Com'è il recupero del midollo spinale dopo l'infortunio?

Ogni persona nella sua vita è costantemente esposta a varie lesioni fisiche. Alcuni di loro non possono causare disagio, mentre altri, ad esempio, danni al midollo spinale possono causare un'impronta di vita. Pertanto, in questo caso, è importante non solo un trattamento competente e qualificato, ma anche il processo di recupero del midollo spinale per tornare a una vita a tutti gli effetti.

Possibile danno

Le lesioni scheletriche sono aperte e chiuse, con lesioni del midollo spinale e senza complicazioni. Secondo un luogo localizzato, possono essere nel compartimento cervicale, toracico, lombare, del coccige. L'integrità del tessuto del midollo spinale si verifica sia nel trauma chiuso che in quello aperto. Danni per lo più osservati nella regione lombare e cervicale.

La lesione del midollo spinale è un tipo molto comune di lesione. Combina cambiamenti funzionali reversibili e irreversibili. Dopo l'infortunio, si verifica un disturbo di conduzione completo (paralisi flaccida, fallimento della funzionalità della zona pelvica). I danni possono causare ipotensione muscolare, areflessia e disturbi della sensibilità.

Segni di lesioni spinali sono lesioni da schiacciamento, emorragie, che portano a una rottura morfologica del midollo spinale, danno parziale o completo. La formazione di cambiamenti patologici può essere di natura primaria e secondaria. In questa fase, l'integrità esterna del midollo spinale non è danneggiata, ma i processi di conduzione saranno distrutti.

La contusione vertebrale ha una gravità diversa, pertanto, tenendo conto della lesione risultante, vi è il rischio di sviluppare deficit neurologici. Gravi danni alla materia cerebrale provocano il verificarsi di shock spinale. Colpisce il decorso della malattia. È un processo patofisiologico caratterizzato da attività sensoriale, motoria e riflessa compromessa.

L'ematoma è accompagnato da disfunzione del midollo spinale, può manifestarsi sotto forma di paralisi, ipotensione muscolare e un taglio nell'arto. Lo shock spinale maschera il quadro clinico della malattia. Il paziente ha una sindrome di conduzione inferiore.

commozione cerebrale

Insufficienza a breve termine della funzionalità dell'arto inferiore, manifestata dalla ritenzione urinaria. La lesione ha i suoi sintomi e si riferisce a un tipo stabile di lesioni al midollo spinale.

Un medico che esamina l'area interessata rileva visivamente un'emorragia in un sito localizzato, gonfiore, ma il movimento è illimitato. Ci sono molti sintomi e possono manifestarsi in modi diversi. Ad esempio, un disturbo della sensibilità, in tale stato sembra al paziente che la pelle d'oca insinuarsi sul suo corpo, poi c'è formicolio, intorpidimento.

Violazione del lavoro con la vescica, intestino, ridotta forza nei muscoli. In alcuni casi, possono verificarsi diarrea, flatulenza, stitichezza. Il danno completo alla regione spinale risulta in una mancanza di sensibilità, movimento e interruzione dell'integrità del tessuto osseo.

I sintomi più comuni sono:

  • perdita di coscienza;
  • debolezza in parti del corpo;
  • mal di schiena;
  • problema dell'equilibrio;
  • respiro difficile;
  • posizione curva della colonna vertebrale.

Rottura del midollo spinale

Accompagnato da una perdita di attività motoria vicino al centro del danno, come risultato, può portare alla disabilità. La malattia traumatica è caratterizzata da areflessia, ipertensione arteriosa, paralisi.

La forma trascurata della malattia minaccia di conseguenze irreversibili, pertanto il rilevamento tempestivo di una lacuna può prevenire un ulteriore sviluppo della malattia. Al ricevimento di una lesione, inizia la morte cellulare. Ma a causa del fatto che i segmenti vicini non hanno perso la capacità di memoria, il processo di ripristino è più veloce.

Ma succede che dopo una ferita complessa, i modi in cui viene mantenuta la comunicazione con i segmenti vengono distrutti. In questo caso, il funzionamento dell'intero corpo è bloccato per un periodo, per un periodo sconosciuto.

Il principale sintomo di un midollo spinale parzialmente lacerato è lo shock spinale. Accompagnato dal lavoro autonomo del sistema cardiaco, dagli organi respiratori, dalla disabilitazione della colonna vertebrale danneggiata. Questa condizione è altrimenti chiamata "stupore" e, secondo la pratica medica, le persone con tale diagnosi non vivono a lungo.

compressione

Uno stato in cui gli impulsi nervosi sono bloccati, o può smettere di trasmettere un segnale per un certo tempo. Sullo sfondo della ferita, c'è una deformazione, uno spostamento della sostanza spinale. C'è spremitura anteriore, interna e posteriore.

Con spremitura anteriore, una dislocazione spinale, un frammento osseo, una perdita di un disco segmentato sono significati. Interno causato da gonfiore della regione spinale. Ma la spremitura posteriore può essere innescata da un legamento lacerato, dalla presenza di un elemento alieno nella cavità articolare o da una colonna vertebrale danneggiata.

Precedendo l'aspetto della spremitura - frattura dello scheletro, emorragia, rottura dei dischi intervertebrali, tumori maligni, infezione. Per avere un effetto patogeno sul midollo spinale e aggravare la condizione della vertebra è in grado di - un vaso artero-venoso. L'area interessata è causata non solo dalla paralisi, priva di sensibilità, debolezza. La sindrome di dolore, la pressione arteriosa direttamente amplifica. C'è debolezza agli arti inferiori, forte dolore alla schiena, intorpidimento alle gambe e un sistema digestivo disturbato.

La persona può lamentare stanchezza, sudorazione eccessiva, minzione frequente, stitichezza. Nel tempo, paresi, aumento dell'attività dei tendini, ritenzione urinaria. Questi sintomi hanno una manifestazione pronunciata, quindi sono molto difficili da non notare.

hemorrhachis

È un sanguinamento in cui il sangue può accumularsi nell'ematoma o riempire un componente del midollo spinale. Si diffonde attraverso di esso, provocando la distruzione del tessuto nervoso, la compressione dei percorsi motori e delle strutture cerebrali. Provoca la lesione parziale della regione spinale, può interessare l'intero diametro. Accompagnato da un'eccessiva effusione di sangue nello spazio della parte cerebrale.

Le cellule spinale morte a seguito dell'ematomielia non vengono rinnovate, ma, al contrario, vengono sostituite da un nuovo tessuto gliale con formazione di osso. Il sangue eccessivo viene assorbito. Quando la malattia viene violata sensibilità alla temperatura, vi è una lesione delle corna posteriori del midollo spinale. La paralisi si sviluppa, accompagnata da una diminuzione del tono muscolare, cambiamenti atrofici nei muscoli muscolari.

L'anatomia del midollo spinale cervicale ha la natura spasmodica della paresi degli arti inferiori e superiori. Accompagnare un atto del genere violando l'attività di minzione, incontinenza, sciatica. La patologia del midollo spinale toracico è caratterizzata da paresi delle terminazioni inferiori, dolore radicolare nella regione lombare. Possono dare dolore alle gambe. In violazione della sensibilità, si sviluppa la paresi periferica.

Metodi di trattamento

Come si sta riprendendo il midollo spinale dalle ferite? Dato che questo è un grave infortunio, dopo l'infortunio, dovrai sottoporti a un lungo percorso terapeutico e alla riabilitazione. In caso di operazione riuscita, al paziente non è garantito il pieno recupero della funzione motoria.

I moderni metodi di riabilitazione possono migliorare e migliorare la prognosi per la ripresa del sistema muscolo-scheletrico e la convalescenza precoce. La riabilitazione fisica include:

  • trattamento farmacologico;
  • Terapia fisica;
  • massaggio;
  • intervento chirurgico

Il trattamento farmacologico prevede l'uso di droghe. Utilizzare antidolorifici, antinfiammatori, antidolorifici. La terapia ormonale riduce gonfiore, infiammazione, shock doloroso.

Per il trattamento del processo infettivo vengono utilizzati antibiotici. I rilassanti muscolari dell'azione centrale hanno un effetto positivo sul ripristino della condizione traumatica del paziente (Mydocalm, Baclofen). La dopamina, l'atropina, il metilprednisolone sono usati nello shock spinale. L'ultimo rimedio aiuta a migliorare l'apporto di sangue al midollo spinale. La vitamina E è usata come antiossidante e Relanium aiuterà ad eliminare le complicanze e gli effetti dell'ipossia.

Complesso medico

La terapia di esercizio è volta a ripristinare le funzioni motorie del sistema di supporto, rafforza il corpo muscolare. Per evitare danni ripetuti all'esercizio, è consigliabile esibirsi in piscina. Il carico sulla schiena con il tempo può essere aumentato, altre lezioni si svolgono in palestra utilizzando diversi simulatori.

Il complesso di esercizi è efficace nella riabilitazione delle lesioni del midollo spinale cervicale. Per farli dovrebbero fare attenzione a non danneggiare i tessuti nervosi. L'esercizio viene eseguito sotto la supervisione del medico o dell'istruttore.

Considera alcuni esercizi:

  1. Prendi una posizione sdraiata sulla schiena, piega i piedi, ruotali in cerchio. Piegare, piegare le braccia all'articolazione del gomito, stringere e riaprire le dita. Tutte le lezioni sono condotte ad un ritmo lento di 4-5 approcci.
  2. Sdraiati sulla schiena, piegati, raddrizza le gambe all'altezza del ginocchio, senza strapparti i piedi.
  3. Braccia lungo il corpo, facendo sollevamento, abbassando gli arti su e giù.
  4. La posizione di partenza è la stessa. Braccia piegate ai gomiti, gambe dritte, allungate, è necessario appoggiarsi sui gomiti, piegarsi nella zona toracica della cresta, senza sollevare il bacino. Da fissare in questa posizione per 3-5 secondi. Ripeti 4-6 volte.

massaggio

Le persone che hanno avuto una lesione del midollo spinale si consiglia di utilizzare un metodo di riabilitazione come il massaggio. La terapia ha un effetto benefico sui muscoli muscolari, fornisce il flusso di sangue alla zona interessata.

La manipolazione del massaggio include il massaggio tradizionale. Dovrebbe essere fatto esclusivamente da uno specialista. La procedura viene eseguita con movimenti lenti e senza contrasto, senza premere sull'area malata. Il massaggiatore esegue manipolazioni leggere su di esso, è possibile sfregarlo, ma senza una forte pressione. È desiderabile massaggiare l'area danneggiata, non applicare movimenti aggressivi.

Intervento chirurgico

In connessione con le indicazioni, viene utilizzato un metodo di trattamento chirurgico della colonna vertebrale. Consiste di:

  1. laminectomia;
  2. estrazione scheletrica;
  3. di decompressione;
  4. riduzione dei dischi vertebrali.

L'operazione consiste nel rimuovere un corpo non residente, correggendo la deformità, rimuovendo la pressione sui vasi. È inoltre necessario eseguire il rinnovo della struttura anatomica del canale spinale, i centri cerebrali. Per l'intervento chirurgico, le controindicazioni vengono eliminate con un trattamento intensivo. Il sistema cardiovascolare è ottimizzato, il gonfiore della corteccia cerebrale viene inibito, vengono prese misure preventive per eliminare l'infezione.

Video "Chirurgia delle lesioni del midollo spinale"

Come ripristinare il midollo spinale dopo ferite e lesioni, il seguente video lo dirà.

Lesione del midollo spinale: sintomi e guarigione

La lesione del midollo spinale è una delle lesioni più gravi riscontrate nella pratica clinica. In precedenza, la prognosi di tali lesioni era quasi sempre sfavorevole, i pazienti spesso morivano. Ma la medicina moderna consente nella maggior parte dei casi di salvare vite e ripristinare almeno una piccola parte delle funzioni perdute del midollo spinale.

È necessario avviare immediatamente l'aiuto alla vittima, ma sicuramente correttamente. Qualsiasi azione errata può essere mortale o significativamente compromettere il processo di recupero. Pertanto, tutti hanno bisogno di conoscere i segni della lesione del midollo spinale, per avere un'idea dei tipi di infortuni e delle previsioni sul recupero.

sintomi

La colonna vertebrale e il midollo spinale sono molto sicuri. In condizioni normali, è quasi impossibile danneggiarli, quindi una frattura spinale o altre lesioni che causano danni al midollo spinale è un evento raro. Questo di solito accade in situazioni di emergenza: un incidente stradale, un disastro naturale, una caduta da un'altezza, un proiettile o una ferita da coltello del midollo spinale. La natura della lesione e le possibilità di un completo recupero del midollo spinale dipendono dal meccanismo della lesione.

Qualsiasi dottore dirà di non aver mai incontrato due lesioni identiche a livello della colonna vertebrale e del midollo spinale. Ciò è dovuto al fatto che i sintomi e la prognosi relativi al recupero del midollo spinale differiscono significativamente in pazienti diversi a seconda della gravità della lesione, della sua posizione, delle caratteristiche del corpo e persino dell'umore.

Le principali differenze nei sintomi della lesione del midollo spinale dipendono dal tipo di danno osservato - parziale o completo. Il livello del midollo spinale, che è stato ferito, può essere determinato dalla posizione delle conseguenze. Importa anche se il danno aperto o chiuso è presente. Vengono considerati i seguenti sintomi, che sono tipici per la maggior parte dei pazienti con una diagnosi di lesione del midollo spinale.

Danno parziale

Con il danno parziale, solo una parte del tessuto cerebrale è ferita. Di conseguenza, alcune funzioni verranno salvate. Pertanto, i segni di danni al midollo spinale diminuiranno gradualmente se si fornisce immediatamente un trattamento adeguato.

Di solito nelle prime ore è impossibile stimare quanto sia grave la lesione e se vi siano fibre sopravvissute. Ciò è dovuto al fenomeno dello shock spinale. Poi, quando passa, diventa gradualmente chiaro quanta parte della materia cerebrale è sopravvissuta. Il risultato finale può essere visto solo in pochi mesi, e talvolta in 1-2 anni. Nel corso clinico, i medici distinguono quattro periodi, le loro caratteristiche sono elencate nella tabella, che può essere visto di seguito:

A diversi gradi di danno al midollo spinale, i sintomi e i tempi delle loro manifestazioni possono differire leggermente. Ma in ogni caso, durante i primi tre periodi la vittima dovrebbe trovarsi nel centro medico appropriato. Nel tardo periodo è anche importante ascoltare la guida dei medici.

Full gap

I sintomi della lesione del midollo spinale con la sua rottura completa nel periodo acuto si manifestano anche sotto shock spinale. Ma in futuro non c'è recupero nemmeno una parte delle funzioni perse. La parte del corpo sotto la lesione del midollo spinale rimane paralizzata. Questa opzione è possibile con danni sia aperti che chiusi.

Sfortunatamente, al momento, non è stata ancora sviluppata una tecnica che abbia permesso, chirurgicamente o meno, di riconnettere il corpo e gli arti con la parte principale del sistema nervoso centrale se si osserva una rottura completa del cervello. Pertanto, quando si conferma una diagnosi del genere, spesso sorgono problemi psicologici ed emotivi associati all'ansia del proprio futuro, della propria famiglia e un senso di impotenza, rendendo difficile l'adattamento sociale.

Classificazione delle lesioni

Ci sono diverse classificazioni che sono usate per caratterizzare la ferita. La più importante è la conoscenza di come e quanto la colonna vertebrale è danneggiata e in quale luogo si osserva la violazione dell'integrità delle fibre nervose. Questo può essere determinato mediante esame strumentale e ispezione.

Classificazioni diverse tengono conto di diversi parametri. Le seguenti sono le caratteristiche più comuni e quelle che sono importanti da sapere per comprendere la gravità delle condizioni della vittima.

Per posizione

La posizione della lesione determina quali nervi spinali non possono funzionare pienamente. La localizzazione della ferita deve essere registrata su una tessera sanitaria sotto forma di lettera e numero latino. La lettera indica la colonna vertebrale (C - cervicale, T - toracica, L - lombare, S - sacrale), e il numero della vertebra ed emerge dalla corrispondente apertura intervertebrale del nervo.

Esiste un legame diretto tra la natura del disturbo e il sito di danno alla colonna vertebrale e al midollo spinale:

  • Fino a 4 vertebre cervicali sono le lesioni più pericolose. Non c'è lavoro su tutti e quattro gli arti (tetraplegia centrale), le funzioni degli organi situati nella zona pelvica sono completamente disturbate, di solito non è possibile rilevare i segni di conservazione di almeno un certo tipo di sensibilità al di sotto del sito di lesione. Quando una rottura completa arresta il lavoro del cuore e dei polmoni, una persona può vivere solo se è collegata ad un apparato di supporto vitale.
  • Cervicale inferiore (5-7 vertebre) - non c'è sensibilità, la paralisi delle gambe si sviluppa nel tipo centrale, le mani nel tipo periferico, la sindrome del dolore pronunciata nel sito di lesione.
  • A livello di fino a 4 toracico - una violazione del cuore e dell'attività respiratoria, la funzione degli organi pelvici, il dolore radicolare.
  • 5-9 toracica - paresi degli arti inferiori con possibilità di mantenere una sensibilità profonda, interruzione del lavoro degli organi pelvici.
  • Regione toracica sotto la vertebra 9 - compromissione della sensibilità della metà del corpo (inferiore), paralisi flaccida delle gambe.
  • Dorso inferiore - paralisi talvolta flaccida delle gambe, la sensibilità è mantenuta, anche se non completamente, la funzione della vescica è parzialmente conservata, il dolore radicolare è molto spesso preoccupante.

Ma vale la pena ricordare che il possibile grado di recupero dipende non solo dal luogo del danno, ma anche dalla sua natura. Con danni minori e il giusto approccio alla riabilitazione, è possibile ottenere risultati migliori rispetto ai soliti indicatori per le lesioni di un tale accordo.

Dalla natura del danno

Spesso, quando si effettua una diagnosi, viene indicato anche il livello di danno alle strutture ossee della colonna vertebrale. Ma i traumi delle vertebre non corrispondono sempre in modo severo alla profondità del danno al midollo.

Per valutare la gravità della condizione relativa all'integrità delle strutture nervose, vale la pena considerare le seguenti differenze nelle caratteristiche:

  • Spremitura parziale di una vertebra o di un'altra struttura ossea, un corpo estraneo (può entrare nel canale spinale, se non ci sono solo ferite chiuse). In questo caso, i sintomi dipenderanno da quale parte del più danneggiato.
  • Rottura del midollo spinale a causa dell'impatto di un oggetto appuntito o di parte della vertebra, spremitura acuta (schiacciamento), un forte allungamento della lunghezza. Il rischio di rottura completa è molto alto se l'agente dannoso è acuto e di grandi dimensioni.
  • L'ematotelia è un'emorragia in una sostanza grigia che può comprimere le strutture nervose e distruggerle.
  • Commozione cerebrale del midollo spinale - il più delle volte accade quando colpisci la schiena senza disturbare l'integrità delle strutture ossee.
  • Edema - può esacerbare i sintomi o addirittura causare ulteriori danni. Può essere l'unico risultato di lesioni o combinato con danni meccanici.
  • Lesione del midollo spinale Di solito accade a forte colpo. La gravità delle lesioni varia, valutata dopo l'eliminazione dei sintomi dello shock spinale.
  • Contusione. Inoltre, manifesta uno shock spinale, ma le possibilità di recupero, sebbene in molti casi incomplete, sono ancora presenti.
  • Separazione della colonna vertebrale. Soffri le funzioni di cui è responsabile (mobilità o sensibilità).
  • La presenza di infezione Il rischio non è molto grande, se si osserva un danno chiuso. Ma se c'è una ferita aperta, gli agenti patogeni potrebbero facilmente arrivarci. È particolarmente pericoloso se l'oggetto che danneggia il midollo spinale è un corpo estraneo non sterile.

Parlare di tali caratteristiche è possibile solo dopo l'esame. Ma sono molto importanti da considerare quando si prevedono miglioramenti.

prospettiva

La prognosi per il trattamento di una lesione del midollo spinale e del midollo spinale dipende dalle caratteristiche del trauma, dall'età e dalla salute del paziente, dalla quantità di sforzo che lui e i medici sono disposti a mettere in recupero. Particolarmente importante è il periodo di riabilitazione con lesioni relativamente lievi. In questo caso, con azioni tempestive attive, è possibile il recupero completo e, in loro assenza, il deterioramento.

Possiamo notare le seguenti regolarità nella relazione tra la natura degli infortuni e le possibilità di recupero:

  • Debole danno. Ad esempio, una commozione cerebrale è possibile con i colpi alla colonna vertebrale. A causa di ciò, il suo edema può svilupparsi, i sintomi di disturbo di conduzione del midollo spinale si sviluppano, ma non vi è alcun danno meccanico, rotture del tessuto nervoso, fratture delle strutture ossee. In questo caso, tutti i sintomi scompaiono entro pochi giorni.
  • Danno parziale Quando si sviluppa uno shock spinale, si può osservare una condizione estremamente grave, ma poi le fibre sopravvissute iniziano nuovamente a svolgere le loro funzioni. Inoltre, a volte accade che le aree sopravvissute assumano alcune delle azioni che erano caratteristiche delle fibre danneggiate vicine. Quindi la mobilità e la sensibilità delle parti del corpo sotto la lesione del midollo spinale possono essere ripristinate quasi completamente.
  • Rottura completa, cotta In questo caso, è possibile solo la formazione di nuove reazioni riflesse, che saranno controllate esclusivamente dal midollo spinale.

In ogni caso, qualunque sia la diagnosi, è importante cooperare il più possibile con i medici al fine di prevenire lo sviluppo di conseguenze indesiderabili di un trattamento improprio e di non perdere tutte le possibilità di recupero. Per fare questo, puoi familiarizzare con il complesso degli eventi che i medici svolgono e scoprire perché ogni azione è necessaria.

Trattamento e riabilitazione

Quanto sarà completo il recupero del midollo spinale e quanto l'effetto rimarrà nel futuro dipende da molti fattori. Naturalmente, è molto importante prendere in considerazione la gravità della lesione e non aspettarsi che una persona sia in grado di muoversi come prima della ferita se gli è stata diagnosticata una rottura completa della sostanza cerebrale. Ma un approccio responsabile e azioni competenti di altre persone, medici e il paziente stesso possono almeno salvare delle vite. Inoltre, è stato notato che con un atteggiamento positivo, il recupero è più veloce, il tasso di scarico è migliore e le conseguenze della lesione sono minime rispetto ad altre.

Poiché le lesioni del midollo spinale sono molto pericolose, ogni periodo di trattamento è associato non solo al ripristino della salute, ma anche al salvataggio di vite in generale. Qualsiasi azione sbagliata può peggiorare significativamente le condizioni della vittima. Pertanto, anche coloro che non hanno nulla a che fare con la medicina, è importante sapere cosa è necessario e cosa non può essere fatto in tali situazioni.

Primi passi

Quanto completo il recupero della funzione del midollo spinale dipenderà in gran parte da ciò che accadrà nei primi minuti dopo che una persona è stata ferita. Nella maggior parte dei casi in questo momento ci sono persone che non sono addestrate a fornire il primo soccorso in tali situazioni.

Pertanto, è importante per tutti ricordare due semplici regole che sono sempre applicabili quando qualcuno è ferito ed è impossibile capire immediatamente quanto sia grave la sua condizione:

  1. Chiamare immediatamente un'ambulanza, specificando i dettagli del motivo della chiamata, la natura approssimativa della lesione. Assicurati di menzionare che la vittima è incosciente se questo è il caso.
  2. Non toccare, non cercare di muovere la persona o cambiare la sua postura, non rimuovere l'oggetto che è traumatico per lui, soprattutto se è evidente che si è verificata una frattura vertebrale. Nessuno sa quale sia il suo midollo spinale. In caso di movimento infruttuoso, è facile trasformare il danno parziale in una completa interruzione, privando così una persona della speranza di poter camminare di nuovo. Cioè, il danno da azioni sbagliate può essere maggiore rispetto alla lesione stessa.

Il resto dovrebbe essere assistito da specialisti. Hanno attrezzature e strumenti speciali che aiuteranno a portare una persona in ospedale senza il rischio di peggiorare le sue condizioni, fissare la frattura in uno stato stazionario. Introducono anche immediatamente i neuroprotettori, sostanze che impediscono l'autodistruzione della sostanza cerebrale che può verificarsi durante lo spinale.

Nell'ospedale

Il trattamento delle lesioni del midollo spinale viene effettuato esclusivamente in ambiente ospedaliero. Di solito il paziente è in terapia intensiva per diversi giorni. Quando una persona riprende conoscenza, ha sempre bisogno di cure, che possono essere fornite solo in ospedale.

Sequenza approssimativa di azioni necessarie per il recupero:

  • Ispezione ripetuta (la prima è effettuata dal personale dell'ambulanza). Controlla la presenza di sensibilità e riflessi.
  • L'introduzione di antidolorifici, neuroprotettori, se necessario (ad esempio, se c'è una frattura aperta della colonna vertebrale) farmaci antibatterici.
  • Introduzione di un catetere nella vescica.
  • Nella maggior parte dei casi, l'intervento chirurgico con il restauro delle strutture ossee è indicato se è presente una frattura della vertebra o dei suoi archi.
  • Aftercare: massaggio per la prevenzione delle contratture, cura della pelle per la prevenzione delle piaghe da decubito e, se necessario, assistenza nell'attuazione della defecazione e della minzione.
  • Fisioterapia.
  • Esercizi per gli arti, passivi o attivi, a seconda delle capacità del paziente.

Dopo che la condizione è stabilizzata e il benessere del paziente migliora così tanto che non ha bisogno di assistenza medica costante per ripristinare la sua salute, viene dimesso a casa. Questo succede non prima di 3 mesi.

Estratto - solo il primo risultato sulla strada della ripresa. Questo non può fermarsi.

Dopo la dimissione

La riabilitazione dopo una lesione del midollo spinale è un processo molto lungo. Dura almeno un anno Durante tutto questo tempo è importante non perdere nessuna misura di riabilitazione che verrà offerta dai medici. Questo vale sia per il recupero fisico che per quello sociale. Sarà necessario abituarsi al fatto che alcune azioni dovranno ora essere fatte in un modo completamente diverso. E a volte potrebbe essere necessario chiedere aiuto a qualcuno vicino.

Tutti i miglioramenti che si verificheranno si verificheranno gradualmente. A volte all'inizio del periodo di recupero, una persona riceve scarsi movimenti, anche se vengono conservate le necessarie fibre nervose. Ciò è dovuto al fatto che i muscoli e le articolazioni possono "dimenticare" come esercitare le loro funzioni se non sono stati coinvolti per molto tempo. Non aver paura di questo, devi semplicemente insegnare loro a lavorare, e dopo un po 'di tempo il movimento sarà dato senza difficoltà.

Trauma (rottura) del midollo spinale umano - quali sono le conseguenze?

contenuto:

Il midollo spinale è uno degli organi umani più protetti. È, per così dire, sospeso nel liquido cerebrospinale su sottili smagliature, che gli consente di compensare scosse e urti, e il tessuto connettivo rigido lo protegge dall'esterno. Allo stesso tempo, è protetto da vertebre molto forti e da una struttura muscolare. È abbastanza difficile danneggiare una tale struttura, e con la normale vita misurata è quasi impossibile. Anche i colpi fortissimi alla zona spinale vengono generalmente gestiti in sicurezza, sebbene contribuiscano allo sviluppo di varie malattie croniche, ma senza causare gravi danni.

Le lesioni del midollo spinale portano alle conseguenze più spiacevoli

Ma in alcune situazioni, anche questa costruzione estremamente resistente non resiste al carico e si rompe. In una tale situazione c'è il rischio che i frammenti della vertebra danneggiata vengano pressati nel midollo spinale. Una lesione del midollo spinale conduce alle conseguenze più spiacevoli, mentre le sue manifestazioni successive dipendono dal sito specifico della lesione. In alcune situazioni, è possibile una rottura anatomica del midollo spinale e la persona viene immediatamente messa di fronte a manifestazioni di questo problema, in altri casi la situazione risulta essere allungata nel tempo. Quindi, prima le cellule pizzicate muoiono, quindi, a causa della mancanza di ossigeno, alcuni dei loro "fratelli" vengono aggiunti a loro. E poi viene lanciato il meccanismo dell'apoptosi - questo è un tipo di programma che viene definito dalla natura stessa. Di conseguenza, un'altra parte delle cellule perisce e la persona affronta la stessa lacuna, che si è rivelata solo "ritardata".

Circa le cause e le conseguenze delle lesioni del midollo spinale

È chiaro a tutti che nella vita normale è abbastanza difficile subire un danno così pesante. Ma in alcune situazioni estreme, la colonna vertebrale umana riceve un carico così grande che semplicemente non regge. Potrebbe essere:

  • incidente d'auto. Sono gli incidenti automobilistici che sono la causa più comune di danno di tale gravità. Allo stesso tempo, i pedoni e gli automobilisti sono feriti. E il più pericoloso è guidare una moto - non c'è schienale posteriore che possa ridurre il rischio di lesioni;
  • cade da un'altezza. Non importa se è caduta accidentale o intenzionale - il rischio di ottenere danni è altrettanto grande. Per gli atleti, gli amanti delle immersioni da un'altezza e il salto con una corda, questo motivo è il più comune. Esiste anche una diagnosi del genere: "infortunio subacqueo", in cui la spina dorsale è ferita nella regione cervicale (all'estero, tuttavia, si chiama "ferita russa", a suggerire il coraggio sfrenato dei nostri concittadini riscaldato dall'alcol);
  • lesioni in condizioni straordinarie e domestiche. I danni subiti durante cadute infruttuose su ghiaccio o pavimento scivoloso, cadute da scale, ferite da coltello e proiettili, ecc., Rientrano in questa categoria, ma è anche una causa abbastanza comune, ma è più comune nelle persone anziane.

Caduta dall'alto è una causa comune di tali lesioni.

Il midollo spinale o il midollo spinale feriti o infortunati in una tale situazione hanno spesso conseguenze molto gravi. Naturalmente, nei casi in cui si verifica il danno e la morte di poche cellule, non accade nulla di terribile. Dopo un po 'di tempo, le loro funzioni "intercettano" i segmenti vicini, ripristinando così temporaneamente il lavoro alterato dei muscoli o degli organi interni. Tuttavia, anche in questa situazione, tutto non è sempre così liscio, se dopo un po 'inizia il meccanismo dell'apoptosi, ma per qualche tempo una vita relativamente normale è garantita a una persona..

La situazione è molto più complicata se c'è una rottura, in cui i percorsi di conduzione sono distrutti, il cui compito era quello di collegare diverse sezioni e frammenti del midollo spinale in un'unica struttura. In questo caso, la persona vivrà a causa del fatto che cuore e polmoni sono "controllati" separatamente, come gli organi più "critici" del corpo umano (tuttavia, gravi lesioni della regione cervicale a volte interrompono questa connessione, che porta alla morte). Ma il lavoro dell'intero corpo umano per qualche tempo sarà bloccato a causa di uno shock spinale.

Cos'è lo shock spinale?

Il midollo spinale reagisce a suo modo a un grave infortunio - semplicemente "si spegne". Per qualche tempo, puoi dimenticare la sua esistenza, motivo per cui una persona avrà normalmente solo un cuore e dei polmoni, che da qualche tempo lavorano "autonomamente". Questa condizione è chiamata shock spinale. Va detto che in precedenza tale condizione era equivalente a una condanna a morte, poiché anche i migliori medici consideravano impossibile la guarigione e non sapevano come superare le varie sindromi del midollo spinale che si dovevano affrontare se la persona avesse ancora un periodo di shock spinale.

Ora questa condizione è stata studiata abbastanza bene, sono noti i termini approssimativi dell'uscita del paziente da questo stato (diverse settimane). Allo stesso tempo, poiché i muscoli non funzionano e iniziano gradualmente atrofizzarsi, hanno imparato a mantenerli in buona forma con l'aiuto di una terapia speciale, che prevede l'uso di impulsi elettrici. Allo stesso tempo, tale terapia non dovrebbe essere troppo intensa, non dovrebbe essere avviata troppo presto, perché c'è il rischio di lesioni aggiuntive al midollo spinale.

Quando lo shock spinale passa, il corpo umano può essere diviso in due parti - controllate consapevolmente (situate sopra il sito della lesione) e autonome (sotto il sito della lesione). Con questo, in sostanza, inizia la fase di recupero.

Qual è il trattamento subito dopo l'infortunio?

Ogni secondo di ritardo è la morte.

Tutto ciò che dovrebbe accadere immediatamente dopo una lesione spinale può essere descritto in una sola parola: "Immediatamente!". Ogni secondo di ritardo è la morte di molte più cellule nervose, il che significa che si sta avvicinando un possibile stato di rottura anatomica completa del midollo spinale, in cui non è più possibile ripristinare il lavoro di quegli organi e muscoli che sono sotto il livello del danno. Pertanto, vengono introdotte quasi immediatamente dosi importanti di farmaci che supportano il lavoro delle cellule danneggiate, un'operazione immediatamente eseguita, il cui compito principale è quello di rimuovere frammenti e frammenti di una vertebra danneggiata che traumatizza il cervello.

Dopo questo, è necessario provare a ripristinare (per quanto possibile) la circolazione del sangue e fissare la sezione danneggiata della colonna vertebrale in uno stato stazionario. Dovrebbe essere chiaro che ritardare l'operazione porterà a conseguenze irreversibili, perché tutte le azioni necessarie in una tale situazione, i medici si comportano il più rapidamente possibile.

Dopo di ciò, il paziente dovrà passare diverse settimane in uno stato di shock spinale quando non controlla il proprio corpo. Naturalmente, l'intestino e la vescica in questo momento non funzionano normalmente, quindi è necessaria una costante cura del paziente.

Come è il recupero?

Il recupero del midollo spinale inizia dal momento in cui termina lo shock spinale. Più precisamente, il ripristino delle cellule nervose inizia ancora prima, ma solo da questo punto i medici possono valutare la situazione più o meno obiettivamente. Inizialmente, la situazione corrisponde alla divisione del corpo umano in parti gestibili e autonome, ma se lo spazio non era completo, allora c'è la possibilità di ripristinare il lavoro di alcuni organi e muscoli situati al di sotto del livello di lesione.

Il processo di recupero è molto lungo, poiché i processi nervosi si riprendono molto lentamente. E il paziente dovrà aspettare molto tempo. Ma entro pochi mesi, le funzioni "sopravvissute" torneranno gradualmente, quindi potrebbe ben essere che una persona possa nuovamente sentire le sue gambe, camminare e persino controllare il lavoro dei suoi organi interni. Tutto ciò che non è stato recuperato può essere considerato perso. Di solito, il termine "definitivo" è di un anno e mezzo.

Inizialmente, il medico può suggerire la probabilità di recupero di alcune funzioni del corpo, osservando i risultati della risonanza magnetica. Se il danno è grande, fino a una rottura completa, non c'è nulla da attendere per miglioramenti, poiché non c'è nulla da ripristinare - le connessioni non sono danneggiate, ma semplicemente distrutte. Quindi, è necessario abituarsi alla nuova vita, adattarsi ad essa. E non dovresti credere a coloro che promettono di "rimettere in piedi" un tale paziente - è fondamentalmente impossibile.

"Hai dimenticato come usare"

Questa strana frase è una traduzione letterale dal nome inglese di un fenomeno scoperto di recente, che si trova spesso con gravi lesioni spinali. La sua essenza è abbastanza semplice e ovvia.

Hai solo bisogno di "svegliare" la connessione per dormire.

L'uomo è stato in shock spinale per diverse settimane. Poi c'è un graduale ripristino dei legami danneggiati nel midollo spinale. Tutto questo è un tempo in cui una persona non può muoversi, ad esempio, con le gambe. E ora, dopo quasi due anni, i legami sono stati ripristinati, ma la persona continua a non camminare. La ragione è semplice: le connessioni, sebbene siano state ripristinate durante questo periodo, ma a causa del fatto che non sono state utilizzate per tutto questo tempo, semplicemente "si sono addormentate". Questo ricorda in qualche modo l'atrofia dei muscoli che una persona non usa.

Sembra che il compito non sia troppo difficile - devi solo "svegliare" le connessioni dormienti, farle funzionare. Ma è piuttosto difficile da fare, e anche i metodi che permettono di "lanciare" un simile processo sono apparsi di recente. Non sono ancora così ben sviluppati, dal momento che gli specialisti devono spesso sviluppare simulatori e sistemi di incentivi speciali per ogni caso specifico.

La base di questo metodo è il metodo di stimolazione elettrica, che è combinato con il lavoro sui simulatori. Con lui, il lavoro degli arti di una persona è combinato con speciali impulsi elettrici che fanno contrarre e spostare i muscoli. Così, il lavoro dei canali "dormienti" nel midollo spinale viene gradualmente attivato, e dopo un po 'la persona può già alzarsi e andare.

A proposito, potresti anche essere interessato ai seguenti materiali GRATUITI:

  • Libri gratuiti: "TOP 7 esercizi dannosi per esercizi mattutini, che dovresti evitare" | "6 regole di stretching efficace e sicuro"
  • Restauro delle articolazioni del ginocchio e dell'anca in caso di artrosi - video gratuito del webinar, che è stato condotto dal medico di terapia fisica e medicina sportiva - Alexander Bonin
  • Lezioni gratuite per il trattamento del mal di schiena da un medico certificato di terapia fisica. Questo medico ha sviluppato un esclusivo sistema di recupero per tutte le parti della colonna vertebrale e ha già aiutato più di 2.000 clienti con vari problemi alla schiena e al collo!
  • Vuoi imparare come trattare un nervo sciatico? Quindi guarda attentamente il video a questo link.
  • 10 componenti nutrizionali essenziali per una colonna vertebrale sana - in questo rapporto imparerai quale dovrebbe essere la tua dieta quotidiana in modo che tu e la tua colonna vertebrale siete sempre in un corpo e uno spirito sani. Informazioni molto utili!
  • Hai l'osteocondrosi? Quindi raccomandiamo di esplorare metodi efficaci di trattamento dell'osteocondrosi lombare, cervicale e toracica senza farmaci.

Il processo di recupero della colonna vertebrale e del midollo spinale

La prevalenza delle lesioni spinali è piuttosto elevata e, secondo alcuni studi, rappresenta circa il 10% di tutte le lesioni del sistema muscolo-scheletrico. Le lesioni spinali sono spesso accompagnate da danni al midollo spinale.

Cause e conseguenze delle lesioni

Per ferire la colonna vertebrale non è così difficile. Al momento del passaggio attraverso il canale del parto, il bambino per la prima volta rischia di ferirsi.

Giudicare possibili lesioni spinali nella maggior parte dei casi può essere basato su ciò che ha causato il suo danno. Ad esempio, durante un incidente automobilistico, i passeggeri subiscono in primo luogo la sezione cervicale. Lo stesso danno è tipico per subacquei e motociclisti incuranti. Una caduta da un'altezza sulla schiena è irta di una frattura della spina toracica o pelvica inferiore e anche il calcagno ne soffre.

La gravità del danno può variare da una lesione lieve a una frattura complessa con lesione del midollo spinale. Il tipo di lesione dipende dalla forza dell'impatto e dall'area di impatto. Qualsiasi incidente in cui la colonna vertebrale è stata danneggiata, specialmente se l'integrità del midollo spinale è rotto, è molto grave. Un terzo dei pazienti con tali lesioni muore, l'80-90% rimane disabile. Le lesioni del midollo spinale nella regione della colonna vertebrale cervicale sono particolarmente spesso fatali. La morte può verificarsi a causa di arresto circolatorio o respiro ancora sulla scena. In futuro, complicazioni come problemi urologici, piaghe da decubito con ulteriore avvelenamento del sangue o polmonite ipostatica possono essere la causa della morte per un paziente con una lesione del midollo spinale.

Le conseguenze che si verificano dopo una lesione alla colonna vertebrale e al midollo spinale sono strettamente correlate alla rapidità con cui è stato fornito il primo soccorso e in che misura è stato eseguito correttamente. L'intervento improprio può solo aggravare la situazione del paziente.

Vale la pena essere preparati per il fatto che la riabilitazione è un processo lungo e difficile. Richiederà molto sforzo alla vittima, quindi molti specialisti sono coinvolti nel recupero del paziente: uno psicologo, un neurochirurgo, un traumatologo, un riabilitatore.

Il periodo di trattamento e recupero

Come può una persona ferire la colonna vertebrale

Il trattamento delle lesioni del midollo spinale e del midollo spinale inizia con il primo soccorso fornito. Quanto prima è fornito, maggiori sono le possibilità di una persona di preservare l'integrità del midollo spinale e prevenire la sua completa rottura anatomica. Una rottura completa del midollo spinale porterà al fatto che il funzionamento di tutti gli organi situati al di sotto del livello del midollo spinale viene disturbato e il loro recupero sarà impossibile. Per questo motivo, preparazioni speciali vengono introdotte senza indugio alla vittima, che mantiene la vitalità delle cellule del midollo spinale e subito subiscono un intervento chirurgico. È molto importante rimuovere tutte le schegge e i detriti spinali che interferiscono con il corretto funzionamento del midollo spinale. Quindi i medici cercano di normalizzare il processo di circolazione del sangue, dopo di che riparano la sezione danneggiata della colonna vertebrale in modo che sia a riposo e non sottoposta a stress.

La riabilitazione e il processo di recupero del midollo spinale, così come la colonna vertebrale dopo un intervento di successo inizieranno immediatamente, ma sarà possibile valutare l'entità del danno e prescrivere ulteriori trattamenti solo dopo lo shock spinale, perché la vittima non è in grado di controllare il suo corpo e sentirlo.

I processi nervosi vengono ripristinati molto lentamente, quindi dopo che lo shock spinale è passato, il corpo sarà diviso in una parte controllata e in una autonoma per un lungo periodo. Se il midollo spinale è stato parzialmente danneggiato, la sensibilità degli arti e il controllo sul funzionamento degli organi situati al di sotto del sito della lesione inizieranno gradualmente a ritornare. Con una rottura anatomica completa del recupero del midollo spinale è impossibile. Nessuna terapia può riparare un midollo spinale completamente rotto. In tale situazione, sono necessarie ginnastica ed esercizi per prevenire la formazione di piaghe da decubito e il ristagno di sangue. Il periodo massimo che i medici danno per il ritorno delle funzioni sopravviventi è di 2 anni. Quelle funzioni del corpo che non sono tornate alla normalità dopo questo periodo sono considerate completamente perse.

A volte la mobilità degli arti non ritorna a causa del fatto che la riabilitazione per il recupero era sbagliata. La vittima dovrebbe fare ogni sforzo, fare terapia fisica, eseguire tutti gli esercizi prescritti per mantenere i muscoli in forma. In caso contrario, il trattamento medico sarà inutile a causa del fatto che l'immobilità del corpo porterà ad atrofia muscolare.

La ginnastica medica e altre attività non dovrebbero essere interrotte fino al completo recupero.

Tipi di danni

In conformità con la lesione, il trattamento è prescritto. Quanto più seriamente la colonna vertebrale e il midollo spinale sono danneggiati, tanto più difficile e lungo sarà il processo di riabilitazione.
Lesioni spinali secondo la natura della lesione:

Principali segni di lesione spinale

  • contusioni;
  • distorsione - rottura completa o lacerazione parziale dei legamenti e dei sacchi delle articolazioni vertebrali (senza spostamento);
  • fratture dei processi trasverso e spinoso; fratture degli archi delle vertebre; fratture dei corpi vertebrali; dislocazioni e sublussazioni delle vertebre; frattura con lussazione; spondilolistesi - lo spostamento delle vertebre, che si verifica a causa della distruzione dell'apparato legamentoso (spostamento graduale).

In generale, è pratica comune in medicina distribuire il danno alla colonna vertebrale a:

  • complicato (quando il midollo spinale è danneggiato);
  • non complicata;
  • stabile (la lesione non si deforma e non aggrava la situazione);
  • instabile.

Lesione del midollo spinale:

  • reversibile (concussione);
  • irreversibile (contusione, contusione);
  • compressione del midollo spinale (schegge, detriti, nucleo pulpare, frammenti di legamenti, edema, ematoma).

Affinché il corpo inizi a funzionare, deve essere costantemente mantenuto in forma. La riabilitazione è il duro lavoro della vittima e di un gruppo di specialisti medici.

Riabilitazione dopo lesione del midollo spinale

Non sempre il trattamento della colonna vertebrale danneggiata richiede misure radicali. Con piccoli lividi e lesioni stabili, è sufficiente osservare il riposo a letto, fare massaggi, procedure di calore ed esercizi per mantenere le capacità funzionali dei tessuti connettivi.
Lividi più complessi che non richiedono un intervento chirurgico, soggetti a un metodo di trattamento conservativo. La deformità vertebrale viene corretta riposizionando o stirando le vertebre. Per questo, un colletto o un corsetto speciale viene messo sull'area danneggiata.
A volte un'operazione chirurgica può essere prescritta se i metodi di trattamento conservativi non danno un risultato positivo o se è necessaria la ricostruzione delle vertebre danneggiate.
Se ci sono tutti i segni di gravi lesioni spinali e lesioni del midollo spinale, allora la chirurgia è l'unica soluzione corretta. L'operazione tempestiva consente di risparmiare non solo la vita del paziente, ma riduce anche la percentuale della probabilità di ulteriori complicazioni.

Il recupero della colonna vertebrale con una lieve lesione del midollo spinale inizia con i primi giorni di degenza ospedaliera. Al paziente vengono prescritti esercizi di respirazione e terapia fisica. La seconda settimana del periodo di riabilitazione è supportata da un ulteriore complesso di terapia medica: massaggio, riscaldamento, ginnastica leggera e ginnastica (selezionato individualmente in base alla ferita ricevuta), è consentito spostare gli arti in modo indipendente.

Legame spinale a frattura

Lesioni del midollo spinale più complesse richiedono più tempo di riabilitazione. Dopo l'operazione per correggere le deformità delle vertebre e rilasciare il midollo spinale dagli elementi che lo comprimono, il paziente deve rimanere immobile in modo che le vertebre si rafforzino, i tessuti danneggiati crescano insieme e i processi nervosi inizieranno a rigenerarsi. L'ulteriore trattamento e il ripristino delle capacità motorie del corpo dipenderanno in misura maggiore dalla determinazione del paziente e dalla sua volontà di muoversi autonomamente.

Spiegare come ripristinare la colonna vertebrale e il corpo dopo una lesione grave, può solo un medico, basandosi su singoli indicatori dello stato di salute del paziente. Un'ulteriore riabilitazione dovrebbe avvenire sotto la supervisione di medici riabilitativi. Il rifiuto dei servizi medici e l'autotrattamento spesso non danno risultati e talvolta portano a complicazioni. Questo vale per quei casi in cui gli esercizi wellness e la ginnastica sono scelti in modo errato (in questo caso) o vengono eseguiti con eccessivo zelo (carico eccessivo).

La medicina offre una vasta gamma di servizi terapeutici che consentono di mettere rapidamente il paziente in piedi. Esistono centri di assistenza specializzati per persone con disabilità. Uno dei metodi efficaci fino ad oggi è la stimolazione elettrica dei muscoli. Quando si esercita su un simulatore, i muscoli del paziente sono ulteriormente stimolati da impulsi elettrici che li inducono a contrarsi. L'impulso elettrico colpisce le terminazioni nervose addormentate del midollo spinale e contribuisce alla loro attivazione, e gli esercizi di ginnastica e fisioterapia migliorano l'attività muscolare.

La riabilitazione comprende un ciclo di farmaci e ormoni anabolici, la cui azione è volta ad accelerare la rigenerazione cellulare e le terminazioni nervose, migliorando la circolazione sanguigna e i processi intracellulari.

Esercizi e ginnastica medica dovrebbero essere eseguiti malati non solo in un centro di riabilitazione, ma anche a casa. La cosa principale - per rispettare tutte le raccomandazioni del medico.

Grazie alla nuova ricerca nel campo della neurochirurgia, che si basa sul trapianto di tessuti embrionali, molto presto la medicina sarà in grado di offrire metodi di trattamento più efficaci, permettendo di ripristinare i segmenti interessati del midollo spinale.

Recupero dopo rottura del midollo spinale

Il danno al midollo spinale non è un evento comune, perché è precisamente sotto la protezione del sistema muscolare e delle ossa della colonna vertebrale. Tuttavia, in medicina ci sono casi di problemi come la rottura del midollo spinale, che minaccia con una massa di conseguenze negative per la salute umana e l'attività vitale.

La patologia può risultare in disabilità, poiché nel processo di rottura della sensibilità e della motilità dell'area che si trova al di sotto della lesione si perde. In questo caso, il paziente ha una mente chiara e una mente sobria, può partecipare a periodi inattesi di ipertensione, paralisi o areflessia.

C'è la possibilità di correggere qualsiasi situazione, se si valuta in tempo la gravità del problema e si inizia la diagnosi e il trattamento in modo tempestivo. In caso di ignorare il problema, una persona può iniziare un processo irreversibile di conseguenze.

All'inizio della patogenesi, le cellule direttamente strangolate e malate muoiono, e solo allora, a causa della mancanza di ossigeno, adiacente alla zona interessata. Ecco perché, ritardando il trattamento del divario, è possibile ottenere una prognosi avversa dei medici in seguito.

Cause e conseguenze

Un tale fastidio può verificarsi solo dopo una lesione grave, quando il carico sulla colonna vertebrale è così grande che non può farcela. Le ragioni del divario potrebbero essere:

  • Autunno. A causa di una caduta intenzionale o di un incidente, è possibile non calcolare le forze e danneggiare la spina dorsale, la colonna vertebrale. Casi molto frequenti di caduta da un'altezza, soprattutto nel periodo estivo nel processo di ricreazione attiva. Non osservando le elementari misure di sicurezza, a riposo in cerca di intrattenimento estremo, utilizzare bungee jacks, scogliere, scogliere per le immersioni. Tali hobby possono finire con una frattura e, nel migliore dei casi, limitarsi a intonacare o steccare;
  • Incidenti stradali, infortuni dovuti a eventi sportivi, lotta. Sulle strade e nelle arene sportive, situazioni del genere non sono inusuali. Molto spesso, le azioni disperate e sprezzanti non finiscono nel modo migliore, perché possono lasciare una persona disabile;
  • Lesioni domestiche, incidenti. Può essere a casa o per strada e nessuno è immune da tali incidenti. In inverno, molte persone soffrono durante le condizioni ghiacciate, soprattutto gli anziani, la cui riabilitazione e riabilitazione del midollo spinale è significativamente ritardata a causa dell'età.

A volte solo un paio di cellule del midollo spinale sono danneggiate, le cui funzioni raccolgono rapidamente segmenti adiacenti, distribuendo il carico in modo uniforme. Ma ci sono casi di distruzione di percorsi che collegano i vari frammenti del cervello insieme, assicurando la loro interazione e un funzionamento efficace. I sistemi interni continueranno a fare il loro lavoro, ma il corpo umano non avrà questa opportunità a causa dello shock spinale causato dalla rottura. A volte queste connessioni sono così infrante che solo un risultato è fatale.

sintomatologia

Il principale e unico sintomo della lesione del midollo spinale è lo shock spinale. Come risultato del suo aspetto, non solo viene disattivata l'area interessata della colonna vertebrale, ma anche il lavoro dell'intero organismo e dei sistemi di supporto vitale viene interrotto. Il battito cardiaco e la ventilazione polmonare avvengono autonomamente.

È impossibile prevedere la durata di tale stato, ma in medicina tali casi sono considerati il ​​rischio di un'attività vitale a breve durata dell'organismo. E anche per coloro che riescono a uscire da questo stato, la vita è prevista per un breve e pieno di conseguenze negative, perché le complicazioni per il corpo possono essere fatali.

Shock spinale: cos'è?

In questo stato, il cervello è semplicemente spento, il lavoro autonomo del cuore e dei polmoni aiuta una persona a mantenere il corpo e le funzioni vitali. In precedenza, lo shock spinale era considerato in medicina come una condanna a morte, una cura da questo stato era impossibile, non c'erano modi e mezzi per uscirne.

La medicina moderna oggi ha molti strumenti e metodi diversi per la diagnosi, il trattamento e la riabilitazione dello shock spinale.

Uno studio dettagliato dei sintomi, la relazione causale consente di costruire un chiaro piano d'azione per l'assistenza operativa. Viene eseguita una speciale terapia elettrica di impulso per supportare il tono muscolare, escludendo l'atrofia e la completa immobilizzazione. Ma per evitare di aumentare i sintomi, tale terapia non viene utilizzata immediatamente, ma solo dopo un po 'di tempo.

Dopo il ritiro dello shock spinale, il corpo umano è diviso in due componenti: coscientemente controllati e autonomi. Da questo punto in poi iniziano le misure di riabilitazione e il ripristino del funzionamento dell'intero organismo.

Misure diagnostiche

Inizialmente, la diagnosi deve passare un esame neurochirurgico da uno specialista, che deve valutare le condizioni del paziente e dare una prognosi. Successivamente, viene esaminato lo stato della colonna vertebrale, viene rivelata la lesione principale, sono previste la gravità della patologia e la durata di tale processo.

Con l'aiuto della puntura lombare, viene misurato l'indicatore della pressione del liquore, che è molto importante nel processo di ricerca del divario. I raggi X sono anche presi per scoprire dall'immagine le deviazioni nel processo di struttura e funzionalità.

Se necessario, possono eseguire test liquorodinamici, mielografia e altri metodi diagnostici.

trattamento

Il trattamento di questa lesione dovrebbe iniziare immediatamente dal primo minuto del danno cerebrale, poiché questo processo patologico si sviluppa molto rapidamente e le sue conseguenze non sono solo dolorose, ma anche pericolose per la vita umana. Solo quando si adottano misure operative c'è la possibilità di mantenere la mobilità e di non rimanere su una sedia a rotelle, perché le cellule nervose della zona interessata muoiono ogni secondo, e non c'è modo di ripristinarla.

A causa della rottura del midollo spinale, tutto ciò che si trova al di sotto dell'area colpita interrompe il suo lavoro. Gli organi situati in quest'area sono quasi impossibili da riparare. Ecco perché il trattamento inizia con grandi dosi di vari farmaci che contribuiscono al mantenimento artificiale delle funzioni e dei processi vitali dell'organismo colpito, seguito da un intervento chirurgico d'urgenza.

Durante l'operazione, il chirurgo rimuove tutte le particelle che danneggiano l'area interessata del cervello, ripristina la perdita di sangue. Tutte le misure sono eseguite molto rapidamente per l'efficienza del processo.

Misure correttive

Nel corso del recupero, è necessario ripristinare le funzioni del corpo precedentemente perse, avviare il lavoro di tutti i sistemi di supporto vitale, per far tornare i muscoli al lavoro. Il periodo di recupero inizia con la partenza dello shock spinale, ma le cellule nervose iniziano a riprendersi prima. Esiste la possibilità che le funzioni perse degli organi situati al di sotto dell'area interessata vengano ripristinate, ma solo se il divario era incompleto. Se l'infortunio è stato grave, allora non c'è possibilità di un completo recupero.

Le misure di recupero possono essere ritardate a lungo, poiché questo processo richiede durata e pazienza, perché i processi nervosi sono suscettibili di recupero molto lentamente. Solo dopo i primi due mesi saranno visibili i primi risultati, le funzioni perdute, la sensibilità e il controllo di alcuni processi nel corpo inizieranno a tornare alla persona. Tutto ciò che non recupera durante questo periodo o che non inizia a manifestarsi può essere considerato permanentemente perso. Il tempo medio di recupero è di circa un anno e mezzo.

Se il paziente ha una rottura cerebrale completa, non puoi contare sul recupero, confortando le speranze dei tuoi cari. Qualsiasi terapia in questo caso sarà impotente nella lotta per la salute umana. Molte delle funzioni saranno perse per sempre, e se non si manifestano per 2 anni, non ha senso combattere per loro. È probabile che una persona sia disabilitata, quindi è necessario coordinare il più efficacemente possibile per contrastare la stagnazione del sangue e la comparsa di piaghe da decubito. Per fare questo, usa esercizi speciali o ginnastica.

In alcuni casi, la sensibilità e la mobilità degli arti non ritorna per colpa di misure di riabilitazione inefficaci. Pertanto, è importante trasmettere al paziente che deve concentrare tutte le sue forze per lottare per un futuro sano, fare sforzi, non mancare la terapia fisica e soddisfare tutte le istruzioni dei medici. Altrimenti, né la terapia farmacologica né la terapia fisiologica daranno risultati, che porteranno all'atrofia muscolare e alla completa immobilizzazione.