltre 75 °. Con tali risultati, è richiesto un intervento chirurgico immediato.

Le immagini radiografiche ottenute consentono di valutare le condizioni dell'osso e dei tessuti molli, per determinare lo stadio del processo patologico, possibili complicazioni associate.

Decodificare il risultato della radiografia è un dottore. I genitori possono ottenere una conclusione medica nelle loro mani dopo 30 minuti - 1 ora dopo la procedura diagnostica.

Radiografia in condizioni normali e displasia

L'indicatore principale della norma e le deviazioni nella displasia sono le dimensioni dell'angolo acetabolare - le linee che passano attraverso la cartilagine. Che cosa significa la norma sull'immagine dell'anca?

In condizioni normali, l'ampiezza di questa angolazione nei bambini di età inferiore ai tre mesi è di circa 30 °. In età avanzata, il tasso è di 20 °. Se le cifre sono più alte o più basse del normale, possiamo parlare di una violazione dello sviluppo dell'articolazione dell'anca. In presenza di displasia, l'angolo acetabolare è inferiore a 15 °.

Lo spostamento della testa dell'anca è normalmente variabile tra 9 e 12 cm Nel caso della patologia TBS, le dimensioni di questa dimensione sono inferiori a 15 mm.

Nel decifrare i risultati dello studio radiologico, i medici considerano i seguenti fattori:

  • indicatori di corrispondenza orizzontale;
  • grado e indice di copertura

La diagnosi finale è fatta alla presenza di un numero di deviazioni dalla norma, prendendo in considerazione l'età da bambini, il quadro clinico, i sintomi e l'analisi della storia raccolta.

Qual è la displasia dell'anca?

È una patologia del sistema muscolo-scheletrico, questa malattia è anche chiamata dislocazione femorale congenita. Nella maggior parte dei casi, è l'articolazione dell'anca che viene colpita.

Tra le possibili cause di malattia del medico sono i seguenti fattori:

  • predisposizione genetica;
  • violazione dello sviluppo fetale intrauterino;
  • disturbi ormonali;
  • presentazione pelvica del feto;
  • dimensione del bambino troppo grande;
  • la futura madre ha un numero di malattie ginecologiche.

In alcune situazioni, il bambino viene ferito direttamente durante il processo di nascita. Tra i principali sintomi di questa patologia nei pazienti giovani (fino ad un anno), i medici ortopedici distinguono quanto segue:

  • disposizione asimmetrica delle pieghe glutei e poplitee;
  • difficoltà nel cercare di sciogliere le gambe del bambino piegate al ginocchio;
  • crunch specifico alla palpazione;
  • rotazione del femore compromessa.

Se cerchi di allargare le gambe piegate alle ginocchia, il bambino inizia a piangere forte, agendo in su, ecc. Nei pazienti giovani di età superiore ad un anno, i seguenti segni clinici indicano la malattia:

  • zoppicare sull'arto colpito;
  • sottosviluppo dei muscoli glutei;
  • violazione delle funzioni motorie;
  • diversa lunghezza delle gambe;
  • frequenti camminate sulle calze.

La displasia deve essere adeguatamente e adeguatamente trattata e in tenera età. Altrimenti, la malattia progredirà, il che può portare allo sviluppo di complicanze e disturbi correlati:

  1. Ritardo dello sviluppo fisico (tali bambini iniziano a camminare molto più tardi della loro età di un anno).
  2. Scoliosi.
  3. Disturbi patologici localizzati nella regione spinale.
  4. Terminazioni nervose pizzicate, irte di diminuzione della sensibilità, intorpidimento degli arti inferiori.
  5. Gonfiore.
  6. Perdita della funzionalità dell'articolazione dell'anca.
  7. Asimmetria pelvica

Tutti questi fattori possono portare alla completa invalidità del paziente. Nell'adulto e persino nell'adolescenza, è possibile eliminare la displasia solo chirurgicamente, con l'aiuto dell'artroplastica. Nei piccoli pazienti, la malattia può essere curata con l'aiuto di metodi conservativi.

La pratica medica ha dimostrato che fino a sei mesi di età, la displasia può essere completamente curata senza ricorrere alla chirurgia. Nella fascia di età da uno a 11 anni, il corso terapeutico è più lungo, molto spesso è necessaria un'operazione. Nel caso in cui il trattamento inizi quando il bambino ha già imparato a camminare, le possibilità di un recupero completo sono minime.

Pertanto, la diagnosi tempestiva (radiografia) e la correzione della malattia sono così importanti.

Correzione della patologia

La libertà dalla patologia dei pazienti giovani, curata nelle prime fasi, viene effettuata con metodi parsimoniosi e conservativi. A tal fine, i medici usano i seguenti metodi efficaci:

  • fasciare i neonati con un metodo ampio - consente di regolare la dislocazione, senza violare la libertà di movimento;
  • calco in gesso;
  • uso di strumenti e attrezzature ortopediche speciali (staffe).

Le seguenti procedure fisioterapeutiche possono anche essere raccomandate per un piccolo paziente:

  • esposizione ad ultrasuoni;
  • elettroforesi;
  • fonoforesi;
  • agopuntura;
  • tecnica apmlipulse;
  • applicazioni di fango sulla zona interessata;
  • ozocerite.

Puoi tenere un massaggio, che dà un buon effetto terapeutico. Esistono diverse semplici tecniche che i genitori possono utilizzare da soli a casa:

  1. Sfregamento e leggero sfregamento delle zone della caviglia, del piede, della coscia e del ginocchio.
  2. Movimenti circolari di sfregamento nella coscia, legamenti, tendini, gruppi muscolari.
  3. Colpi leggeri, movimenti massaggianti, a partire dalla regione lombare, passando gradualmente verso i fianchi, l'area dei glutei.

I bambini più grandi possono essere mostrati in terapia fisica, nuoto.

I medici-ortopedici ricorrono all'intervento chirurgico in casi eccezionali, gravi e trascurati. Le operazioni non sono raccomandate per i bambini di età inferiore ai 5-6 anni.

I metodi di chirurgia e la scala dell'intervento dipendono dallo stadio del processo patologico e dal grado di complessità. La preferenza è data alle tecniche minimamente invasive caratterizzate da invasività minima, una gamma ristretta di controindicazioni, complicanze postoperatorie e recupero accelerato.

Il periodo di riabilitazione dopo l'intervento comporta anche la pratica di ginnastica, fisioterapia, corsi di massaggio. Lo schema di trattamento in bambini con patologia di TBS è sviluppato esclusivamente da un dottore singolarmente. Il medico prende in considerazione età, caratteristiche del corpo e altri fattori.

Controindicazioni per radiografia nei bambini

I medici specialisti identificano le principali controindicazioni cliniche per l'esame radiografico:

  1. Immunodeficienza.
  2. Disordini nel funzionamento del midollo osseo.
  3. Debolezza del sistema immunitario.
  4. La condizione generale grave del bambino, la presenza di processi infettivi acuti, infiammatori, malattie di natura cronica nello stadio di esacerbazione pronunciata.
  5. Pneumotorace aperto.

Se usato nella ricerca a contrasto:

  1. Maggiore sensibilità individuale agli effetti degli agenti di contrasto utilizzati nei raggi X.
  2. Funzionalità renale compromessa.
  3. Patologia epatica
  4. Malattie della ghiandola tiroidea.
  5. La tubercolosi procede in una forma attiva.
  6. Diabete mellito nella fase di scompenso.

Gli esperti sconsigliano l'esecuzione di una radiografia a un neonato, prescrivendo questo studio solo in casi eccezionali se ci sono determinate indicazioni mediche.

La decisione di condurre un esame radiologico di un piccolo paziente viene presa dal medico individualmente. Prima di ottenere un rinvio per la procedura, il bambino subisce una visita medica completa, e passa i test necessari per escludere possibili controindicazioni e restrizioni.

La norma sulla radiografia delle articolazioni dell'anca nei bambini suggerisce lo stato normale di tutti gli elementi articolari del piccolo paziente, la larghezza ottimale dello spazio articolare, l'angolo acetabolare. Nonostante il fatto che i raggi X siano accompagnati da un certo carico di radiazioni, i moderni metodi di ricerca e le misure precauzionali riducono i possibili rischi ai valori minimi.

La radiografia oggi è il modo più informativo ed efficace per identificare la displasia e altre patologie articolari dell'anca nei bambini nelle fasi iniziali dello sviluppo. Grazie a questa procedura, è possibile diagnosticare una malattia pericolosa in modo tempestivo e condurre una terapia efficace con metodi conservativi, evitando numerose conseguenze e complicazioni, la necessità di interventi chirurgici e protesi in futuro.